Jump to content
frack71

Quando si comincia con i trattamenti ??

Recommended Posts

5 ore fa, Gianni il Folle dice:

Il tecnico mi consiglia sempre il remedier ma in quanto all'efficacia si sa qualcosa? È solo un aiuto blando o ha un'importanza rilevante?

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Prove ne trovi. I miracoli non li fa (ma la mia zona é particolare: ho provato tante cose miracolose che han fatto flop..)  e, soprattutto , è esclusivamente preventivo. Io lo faccio dalla prima potatura e devo dire che mi trovo. Tieni presente che ho il recupero, quindi ho costi nettamente inferiori. Vado 400gr/ha di depositato in campo, per capirci..anche meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Prove ne trovi. I miracoli non li fa (ma la mia zona é particolare: ho provato tante cose miracolose che han fatto flop..)  e, soprattutto , è esclusivamente preventivo. Io lo faccio dalla prima potatura e devo dire che mi trovo. Tieni presente che ho il recupero, quindi ho costi nettamente inferiori. Vado 400gr/ha di depositato in campo, per capirci..anche meno.

Si in effetti i costi si abbassano ed ha molto più senso farlo...Ho un impianto giovane quindi non credo di speculare, xò mi da un po' fastidio il discorso che si fa in questi casi, del "fallo se ci credi altrimenti no". Credo che in campo lavorativo si debba essere molto più professionali, devo testarlo e poi se conta si da, altrimenti no. Troppo comodo scaricare le conseguenze in questo modo

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Gianni il Folle dice:

Si in effetti i costi si abbassano ed ha molto più senso farlo...Ho un impianto giovane quindi non credo di speculare, xò mi da un po' fastidio il discorso che si fa in questi casi, del "fallo se ci credi altrimenti no". Credo che in campo lavorativo si debba essere molto più professionali, devo testarlo e poi se conta si da, altrimenti no. Troppo comodo scaricare le conseguenze in questo modo

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Funzionare funziona, secondo me. Sennò, per poco che costi, non lo farei. Dopodiché ognuno fa la sua analisi costi/benefici. Io, a dosi di etichetta, su varietà poco sensibili, non so se lo farei. Però é una valutazione enormemente spannometrica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, alefriuli dice:

Prove ne trovi. I miracoli non li fa (ma la mia zona é particolare: ho provato tante cose miracolose che han fatto flop..)  e, soprattutto , è esclusivamente preventivo. Io lo faccio dalla prima potatura e devo dire che mi trovo. Tieni presente che ho il recupero, quindi ho costi nettamente inferiori. Vado 400gr/ha di depositato in campo, per capirci..anche meno.

Per quel che vale la mia piccola esperienza lo ho fatto per tre anni di fila e ho perso in 50 are circa 10-12 piante per anno. L'anno scorso non lo ho potuto fare , la vigna era sana , tuttavia ecatombe. Avrò perso una quarantina di ceppi. Per questo quest'anno lo volevo rifare. Un mio amico cn la vigna lasciata infestare di peronospora perchè tnto era andata , la deve estirpare. Comunque se vale quello che dice CBO la mia dovrebbe essere prossima al pianto. Qua sta facendo un caldo della madonna. Devo innaffiare i carciofi ogni settimana manco fossimo in agosto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, superbilly1973 dice:

Per quel che vale la mia piccola esperienza lo ho fatto per tre anni di fila e ho perso in 50 are circa 10-12 piante per anno. L'anno scorso non lo ho potuto fare , la vigna era sana , tuttavia ecatombe. Avrò perso una quarantina di ceppi. Per questo quest'anno lo volevo rifare. Un mio amico cn la vigna lasciata infestare di peronospora perchè tnto era andata , la deve estirpare. Comunque se vale quello che dice CBO la mia dovrebbe essere prossima al pianto. Qua sta facendo un caldo della madonna. Devo innaffiare i carciofi ogni settimana manco fossimo in agosto.

Valuta Superbilly1973,  non so per quale ragione,  ma in romagna dopo 3 anni discreti, l anno scorso c'è  stata una moria diffusa di ceppi. 

Da me non drammatica,  ma in zona c'è  stato un riacutizzarsi improvviso,  dopo una primavera piovosa.

Remedier si o no compreso

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 6/3/2019 at 05:43, ALAN.F dice:

Valuta Superbilly1973,  non so per quale ragione,  ma in romagna dopo 3 anni discreti, l anno scorso c'è  stata una moria diffusa di ceppi. 

Da me non drammatica,  ma in zona c'è  stato un riacutizzarsi improvviso,  dopo una primavera piovosa.

