Jump to content

Allevamenti Vacche da Latte


Recommended Posts

Un saluti a tutti

Ho creato questo argomento dove parlare di qualsiasi argomento legato al discorso vacche da latte, attrezzature zootecniche ecc ecc, consigli e parei.

inizio.....

Ultimamente girando per le fiere ho notato, da parte dei costruttori di attrezzature zootecniche, delle nuove cuccette con nuovi battifianco non più come i classici sagomati ma con un unico tubo ad arco che fissato alla cuccetta sale a forma di arco.....spero di essere stato chiaro....

voi che ne pensate?? sarà un nuovo modello per risparmiare??:cheazz:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 435
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Esattamente  hanno dato quei centesimi che servono per coprire gli aumenti (forse...). C'è da ringraziare la Granarolo che è stata la prima a muoversi e a smuovere il mercato perché a parte alcuni, pe

Se vuoi fare il latte i costi sono questi c'è poco da fare. Fare latte senza soia e mais grassi e integrazione non è possibile. Se fossimo una fabbrica probabilmente coi costi delle materie prime attu

Io a parte un discorso puramente economico che ovviamente è alla base di tutto penserei più alla disponibilità del prodotto. Ammesso che il latte possa pure andare a 80 cent e che il mercato lo sosten

voi che ne pensate?? sarà un nuovo modello per risparmiare??:cheazz:

 

Ma guarda per risparmiare sicuramente no, li abbiamo prezziati per curiosità (anche se putroppo non mi ricordo) e non si risparmia.....direi che è uguale, essendo un tubolare che racchiude come domensioni tutti e due quelli del vecchio tipo.....

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
Un saluti a tutti

Ho creato questo argomento dove parlare di qualsiasi argomento legato al discorso vacche da latte, attrezzature zootecniche ecc ecc, consigli e parei.

inizio.....

Ultimamente girando per le fiere ho notato, da parte dei costruttori di attrezzature zootecniche, delle nuove cuccette con nuovi battifianco non più come i classici sagomati ma con un unico tubo ad arco che fissato alla cuccetta sale a forma di arco.....spero di essere stato chiaro....

voi che ne pensate?? sarà un nuovo modello per risparmiare??:cheazz:

ciao, io sto per realizzare un pezzo di stalla con cuccette per sostituire la lettiera permanente, che causa aumento capi diventa ingestibile, e quel tipo di cuccetta mi incuriosisce:cheazz: , dovrebbe lasciare una buona libertà di movimento alla testa delle vacche, l'unico dubbio è il tubo educatore appesa alla catena ,non pone limite all'avanzamento della vaccae questo poi comporta che quando la vacca si alza essendo avanti la fà in cuccetta:AAAAH:, quindi ciao pulizia, senza contare la possibilità che le manze giovani entrano girano davanti e magari escono dalla cuccetta a lato:fiufiu:, sarebbe interessante il tubo educatore non con la catena ma con un'asola verticale che può alzare il tubo in caso di necessità ma pone un fermo quando la vacca entra in cuccetta.

una bandiera ancora più particolare l'ho vista sul sito della lely,molto curiosa ,il rappresentante me ne vuole far provare alcune ma personalmente sono molto scettico:cheazz: sembra quasi di vedere delle cuccette senza nessun battifianco, e sopratutto per le primipare penso siano troppo " permissive" passami il termine, nel senso che delimitano poco la separazione tra un posto e l'altro.

naturalmente non avendole provate ne una ne l'altra , questi sono punti di vista miei personali, magari funzionano da dio:ave::ave::ave:.

Link to post
Share on other sites

ciao a tutti

ho un vicino di casa che possiede una stalla di oltre 100 capi di pezzata rossa se non vado errato.... lui ha come sistema di mungitura un sistema che si basa s un laser che centra le mammele e che fa a zionare la pompa per mungerle... inoltre un secondo laser vede se la vacca a abbastanza latte per mungerle oppure no.... è il primo attrezzo costruito nelle marche di questa tecnologia...

cosa ne penste ?'

