Jump to content

Recommended Posts

Questa nuova discussione per parlare della mitica raccolta del grano negli Stati Uniti. Raccolta che dura mesi e che vede colonne di mietitrebbie (e relativi mezzi per la logistica) partire dagli stati del sud per salire via via fino al nord.

Abbiamo il nostro Amico Miky6920S che vi ha partecipato, quindi attendiamo il suo contributo.

Ritengo che per ogni Appassionato di meccanica agraria la "stagione dei raccolti" negli Usa possa impersonare il massimo della soddisfazione ed appagamento.

Vedere queste colonne di mezzi solcare le strade americane "alla caccia del cliente" per mesi, camion trasporti eccezionali come da noi mai si vedranno, barre di taglio tipo macdon a tappeti da 12 metri etc etc.

 

Allego alcuni filmati che ritengo molto belli:

 

 

Ecco il sito del Contoterzista in oggetto: Johnson Harvesting Inc.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

che spettacolo...negli USA ci sono stato ma purtroppo non ho potuto assistere a scene del genere,però vedo confermato in questi video il senso di gigantismo che hanno gli americani...da noi andare in giro con mezzi simili sarebbe impossibile,non si svolterebbe al primo incrocio! Certo anche gli operai che operano in queste mega aziende credo facciano una vita molto particolare,li vedo un pò come dei nomadi,visto che di sicuro trascorreranno diversi giorni fuori di casa!

Certo però non hanno la varietà paesaggistica e l'alternarsi di colture della nostra ITALIA!!!

Comunque sentire le impressioni di chi ha vissuto dal vivo questa esperienza ed è entrato in quel mondo sarebbe mooolto interessante!

Share this post


Link to post
Share on other sites

vi invito a visitare il mio canale di youtube miky6220 dv troverete due video inerenti a qll che ho vissuto... se avete domande fatele pure...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccoi video di miky che ringrazio per renderci partecipi delle sue avventure USA.

 

 

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stupendi paesaggi e sopratutto le trebbie ,come mai negli usa a trebbiare non è che sia un nuovo tipo di viaggio organizzato ,perche se è cosi mi prenoto subito gia da ora per la prossima trebbiatura!

Apparte gli scherzi come mai tutti gli operai vengono da nazioni e stati differenti e di chi sono le trebbie e le varie attrezature?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stupendi paesaggi e sopratutto le trebbie ,come mai negli usa a trebbiare non è che sia un nuovo tipo di viaggio organizzato ,perche se è cosi mi prenoto subito gia da ora per la prossima trebbiatura!

Apparte gli scherzi come mai tutti gli operai vengono da nazioni e stati differenti e di chi sono le trebbie e le varie attrezature?

 

ecco qst sono tt domande che mi sono posto pure io prima di partire...

io sono stato la dal 14 aprile al 12 novembre... e ho capito che la manodopera e tutta straniera perche la e davvero difficile trovare ragazzi giovani cm me che sappiano fare il mestiere e che abbiano voglia di stare su una trebbia la media di 16 ore al giorno no stop...

le trebbie e i camion sono della holland harvesting, il cui capo, rob holland e uno dei piu grossi terzisti di trebbiatura in america essendo da solo, senza soci ne fratelli, ad essere propetario di questa lista che adesso vi faccio:

7 trattori kenworth t800

2 motrici 4 assi kenworth t450 cn ribaltabile

2 service truck (kenworth e international)

1 motrice 3 assi furgonata international

7 semirimorchi wilson per granella (nuovi)

5 carrelloni trailtech per trasporto trebbie

1 carrellone jants per trasporto trattore piu carro tramoggia

3 bighe 3 assi per trasporto di due testate ciascuno

4 case ih 6088

2 case ih 7088

1 case ih 7120

7 barre mac don d50 rigide da 10.90

3 barre mac don fd70 flex da 10.90

1 barra mac don fd70 flex da 12.20

3 barre case ih 2020 flex da 10.60

2 trattori case ih magnum 275

2 grain cart (carri tramoggia) brent avalanche

svariati pick up

pulmino 16 persone

3 camper/motorhome

e questa e tutta la roba che per 7 mesi e mezzo abbiamo spostato per mezza america...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Proprio interessante...ma la stagione della trebbiature dura così tanto tempo? Il grano viene seminato in varie epoche? Altrimenti come fa a resistere così tanto,tra l'inizio e la fine della trebbiatura ne trascorre di tempo...

Quindi hai avuto l'onore di vivere quel mondo da protagonista...certo 16 ore al dì sui mezzi è un bell'andare,se lo sa l'ispettorato del lavoro vi arresta!

E' un 'esperienza che vorrai rifare in futuro?

