Jump to content

Recommended Posts

Utilizzati principalmente per il trasporto delle macchine agricole e secondariamente anche per lo spostamento di alcuni prodotti agricoli dal basso peso specifico come fieno e paglia, si sono cominciati a diffondere in agricoltura quando i divieti di transito sulle pubbliche vie ai mezzi cingolati ed il bisogno di ragiungere i cantieri di lavoro in modo sempre più rapido si è fatto impellente.

Nel corso dei decenni si sono sviluppate diverse tipologie infatti oltre alla distinzione per numero di assi, ne abbiamo:

con ruote sotto il pianale

con ruote a lato del pianale

con pianale basculante

con pianale fisso ma dotati di rampe

con pianale a scivolo posteriore

Insomma un piccolo mondo nel più grande universo del trasporto agricolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riferendomi sempre alla mia realtà abitativa, i carrelloni presenti sono i bi asse da circa 8 metri e 140 q.li e i tri asse da circa 10 metri e 200 q.li.

 

Poi alcuni monoasse, tipo quelli che produce Annovi http://www.annovi-terrmacch.it/g06/it.g06.htm per il trasporto rotoballe (ma sono in netta minoranza rispetto al piu classico biasse).

Per quanto riguarda la mia zona, i carrelloni a due e tre assi sono tutti a ralla. Mai avuto occasione di vederne ad assi ravvicinati.

 

 

I principali impieghi sono rivolti al trasporto di escavatori cingolati, trasporto rotoballe e balle cubiche giganti, trasporto attrezzature.

 

Alcuni siti dei Costruttori piu diffusi nella mia zona:

 

http://www.zaccariarimorchi.com/

 

http://duranterimorchi.com/home.htm

 

http://www.rimorchirandazzo.com/MostraProdotto.php?idpr=2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalle mie parti invece solo monoasse per lo più con le ruote laterali ed il pianale ribassato,mezzi in voga sopratutto negli anni passati, in grado di stabilire un'ottima stabilità per via del baricentro basso.

 

 

 

Ultimamente si stanno diffondendo carelloni sempre monoasse ma con le ruote sottopianale, in grado di offrire un pianale di carico più largo in grado di offrire maggiori possibilità di carico sopratutto per materiali ingombranti come fieno, paglia, bins, legna ed altro.

Edited by MCT

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco il mio zaccaria 7,50x2,55.

devo dire che mi trovo bene, l'unica cosa che non mi piace è che ha l'impianto idraulico comandato dalla pto e le valvole sopra il tiro...... tutte le volte devo scendere per bloccare-sbloccare l'asse posteriore

 

t237_P1010019.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il mio bernabei 2 assi con cui faccio trasporto di grano da seme, concime e circa 4000 rotoli tra paglia e fieno ogni anno:

 

t899_jonny1024x768.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io li uso per spostare facilmente i mezzi cingolati, la marca è ferruzza , un costruttore siciliano attento e preciso nei materiali , nel assemblaggio,nella robustezza.

lunghezza 6 metri sia monoasse che biasse , ma si possono avere in svariate misure.

 

 

vorrei acquistare un rimorchio con 3 assi ravvicinati, marchiato crm di finetti , artigiani che producono rimorchi o attrezzi vari .

Questo rimorchio ha 6 balestre per lato, realizzato come il ctc, con assali tubolari da 27mm di spessore , con pianale posteriore abbassabile idraulico (molto comodo per chi mette i sacconi avanti e il mezzo dietro, cosi per caricare il mezzo i sacchi non cadono), con 1 e 3 asse sterzante bloccabile da cabina, con correttore negli assi sterzanti, con frenatura aria o idraulica, con crick idraulico, rampe posteriori idrauliche e lunghezza da 8,40 metri a 10,40 metri.

 

valutando vari rimorchi e case e ringraziando pure la ditta per il materiale inviatomi , lo consiglio a chi vuole caricarci molto piu peso del normale(da usare in strade private come le mie) perchè fatto con materiali e rifiniture ottime(almeno da ciò che ho visto in giro e dal paragone con i miei rimorchi industriali che usavo a 3 o 4 assi).