Remedier si o no compreso

Ieri ho arato e messo concime sulla fila. A Proposito non so se il thread è quello giusto però fino a che distanza vi avvicinate al ceppo con la lavorazione? Io sono passato a circa 25 cm dal ceppo e una profondità di cira 15-20 cm. Guardandola un pò si vedevano già alcuni ceppi che piangevano. Se avrò tempo lo faccio almeno per non lasciare nulla di intentato però le mancanze si vedono eccome

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, superbilly1973 dice:

Ieri ho arato e messo concime sulla fila. A Proposito non so se il thread è quello giusto però fino a che distanza vi avvicinate al ceppo con la lavorazione? Io sono passato a circa 25 cm dal ceppo e una profondità di cira 15-20 cm. Guardandola un pò si vedevano già alcuni ceppi che piangevano. Se avrò tempo lo faccio almeno per non lasciare nulla di intentato però le mancanze si vedono eccome

Se si da subito il Remedier ma anche gli altri qualcosa fa ma va dato con un bel bagnante e dato a medio volume bagnando bene le ferite l'efficacia dipende dal numero e dall'estensione delle ferite. I miracoli sull'Esca mde non i fa nessuno specie se è dentro da anni e parliamo di 5 funghi diversi. Il remedier non fa solo i funghi dell'esca ma è un fungo predatore di altri patogeni certo la sua efficacia migliora se reso denso e bagnabile meglio su tagli e ferite se è spennellato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se si da subito il Remedier ma anche gli altri qualcosa fa ma va dato con un bel bagnante e dato a medio volume bagnando bene le ferite l'efficacia dipende dal numero e dall'estensione delle ferite. I miracoli sull'Esca mde non i fa nessuno specie se è dentro da anni e parliamo di 5 funghi diversi. Il remedier non fa solo i funghi dell'esca ma è un fungo predatore di altri patogeni certo la sua efficacia migliora se reso denso e bagnabile meglio su tagli e ferite se è spennellato.
Cm bagnante cosa mi consigli?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Gianni il Folle dice:

Cm bagnante cosa mi consigli?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk
 

Uno neutro se da spennellare meglio insieme al vinavil non ionici o basi lavanti tipo Lauril come il nuovo Etravon. Se ci fossero prodotti puri tipo Tween andrebbe bene.I rpodotti sono tanti ma ben testati pochissimi con  prodotti vivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, CultivarSé dice:

Uno neutro se da spennellare meglio insieme al vinavil non ionici o basi lavanti tipo Lauril come il nuovo Etravon. Se ci fossero prodotti puri tipo Tween andrebbe bene.I rpodotti sono tanti ma ben testati pochissimi con  prodotti vivi.

Quindi dici passare con il secchiello e pennello ? Vinavil non ionico? Io conosco solo la colla Vinavil

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎08‎/‎03‎/‎2019 at 06:50, superbilly1973 dice:

Quindi dici passare con il secchiello e pennello ? Vinavil non ionico? Io conosco solo la colla Vinavil

Sì il Vinavil non è ionico e fa una barriera anche fisica non tossica per nessuno è una molecola elettricamente neutra va bene col pennello ma va dato subito dopo i tagli e o la potatura entro 3 gg o anche 4 ma chiaramente l'effetto è migliore se si da prima. Non c'è un vero prodotto alla pari persino il Tellis fa quel che può e va dato subitissimo. Il vari Tricodermi quantomeno sono vivi e viventi chiaro che sono esseri viventi e vanno trattati come tali e essendo predatori hanno esigenza di preda o comunque passano da preda a preda e da fungo a fungo ma non solo pur restando nel taglio un po' restano anche nelle vicinanze... vivono e si muovono e o si espendono anche con prodotti del loro metabolismo tipo antibiotici e antifungini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posso chiedervi a quale velocita' e a quanti litri andate per i primi trattamenti? Quest'anno su consiglio di Cbo ho fatto sistemare il mio atomizzatore e ho montato per la prima volta gli albuz. In particolare gli albuz rossi e arancioni. Questa mattina uno dei ragazzi di Cbo e' venuto a tararmi la macchina. A 7 km orari con 2 getti e a 10 atmosfere ha distribuito poco piu' di 1 ettolitro a ettaro facendo un filare si e uno no. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posso chiedervi a quale velocita' e a quanti litri andate per i primi trattamenti? Quest'anno su consiglio di Cbo ho fatto sistemare il mio atomizzatore e ho montato per la prima volta gli albuz. In particolare gli albuz rossi e arancioni. Questa mattina uno dei ragazzi di Cbo e' venuto a tararmi la macchina. A 7 km orari con 2 getti e a 10 atmosfere ha distribuito poco piu' di 1 ettolitro a ettaro facendo un filare si e uno no. 
La vegetazione é poca mw va coperta al massimo perché i primi germogli prendono male i sistemici va perfezionata la copertura e la centrature dei getti poi dipende dalla cacciata della vigna. 200 o 300 copri tutto fino all'inizio della fioritura poi dipende dalla forma di impianto e dal volume di acqua che usi se fai alto o basso volume, acqua ci si basa sull'ettaro a priori, gli ugelli sono acqua erogata e bisogna vedere sulla pianta perché voi avete le cortine e i cordoni. 100 o 200 l/ha veri servono sul bruno se si fanno le cocciniglie o parassiti svernanti. Non ho capito la storia di una fila sí e una no, su teattamenti di copertura non ha senso, si fanno tutte le file coprendo bene il piú possibile della pianta. Che atomizzatore hai? Tradizionale o recupero?

