Jump to content
DjRudy

Bioenergie Italiane: reale opportunità per l'agricoltore?

Recommended Posts

Ma per cambiare dieta, premesso che non sono un chimico o un tecnico.

Si può come per gli animali.

Cioè non puoi dalla sera alla mattina stravolgere tutto.

Ma si può fare gradualmente poco alla volta.

E considerando diversi fattori dei prodotti che si vanno ad aggiungere e a togliere.

Ma comunque se l'impianto è fatto da una ditta seria si ha l'assistenza che guida l'alimentazione.

Anche perchè spesso e volentieri le ditte che fanno l'impianto danno un minimo di Tot di ore di funzionamento anno.

E hanno tutto l'interesse che l'impianto tiri....

 

Per il resto, più che polveroni mi sembrano parole al vento.

Nel senso il Biogas non starebbe in piedi senza incentivi, e allora?

Quelli ci sono.

Sono giusti?

Sono sbagliati?

Non mi interessa, è cosi...

Come detto leggi stupide cene sono a volontà.

Sprechi idem.

Tutti si meravigliano perchè si fa corrente con il mais, perchè?

Perchè ci viene il vicino a rovinare gli affari....

Perchè gli sprechi è da anni che ci sono.

Perchè nessuno si offende perchè si fa gasolio biologico, con i prodotti della terra?

O come è successo per molti anni (e che sembra che torni) si deve fare l'incolto.

O della vendemmia verde cosa mi dite?

Insomma anche per m'è non è poi cosi tanto pulita come energia.

Ma se chi ci comanda dice cosi e paga a m'è cosa frega (considerando che fanno comunque quello che vogliono)?

 

Se si vuole discute in maniera costruttiva si dovrebbe capire se i 0.22 che daranno saranno abbastanza per prendere qualcosa per le piccole imprese (le solite briciole)

Per m'è chi fà impianti dovranno dimezzare i costi.

Non so come ma dovranno farlo se vogliono che un impianto riesca a stare in piedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma per cambiare dieta, premesso che non sono un chimico o un tecnico.

Si può come per gli animali.

Cioè non puoi dalla sera alla mattina stravolgere tutto.

Ma si può fare gradualmente poco alla volta.

E considerando diversi fattori dei prodotti che si vanno ad aggiungere e a togliere.

Ma comunque se l'impianto è fatto da una ditta seria si ha l'assistenza che guida l'alimentazione.

Anche perchè spesso e volentieri le ditte che fanno l'impianto danno un minimo di Tot di ore di funzionamento anno.

E hanno tutto l'interesse che l'impianto tiri....

 

Per il resto, più che polveroni mi sembrano parole al vento.

Nel senso il Biogas non starebbe in piedi senza incentivi, e allora?

Quelli ci sono.

Sono giusti?

Sono sbagliati?

Non mi interessa, è cosi...

Come detto leggi stupide cene sono a volontà.

Sprechi idem.

Tutti si meravigliano perchè si fa corrente con il mais, perchè?

Perchè ci viene il vicino a rovinare gli affari....

Perchè gli sprechi è da anni che ci sono.

Perchè nessuno si offende perchè si fa gasolio biologico, con i prodotti della terra?

O come è successo per molti anni (e che sembra che torni) si deve fare l'incolto.

O della vendemmia verde cosa mi dite?

Insomma anche per m'è non è poi cosi tanto pulita come energia.

Ma se chi ci comanda dice cosi e paga a m'è cosa frega (considerando che fanno comunque quello che vogliono)?

 

Se si vuole discute in maniera costruttiva si dovrebbe capire se i 0.22 che daranno saranno abbastanza per prendere qualcosa per le piccole imprese (le solite briciole)

Per m'è chi fà impianti dovranno dimezzare i costi.

Non so come ma dovranno farlo se vogliono che un impianto riesca a stare in piedi.

 

il tuo ragionamento non è sbagliato, ci troviamo in questa realtà con queste leggi e in questa realtà dobbiamo lavorare e tirare avanti..

 

però io ti dico che a mio parere bisognerebbe cambiare le leggi, se domani mattina si fa una legge che dice che è possibile rubare il trattore dei vicini, te li lasci rubare i tuoi o cerchi di cambiare la legge?

