Jump to content

Quando si comincia con i trattamenti ??


Recommended Posts

29 minuti fa, Francesco F. ha scritto:

c'è una differenza significativa (ovviamente a grandi linee perchè dipende dalla propria situazione contingente) tra strategia di difesa convenzionale e per certificazione snqpi?

mi rivolgo a chi è passato dall'una all'altra.

intendo a livello di spesa economica

No in termini di strategia.

Consiglia al parentado di optare per la pratica agronomica dello sfalcio alternato. Per il resto diserbo e folpettino a bomba ...  Se conferite in coop e potendo immaginare dove ti dico che sono indietro come il cucco come % di uve certificate rispetto al resto della compagine La Marca.

La Marca non gradisce. Caviro deve farsene una ragione a maggior ragione dopo la certificazione di struttura Equalitas. 

A breve ci saranno novita' comunque per chi ha prosecco doc. Novita' sulla possibilita' di rivendicazione.

Tutto dipendera' dai volumi raggiunti entro il 2021 dalla sq... Da certificazione volontaria a certificazione spintanea. Certamente.

Dalla Sq... a quella superiore? Un passo alla volta.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
  • Replies 9.4k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Vignetta pronta per l'estate. Un pizzico di anti botritico e siamo a posto. Rinvenuta 1 (una) macchia di peronospora su glera. Macchia in pessima salute. Aspetto ancora una settimana per valutare i da

Svuaz da noi guazz. Intanto oggi festa , vado all Onda Blu si San Mauro Mare , festeggio il mezzo secolo....uno in meno della mia vigna vecchia ....si va di bollicine..... Crudità a volontà.

..... ma come?, non va di moda ora l'economia circolare?, il riutilizzo?, l'evitare lo spreco? l'oculatezza delle risorse?. Ma quando mai in azienda si butta via un secchio di plastica ri-ri-ri-r

Posted Images

3 ore fa, Francesco F. ha scritto:

c'è una differenza significativa (ovviamente a grandi linee perchè dipende dalla propria situazione contingente) tra strategia di difesa convenzionale e per certificazione snqpi?

mi rivolgo a chi è passato dall'una all'altra.

intendo a livello di spesa economica

A livello economico cambia pochissimo, la differenza lo fanno le coperture, soprattutto a seconda dei disciplinari, che possono essere più costose (da noi si spinge il politeama capito di mancozeb e folpet). Vero è  che il mancozeb uscirà comunque. Dopodiché: insetticidi limitati, quindi giocoforza si risparmia (o si spende di più per fare una lotta biologica) e diserbi limitati, quindi idem. Diciamo che se uno è abituato a spendere e spandere, può essere che addirittura con la certificazione impara a risparmiare a parità di risultati. C'è da considerare, però, l'eventuale misura del PSR (in Friuli, non so in Veneto). 

Considera che, se tutto va come sulla frutta, al più tardi nel 2025 (a me pare più ragionevole il 2023) non si consegna più uva se non certificata.

Edited by alefriuli
Link to post
Share on other sites
A livello economico cambia pochissimo, la differenza lo fanno le coperture, soprattutto a seconda dei disciplinari, che possono essere più costose (da noi si spinge il politeama capito di mancozeb e folpet). Vero è  che il mancozeb uscirà comunque. Dopodiché: insetticidi limitati, quindi giocoforza si risparmia (o si spende di più per fare una lotta biologica) e diserbi limitati, quindi idem. Diciamo che se uno è abituato a spendere e spandere, può essere che addirittura con la certificazione impara a risparmiare a parità di risultati. 
Cosa si diserba? Le scope di saggina. Persino l'erba dei fossi ha problemi.
Vite che si muove? Vite che è congelata. Danni sì si vedono già... ma tanto ci sono tutti i cartoni del neeo che sono già pronti a coprire la nuova annata sulle tavole del forse.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Adesso, CultivarSé ha scritto:

Cosa si diserba? Le scope di saggina. Persino l'erba dei fossi ha problemi.
Vite che si muove? Vite che è congelata. Danni sì si vedono già... ma tanto ci sono tutti i cartoni del neeo che sono già pronti a coprire la nuova annata sulle tavole del forse.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk
 