Non mi meraviglia comunque il fatto che gli operatori fossero stranieri,è la stessa cosa che succede qui da noi,ragazzi con voglia di lavorare ce ne sono pochi,quindi si deve ricorrere agli stranieri per poter andare avanti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Proprio interessante...ma la stagione della trebbiature dura così tanto tempo? Il grano viene seminato in varie epoche? Altrimenti come fa a resistere così tanto,tra l'inizio e la fine della trebbiatura ne trascorre di tempo...

Quindi hai avuto l'onore di vivere quel mondo da protagonista...certo 16 ore al dì sui mezzi è un bell'andare,se lo sa l'ispettorato del lavoro vi arresta!

E' un 'esperienza che vorrai rifare in futuro?

Non mi meraviglia comunque il fatto che gli operatori fossero stranieri,è la stessa cosa che succede qui da noi,ragazzi con voglia di lavorare ce ne sono pochi,quindi si deve ricorrere agli stranieri per poter andare avanti...

 

abbiamo iniziato la campagna il 28 di maggio... in texas cn il frumento e finita in south dakota con il girasole e la neve...praticamente nn ho capito bene che varieta di frumento seminino... ma si dividono in due grandi gruppi... frumento invernale, cioe seminato in autunno/inverno e frumento primaverile seminato in febbraio/marzo/aprile... praticamente abbiamo seguito la stagione e abbiamo cambiato tra inevrnale e primaverile in south dakota dove ne abbiamo trebbiato 50 e 50... poi in north dakota solo di qll primaverile ma l ultimo seminato ha bisogno di seccare alla svelta per cui i contadini lo sfalciano per far si che accada... e lo si trebbia cn i pickup.. l ultimo frumento lo abbiamo finito di trebbiare ad enderlin, north dakota il 20 di ottobre... altre trebbie nel frattempo avevano gia iniziato a trebbiare soia... e mais...

e un esperienza che mi piacerebbe rifare in futuro ma insostenibile subito l anno dopo... sarebbe troppo noioso... sapere gai tt i campi, gli spostamenti... troppo noioso...

cmq la mia avventura sxo sia di aiuto a qll che cm me sognano il sogno americano... volere e' potere...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non sono indiscreto, dal 14 aprile al 28 maggio cosa vi hanno fatto fare? Che so, qualche corso sul funzionamento delle macchine, qualche spiegazione su cio che vi aspettava, o cos'altro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo vivi in pratica in una specie di mondo parallelo,sbaglio? Nel senso che in quei mesi da quel che ho capito devi pensare solo al lavoro e non hai tempo per cose personali...del resto se stai al lavoro 2/3 della giornata,nel resto del tempo dovrai anche riposare un pò! Sicuro poi che nel rifarlo una seconda volta perderesti quelle sensazioni di meraviglia e stupore che avrai provato all'inizio,e non troveresti sicuramente tutti gli stimoli per affrontare una stagione simile!

Una curiosità: come ci sei finito lì? Come hai trovato quel posto di lavoro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccolo fuori tema: Inviterei Miky ad evitare di scrivere le abbreviazioni, ho un pò di difficoltà ad interpretarle. Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Piccolo fuori tema: Inviterei Miky ad evitare di scrivere le abbreviazioni, ho un pò di difficoltà ad interpretarle. Grazie

 

 

chiedo scusa ma le migliaia di sms inviati al giorno mi influenzano sulla scrittura... faro il possibile..

 

Se non sono indiscreto, dal 14 aprile al 28 maggio cosa vi hanno fatto fare? Che so, qualche corso sul funzionamento delle macchine, qualche spiegazione su cio che vi aspettava, o cos'altro?

 

domanda piu che giusta... beh dal 24 aprile al 28 maggio abbiamo fatto della gran manutenzione ai camion, ai carrelloni, messo piccoli accorgimenti sulla trebbia quali gancio di traino, estintori supplementari.. cambiato pezzi, ma nulla di davvero importante sulle trebbie dato che tutti gli anni le cambia cn 7 nuove...spiegazioni nn ne abbiamo avute fino al giorno prima di partire..

 

certo vivi in pratica in una specie di mondo parallelo,sbaglio? Nel senso che in quei mesi da quel che ho capito devi pensare solo al lavoro e non hai tempo per cose personali...del resto se stai al lavoro 2/3 della giornata,nel resto del tempo dovrai anche riposare un pò! Sicuro poi che nel rifarlo una seconda volta perderesti quelle sensazioni di meraviglia e stupore che avrai provato all'inizio,e non troveresti sicuramente tutti gli stimoli per affrontare una stagione simile!

Una curiosità: come ci sei finito lì? Come hai trovato quel posto di lavoro?

