Jump to content

Quando si comincia con i trattamenti ??


Recommended Posts

3 minuti fa, alefriuli ha scritto:

No no, va alla grande. Una grossa azienda vicino a me è già distrutta di malattia a forza di usarla.

Occhio malocchio, prezzemolo e zeolite.

Addirittura. 

Solo zeo o anche prezzemolo? Perche' la zeo da il suo meglio solo se usata da sola. In combo perde di efficacia. 

E si ritorna sempre li': sapere cosa si ha tra le gambe.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 9.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Vignetta pronta per l'estate. Un pizzico di anti botritico e siamo a posto. Rinvenuta 1 (una) macchia di peronospora su glera. Macchia in pessima salute. Aspetto ancora una settimana per valutare i da

..... ma come?, non va di moda ora l'economia circolare?, il riutilizzo?, l'evitare lo spreco? l'oculatezza delle risorse?. Ma quando mai in azienda si butta via un secchio di plastica ri-ri-ri-r

Svuaz da noi guazz. Intanto oggi festa , vado all Onda Blu si San Mauro Mare , festeggio il mezzo secolo....uno in meno della mia vigna vecchia ....si va di bollicine..... Crudità a volontà.

Posted Images

Idea e se per asciugare le ferite faccio un bicarbonato? Poca spesa! Poi lunedì tratto con folpan dimetomorf fosfito zolfo..o se mette bello passo al rame...
Sulle f3rite il bicarbonato non va,è meglio il rame o la boldolese o il polisolfuro.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
Addirittura. 
Solo zeo o anche prezzemolo? Perche' la zeo da il suo meglio solo se usata da sola. In combo perde di efficacia. 
E si ritorna sempre li': sapere cosa si ha tra le gambe.
La zeo come anche le argille vanno idratate e imbibite di acqua meglio se pura s3nza troppi metalli,dopo la si mette insieme a rame o zolfo o a i trattamenti classici.
La zeo è tipo un'argilla aforma di ciotola, lega a sua volta alcuni prodotti e può scambiarli con ke foglie e i funghi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, CBO ha scritto:

Ricordatevi che adesso ogni pisciatina e' potenziamente infettante.

Bombardare bombordare. Io non dormo piu' la notte.

Voi dormite?

Io sono andato pure a pescare nel capanno in laguna(pagato con gli extra) ieri sera dopo aver trattato....non si dorme

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ALAN.F ha scritto:

Io sono andato pure a pescare nel capanno in laguna(pagato con gli extra) ieri sera dopo aver trattato....non si dorme

Ti va di culo allora ma vedrai che meteo permettendo la pesca diventera' uno e non il principale motivo del tuo dormiveglia.

Vedrai. Domani sera a quest'ora avro' sparato oltre 15mila eurini.

Bombardare bombardare. 

3 ore fa, CultivarSé ha scritto:

La zeo come anche le argille vanno idratate e imbibite di acqua meglio se pura s3nza troppi metalli,dopo la si mette insieme a rame o zolfo o a i trattamenti classici.
La zeo è tipo un'argilla aforma di ciotola, lega a sua volta alcuni prodotti e può scambiarli con ke foglie e i funghi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Grazie Culti. Tu in 2 righe hai chiarificato tutto. Sei la nostra bentonite. 

Ma diglielo pero' che la zeo non e' addatta ai pro. La zeo spesso non e' accompagnata da un etichetta, si va a naso e i pro questo non lo possono fare.

Dighielo Culti, ne va della produzione nazionale. Di quella veneta si e' parlato proprio oggi. Un disastro, malattia a go go, produzione dimezzata. Larvata che cerca di entrare in casa per attaccare il peduncolo dei colleghi che non sanno come fare perche' in commercio non c'e' uno e dico un principio etichettato per la difesa del peduncolo.

Disastro. 

