Jump to content
Siles22

Saldatrici ad inverter : cercasi consigli

Recommended Posts

Vorrei acquistare una saldatrice ad inverter per eseguire alcuni lavoretti (a livello hobbistico). Avevo pensato a questa, che ne pensate?

 

starmos130_PICC.jpg

 

Saldatrice Inverter ad elettrodo e TIG 100 Amp Deca - Mod. StarMos 130

 

Inverter per saldatura ad elettrodo e TIG in corrente continua

DC: la corrente erogata è continua, sia diretta che inversa. Consente di saldare con moltissimi tipi di elettrodi svariate qualità di metalli

TIG: è ideale per chiunque necessiti la finezza ed accuratezza di lavoro, ottenibile solo con il processo TIG. I materiali saldabili sono: inox, rame, nichel etc. a partire da 0,5mm. di spessore

HOT START: uno spunto di potenza aggiuntiva (booster) facilita l'innesco dell'arco. Molto utile per gli elettrodi di difficile innesco

ANTI-STICKING: elimina il fastidio dell'incollamento dell'elettrodo al pezzo. Evita il surriscaldamento dell'elettrodo proteggendone le caratteristiche

ARC FORCE: aumenta gli ampere quando l'arco di saldatura è tenuto corto. Incrementa la penetrazione degli elettrodi e migliora le caratteristiche meccaniche del giunto saldato

Possono funzionare anche con motogeneratori purchè questi dispongano di dispositivo elettronico di regolazione della tensione erogata.

Cavo alimentazione con spina Schuko 2,0m

Manuale istruzioni

Dotazione

Cavi con pinza di massa e pinza porta elettrodo

 

Caratteristiche tecniche

 

- Alimentazione (volt 50/60 Hz): 1 Ph x 230

 

- Fusibile (Amp): 16

 

- Potenza di installazione (Kw): 2,5

 

- Tensione a vuoto (Volt): 75

 

- Campo di regolazione (Amp): 5 - 100

 

- Elettrodi utilizzabili (Ø mm): 1,6 - 2,5

 

- Servizio (%): (100 @ 20%) - (75 @ 60%)

 

- Dimensioni (mm): 275 x 130 x 170

 

- Peso (Kg): 4,3

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao

 

secondo mè, ormai punta su una macchina con 130A o 150A, che non te ne penti, per la marca, non dovrebbe essere male, poi bisogna vedere che uso ne devi fare tè...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho acquistato poco tempo fa questa

TELWIN SALDATRICE AD INVERTER TECNICA 164 TELWIN + KIT ACCESSORI + MASCHERA AUTOSCURANTE - Fati s.a.s. Forniture Agricole Tecniche Industriali

Una telwin tecnica 164, l'ho presa in un negozio di fiducia qui vicino al prezzo promozionale di 210€più iva comprensiva di maschera auto oscurante.

Posso solo parlare bene di telwin, le usavo anche quando andavo andavo ad aiutare il fabbro. Certo non sono il top, c'è di meglio sul mercato (vedi INE ad esempio), ma sono oneste, spendi il giusto ed hai una macchina che fa il suo lavoro.

Questa rispetto a quella da te linkata ha credenziali maggiori, elettrodi usabili più grandi e tempo di utilizzo maggiore. Io non so quanto spenderesti per quella Deca quindi il raffronto ha poco senso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh le telwin secondo me sono una delle migliori. Secondo me 100A sono un pò pochini, a me ad esempio è capitato spesso di dover saldare lamiere di 1-2 cm di spessore e usando elettrodi da 3.2 la saldatrice era già ben impegnata(140A su 160 massimi). Poi se devi saldare al basico ci vvuole ancora più corrente! Dipende tutto dall'uso che devi farci, se devi saldare orologi prendi quella al tig, se devi saldare "macchine agrizole" io punterei su una ad elettrodo. Tieni conto che con quella che hai postato saldi praticamente TUTTO....ma il prezzo?

ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti hanno già detto, 100 ampere sono pochi, ne servono almeno 130, con il tig a corrente continua, non si salda l'alluminio e comunque penso abbia l'innesco a striscio, quindi non è il massimo, secondo me con una saldatrice solo elettrodo, spendi meno ed hai un prodotto valido.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm.... cosa sarebbe il il tig a corrente continua? :cheazz:

 

La saldatrice da me linkata non salda ad elettrodo?