Io domani diserbo. Qua l'erba è nata tutta. Pioggerelline e temperature sufficienti per l'erba. Anche la vigna dagli un po' di gradi e vedi come parte. Lunedì da noi si tratta il glera e forse anche il grigio stante così le previsioni. 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
Io domani diserbo. Qua l'erba è nata tutta. Pioggerelline e temperature sufficienti per l'erba. Anche la vigna dagli un po' di gradi e vedi come parte. Lunedì da noi si tratta il glera e forse anche il grigio stante così le previsioni. 
Diserbo qua no o meglio solo passaggio meccanico anche in Emilia. Prosegue conte dei danni, trattamenti solo anticocciniglie. Niente funghicidi se no quelli su tagli o i generici al bruno. Qualcuno ha fatto un polisolfuro ma ppca roba, campagna attendista.
La vite parte a stento e condermo a pieno quello che dice CBO, anche su precoci le partenze sono tutte difformi. Belli o stupidi sono solo gli impianti nuovi di due e tre anni.
Mde già marca dazio col secco che c'è e i danni da gelo.

Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Francesco F. ha scritto:

c'è una differenza significativa (ovviamente a grandi linee perchè dipende dalla propria situazione contingente) tra strategia di difesa convenzionale e per certificazione snqpi?

mi rivolgo a chi è passato dall'una all'altra.

intendo a livello di spesa economica

per l'hobbista come farà? intendo per la parte burocratica si sanno i costi della certificazione? si puo fare associandosi?

Edited by mitomane
Link to post
Share on other sites
12 ore fa, mitomane ha scritto:

per l'hobbista come farà? intendo per la parte burocratica si sanno i costi della certificazione? si puo fare associandosi?

La Sq costa relativamente poco. Con il beneficio di inventario condizionato dall'ettaraggio (tra giugno/agosto ci sono 2 campianature: terreno e uve) per un hobbista sei nell'ordine dei 350/400 euro/ha in parte recuperabili con il Psr. 

Se fossi in coop o se fossi da me sarebbe tutto estramamente semplice perche' il capofila ufficiale o ufficioso si addossa la fetta importante di burocrazia.

I miei conferitori non pagano nulla perche' non ritiro piu' uve non certificate Sq. 

Per il resto e' estremamente semplice. Il programmino piu' diffuso e' fatto molto bene. Una volta iniziato anche i piu' timorosi si rendono conto che e' una cagata pazzesca ma utile per la gestione interna.

Chi ti ritira le uve quasi certamente da quest'anno fara' la Sq. Informati se ha programmato una certificazione di cantina e poi in associazione.

Per info:

https://www.valoritalia.it/produzione-integrata/

Link to post
Share on other sites

Dopo almeno una quarantina di mm e con giornate di sole e temperature medie superiori ai 10 °C per me conviene fare la spesa dei fitofarmaci del primo trattamento. Karathane sicuro, zolfo sempre, non ho ancora deciso antipero. Oggi vado in vigna e probabilmente farò un pò di glifo con pompa a spalla dove ho convolvolo perchè quello cresce molto più velocemente dei pampini. Per ora i germogli sono a 5-6 cm ma la settimana prossima tratto.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
4 ore fa, superbilly1973 ha scritto:

Dopo almeno una quarantina di mm e con giornate di sole e temperature medie superiori ai 10 °C per me conviene fare la spesa dei fitofarmaci del primo trattamento. Karathane sicuro, zolfo sempre, non ho ancora deciso antipero. Oggi vado in vigna e probabilmente farò un pò di glifo con pompa a spalla dove ho convolvolo perchè quello cresce molto più velocemente dei pampini. Per ora i germogli sono a 5-6 cm ma la settimana prossima tratto.

40mm❤️....pazzesco...la.puoggiandi 4 mesi. 

Io oggi steso 4 qli di npk Vigor superalba...e 2 qli di  urea  x ha....sperando piova , ha messo 3mm

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

40mm❤️....pazzesco...la.puoggiandi 4 mesi. 

Io oggi steso 4 qli di npk Vigor superalba...e 2 qli di  urea  x ha....sperando piova , ha messo 3mm

Ieri purtroppo l'ultimo temporale mi ha mancato. Si è fermato a un km circa dai miei terreni. Lì mi avrebbe fatto comodo. Comunque a dispetto della pioggia e del sole è tutto bloccato. Spero che parta un pò la vite perchè quel giallino non si puòproprio vedere. Ma quindi mancozeb va in pensione quest'anno?

Link to post
Share on other sites
53 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Ieri purtroppo l'ultimo temporale mi ha mancato. Si è fermato a un km circa dai miei terreni. Lì mi avrebbe fatto comodo. Comunque a dispetto della pioggia e del sole è tutto bloccato. Spero che parta un pò la vite perchè quel giallino non si puòproprio vedere. Ma quindi mancozeb va in pensione quest'anno?