Edited by CBO
  • Thanks 1
  • Haha 2
Link to post
Share on other sites
Grazie Culti. Tu in 2 righe hai chiarificato tutto. Sei la nostra bentonite. 
Ma diglielo pero' che la zeo non e' addatta ai pro. La zeo spesso non e' accompagnata da un etichetta, si va a naso e i pro questo non lo possono fare.
Dighielo Culti, ne va della produzione nazionale. Di quella veneta si e' parlato proprio oggi. Un disastro, malattia a go go, produzione dimezzata. Larvata che cerca di entrare in casa per attaccare il peduncolo dei colleghi che non sanno come fare perche' in commercio non c'e' uno e dico un principio etichettato per la difesa del peduncolo.
Disastro. 
La zeolite è sempre stata usata per altro, la si mangia anche ma non drve essere usata da sola in campagna. Già che se la gente è abituata alla cantina allora vede zeolite come po
lvere di stelle. La zeolite è formata da altissime temperature in italia è cavata poco ma tagliata con quella poca, di inceneritore.
Non ha etichetta perchè materia prima come la caseina che sanno tutti che è conformulante di tantissimi funghicidi specie rameici.
La zeolite si usa pura per assorbire dall'olio usato ad altro ma appunto anche nei tratramenti si usa non solo per disidratare ma come spugna per assorbire e cedere specialmente rame e zolfo o sodio ma anche altre molecole di sintesi.
Ci vuole fantasia ad usarla pura per disseccare quando piove tutti i giorni ed è una sorta di spugna e ciotola minerale.
Lazeolite ha tantissimissimi usi elencarli tutti è da spararsi ma va dalla sabbiera dei gatti ad anti veleno o addirittura per assorbire mivotossine nel rumine delle vacche.
Non è che aumentare la dose serve, serve associarla a prodotti buoni e validi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Grazie Culti. Tu in 2 righe hai chiarificato tutto. Sei la nostra bentonite. 
Ma diglielo pero' che la zeo non e' addatta ai pro. La zeo spesso non e' accompagnata da un etichetta, si va a naso e i pro questo non lo possono fare.
Dighielo Culti, ne va della produzione nazionale. Di quella veneta si e' parlato proprio oggi. Un disastro, malattia a go go, produzione dimezzata. Larvata che cerca di entrare in casa per attaccare il peduncolo dei colleghi che non sanno come fare perche' in commercio non c'e' uno e dico un principio etichettato per la difesa del peduncolo.
Disastro. 
Ma scusa Gigino Cbo ma non eri tu che volevi un down di mercato, ecco attento a cosa desiderare, arriva la pero e anche la popilia. Come il covid per la popolazione cinese.
Se fa fuori un pò di Glera per me è meglio,non di possono vedete colline a monocolyura di Glera a Conrgliano patrimonio dell'Umanità.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Il 10/6/2020 Alle 09:06, Francesco F. ha scritto:

esagerati...come sempre...

la fascia è abbastanza stretta intorno a gaiarine (che tra l'altro la prende sempre...) orsago bibano. poi fa un salto verso solighetto e poi ad asolo, anche lì non dappertutto. ( @mitomane potrebbe confermare nello specifico)

aspettiamo, però, le prossime...

Confermo...asolo...è ristretto e nemmeno cosi grave da come dicono, io sono stato graziato qualche danno ma nulla di che...poi nel mio piccolo sono una goccia nel mare... la docg è salva

Edited by mitomane
Link to post
Share on other sites
Il 10/6/2020 Alle 16:46, Leo89 ha scritto:

Qui da me sono due pomeriggi che scarica qualche mm di pioggia, la mattina foglie bagnate fino alle 8/9, nei prossimi giorni temperature impazzite, con minine anche di 12 13° e massime 26 32°, stamattina sono andato in farmacia agricola a prendere i legacci, c'era gente che li lamentava di aver trovato larvata nei vigneti ( chi risparmia, spreca), io non canto vittoria, bisogna uscire da questo giugno pazzo, ragion per cui rientrerò qualche giorno prima dei canonici 14 15 giorni del sistemico precedente, anche perché sono state catturate le prime tignole nelle trappole, il tecnico consiglia Intrepid, valuterò le differenze con Affirm

Io quest'anno faccio Intrepid, sembra un ottimo prodotto e costa meno di Affirm.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, monster ha scritto:

 

1 ora fa, CultivarSé ha scritto:


Non è che aumentare la dose serve, serve associarla a prodotti buoni e validi.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

 

Ecco, non avrei saputo descriverla meglio senza scadere nel volgare.

Link to post
Share on other sites

Anche stamattina 10gradi, freddino per metà giugno, stasera passo in vigna e vedo i mm fatti ieri poi vediamo strategia

Folpet zolfo ed a grande richiesta zeolite. 

Non è escluso un folicur wg.

Materiali per le esauste mie sinapsi....

Fine settimana rotta verso il Friuli...😇

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, mitomane ha scritto:

Confermo...asolo...è ristretto e nemmeno cosi grave da come dicono, io sono stato graziato qualche danno ma nulla di che...poi nel mio piccolo sono una goccia nel mare... la docg è salva

Anche tu vuoi comprare.

Niente mi devo sdoppiare: un po' venditore e un po' compratore. 