 

sicuramente e sbagliato pensando di andare la, avere un sacco di tempo libero per poter girare, andare fuori il sabato sera... e tutto quello che si farebbe a casa.. per 3 mesi non ci sono stati sabati sera,domeniche... il nostro unico pensiero doveva essere quello di trebbiare piu acri possibili in un giorno, con il minor tempo di fermo macchina e di rotture..

il tutto e iniziato su youtube... guardando un migliaio di video di trebbiatura american style

ho scitto su google custom harvest e mi si e' aperto un mondo..

ho madato una mail ad un paio di loro ma solo la holland harvesting mi ha risposto e per gioco ho provate a fare tutto qll che serviva.. poi qnd ho capito che la cosa era seria ho fatto il passaporto, il visto e via in america, all eta di 19 anni...

Edited by puntoluce
unione messaggi consecutivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quest'esperienza lavorativa estera poi ha un riscontro italiano in termini di contributi? (immagino tu sia stato assunto dal terzista come lavoratore dipendente o qualcosa di simile...)

Edited by mala
risposto nel frattempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiedo "materialmente" che differenze ci siano nella trebbiatura tra quelle realtà e le nostre, ad esempio a che umidità si raccoglie, con quali perdite tollerate, impurità ecc...

 

voi operatori avevate anche la responsabilità della manutenzione giornaliera della macchina?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Quest'esperienza lavorativa estera poi ha un riscontro italiano in termini di contributi? (immagino tu sia stato assunto dal terzista come lavoratore dipendente o qualcosa di simile...)

 

contributi nessuno... perche nn fa parte dell unione europea... e si ero assunto cm dipendente... diciamo che chi decide di fare qst avventura nn e atnto per i soldi che una volta tornati a casa col cambio e solo una perdita, ma solo per staccare la spina da una realta come quella che ce qui e la voglia di scoprire un mondo nuovo

Share this post


Link to post
Share on other sites
chiedo "materialmente" che differenze ci siano nella trebbiatura tra quelle realtà e le nostre, ad esempio a che umidità si raccoglie, con quali perdite tollerate, impurità ecc...

 

voi operatori avevate anche la responsabilità della manutenzione giornaliera della macchina?

 

 

le diffrenze nn era tantissime... l umidita dei prodotti doveva essere sempre minore di 13... senza nessun limite... ricordo di frumenti trebbiati con 6 di umidita... una pazzia...le perdite dovevano essere nulle visto che in usa le produzioni ad ettaro a fatica arrivano ad un 3 terzo delle nostre, il grado di impurita doveva aggirarsi sull 1/3 %...

ogni operatore era responsabile della propria trebbie, a tenerla funzionale, ingrassarla giornalieramente dove oppurtuno e all accorrenza aggiustarla... poi chiaramente si aiutavano quelli che ci mettavano un po di piu... vi posso dire che in 7 mesi e mezzo la serie 88 di case adesso nn ha piu segreti per me...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma in sette mesi e mezza... quanti ettari sei riuscito trebbiare con la case? rotture? un piccolo rapporto tra ore trebbiate e quintali di prodotto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ma in sette mesi e mezza... quanti ettari sei riuscito trebbiare con la case? rotture? un piccolo rapporto tra ore trebbiate e quintali di prodotto?

 

 

in sette mesi e mezzo io SOLO con la mia trebbia ho trebbiato 3000 ha... rapporti ancora nn ne ho fatti... ma ci sto lavorando su...

Share this post


Link to post
Share on other sites
in sette mesi e mezzo io SOLO con la mia trebbia ho trebbiato 3000 ha... rapporti ancora nn ne ho fatti... ma ci sto lavorando su...

ecco il motivo pr cui ogni anno si cambia trebbia...

 

anche se per ammortizzarla si deve guiadagnare tantisssimo ad ha..

 

non credo che i mezzi e tutte le spese... siano cose da poco conto... senza considerare imprevisti e rotture...

 

realtà enorme.. ma che secondo me rispecchia le nostre piccolissime realtà

 

grandi costi e poco poco guadagno.. unica cosa è che magari sull'ha ci guadagnano molto meno e quindi hanno bisogno di fare grandissimi numeri..

 

cosa positiva? uno spettacolo vedere i mezzi a lavoro.. e lavorare in quelle estensioni!!!!!!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

Bellissimi video miky! Che tipo di terreno si trova negli USA??

 

Altra domanda: che fine fanno quelle trebbie con un anno di vita ma alle spalle 3000 ettari trebbiati? Visto che mi sembra che l'andazzo generale anche degli agricoltori USA che trebbiano in proprio sia quello di comprare macchine nuove da sostituire ogni 3-4 anni, quindi mi immagino un mercato inondato da trebbie usate seminuove ma con poco mercato, anche perchè penso siano troppo care per finire in posti meno ricchi come ad esempio potrebbe essere il Messico (logicamente la mia è solo un'ipotesi).

Edited by albe 86
Aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites

veramente una bella esperienza ,in tutto il tempo che sei stato la quanto ha piovuto qua da noi è due mesi che piove e non si arriva a finire di trebbiare!