 

Temo che dobbiate darmi una infarinatura sulle tecniche di saldatura :D

Edited by Siles22

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao

allora la saldatrice che si intende per elettrodo è la MMA, che utilizza l'elettrodo per la saldatura, che ha nella parte esterna di esso, un materiale, questo crea una specie di camera in grado di ce il cuore del elettrodo riesca a fondere i due materiali.Lascia però scoria...

 

Po cè la MIG che è quella a filo.

Questa però necessiata di bombola di gas, di solito una miscela di Argon e Co2, ha appunto il filo che fonde i mariali e fà anche da riporto, questa non lascia scoria...

 

Poi il TIG che va applicato sulle saldatrici MMA e serve per saldature di "precisione" cioè ad esempio sul acciaio Inox, si fà degli ottimi lavori , necessita sempre di bombola.

 

 

Queste sono le mie spiegazioni, poi se ho sbagliato quelche cosa ci sono i miei informatori che mi correggeranno :asd::ave:

 

in conclusine io ti consiglierei un buona MMA a corrente continua, da 130A e vai sul sicuro, poi se vedi che ti piace e hai quelche lavoretto in più prenditi una bella filo anche monofase come ho io che fai dei bei lavori

ciao

Edited by bolo86

Share this post


Link to post
Share on other sites

E questa allora cosa sarebbe? E' a filo ma non serve il gas...

 

saldatore130AC_deca_picc.jpg

 

Saldatrice a filo NO GAS compatto Deca - Mod. Decastar AC130

 

Impianto per saldatura a filo NO GAS compatto

NO GAS: saldatura con uno speciale filo animato che non necessita di gas di protezione. E' consigliato per effettuare saldature ad alta resistenza. Poichè non necessita di gas di protezione può saldare in esterno, anche in presenza di vento

Protezione termostatica

Carrozzeria in metallo

Cavo alimentazione con spina Schuko 2,0m

 

Caratteristiche tecniche

 

- Alimentazione (volt 50/60 Hz): 1 Ph x 230

- Fusibile (Amp): 16

- Potenza di installazione (Kw): 1,0

- Tensione a vuoto (Volt): 25,5

- Campo di regolazione (Amp): 90 - 130

- Servizio (%): 90 @ 15% 40 @ 80%

- Posizioni di saldatura (N°): 2

- Bobina Filo Utilizzabile: MAX. Ø 100 mm

- Filo animato (acciaio) (Ø mm): 0,9

- Dimensioni (mm): 330 x 170 x 330

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho una cemont 150a ge da poco tempo e dico che va benissimo

primo avevo una deca però dopo una rottura alla scheda lo dovuta buttare perche la deca s.p.a. mi chiedeva diù della saldatrice nuova quindi te la sconsiglio fatti una cemont per tutta la vita

Share this post


Link to post
Share on other sites
E questa allora cosa sarebbe? E' a filo ma non serve il gas...

 

Allora, anche io prima di prendere la filo mi sono informato su questo tipo di saldatrici, in tanti mi hanno detto che alla fien e come avere una ad elettrodo , perchè la scoria resta, il filo che si usa è filo animato che costa di più di quello normale.

Poi usata non l'ho mai usata, però mi fido di chi me la sconsigliata.

Secondo mè prendine una a elettrodo inverter cioè a corrente continua ,se sei bravo saldi anche lamiere abbastanza fini, se poi ti salta il matto ti prendi una a filo.

Per prendere una a filo non è tanto il costo della saldatirce, è poi per la bombola del gas.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vada per inverter ad elettrodo (cioè la prima che ho postato). Il dato delle Ampere su cosa va ad incidere? Se ho capito bene un valore alto di ampere permette di saldare con elettrodi più grossi, è così? E la dimensione dell'elettrodo in base a cosa viene scelta? In base allo spessore del pezzo da saldare?

Con gli elettrodi da 1.6, 2 e 2.5 che campi di utilizzo si coprono?

 

Scusate le molte domande ma parto da zero.

