Jump to content

Recommended Posts

grazie Francesco,
mi fa piacere condividere le conoscenze. 
Io invece volevo approfittare del signor mercuzio per esporre il mio caso: ho un'azienda in pianura in provincia di Ferrara con 5 ettari di frutteto (pere e mele) e 8 ettari di vigneto in espansione ( arriverò a 10 nei prossimi anni, sempre che non fallisca prima ). Ad oggi utilizzo un vulcano georgia da 20 quintali, macchina di vent'anni che inizia a sentirli, quindi prossimamente è probabile che lo cambieremo. Sto guardandomi in giro per capire su quale tipologia di atomizzatore dovrei indirizzarmi, anche nel sito caffini trovo una miriade di modelli. I sesti di impianto vanno dai 3 metri del vigneto ai 4 del frutteto con antigrandine, tutti a spalliera. Lei cosa mi consiglierebbe in generale, e anche nello specifico del catalogo caffini??? Grazie mille.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il punto e' che l'agricolo non e' "una quasiasi attivita". L' agricolo non maneggia una biro, maneggia veleni per un arco di tempo di oltre 100 giorni.  In certi areali e' indicato come l'origine

La competizione non serve, ogni macchina va usata per le sue potenzialità nell'ambiente in cui operano. In Fiera e nei depliants fanno miracoli, in campo vengono fuori le differenze ed un lavoro

Ieri ho travato un vecchio atomizzatore del mio nonno.

Posted Images

Grazie Gianni per la richiesta,

conosce il nostro tangenziale Synthesis?

rispetto ad un atomizzatore assiale va a bersaglio con il 57% in più di miscela fitoiatrica

Specializzato per i trattamenti ad impianti allevati a spalliera e a fusetto

 

Link to post
Share on other sites
Grazie Gianni per la richiesta,
conosce il nostro tangenziale Synthesis?
rispetto ad un atomizzatore assiale va a bersaglio con il 57% in più di miscela fitoiatrica
Specializzato per i trattamenti ad impianti allevati a spalliera e a fusetto
 
Si Ottimo compromesso. Come volume d'aria tra il lato destro e quello sinistro, a che differenza siamo?
Con una macchina a turbina andrei peggio per fare sia vigneto che frutteto?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

B96FDCA7-17C6-4E31-96AC-2D1279B0F0F7.jpeg

Più l’indice di simmetria  è basso e più l’uscita dell’aria e del liquido tra il lato dx e il lato sx è uniforme (si può verificare anche visivamente)50704F0D-48C4-48D6-86E1-0D838E6C6223.jpeg

altro aspetto da verificare è la sagoma del grafico di distribuzione del liquido, che, per essere ottimale, deve raffigurare la forma della pianta (esattamente come Synthesis)

4D86502A-320C-4243-8C66-1CA55BA06CE2.jpeg

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
B96FDCA7-17C6-4E31-96AC-2D1279B0F0F7.thumb.jpeg.a52b1e43a0b510c299c70c7adcc34bfb.jpeg
Più l’indice di simmetria  è basso e più l’uscita dell’aria e del liquido tra il lato dx e il lato sx è uniforme (si può verificare anche visivamente)50704F0D-48C4-48D6-86E1-0D838E6C6223.thumb.jpeg.7ef03b5742db937548e4217256bec00c.jpeg
altro aspetto da verificare è la sagoma del grafico di distribuzione del liquido, che, per essere ottimale, deve raffigurare la forma della pianta (esattamente come Synthesis)
4D86502A-320C-4243-8C66-1CA55BA06CE2.jpeg.bffcfc4ab85c9fabc1f902bfdb7715bd.jpeg
Grazie mille per le info molto dettagliate. Quindi lei per il mio caso consiglia esclusivamente una macchina a ventola e non a turbina. Posso chiederle il perché?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

La turbina è più adatta per portare l’aria a distanza come nei cannoni e negli scavallanti in quanto produce meno volume ma si può sfruttare la pressione dell’aria

esistono anche nebulizzatori a turbina monofila come il nostro booster o altri della concorrenza, ma perché dovremmo sprecare maggiore energia, richiesta dalla turbina rispetto al ventilatore, quando abbiamo comunque un eccellente risultato

se parliamo di sistemi pneumatici di micronizzazione della goccia serve la turbina, ma se l’orientamento è quello di utilizzare ugelli antideriva o calibrati per controllare meglio la deriva perde un po’ di significato, o no?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
La turbina è più adatta per portare l’aria a distanza come nei cannoni e negli scavallanti in quanto produce meno volume ma si può sfruttare la pressione dell’aria

esistono anche nebulizzatori a turbina monofila come il nostro booster o altri della concorrenza, ma perché dovremmo sprecare maggiore energia, richiesta dalla turbina rispetto al ventilatore, quando abbiamo comunque un eccellente risultato

se parliamo di sistemi pneumatici di micronizzazione della goccia serve la turbina, ma se l’orientamento è quello di utilizzare ugelli antideriva o calibrati per controllare meglio la deriva perde un po’ di significato, o no?