In quelle zone ci sono tanti trebbiatori con le proprie macchine o solo grandi terzisti come dove eri?quanto chiedono al ha?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi intrometto nella discussione perchè avendo girato gli USA in lungo e in largo nella parte ovest e est mi manca solo la zona che ha fatto il nostro amico; zona che farò se Dio vuole l'anno prossimo.

Dicevo, che l'America non è mica tutta così. Nell'est ad esempio è quasi come da noi appezzamenti normali, mais brutto e trebbiato anche sotto la neve, trattori come i nostri. Nell'ovest, nel deserto di Sonora in New Mexico lì ci sono estensioni notevoli con molta verdura e medicai con stalle di mucche che sembrano paesi in mezzo al nulla,per non parlare della California dove le vigna e alcuni tipi di frutteti non hanno la fine, Mentre se si sale verso il Wihoming si ritorna a realta come le nostre a parte che la tutte le attrezzature le lasciano fuori all'intemperia e a 40 gradi sotto zero.

Come dicevo, l'anno prossimo vorrei prorpio partire dal Texas per andare su in nord Dakota per vedere le grandi pianure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bellissimi video miky! Che tipo di terreno si trova negli USA??

 

Altra domanda: che fine fanno quelle trebbie con un anno di vita ma alle spalle 3000 ettari trebbiati? Visto che mi sembra che l'andazzo generale anche degli agricoltori USA che trebbiano in proprio sia quello di comprare macchine nuove da sostituire ogni 3-4 anni, quindi mi immagino un mercato inondato da trebbie usate seminuove ma con poco mercato, anche perchè penso siano troppo care per finire in posti meno ricchi come ad esempio potrebbe essere il Messico (logicamente la mia è solo un'ipotesi).

 

 

ciao albe... guarda tt qll trebbie vanno dai concessionari, vengono revisionate come se avessero 10 anni e poi vendute... io so solo del mio capo che tutti gli anni le vende per poi comprarne 7 nuove la primavera successiva.. nn so in che mercati extra usa possano andare... so che alcune vengono anche spedite in sud america come in chile e negli stati vicini.. e come dici tu ce un mercato inondato di trebbie... ci sono davvero pochi contadini con vecchi scassoni obsoleti che a stento trebbiano 2000 ha di roba..ma quello e un suicidio...

tanto per dirti mio zio e piu avanti con la sua laverda m 120 a riso che un contadino che ho visto la con una vecchia case tipo 14/1680 trainata... si si trainata cn barra da 6 mt..

 

veramente una bella esperienza ,in tutto il tempo che sei stato la quanto ha piovuto qua da noi è due mesi che piove e non si arriva a finire di trebbiare!

In quelle zone ci sono tanti trebbiatori con le proprie macchine o solo grandi terzisti come dove eri?quanto chiedono al ha?

 

ciao... ti diro che nn mi sono mai interessato sui prezzi... troppe conversioni da fare.. comunque i terzisti lavorano per lo piu nella zona centrale degli usa.. dal texas al north dakota...e certi fino in canada... ad est ed ovesti mi dicevano che i sono di piu i contadini con una o due trebbie a trebbiarsi i prodotti i quali hanno anche trince trainati facendo anche allevamento... comunque in tt america ci saranno una 30ina di terzisti che fanno solo trebbiatura... il piu piccolo ha 4 macchine, il piu grosso dicono sia olsen, con 37/37 macchine all attivo tt gli anni e una miriade di camion...

Edited by Filippo B
uniti consecutivi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domanda più terra terra: in che lingua avvenivano le comunicazioni? Visto che se non sbaglio tutti i piloti parlavano una lingua differente...ma anche nei rapporti coi superiori.

 

Tu per esempio avevi già delle buone conoscenze sull'inglese 'americano'?

 

Il non capirsi porta a rallentamenti, per esempio, sulle manutenzioni o sugli interventi in campo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao... ti diro che nn mi sono mai interessato sui prezzi... troppe conversioni da fare.. comunque i terzisti lavorano per lo piu nella zona centrale degli usa.. dal texas al north dakota...e certi fino in canada... ad est ed ovesti mi dicevano che i sono di piu i contadini con una o due trebbie a trebbiarsi i prodotti i quali hanno anche trince trainati facendo anche allevamento... comunque in tt america ci saranno una 30ina di terzisti che fanno solo trebbiatura... il piu piccolo ha 4 macchine, il piu grosso dicono sia olsen, con 37/37 macchine all attivo tt gli anni e una miriade di camion...

beh, se calcoliamo che qui in Italia ci sono terzisti che hanno una ventina di trebbie, 37 negli usa sono normali, mi aspettavo molte di piu anche se utilizzando barre piu larghe fanno certamente piu produzione, alla fine ci credo che con 37 trebbie le spremono fino all'osso, complimenti per la tua avventura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...