 

 

io ho sempre più il dubbio che questo cercare di regolamentare i mercati e l'agricoltura con leggi, leggine, divieti, PAC e quant'altro alla fine porti la gente a lavorare per i contributi e non per i prodotti..

 

qualcuno a caso? il set aside, aree di rispetto assurde, contributi non per chi lavora bene ma per chi dichiara di lavorare, che non favoriscono gli agricoltori, anzi, il sistma delle quote troppo complicato, più burocrazia che altro, contributi per acquaistare le macchine che vanno metà a sindacati ed ufficetti vari, che forse se non li dassero sarebbe pure meglio, poi se per caso l'agricoltore vuole tener pulito un canale demaniale perchè gli ha sempre fornito l'acqua ma ormai sta andando in rovina, e lo fa a sue spese e porta vantaggio a tutti, deve perdersi in burocrazia e pure pagare..

 

come se domani mi offrissi di asfaltare le strade comunali gratis e pure dovessi passare sei mesi a fare permessi e pagare anche soldi..

 

io cerco di restarne fuori da questa roba, non ho PAC, i trattori e la terra li ho comprati tutti con i miei soldi e non devo niente a nessuno, unica cosa ho il gasolio agevolato, ma non è la prima volta che dico che se lo togliessero per me inizialmente sarebbe un male, ma un bene per tutti, anche per l'agricoltura..

 

 

com'è possibile che esistano aziende che comprano roba a non finire con i contributi, che ricevono finanziamenti pubblici a pioggia e poi stanno sempre peggio? se uno fallisce con i suoi soldi, vabbè, sono affari suoi, ma non puoi prendere dallo stato e dall'unione europea l'equivalente di 10 stipendi all'anno, avere otto dipendenti e fallire, c'è qualcosa che non torna..

altrimenti siediti su una sedia, che con l'80% dei contributi che prendevi prima mantieni i tuoi otto operai, stai fermo, non fai danni e c'è un risparmio per l'ente pubblico..

 

scusate lo sfogo, ma mi pare che questo sistema di contributi ci stia portando giù per un baratro, per me l'azienda agricola dovrebbe fare in modo di guadagnare, o al limite arrivare in pari, con l'agricoltura, poi i contributi devono essere qualcosa in più, non lavorare per avere i contributi..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok se devi sfogarti fallo pure...

E adesso?

 

Anche a m'è sta sulle scatole la PAC, e pure i contributi a fondo perduto, per il semplice fatto che se i prodotti valessero il giusto non servirebbero, e chi lavora bene e con passione andrebbe avanti gli altri chiuderebbero...

E visto che io ieri sera ho finito alle 19:30 e la sera prima idem.

E in paese penso di essere uno degli unici a fare cosi adesso, perchè devo prendere come il vicino che è un mese che non apre i portoni?

 

Però come detto è cosi, dunque io la PAC cerco di prenderla e i fondo perduto pure.

Cercare di cambiare?

Si forse hai ragione se posso lo faccio, c'era da votare contro il nucleare l'ho fatto.

Ma penso che rinunciare alla PAC o altro per andare contro corrente non sarebbe il massimo.

Non sò tu cosa e come fai.

MA io l'agricoltore lo faccio per lavoro, e non abito in zone dove si fanno prodotti di nicchia.

Dunque devo sopravvivere come posso.

E se mi danno l'opportunità di fare Biogas e guadagnare lo farei.

E penso che come m'è lo farebbero altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok se devi sfogarti fallo pure...

E adesso?

 

Anche a m'è sta sulle scatole la PAC, e pure i contributi a fondo perduto, per il semplice fatto che se i prodotti valessero il giusto non servirebbero, e chi lavora bene e con passione andrebbe avanti gli altri chiuderebbero...

E visto che io ieri sera ho finito alle 19:30 e la sera prima idem.

E in paese penso di essere uno degli unici a fare cosi adesso, perchè devo prendere come il vicino che è un mese che non apre i portoni?

 

Però come detto è cosi, dunque io la PAC cerco di prenderla e i fondo perduto pure.