Link to post
Share on other sites
ciao a tutti

ho un vicino di casa che possiede una stalla di oltre 100 capi di pezzata rossa se non vado errato.... lui ha come sistema di mungitura un sistema che si basa s un laser che centra le mammele e che fa a zionare la pompa per mungerle... inoltre un secondo laser vede se la vacca a abbastanza latte per mungerle oppure no.... è il primo attrezzo costruito nelle marche di questa tecnologia...

cosa ne penste ?'

l'impianto da te visto è un robot di mungitura, da noi non ce ne sono molti, ma stanno pian piano prendendo piede sopratutto nelle stalle con max 100 capi in mungitura.non c'è un laser che vede se la vacca ha latte ma è un sistema a tempo in rapporto al latte prodotto e anche sulla base di quante mungiture noi vogliamo fare su una vacca. O0

Link to post
Share on other sites
ciao a tutti

questo robot ha un laser quel robotche intendi te come è fatto??

ciao ,scusa il ritardo nella risposta,io intendo che l'animale ha addosso un pedometro o collare con un trasponder ,quando l'animale per andare alla mangiatoia passa nel corridoio del robot,una antenna posta sul passaggio legge i dati del trasponder e sulla base delle impostazioni caricate(num. di mungiture, tempo minimo di attesa da una mungitura all'altra ecc....) decide se l'animale deve essere munto e allora lo manda nella posta di mungitura, se non è il momento lo lascia passare per la mangiatoia, ,sto parlando del robot lely o simili, magari stiamo dicendo la stessa cosa ,tu parli di laser io di trasponder e antenne e interpretiamo la stessa cosa in modo diverso, se cosi non è di che robot parli tu? ciao alla prossimaO0

Link to post
Share on other sites

State parlando della stessa cosa ma di due aspetti della stessa cosa diversi, il sistema di comunicazione e apprendimento informatico dei riferimenti di ciascun animale si basa su transponder che messo al collo dell'animale identifica l'animale che sta per entrare nel robot e che il sistema informatico di gestione della mandria sa come trattare.

 

Il transponder non è altro che un risponditore con un codice che risponde alla chimata di una antenna fissa posta in prossimità della macchina che invia un segnala e decodifica l'eco ricevuto come risposta dal transponder stesso.

 

A questo punto come diceva pepi l'animale o viene scartato o viene munto, se viene munto il posizionamento delle mammelle di mungitaura (che si memorizza automaticamente sul software di gestione della mandria, penso io, in base alle informazioni raccolte dal robot) è eseguito tramite sensori che secondo me non sono laser ma infrarossi.

Link to post
Share on other sites

Vabbè ci provo...al massimo mi insultate.

Non passa giorno che i produttori di latte si lamentino di lavorare sotto costo, di come non sia possibile andare avanti ecc. Ora io vorrei, e penso sarebbe cosa gradita, se qualcuno s'impegnasse per stilare un mini conto economico di una stalla per produzione di latte. Mini, ma almeno attuale e con prezzi reali.

Qualcuno ci prova ?

Link to post
Share on other sites
ciao ,scusa il ritardo nella risposta,io intendo che l'animale ha addosso un pedometro o collare con un trasponder ,quando l'animale per andare alla mangiatoia passa nel corridoio del robot,una antenna posta sul passaggio legge i dati del trasponder e sulla base delle impostazioni caricate(num. di mungiture, tempo minimo di attesa da una mungitura all'altra ecc....) decide se l'animale deve essere munto e allora lo manda nella posta di mungitura, se non è il momento lo lascia passare per la mangiatoia, ,sto parlando del robot lely o simili, magari stiamo dicendo la stessa cosa ,tu parli di laser io di trasponder e antenne e interpretiamo la stessa cosa in modo diverso, se cosi non è di che robot parli tu? ciao alla prossimaO0

 

ciao a tutti

adesso mi devo scusare io per il ritardo...:ave: comunque si è esattamente come hai detto te....

Link to post
Share on other sites
Vabbè ci provo...al massimo mi insultate.

Non passa giorno che i produttori di latte si lamentino di lavorare sotto costo, di come non sia possibile andare avanti ecc. Ora io vorrei, e penso sarebbe cosa gradita, se qualcuno s'impegnasse per stilare un mini conto economico di una stalla per produzione di latte. Mini, ma almeno attuale e con prezzi reali.

Qualcuno ci prova ?

 

No dai insultarti no, ma comunque non è cosa sola degli allevatori....anche negl'altri settori agricoli la solfa non cambia!!!!!

Per quanto riguarda i conti cercherò di fare una sorta di lista dela spesa...però la consa non è semplice anche perchè io potrei fare una lista della mia realt ma poi non è detto che sia un punto di riferimento......