Edited by Siles22

Share this post


Link to post
Share on other sites
io ho una cemont 150a ge da poco tempo e dico che va benissimo

primo avevo una deca però dopo una rottura alla scheda lo dovuta buttare perche la deca s.p.a. mi chiedeva diù della saldatrice nuova quindi te la sconsiglio fatti una cemont per tutta la vita

 

io l'ho presa un'anno fà quasi, anche il modello che puoi utilizzare con grupi elettrogeni e confermo va benissimo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora,

in base allo spessore delle lamiere che vuoi saldare usi un elettrodo più o meno grosso, per esempio lamiere di 2-3mm riesci a saldarle con elettrodi da 2.5 se hai un po di mano altrimenti ti conviene usarne uno più sottile. Per la corrente essa varia in base all'elettrodo (dato riportato sulla scatola) e a cosa devi saldare. Per esempio con elettrodi da 25 sulla scatola c'è scritto 70-110A, usi i 70 per saldare lamiere, e alzi la corrente per saldare parti più grosse, per entrare più in profondità, per ripassare una saldatura venuta male ecc ecc. Con elettrodi da 3 e rotti ti ci vogliono minimo 140A, e saldi bene lamiere da 2 cm.

ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille per queste delucidazioni, fondamentali per capire cosa è adatto ai miei scopi.

Nel caso mi venissero altri dubbi spero di contare sulla tua pazienza :briai:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le saldatrici non inverter costano molto meno a parità di Ampere, come mai?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le saldatrici non inverter costano molto meno a parità di Ampere, come mai?

 

ciao le saldatrici non inverter, o statiche sono quelle tipo vecchio, queste lavorano in corto circuito per fondere l'elettrodo, consumano di più e hanno bisogno di più potenza per funzionare.

Mentre quelle a inverter, cioè a corrente continua, consumano meno e hanno necessità di minor potenza e hanno una facilità d'uso maggiore rispeto a quelle statiche.

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il consumo sarebbe un problema minore visto l'uso non intensivo ma se mi dici che le inverter sono anche più alla mano allora non ho scelta.

Grazie ancora!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre a consumare di piu', hanno bisogno di più Kw, quindi facilmente scatta il contatore mentre saldi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si chiamano saldatrici ad inverter proprio perchè hanno un inverter, un componente, o meglio una serie di componenti che trasformano la corrente alternanta in corrente continua. Una saldatura in corrente continua (c.c.) è migliore perchè hai appunto corrente continua, quindi l'arco elettrico non si spegne mai. In talune applicazioni speciali si preferisce utilizzare la corrente altrnata per avere temperature inferiori. Ma ripeto sono applicazioni specili. Io ti consiglio una saldatrice ad inverter, anche se la usi poco. Magai una marca piuttosto economica (la Deca è un prodotto non professionale....) ma inverter, perchè è più facile da utilizzare, consuma meno, è più flessibile ecc.... Io ho una Inteco da 150A e a dire il vero è un po piccolina. Saldando con un elettrodo da 2,5 mm alla massima corrente, dopo 20 min va in sicurezza termica.

Un consiglio che posso darti per spendere il meno possibile, comprala senza TIG! Per applicazioni comuni non si usa, otlre che bisogna essere capaci saldare con metodo TIG.

Se devi saldare spessori sottili usa la polarità inversa (la massa la colleghi al - l'elettrodo lo colleghi al +)!

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve...io vorrei comprare una saldatrice per sladare con elettrodi sia da 1.6, che con elettrodi da 4 per le riparazioni e costruzioni agricole....cosa mi consigliate? una inverter o una filo continuo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questa la conoscete? L'avrei trovata in offerta.