Si si, ragionamento logico e condivisibile. Leggendo nella brochure del synthesis c'è la possibilità di aggiungere il sistema elettrostatico: si può quantificare il vantaggio reale di questo optional? E quanto incide a livello di prezzo?

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti!

sono un possessore di un nebulizzatore semiportato 2 file Florida SC2.

Collaboro anche con i costruttori Flordida, amici di famiglia.

Sono a vostra disposizione su questa macchina super versatile, potente, ben  costruita e di facile manutenzione! A presto!

image.png

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
22 ore fa, carvigna ha scritto:

Inizia un pullulare di ingegneri......ottimo......

prima di diventare ingegnere mi sono fatto 20 anni di trattore cominciando a 5... e continuo a farlo tutt'ora... scusa se ho passione di meccanica e ho scelto questa strada, non avendo un impero a casa...dal tuo commento vedo l'intelligenza...

  • Confused 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Ing.Stefano ha scritto:

prima di diventare ingegnere mi sono fatto 20 anni di trattore cominciando a 5... e continuo a farlo tutt'ora... scusa se ho passione di meccanica e ho scelto questa strada, non avendo un impero a casa...dal tuo commento vedo l'intelligenza...

Credo ci sia un malinteso... 
 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Si lo credo anch'io..carvigna non le manda a dire ma se arriva gente preparata e con le mani in pasta nel settore ci sarà sempre da imparare...


Inviato dal mio SM-J600FN utilizzando Tapatalk

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Ing.Stefano ha scritto:

prima di diventare ingegnere mi sono fatto 20 anni di trattore cominciando a 5... e continuo a farlo tutt'ora... scusa se ho passione di meccanica e ho scelto questa strada, non avendo un impero a casa...dal tuo commento vedo l'intelligenza...

Salve ingegnere...il mio commento era dovuto al fatto  che in poco tempo si sono avvicinati al forum  2 come voi che ci lavorano dentro...e per me è un bene .......infatti ho subito la domanda.....ma prima voglio dirti ..non fare come quelli davanti al bar che puntano il dito e dicono"si ma tu tieni"....di certo il mio non è un impero.....di certo non è  poco  ma niente e stato regalato che fa rima con sudato.........stop......ecco la  domanda ;da quello che riesco a vedere  da internet sulla vostra macchina "reverse" e che ha  un convogliatore verniciato e una doppia raggiera di ugelli...invece quelle che arrivano nella mia zona sono con convogliatore zincato e anche la forma e diversa con unica raggiera di ugelli ma questo è forse un optional...ecco volevo sapere la differenza (per me il secondo è  più economico..magari sbaglio )fra i due convogliatori e come mai nel sito il secondo da me nominato non compare....se possibile volevo sapere anche che tipo di ventola monta......grazie 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Il 16/1/2021 Alle 20:31, Ing.Stefano ha scritto:

prima di diventare ingegnere mi sono fatto 20 anni di trattore cominciando a 5... e continuo a farlo tutt'ora... scusa se ho passione di meccanica e ho scelto questa strada, non avendo un impero a casa...dal tuo commento vedo l'intelligenza...

Vedo che non conosci Carvigna perchè se no avresti colto il significato del suo intervento (ironico), a tutti fa piacere avere un confronto con chi le macchine le progetta le realizza e poi le vende.

Qua è una grande famiglia e abbiamo massimo rispetto per chi costruisce come chi costruisce deve avere massimo rispetto per chi compera e non sarà un titolo di studio a fare la differenza.

Detto ciò mi stupisco che ci sia una preparazione notevole lato costruttore e parecchia confusione lato venditore (non in tutti i casi logicamente), secondo me sono focalizzati su quello che vendono di più ma non sanno darti una alternativa valida magari per cambiare gli orizzonti dell'utilizzatore in termini di riduzione del prodotto utilizzato, sfruttamento delle risorse idriche tempestività di intervento, tracciatura delle lavorazioni.