Qua stamattina ennesima brinata , appena accennata +1,8

  • Confused 1
Link to post
Share on other sites

io ho poche viti, e tutte a un diverso stadio, ma si può ? si che si può.

comunque la settimana prossima parto, alcune hanno i tralci già quasi a 10 cm, altre

sono ancora a orecchiette.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, siesa ha scritto:

io ho poche viti, e tutte a un diverso stadio, ma si può ? si che si può.

comunque la settimana prossima parto, alcune hanno i tralci già quasi a 10 cm, altre

sono ancora a orecchiette.

In Romagna iniziata la stagione trattamenti, mancozeb e vertimec ovunque contro eriofise

Io vado dopo mercoledì, a veder se piove.

Intanto oggi steso 4 qli di npk Vigor top superalba+ 2,5qli di urea x ettaro.

Vediamo ....se piovesse!!!

Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

In Romagna iniziata la stagione trattamenti, mancozeb e vertimec ovunque contro eriofise

Io vado dopo mercoledì, a veder se piove.

Intanto oggi steso 4 qli di npk Vigor top superalba+ 2,5qli di urea x ettaro.

Vediamo ....se piovesse!!!

Alan, ma, da te le viti hanno le foglie?

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
5 ore fa, ALAN.F ha scritto:

Qua stamattina ennesima brinata , appena accennata +1,8

Brinate ora è proprio un clima diabolico.

1 ora fa, ALAN.F ha scritto:

In Romagna iniziata la stagione trattamenti, mancozeb e vertimec ovunque contro eriofise

Io vado dopo mercoledì, a veder se piove.

Intanto oggi steso 4 qli di npk Vigor top superalba+ 2,5qli di urea x ettaro.

Vediamo ....se piovesse!!!

Ma scusa non piove e gli dai 6,5 q.li di concime in una botta unica? Io ho dato a marzo 2,5 q.li di superalba e sono una mosca bianca qua.

Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Gianni il Folle ha scritto:

C'è una mezza Romagna con le foglie e una mezza senza. Incredibile

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk
 

Questa è la mezza senza!

D7B5217A-0983-4CDC-9AAC-CE572BA6ACBE.jpeg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianni il Folle ha scritto:

C'è una mezza Romagna con le foglie e una mezza senza. Incredibile

Inviato dal mio M2007J17G utilizzando Tapatalk
 

Boia della miseria di solito si sbruciacchiano le viti nelle zone basse , stavolta l'han preso in quel posto quelle situate nelle alture che erano più avanti come vegetazione ...un se capisse più nulla a ste mònd

cmq io sono tra quelli dove si vede poco e niente di verde

 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, superbilly1973 ha scritto:

Brinate ora è proprio un clima diabolico.

Ma scusa non piove e gli dai 6,5 q.li di concime in una botta unica? Io ho dato a marzo 2,5 q.li di superalba e sono una mosca bianca qua.

È quatione di mentalità, io vado di 300 /400qli x ha con una vigna di 50 anni in asciutta......l abbondanza non porta carestia.

La.Sardegna è lontana... Quest' anno con la pioggia che ha fatto in Sardegna. .....dovreste fare 90 qli x ha....ma non li farete mai...come non farete mai l Isola delle Rose....ognuno ha la sua storia....

Non è una critica.....quando vengo organizziamo e parliamo davanti ad un fili di ferro

Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, ALAN.F ha scritto:

È quatione di mentalità, io vado di 300 /400qli x ha con una vigna di 50 anni in asciutta......l abbondanza non porta carestia.

La.Sardegna è lontana... Quest' anno con la pioggia che ha fatto in Sardegna. .....dovreste fare 90 qli x ha....ma non li farete mai...come non farete mai l Isola delle Rose....ognuno ha la sua storia....

Non è una critica.....quando vengo organizziamo e parliamo davanti ad un fili di ferro