Cercare di cambiare?

Si forse hai ragione se posso lo faccio, c'era da votare contro il nucleare l'ho fatto.

Ma penso che rinunciare alla PAC o altro per andare contro corrente non sarebbe il massimo.

Non sò tu cosa e come fai.

MA io l'agricoltore lo faccio per lavoro, e non abito in zone dove si fanno prodotti di nicchia.

Dunque devo sopravvivere come posso.

E se mi danno l'opportunità di fare Biogas e guadagnare lo farei.

E penso che come m'è lo farebbero altri.

 

 

sì, hai ragione, io l'anno scorso ho fatto dal 13 agosto al 27 novembre (a parte tre giorni) almeno dieci ore al giorno, ALMENO!

il che vuol dire ben più di quello che dovrei fare, se dovessi pagare un operai per quelle ore non ci starei dentro, ma ho portato a casa il pane..e sono soddisfatto..

 

io ho frutteto e soldi non me ne hanno mai dati, ma parlando anche con chi ne prende, alla fine sono più contento io che lui..

 

tutto dipende dalla voglia di lavorare (poi contro la sfortuna non ci fai nulla), com'è che qui vicino c'era un'azienda agricola che è partita con una stalla negli anni '80, poi ha cambiato ed è andata sui piccoli frutti, sì, ha ricevuto finanziamenti, ma adesso ha cinque capisquadra che dirigono 75 fra operai e raccoglitori? solo contributi? non penso proprio, perchè l'azienda lì a fianco è partita con molto di più, e sta giusto a galla..

 

 

ovvio che se io rinunci ai contributi, come singolo, non faccio nulla e sono pure svantaggiato..

ma se lo facessero tutti e i soldi della pac li investissero meglio, che adesso vanno metà in carte e documenti?

 

 

 

scusate il fuoritema, adesso mi passa..

 

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi qui si dovrebbe fare la storia della PAC e comunque ridanno all'agricoltura i soldi che i paesi versano (era il 55% del bilancio) per tutelare la produzione EU ed il patrimonio ambientale! certo le varie politiche non sono state il massimo, ma l'ultima che ora abbiamo si basava sul concetto di togliere il protezionismo comunitario verso i mercati extra EU; togliendo i vecchi montanti o prelievi compensativi si adottarono i contributi accoppiati ora si sono tolti pure quelli.........e non dico altro perchè il mercato libero è bello............se lo gestisci :)

Contributi biogas; non sta in piedi nessuna "rinnovabile" senza contributi, dall'eolico, al fotovoltaico, al biogas, ecc, ma il problema non sono i contributi, ma una legge EU che si chiama 20/20/20, per l'italia c'è un 17 al posto di un 20 ;)

Certo che se invece di proporre 0,28 per i biogas avessero iniziato subito con 0,22/0,24 forse certe storture del mercato fondiario non si sarebbero create.

detto questo...........ora ci sono, facciamo in modo che non si facciano altri casini; il 5° conto energia sembra più ponderato, ma poi noi italiani siamo bravi a trovare "scappatoie" ! Vi suggerisco, se non l'avete fatto, a girare un po' in germania; biogas una quantità enorme, ma tutti gestiti da agricoltori (la maggior parte) e pannelli fotovoltaici sui capannoni e stalle...........non sul terreno! Non parliamo dell'eolico...........!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è vero.

Son tutte cose vere ma alla fine, non cambiano dicendole in poche righe qui.

Al limite quei ci prendiamo una lavata di testa per essere OT...

 

Il conto energia sul Biogas era fatto apposta per i grossi impianti.

Come lo erano i primi conti energia sul fotovoltaico.

Come mai?

Forse perchè chi ha fatto le leggi, era interessato ad entrarci?

E alla fine molti di questi impianti li hanno fatti loro?

A ma per fare il biogas bisognai essere coltivatore diretto altrimenti ci sono le tasse.....

Problema risolto in 2 ore, aprono una partita iva come società agricola, e via.

E cavolo si trovano pure i privilegi della PPC, dunque a prender terra a raffica.

 

Uguale per il fotovoltaico, adesso hanno abolito gli impianti a terra.