Deve stare attento a non far confusione.

https://www.venetoagricoltura.org/2020/06/in-evidenza/vigneto-veneto-dal-trittico-diagnosi-di-buona-salute-nonche-carico-e-anticipato/

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

Anche stamattina 10gradi, freddino per metà giugno, stasera passo in vigna e vedo i mm fatti ieri poi vediamo strategia

Folpet zolfo ed a grande richiesta zeolite. 

Non è escluso un folicur wg.

Materiali per le esauste mie sinapsi....

Fine settimana rotta verso il Friuli...😇

Fammi sapere poi com'e' la situazione dei peduncoli.

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites
17 ore fa, CultivarSé ha scritto:

Sulle f3rite il bicarbonato non va,è meglio il rame o la boldolese o il polisolfuro.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Ma la bordolese o comunque i polisolfuri poi non fanno a pugni con i trattamenti successivi ? Cioè anche se piove come si fa a sapere che la ha dilavata tutta ?

Link to post
Share on other sites
33 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Ma la bordolese o comunque i polisolfuri poi non fanno a pugni con i trattamenti successivi ? Cioè anche se piove come si fa a sapere che la ha dilavata tutta ?se 

Se non fai olio dopo il polisolfuro non ci sono problemi, il polisolfuro viene dilavato da 30 mm in su 

Edited by Agripower
  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Se non fai olio dopo il polisolfuro non ci sono problemi, il polisolfuro viene dilavato da 30 mm in su 
Bè non è proprio così, devi aspettare comunque 24gg ma si parlava di cicatrizzante. La poltiglia boldolese se la fai tu decidi cosa mettere dentro e quanto per portarla più o meno acida, più o meno rameica. Si ua solo il vincolo del pH troppo alto ma in 10gg va via, se metti un olio vegetale no problem.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites

Quindi dopo una "piccola grandinata "tocco ferro....una copertura rame e zolfo e zeolite ...!

Non so....se tornare oggi e domani in campo oppure aspettare i 7 giorni con l'ultimo folpet fosfito zolfo fosfito e um pochino di dimetomorf che non guasta mai! 

San mancozeb ora lo usiamo per le bietole...

Edited by 5500
Link to post
Share on other sites

 

16 ore fa, CultivarSé ha scritto:

Ma scusa Gigino Cbo ma non eri tu che volevi un down di mercato, ecco attento a cosa desiderare, arriva la pero e anche la popilia. Come il covid per la popolazione cinese.
Se fa fuori un pò di Glera per me è meglio,non di possono vedete colline a monocolyura di Glera a Conrgliano patrimonio dell'Umanità.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

L'han ritrovata, la popilia, nella bassa bassa e nella bassa padovano. 

Vorace mi dicono. Io non l'ho mai vista vis to vis ma sono sicuro che starei ore ad osservarla. Si vede che ha nervo quando sgranocchia.

Sulla monocoltura pure tu vittima di un fake

https://www.google.com/amp/s/webapi.unionesarda.it/articoloamp/news/italia/2020/06/10/falsi-annunci-e-fake-news-l-italia-vittima-di-infodemia-137-1027787.html

Pensa che Conegliano collina rispetto a Valdobbiadene, manocultura estrema, ha una sua doc per vitigni diversi che qualcuno in vista di un taglio secco al vitigni da taglio sta cercando di "inquinare".

https://www.quattrocalici.it/denominazioni/colli-di-conegliano-docg/

Il nonno aveva nome con un rosso in particolare che campeggia in una delle aule del Cerletti. Poi mio papa' e mio povero zio l'han vista un po' piu' lunga e hanno iniziato a convertire.a fine anni 80. Poi lo zio e' morto e il processo ha subito un fermo importante fino a fine 90.

Non confondere Conegliano, terra di origine di 4/5 dei cloni di glera, da Valdobbiadene e tanto meno con Asolo.

Questa sera riprendo un libro che il Cerletti ha regalato a tutti i diplomati del mio anno con il top dei voti. 

Un libro che ripercorre la storia della viticoltura veneta. Solo per farti capire cosa e' sempre (o quasi) stato Conegliano per il vino di zona. Il fatto di essere la sede della piu' vecchia scuola enologica italiana e' solo la ciliegina sulla torta.

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, 5500 ha scritto:

Quindi dopo una "piccola grandinata "tocco ferro....una copertura rame e zolfo e zeolite ...!

Non so....se tornare oggi e domani in campo oppure aspettare i 7 giorni con l'ultimo folpet fosfito zolfo fosfito e um pochino di dimetomorf che non guasta mai! 