Share this post


Link to post
Share on other sites

i2838_001.JPG

 

ecco il mio carellone,...7,5mt x 2,50mt gemellato da 140 q.li con frenatura idraulica, e' costruito da una ditta artigiana della mia zona si chiama PUPIN ,devo dire che e' una macchina robusta e costruita discretamente, certo non e' super rifinito,ma non ci devo di certo uscire la sera con lui,prima di questo avevo la versione da 100 q.li, monogomma, ma ho dovuto sostituirlo perche' con i balloni quadri era costantemente fuori peso,e con la monogomma ho avuto diversi problemi,anche di stabilta'...ora con il gemellato non ci sono problemi,sembra di stare sui binari...:):)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io prima avevo un vecchio carrellone di di 6.50x2.50 con 80 ql di portata e considerando che pesava 29 ql ero quasi sempre fuori regola!!!:asd:t4478_r.jpg

Anno scorso ho trovato da un rivenditore un carrello(flli.ongaro) di 7.50x2.50 con 140ql di portata e di tara è 37.50. Per quato riguarda la gomma gemella io la preferisco perchè o bene o male se ne fori una non sei mai a piediO0

In origine era giallo ma era abbastanza ridotto male dalla ruggine soprattutto il fondo quindi lo ho sabbiato

 

t4482_P1000543Large.JPG

Poi antiruggine ,grigio nella parte sotto.......

 

t4480_P1000558Large.JPG

E poi rosso (come voleva il babbo),come nuovo!!!:2funny::2funny::2funny:

t4483_P1000566Large.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

patrizi complienti per il lavoro fatto....adesso è come nuovo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

il mio capo ne ha uno uguale a quello di puntoluce ma con l'impianto idaulico comandato coi distributori del trattore

 

poi ha un 3 assi zucchi da 10m con ralla

 

e un zucchi monoasse per portare in giro i trattori con le gabbie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sten, sai dirmi la tara del tuo carrellone? Riesce a stare sotto i 40 quintali?

..si il carellone cosi come lo vedi, pesa 33,40 q.li...quello che avevo prima pesava 27,30 q.li...e totali 100...sono 6 q.li di differenza che sembrano pochi ma tra una macchina e l'altra c'e un abisso,..e mi sembra che il gemellato sia meno duro da tirare sia vuoto che carico...poi anche le travi del telaio sono molto piu' "serie" nel 140 q.li....se servono altre info sono a disposizione....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ti ringrazio Sten, molto gentile.

 

Metto il sito di Pupin, magari serve a qualcuno... PUPIN rimorchi

 

...devo ricordarmi di tirare le orecchie a Michele Pupin,perche' non ha aggiornato il sito con il modello da 140 q.li,:cheazz:...almeno io non sono riuscito a trovarlo:)...strano perche' lui e' molto attento a queste cose....domani sono proprio li' vicino..lo vado a trovare di persona....:nutkick:

Share this post


Link to post
Share on other sites
ecco il mio zaccaria 7,50x2,55.

devo dire che mi trovo bene, l'unica cosa che non mi piace è che ha l'impianto idraulico comandato dalla pto e le valvole sopra il tiro...... tutte le volte devo scendere per bloccare-sbloccare l'asse posteriore

 

t237_P1010019.JPG

Bel rimorchio,noi abbiamo il 60, peccato solo per l'idraulica mossa da pto, ma l'hai preso così perche lo tiri con un trattore senza tanti attacchi idraulici o altro? GrazieO0

Share this post


Link to post
Share on other sites

io vorrei sapere lo stesso rimorchio cosa costa senza ralla con i 3 assi ravvicinati, con piede idraulico, sponde idrauliche, 1 e 3 asse sterzante ......

 

poi vorrei capire dalla foto messa nel altro argomento dei rimorchi, ma i 4 assi possono viaggiare su strada ?

scusate l ignoranza .........fosse per me tutti 6 assi, ma la legge e legge .

 

mi interessano i costi perche calcolo i prezzi di un carrellone di un camion piu un camion (mezzo decente usato) cosa costano per fare varie commissioni da azienda a.......

Edited by IlCoNtE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Conte, che io ricordi il CDS dice "rimorchi agricoli a 3 o piu assi", quindi non vedo impedimenti ad avere un rimorchio agricolo a 4 assi. E' un po' assurdo per via della tara maggiore, tanto i quintali legali sempre quelli sono (200).

Comunque sto andando a memoria (riferito al CDS), verifico.

 

P.S. come mai preferisci un carrellone ad assi ravvicinati? Per via della maggior manovrabilità in retromarcia?