Ma cavoli prima li lasciavano fare e davano un sacco di soldi, adesso che non danno più nulla li abolite?

 

Insomma se si vuol capire si capisce.

MA è uguale le cose tanto sono cosi.

 

E allora cosa facciamo?

Torniamo in tema e discutiamo se le bioenergie sono o meno una opportunità.

E se il prossimo conto energia sia sensato e si possa guadagnare facendo un impianto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma diciamo che sul fotovoltaico qualcosa capisco di più.

Mi sarebbe piaciuto sapere se c'è un futuro per il _Biogas.

Ma non da quelli che lo devono vendere.

Ma da persone che siano imparziali.

PEr capire un pò se conviene o meno.

Penso che sia un discorso che interessi a molti.

Perchè dalle tabelle si potrebbe arrivare a 250 euro MW.

Non si sarebbe molto lontani dagli attuali 280.

Però a che condizioni?

Cioè i vincoli di abbattimento di azoto sono elevati.

E sopratutto a che costi di messa in esercizio visto che si parla di impianti fino a 300KW....

Edited by tonytorri

Share this post


Link to post
Share on other sites

I sotto prodotti in molte zone sono già usati.

Poi subentra il meccanismo del mercato.

Cioè se hai le vinacce da vendere vuoi guadagnare e si va a finire che non ci si accorda.

Però da noi buttano già meloni scarti della verdura.

E addirittura parlano di mostarda e altri prodotti.

Tutti scarti ovviamente.

Ma fidati che si fà ben poco, su quantitativi simili.

E come quelli che vogliono fare Gas con liquame.

Fai conto che per fare il gas di 1 quintale di liquame servono 10 quintali di liquame buono, cioè che non sia tutta acqua (dati indicativi perchè nessuno teli dà dati simili).

Fai i conti cosa significa a livello di volume delle vasche e stoccaggi un impianto di 10 volte più grosso.

Sempre con dati buttati li da m'è.

Per un impianto di 100 servirebbe qualcosa come 500 quintali giorno di liquame.

Insomma servirebbe la struttura di un attuale impianto da 1MW.

Come detto sono dati miei, dunque se sbagliati meglio.

Magari chi riesce meli corregge.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto per puntalizzare...... allo stato attuale dei costi...il fotovoltaico a terra nel sud italia incomincia a diventare interessante anche senza contributi...ma SOLO vendendo energia a prezzo di mercato..... considerando cio' ...gli impianti a terra .non erano a contributo.....ma se guadagni lostesso......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sarebbe il massimo se d'assero un sacco di soldi in contributi ad impianti a terra e vietassero quelli senza no?

 

Comunque a m'è piacerebbe capire e sapere se qualcuno si sa avvicinando al nuovo conto energia del biogas.

Perchè c'è un completo silenzio.

E visto i molti vincoli la diminuzione delle taglie e il minor incentivo viene da pensare che non sia più conveniente.

 

Qualcuno può dare dati un pò precisi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qui da me,ho un parente (addirittura)che sta procedendo alla costruzione di un impianto di biodigestore,di media-bassa grandezza che andra ad alimentare con trincitao e liquame,mi terro informato.....comunque da come diceva lui farlo piu grande non conviene.

Che cose vorresti sapere?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tony se fai un impianto fino a 300 kw, con la maggior parte a reflui zootecnici, fai recupero calore (scaldi casa, e magari una serra ecc) arrivi a prendere 0,26 €/kw che ci stai bene dentro soprattutto se calano (come prevedo) un po' i prezzi dei digestori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giusto per puntalizzare...... allo stato attuale dei costi...il fotovoltaico a terra nel sud italia incomincia a diventare interessante anche senza contributi...ma SOLO vendendo energia a prezzo di mercato..... considerando cio' ...gli impianti a terra .non erano a contributo.....ma se guadagni lostesso......

 

gli impianti a terra sono convenienti?

 

ma allora quelli sui tetti dovrebbero essere molto convenienti, specie per chi risparmia il costo del tetto perchè copre direttamente con i pannelli solari..

 

o no?

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ha ragione.