Link to post
Share on other sites
Vabbè ci provo...al massimo mi insultate.

Non passa giorno che i produttori di latte si lamentino di lavorare sotto costo, di come non sia possibile andare avanti ecc. Ora io vorrei, e penso sarebbe cosa gradita, se qualcuno s'impegnasse per stilare un mini conto economico di una stalla per produzione di latte. Mini, ma almeno attuale e con prezzi reali.

Qualcuno ci prova ?

 

ottimo sarebbe molto interessante!!

 

No dai insultarti no, ma comunque non è cosa sola degli allevatori....anche negl'altri settori agricoli la solfa non cambia!!!!!

Per quanto riguarda i conti cercherò di fare una sorta di lista dela spesa...però la consa non è semplice anche perchè io potrei fare una lista della mia realt ma poi non è detto che sia un punto di riferimento......

 

Be ogni realtà ha la sua però bene o male non ci sarà una grande differenza, e se ci fosse, ben venga, potrebbe essere interessante per confrontarsi e riflettere!!O0

Link to post
Share on other sites
ciao a tutti

vorrei sapere quale vacche voi utilizzate nella vostra stalla?? quali sono le razze migliori ?? io penso la pezzata rossa.... voi ??

io allevo frisone e il mio latte e destinato a parmigiano reggiano, per me e la razza migliore, quella di più facile gestione, e, se allevata corrttamente puo dare belle soddisfazioni. Ho anche qualche capo di pezzata rossa, un esperimento non riuscito. le avevo messe in stalla per migliorare la qualità del mio latte. morale della favola, quando sono gravide la produzione si dimezza, il latte ci mette un sacco di tempo per essere idoneo alla caseificazione e come qualità siamo nella mediadella mia stalla, come pro, durano molto più in stalla e quando le vendi come scarto prendi qualcosina in più.

Link to post
Share on other sites
Vabbè ci provo...al massimo mi insultate.

Non passa giorno che i produttori di latte si lamentino di lavorare sotto costo, di come non sia possibile andare avanti ecc. Ora io vorrei, e penso sarebbe cosa gradita, se qualcuno s'impegnasse per stilare un mini conto economico di una stalla per produzione di latte. Mini, ma almeno attuale e con prezzi reali.

Qualcuno ci prova ?

 

ciao a tutti

i prezzi posso variare... dipende dalla stalle se è moderna o no, per il resto penso che sia uguale...

Link to post
Share on other sites
io allevo frisone e il mio latte e destinato a parmigiano reggiano, per me e la razza migliore, quella di più facile gestione, e, se allevata corrttamente puo dare belle soddisfazioni. Ho anche qualche capo di pezzata rossa, un esperimento non riuscito.

DOMANDA : La bruna alpina come produzione di latte e qualità è buona?:)

Edited by Angelillo
sistemata citazione
Link to post
Share on other sites
.

DOMANDA : La bruna alpina come produzione di latte e qualità è buona?:)

Ha un latte di ottima qualità, come grasso proteine e da un ottima resa in formaggio. Come quantita ne fa meno che le frisone, ma questo in parte e bilanciato dall'ottima resa che da in caldaia. Ci sono però le brow suiss ( il ceppo americano per intenderci) che hanno produzioni a livello delle frisone, però non ti so dire qualitativamente se il loro latte e migliore. Da come mi hanno detto amici allevatori, sono un pò più delicate ( il ceppo americano) che le frisone, ripeto mi è stato detto, sarebbe bello se ci fosse qualche allevatore di brune che vorrebbe darci le sue opinioni.

Link to post
Share on other sites
ciao a tutti

vorrei sapere quale vacche voi utilizzate nella vostra stalla?? quali sono le razze migliori ?? io penso la pezzata rossa.... voi ??

 

Scusami in base a cosa ritieni a Pezzata Rossa una delle razze da LATTE migliori????????:cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz::cheazz:

Link to post
Share on other sites

Penso ggyno che sia più doveroso continuare la discussione qui per non andare fuori tema.

Magari facessi con 30kg di erba..... è una parte dell'alimentazione estiva.

Le mie vacche d'estate vengono alimentate con:

-25-30 kg di erba di prato stabile

- 10 kg di mangime rapportato in base alla produzione

- fieno a volontà ( ne mangiano circa dai 10- 12 kg) dei vari tagli

Invecie l'alimentazione invernale e la seguente:

-10 kg di mangime in base alla produzione

- fieno avolontà (circa 15 kg) dei vari tagli

Queste sono le razioni per le mie vacche da latte.