TIGMIG FMINI162 INVERTER MMA 150 AMP

 

1_4.jpg

 

SALDATRICE AD INVERTER MONOFASE IN CORRENTE CONTINUA PER LA SALDATURA AD ELETTRODO

 

COMPLETA DI ACCESSORI : Pinza porta elettrodo Cavo di massa Martellina/Spazzola Maschera saldatura Valigetta Cavo con spina alimentazione tipo schuko

 

DATI TECNICI

Alimentazione Vol 230

Frequenza HZ 50-60

Campo di regolazione Amp 5-150

Ventilata Si

Ciclo di lavoro 35% A 150

Elettrodo utilizzabili ø mm da 1,6 a 4,0 MMA

Classe di protezione IP 21

Dimensioni mm 330X160X280

Peso con accessri Kg 10

 

Descrizione Prodotto

 

TIGMIG FMINI162 INVERTER MMA 150 AMP

 

SALDATRICE AD INVERTER MONOFASE IN CORRENTE CONTINUA PER LA SALDATURA AD ELETTRODO

Info prodotto

Saldatrice portatile ad inverter ventilata per la saldatura ad elettrodo (MMA) in corrente continua (DC).

Elettrodi utilizzabili: rutili, basici, inox, ghisa, etc.

Peso e dimensioni ridotte, elevata stabilità della corrente di saldatura alle variazioni della tensione d'alimentazione.

Dotata:

Arc Force (incremento automatico della corrente di saldatura)

Hot Start (picco di corrente per facilitare la partenza)

Anti-stick (anti incollaggio elettrodo)

Protezione termostatica contro sovraccarichi

La tecnologia INVERTER offre una efficienza molto elevata e quindi un consumo di corrente contenuto oltre a rendere la saldatrice molto leggera

L'arco di saldatura è molto stabile e permette l'utilizzo di elettrodi rutili o basici con diametro da 1,0 a 4mm

 

E' una saldatrice ideale per i lavori di manutenzione e riparazione e montaggio nel campo della carpenteria leggera per applicazioni su ferro, acciaio e ghisa.

 

Viene fornita di una pratica e robusta valigetta in PVC per un facile trasporto e deposito della saldatrice e dei suoi accessori .

 

Il raffreddamento mediante ventilazione forzata garantisce un alta percentuale di lavoro.

 

E' dotata di protezione termostatica contro sovraccarichi.

è un generatore portatile compatto per saldatura MMA e LIFT TIG a tecnologia Inverter per saldatura ad arco MMA.

La serie FMINI ad arco inverso, viene prodotta con tecnologia avanzata IGBT che aumenta l’efficienza della macchina.

L’utilizzo della corrente elettrica può essere controllato in modo preciso da un minimo di 10 Ampere.

Saldatrice silenziosa, dal peso ridotto di 4,8 kg, estremamente semplice da utilizzare anche per l’utente inesperto è in grado di eseguire saldature di ottima qualità con elettrodi rivestiti rutili e basici con Ø da 1,6 a 4 mm.

Ideale per materiali quali ferro, acciaio inox e ghisa è indicata per piccole riparazioni e manutenzioni di cancelli, ringhiere, porte, lamiere, carrozzeria.

La macchina viene fornita in una pratica e robusta valigia in PVC, che protegge la macchina nella rimessa in deposito, unitamente al kit di accessori cavo di massa, pinza porta elettrodi, spazzola e maschera.

 

COLLEGABILE ANCHE A UN MOTOGENERATORE.

VANTAGGI

Compatta e Facile da usare – basta attaccare la pinza porta elettrodo, inserire l’elettrodo, collegare il cavo di massa e accendere la saldatrice e subito si è pronti per saldare

Leggera – solo 4,8 kg (completa di kit accessori e valigia peso di kg. 14,5)

Bassi consumi – grazie alla tecnologia inverter e al controllo della potenza

Ottima qualità delle saldature – con elettrodi rivestiti rutili e basici con diametro da 1,6 a 4 mm

Raffreddamento a ventilazione forzata

KIT ACCESSORI IN DOTAZIONE

Pinza porta elettrodo, Cavo di massa

Spazzola escoriatore, Maschera

 

Edited by Siles22

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se devi saldare spessori sottili usa la polarità inversa (la massa la colleghi al - l'elettrodo lo colleghi al +)!

Sicuro ? :cheazz:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Temo sia roba cinese...

 

ciao si è roba cinese, però non và male...

io di questa marca ho preso un taglio plasma e devo dire che fino a 15 mm taglia veramente bene...

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sicuro di cosa? Del fatto che per saldare piccoli spessori si usa la polarità inversa oppure del (+)= elettrodo; (-)= massa?

Comunque si sono sicuro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...