O ci sono altri motivi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

si infatti il codice mi ricordo che diceva proprio quello.

voglio il 3 assi ravvicinato poichè qui in collina succedono guai con quelli a ralla anche con i camion , dato che se ti si gira l assale (ove c'e' la ralla) sei rovinato ......

e ne ho viste di tutti i colori, infatti volevo comprare un ravvicinato anche perchè in stradi private posso portarci tutto ciò che mi pare , per questo domandavo del 4 assi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bel rimorchio,noi abbiamo il 60, peccato solo per l'idraulica mossa da pto, ma l'hai preso così perche lo tiri con un trattore senza tanti attacchi idraulici o altro? GrazieO0

 

scusa se rispondo solo ora, l'ho preso così perchè l'ho preso usato ed era così allestito.

sicuramnete è più scomodo perchè tocca sempre scendere per azionare i distributori, ma aha il pregio che non fa mescolare l'olio dei trattori a cui lo attacco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Conte, che io ricordi il CDS dice \"rimorchi agricoli a 3 o piu assi\", quindi non vedo impedimenti ad avere un rimorchio agricolo a 4 assi. E' un po' assurdo per via della tara maggiore, tanto i quintali legali sempre quelli sono (200).

Comunque sto andando a memoria (riferito al CDS), verifico.

 

P.S. come mai preferisci un carrellone ad assi ravvicinati? Per via della maggior manovrabilità in retromarcia?

O ci sono altri motivi?

 

 

Il carrellone con l'asse ravvicinato a anche un altro pregio di avere del peso sul gancio di traino del trattore e quindi favorisce il tiro in circostanze di salite e nel caso in (collina) secondo me,il fatto della rallaè più comodo perchè non hai ondeggiamenti durante il trasporto come nel caso degli assi ravvicinati e in quanto alla retromarcia ci vuole un pò di mano secondo me.(io quando sono in dificoltà lo attacco davanti)O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo Franco, il carrellone ad assi ravvicinati carica parte del peso sul trattore, ma conoscendo il Conte e soprattutto i pezzi di ferro che ci carica sopra, questo potrebbe essere un problema :asd:

 

Per le manovre, in effetti qualunque rimorchio rallato è molto piu difficile da spingere in retromarcia, alcuni costruttori si stanno ingegnando con sistemi di sterzatura, tipo quello visibile nella pagina che ho linkato sopra :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo Franco, il carrellone ad assi ravvicinati carica parte del peso sul trattore, ma conoscendo il Conte e soprattutto i pezzi di ferro che ci carica sopra, questo potrebbe essere un problema :asd:

 

Per le manovre, in effetti qualunque rimorchio rallato è molto piu difficile da spingere in retromarcia, alcuni costruttori si stanno ingegnando con sistemi di sterzatura, tipo quello visibile nella pagina che ho linkato sopra :)

 

 

Si ho visto con gli assi sterzandi si dovrebbe andare meglio,dico cosi perchè non lo provato io ho usato rimorchio con ralla due assi e ti dico che cè da sudare quando devo andare indietro,ma ho trovato il rimedio:)

 

t7236_francini3.jpg

 

 

 

ho comprato questo e lascio fermo quello con la ralla O0

 

se avessi da portare più quintali prenderei un rimorchio cosi,anche questo ha l'asse posteriore sterante e si blocca idraulicamente per fare retromarcia compreso piedino idraulico e frenatura idraulica.

 

t7237_rimorchiofeba.jpg

 

questo è di un mio amico e ci carica sopra uno escavatore da 110 quintali ho il cat D5vhp.

Edited by tl90

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda il doppio asse della foto messa da TL90 ritengo che le ruote montate al centro della sua lunghezza nel caso di carichi non estremamente elevati e posti nella parte centrale posteriore possano concorrere ad alleggerire il tiro del trattore sopratutto in pianura e salita in modo tale da rendere meno sicuro il complesso trattore carellone.

Quindi per le zone collinari e montane meglio un rimorchio con assi ravvicinati e spostati nella parte posteriore della sua lunghezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per le manovre, in effetti qualunque rimorchio rallato è molto piu difficile da spingere in retromarcia, alcuni costruttori si stanno ingegnando con sistemi di sterzatura, tipo quello visibile nella pagina che ho linkato sopra :)

 

In aggiunta a quanto già postato, allego un' "articolo" dove si possono vedere (in ultima pagina) altre interessanti applicazioni.

 

http://www.rivistedigitali.com/Macchine_Agricole/2008/2/033/scaricaPdf

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...