Link to post
Share on other sites
Penso ggyno che sia più doveroso continuare la discussione qui per non andare fuori tema.

Magari facessi con 30kg di erba..... è una parte dell'alimentazione estiva.

Le mie vacche d'estate vengono alimentate con:

-25-30 kg di erba di prato stabile

- 10 kg di mangime rapportato in base alla produzione

- fieno a volontà ( ne mangiano circa dai 10- 12 kg) dei vari tagli

Invecie l'alimentazione invernale e la seguente:

-10 kg di mangime in base alla produzione

- fieno avolontà (circa 15 kg) dei vari tagli

Queste sono le razioni per le mie vacche da latte.

 

non allevando una razza da latte..

 

fai lo steaming up prima della nascita del vitello?

Link to post
Share on other sites

si, comincio 10 giorni circa prima parto; prima di tutto penso sia doveroso dire che alle vacche in asciutta do gli stessi fortaggi ( ne mangiano un po meno) e un mangime specifico per asciutta, 2 kg al giorno. 10 giorni prima del parto a questa alimentazione aggiungo circa 4 kg di mangime da lattazione fino al parto. quando il parto e avvenuto tolgo quello d'asciutta e aggiungo 1 kg di quello da lattazione. dopo una settimana aumento gradualmente fino alla dose massima di 10 kg.

Link to post
Share on other sites

vedo che fai alimentazione tradizionale , e non l'unifeed a secco senza insilati , come mai questa scelta?

 

per regolare cosi i concentrati hai gli alimentatori automatici con il regolo?

 

che tipo di regolazione hai ?

 

oppure in piena lattazione dai il concentrato a volonta?

Link to post
Share on other sites

La scielta di questa alimentazione e dovuta al disciplinare di produzione del parmigiano reggiano che vieta l'utilizzo di insilati nell'alimentazione delle bovine. Un anno fa feci 2 conti per cominciare a fare l'unifeed, personalmente non ritengo che questa tecnica sia economicamente valida per le mie dimensioni aziendali. Tieni presente che dovrei farlo 2 volte al giorno, e per 60 vacche mi costa molto meno dargli il fieno e il mangime divisi...

In stalla non ho alimentatori automatici, utilizzo il paletto. I mangimi sono suddivisi in 5 pasti da 2 Kg. alle asciutte do un solo pasto da 2 kg e quando faccio lo steaming up aggiungo 4 pasti da 1 Kg... lo so benissimo, Sono un pazzo a fare tutto questo!:o Comunque riesco ad avere buoni risultati anche con questo sistema. Avevo preso in considerazione di installare gli alimentatori per il mangime, quelli che hanno le calate singole non mi piacciono più di tanto,e facile che le vacche dando delle testate li rompano, ero interessato ai robot di distribuzione, ma quando ho sentito il prezzo , mi è venuto male..... :AAAAH:Tieni presente che le mie vacche sono allevate a stabulazione fissa, e non vedo l'ora, andamento del parmigiano permettendo, di costruirne una a stabulazione libera. Ci sono anche aziende che utilizzano il sistema di dare il concentrato a volonta, personalmente penso che siano dei matti... a fine mese arrivano delle fatture da capogiro, e poi non dimentichiamoci che le vacche sono dei ruminanti.... non dei monogastrici!

Link to post
Share on other sites

sembra che le vacchenella zona del parmigiano e del reggiano abbiamo molti punti in comune con l'ingrasso dei vitelloni da carne piemontesi, sul fatto dell'alimentazione

 

 

anche io la penso come te , in certi casi l'insilato e di conseguenza l'unifeed non vanno bene

 

ai vitelloni do il mangime a libitum , non ne mangiano piu di quanto ne mangiavano prima

nella media dei pasti i miei ne mangiano circa 6kg al giorno , ogni tanto si alzano , danno una leccata al amngime , mangiano un po di fieno e continuano a ruminare

 

per arrivare a questo , ho cambiato 2 formulisti e 3 mangimifici ,e 3 venditori di integratori

 

che razza da latte hai ,la bruna, la reggiana, la modenese , romagnola

o la frisona?

Edited by GGyno
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...