Mmmm insomma mentalità non so. Se hai una vigna che fa quel bel pò di uva non penso sia mentalità. io non lo dicevo mica perchè era molto il concime ma perchè era una botta dato tutto insieme. Io ad esempio nella mia non riesco a fargli fare grado, che l'uva sia molta o che sia poca. Questa che ho ora è decimata dal mal dell'esca , di mio devo cercare di tenerla pulita dall'oidio e dalla tignola. La peronospora per ora la ho sempre tenuta fuori dalla vigna. La mentalità c'entra quando tratto anche se so che il raccolto sarà scarso ma almeno la vigna la tengo in vita, o quando concimo . Non credo nelle concimazioni fogliarie se non per correggere certe situazioni . Il discorso rese putroppo non so le rese degli altri. Quando lo chiedo, mi danno risposte vaghe manco gli stessi chiedendo quanti soldi hanno in banca. Io posso dire che quando la vigna era cmpleta arrivavo tranquillamente a circa 90-100 q.li /ha considerando sia la bianca che la nera con al massimo una innaffiata di soccorso entro luglio o prima decade di agosto. Io purtroppo non posso fare troppa superficie fino a quando non riuscirò a gestire meglio i seminativi e i carciofi. Ho sempre rogne con il resto dell'azienda per cui ad esempio non poto io la vigna ma la faccio potare perchè non lo so fare io. Questa non la rimpiazzo perchè poi diventa un calvario. La tengo così finchè produce una quantità accetabile poi estirpo e re-impianto ex-novo in grazia di dio. Non ho capito perchè metti in relazione la resa con la pioggia. Io volendo potrei irrigare sempre quindi che piova o meno non cambia molto per la vite. Però il clima influisce moolto di più. Come non lo ho capito ancora bene perchè da te come in altre parti io vedo alberi di uva non viti come quelle che ho io.  In genere io faccio 7-8 trattamenti pero-oidio più due insetticidi roba che mio padre ne faceva 2-3 e vendemmiava sempre. Va bè noi non avevmo l'isola delle rose ma  la repubblica di malu entu anche se su questa iniziativa preferirei stendere un velo pietoso per come la hanno gestita e motivata. Dipende da quando vieni. Se vieni in estate col cavolo che mi bevo filu e ferru. Mirto o birra o vermentino.

Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, superbilly1973 ha scritto:

Mmmm insomma mentalità non so. Se hai una vigna che fa quel bel pò di uva non penso sia mentalità. io non lo dicevo mica perchè era molto il concime ma perchè era una botta dato tutto insieme. Io ad esempio nella mia non riesco a fargli fare grado, che l'uva sia molta o che sia poca. Questa che ho ora è decimata dal mal dell'esca , di mio devo cercare di tenerla pulita dall'oidio e dalla tignola. La peronospora per ora la ho sempre tenuta fuori dalla vigna. La mentalità c'entra quando tratto anche se so che il raccolto sarà scarso ma almeno la vigna la tengo in vita, o quando concimo . Non credo nelle concimazioni fogliarie se non per correggere certe situazioni . Il discorso rese putroppo non so le rese degli altri. Quando lo chiedo, mi danno risposte vaghe manco gli stessi chiedendo quanti soldi hanno in banca. Io posso dire che quando la vigna era cmpleta arrivavo tranquillamente a circa 90-100 q.li /ha considerando sia la bianca che la nera con al massimo una innaffiata di soccorso entro luglio o prima decade di agosto. Io purtroppo non posso fare troppa superficie fino a quando non riuscirò a gestire meglio i seminativi e i carciofi. Ho sempre rogne con il resto dell'azienda per cui ad esempio non poto io la vigna ma la faccio potare perchè non lo so fare io. Questa non la rimpiazzo perchè poi diventa un calvario. La tengo così finchè produce una quantità accetabile poi estirpo e re-impianto ex-novo in grazia di dio. Non ho capito perchè metti in relazione la resa con la pioggia. Io volendo potrei irrigare sempre quindi che piova o meno non cambia molto per la vite. Però il clima influisce moolto di più. Come non lo ho capito ancora bene perchè da te come in altre parti io vedo alberi di uva non viti come quelle che ho io.  In genere io faccio 7-8 trattamenti pero-oidio più due insetticidi roba che mio padre ne faceva 2-3 e vendemmiava sempre. Va bè noi non avevmo l'isola delle rose ma  la repubblica di malu entu anche se su questa iniziativa preferirei stendere un velo pietoso per come la hanno gestita e motivata. Dipende da quando vieni. Se vieni in estate col cavolo che mi bevo filu e ferru. Mirto o birra o vermentino.

Il filu di ferro l ho bevuto alla Balena di Cagliari con Elsi e Giànlu81.

Io comunque faccio solo una concimazione , anche perché nei due mesi estivi giugno luglio praticamente in Romagna non piove mai .

A parte gli scherzi le realtà son diverse, come i vitigni. Però mi fa piacere che Giànlu81 qualcosa del continente sta applicando alla sua vigna .

Ho calcato sul grano , perché raramente avete annate favorevoli sia come vento che come pioggia..come quest' anno. Ma con la pioggia occorre aumentare la pressione fitosanitaria....rispetto alle classiche annate dove non piove mai , e basta un trattamento al mese...come dici che faceva tuo padre 

Dagli da mangiare Superbilly!!!!!  

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...