San mancozeb ora lo usiamo per le bietole...

Le temperature e l' andazzo meteo sono per fere queste miscele ma attenzione al mancozeb, siamo agli sgoccioli come uso oltre all'effetto doping che da sulla vegetazione. Adesso può andar bene tutto anche le bombe ma attenzione ai risvolti e al calcare la mano con i soliti prodotti, alternare e mettere adesivanti oppure aggiungere olii leggeri tipo vegetale. Alternanza di prodotti e basilare copertura.

Io personalmente sono orfano degli Europaren e simili per me nei casi di transizione andavano bene erano pezze ma lex dura lex seppur ignorance è lex.

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, CBO ha scritto:

 

L'han ritrovata, la popilia, nella bassa bassa e nella bassa padovano. 

Vorace mi dicono. Io non l'ho mai vista vis to vis ma sono sicuro che starei ore ad osservarla. Si vede che ha nervo quando sgranocchia.

Sulla monocoltura pure tu vittima di un fake

https://www.google.com/amp/s/webapi.unionesarda.it/articoloamp/news/italia/2020/06/10/falsi-annunci-e-fake-news-l-italia-vittima-di-infodemia-137-1027787.html

Pensa che Conegliano collina rispetto a Valdobbiadene, manocultura estrema, ha una sua doc per vitigni diversi che qualcuno in vista di un taglio secco al vitigni da taglio sta cercando di "inquinare".

https://www.quattrocalici.it/denominazioni/colli-di-conegliano-docg/

Il nonno aveva nome con un rosso in particolare che campeggia in una delle aule del Cerletti. Poi mio papa' e mio povero zio l'han vista un po' piu' lunga e hanno iniziato a convertire.a fine anni 80. Poi lo zio e' morto e il processo ha subito un fermo importante fino a fine 90.

Non confondere Conegliano, terra di origine di 4/5 dei cloni di glera, da Valdobbiadene e tanto meno con Asolo.

Questa sera riprendo un libro che il Cerletti ha regalato a tutti i diplomati del mio anno con il top dei voti. 

Un libro che ripercorre la storia della viticoltura veneta. Solo per farti capire cosa e' sempre (o quasi) stato Conegliano per il vino di zona. Il fatto di essere la sede della piu' vecchia scuola enologica italiana e' solo la ciliegina sulla torta.

Il Glera e il Prosecco è il carnefice perché ha offuscato tutto il resto. Con tutte le inculcate vinicole degli anni scorsi ormai il cervello è intoppato dalle placche sclerotiche modaiole.

Che ce ne sia tanto è innegabile, il mio discorso era una speranza un esorcizzare un fermarsi prima, fermarsi prima di non avere la Glera Belt. Gli anni passati era la corsa alle mode dei vitigni più che del vino va detto. Solo quando hanno iniziato a vivere meglio la cantina e a vinificare bene non stile fordiano, si è passati ad una conoscenza superiore che non vitigni-vino-vendere qualunque. Scusa sono reminescenze di eventi schoccanti. Il vino noi come cultura non ce lo abbiamo è inutile, ragioniamo troppo meccanici o appunto modaioli.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Vignetta pronta per l'estate. Un pizzico di anti botritico e siamo a posto. Rinvenuta 1 (una) macchia di peronospora su glera. Macchia in pessima salute. Aspetto ancora una settimana per valutare i danni delle piogge continue e battenti, ma per il momento sono contento (agronomicamente parlando).😁

Ovviamente devo ancora fare il secondo diserbo, appena il meteo lo consente.

inbound7800535540737303072.jpg

  • Like 7
  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, alefriuli ha scritto:

La seconda macchia la troverà CBO.😭

Intanto fai autocertificazione del tuo pedencolo, perché vorrei fare a meno di verificare le attuali condizioni da comunicare ad un interessantissimo Cbo, io per correttezza riporto i fatti ma fra moglie e marito, pardon tra Alefriuli e Cbo...non voglio sapere nulla....

Oltre al.pluridecorato Mattia3645, Paolone  spero di visitare a Cividale il fondamentalista talebano Stroppolatini e la sua cantina prendere o lasciare.

Intanto questa settimana facile giro di folpet zeolite zolfo, domenica mattina (ieri ha fatto altri 17mm) e mercoledì sera o giovedì ultimo mancozeb e forse primo giro tignola, le trappole sono piene quindi il volo sarà verso il 17/21 giugno poi si passa al rame...

Ancora una volta paradiso Friuli😆

Edited by ALAN.F
  • Like 1
  • Haha 2
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...