Però rimane il fatto che l'impianto sarebbe vincolato all'allevamento.

E sarà una mia fissa ma non è per nulla uno scherzo sta storia.

Infatti da m'è chi si sta informando piano piano inizia a pensarci a sto fatto.

Specialmente con il settore zootecnico in crisi come stà.

 

Poi c'è il problema dell'abbattimento azoto, costi manutenzione auto consumi ecc.

Insomma non metto in dubbio il fatto o meno che convenga.

Ma si dovrebbe mettere sul piatto tutti i pro e contro della storia.

I Prò si fa presto si contano i soldi che devono entrare.

Per i contro è più difficile, perchè in genere che vende impianti selli dimenticano.

Se non tutti buona parte....

 

Io Ho sempre guardato con interesse questo settore, e ho imparato che ci sono un sacco di cose da tenere in considerazione.

E che se si riesce a fare il tutto bene si prende un sacco di soldi.

Ma se si fa male ci si mangia la casa.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
gli impianti a terra sono convenienti?

 

ma allora quelli sui tetti dovrebbero essere molto convenienti, specie per chi risparmia il costo del tetto perchè copre direttamente con i pannelli solari..

 

o no?

 

 

ciao

bhe io ho gia dato....allacciato a giugno con il quarto conto.....smaltito eternit... e prendo circa uno stipendio al mese.....con una rata mutuo da 500 al mese per 10 anni....ero indeciso tra un vigneto e il foto...... scelto il fotovoltaico......il vigneto magari l'anno prossimo....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

dovrò a breve acquistare una botte per lo spargimento del digestato con interratori, devo servire un impianto da 1mw alimentato da silos mais e liquame bovino. Lo smaltimento averrà a una distanza di max 3km e le botti al giorno dovrebbero essere 4 ? secondo voi e nelle vostre zone qualè il prezzo a mc e a ora. Tenete conto che dovrò mettere sotto minimo una macchina da 200/240 cv con una bossini da 200/260. Spero che qualcuno mi dia qualche notizia in più. Ciao a tutti e Auguri di Buone Feste

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buongiorno a tutti,

dovrò a breve acquistare una botte per lo spargimento del digestato con interratori, devo servire un impianto da 1mw alimentato da silos mais e liquame bovino. Lo smaltimento averrà a una distanza di max 3km e le botti al giorno dovrebbero essere 4 ? secondo voi e nelle vostre zone qualè il prezzo a mc e a ora. Tenete conto che dovrò mettere sotto minimo una macchina da 200/240 cv con una bossini da 200/260. Spero che qualcuno mi dia qualche notizia in più. Ciao a tutti e Auguri di Buone Feste

 

Hai messo la stessa domanda in 3 discussioni mi sa che ti legnano.:knuppel2:

Comunque hai migliorato perchè dici la taglia della botte.

Ma comunque è difficile da dirsi.

Perchè varia un sacco dalla concorrenza che c'è in giro.

Io ti ho detto un po di prezzi a ore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve vorrei capire un impianto a cippato diciamo da 1mw quanto è grande, quanto costa, quanto produce e quanto mangia....sapete darmi qualche indicazione anche approssimativa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

proprio ciò che cercavo, dunque andando a regime 24 h su 24 800ql al giorno di biomassa, per 7500mwh/anno su 1500mq di coperto, con un surplus se si ha la possibilità di sfruttare l'acqua calda.... hai idea del costo e dell'iter autorizzativo? e il sistema incentivi come funziona?

Share this post


Link to post
Share on other sites

1) L'impianto costa circa 3 milioni.

 

2) Questa è la tabella riassuntiva degli incentivi degli impianti a Biomassa nel 2013:

 

[ATTACH=CONFIG]10475[/ATTACH]

 

3) Ti allego il documento del GSE dove ci sono tutte le normative Regione per Regione da rispettare per l'autorizzazione.

 

[ATTACH]10476[/ATTACH]

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie dj, sbaglio o avevi registrato il video sulla trinciature e pressatura del miscanto? hai dati su quella produzione? tipo resa per ha, conosci il peso di quelle presse e il costo a quintale per trinciare e imballare? grazie ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...