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se l'anno scorso ho fatto il primo trattamento il 23 ed il 24 aprile, quest'anno di questo passo si anticipa; voi come siete messi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Leo89 ha scritto:

Se l'anno scorso ho fatto il primo trattamento il 23 ed il 24 aprile, quest'anno di questo passo si anticipa; voi come siete messi? 

Già fatto olio per i tripidi sulle giovani, un carbammato per l'escoriosi e domani il tricoderma per il mal dell'esca. Poi credo una settimana/10 giorni di relax, poi si parte in maniera semi seria..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho fatto solo il tricoderma. Olio non lo faccio, aspetto ancora un po' prima di entrare nel vigneto.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

IO ancora atomizzatore smontato,  con la pioggia di oggi dovrebbero  partire,  a fine mese presumo primo trattamento 

Share this post


Link to post
Share on other sites

qui in collina sarebbe da aver trattato in certi vigneti, prossima settimana toccherà entrare, mancozeb e fosetil con kharatane e zolfo per aprire le danze così si fanno sia quelli in pianura che quelli più precoci in un colpo solo

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, PGS 35 ha scritto:

qui in collina sarebbe da aver trattato in certi vigneti, prossima settimana toccherà entrare, mancozeb e fosetil con kharatane e zolfo per aprire le danze così si fanno sia quelli in pianura che quelli più precoci in un colpo solo

Cocktail che farò pure io, solo che al posto del kharatane darò prosper ed in più ci aggiungo un acaricida (Marisol o Calex) 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cocktail che farò pure io, solo che al posto del kharatane darò prosper ed in più ci aggiungo un acaricida (Marisol o Calex) 
Quest'anno ad oggi niente, solo olii vari. Settimana prossoma forse polisolfuro in certi vigneti della bassa olii e forse igr e fosforgganici ma niente funghicidi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

In un concime qual è la differenza tra azoto nitrico, ammoniacale e ureico?
Quali di questi è miscibile con fosfiti e fosfonati?
Il tecnico dice che l ureico è miscibile

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
In un concime qual è la differenza tra azoto nitrico, ammoniacale e ureico?
Quali di questi è miscibile con fosfiti e fosfonati?
Il tecnico dice che l ureico è miscibile

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk


La vite non ha grandi bisogni di azoto e ovviamentw va seguita la crescita della pianta. All'inizio nessun concime se non i soliti come fondo poi i fosfiti e fosfonati servono avanti a ridosso della fioritura per cui nei primi momento non ha senzo azoto fogliare, dopo la minolatura allora sì si 8nizia a giugno con un pó di urea ma fogliare si parla di max 5 kg su 95 l di acqua che non é proprio il 5 su 100 l.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
La vite non ha grandi bisogni di azoto e ovviamentw va seguita la crescita della pianta. All'inizio nessun concime se non i soliti come fondo poi i fosfiti e fosfonati servono avanti a ridosso della fioritura per cui nei primi momento non ha senzo azoto fogliare, dopo la minolatura allora sì si 8nizia a giugno con un pó di urea ma fogliare si parla di max 5 kg su 95 l di acqua che non é proprio il 5 su 100 l.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Sono pienamente d accordo con te.
Mi interessava sapere quale forma di azoto è miscibile con fosfiti e fosfonati.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sono pienamente d accordo con te.
Mi interessava sapere quale forma di azoto è miscibile con fosfiti e fosfonati.

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Questione di dose e di reazione quindi pH, non andrebbe miscelato con urea e sali di ammonio ma solo forme nitriche o proteico organiche se si usano soprattutto fosfiti e fisfonati. Ma va oltre a maggio giugno.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...