E' solo una mia opinione?

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
Il 13/1/2021 Alle 22:42, Gianni il Folle ha scritto:

Si si, ragionamento logico e condivisibile. Leggendo nella brochure del synthesis c'è la possibilità di aggiungere il sistema elettrostatico: si può quantificare il vantaggio reale di questo optional? E quanto incide a livello di prezzo?

 

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Il vantaggio del kit elettrostatico è di avere un numero maggiore di goccioline che aderiscono alla vegetazione.

Quindi se l’atomizzatore ha una buona qualità di distribuzione offre un ulteriore miglioramento, se invece, l’atomizzatore ha delle difficoltà ad arrivare correttamente a bersaglio con l’aria/miscela fitoiatrica, ritengo serva a ben poco.

il costo si aggira intorno ai 2000€ di listino 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
10 ore fa, Johndin ha scritto:

Vedo che non conosci Carvigna perchè se no avresti colto il significato del suo intervento (ironico), a tutti fa piacere avere un confronto con chi le macchine le progetta le realizza e poi le vende.

Qua è una grande famiglia e abbiamo massimo rispetto per chi costruisce come chi costruisce deve avere massimo rispetto per chi compera e non sarà un titolo di studio a fare la differenza.

Detto ciò mi stupisco che ci sia una preparazione notevole lato costruttore e parecchia confusione lato venditore (non in tutti i casi logicamente), secondo me sono focalizzati su quello che vendono di più ma non sanno darti una alternativa valida magari per cambiare gli orizzonti dell'utilizzatore in termini di riduzione del prodotto utilizzato, sfruttamento delle risorse idriche tempestività di intervento, tracciatura delle lavorazioni.

E' solo una mia opinione?

Sono nuovo e premetto che non mi da una buona impressione che un amministratore interviene a difesa di ironia a dir poco pesante di uno che magari non ha neanche intenzione di cambiare un attrezzo o come spesso accade appartiene ad un altro settore agricolo. "...a tutti fa piacere...lo dici te" "abbiamo massimo rispetto...vedo,mi sono presentato al primo post ed eccoci qui". ".....non sarà il titolo di studio...grazie e prego, impegno e passione fin da piccolo".

Ora sta a voi dimostrare di essere un gruppo per parlare di cose tecniche e soluzioni con vari interlocutori. Al bar faccio sempre tempo andarci....

Detto questo, la macchina ha delle buone caratteristiche innovative rispetto ai tradizionali (anche della stessa azienda!).

E' intenzione proprio del costruttore puntare su queste macchine, purtroppo tanti si fermano la presentazione della macchina appena vedono una foto...

Quindi sono qui per presentare questa macchina, anche come utilizzatore dell SC2 di mia proprietà con 3 stagioni all'attivo... Sono a disposizione per informazioni.

Link to post
Share on other sites

Buongiorno  ingegnere.... avevo fatto una domanda ma evidentemente ha destato poco interesse.....e non fa niente...faccio la seconda domanda...dite che questa macchina ha caratteristiche innovative rispetto ai tradizionali..  ci dice se possibile quali..?... .p.s.... conosco un ragazzo che lavora con voi abbastanza preparato...di nome Filippo ma lavora nel pavese se non sbaglio..   ecco lui un pochino mi conosce ...

Link to post
Share on other sites
11 ore fa, carvigna ha scritto:

Buongiorno  ingegnere.... avevo fatto una domanda ma evidentemente ha destato poco interesse.....e non fa niente...faccio la seconda domanda...dite che questa macchina ha caratteristiche innovative rispetto ai tradizionali..  ci dice se possibile quali..?... .p.s.... conosco un ragazzo che lavora con voi abbastanza preparato...di nome Filippo ma lavora nel pavese se non sbaglio..   ecco lui un pochino mi conosce ...

perchè non chiedi direttamente a Filippo o suo papà? Con mio papà ci siamo stati in fiera agricola assieme...

Andiamo al dunque che i bar sono chiusi...che vigneti hai o vuoi impiantare? larghezze? varietà d'uva? metodo di potatura e legagione? defogliato si o no? pianura/collina/vicinanza a case/ siepi? trattore da attaccarci davanti? Frutteto/vigneto/stretto? gommatura? cavalleria disponibile?

Link to post
Share on other sites

Altro che pop corn! Io vado di birretta e patatine😂😂😂

9 ore fa, alefriuli ha scritto:

Esco a comprare i pop corn. 

Torno subito.

 

  • Like 1
  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

La domanda è.....quali sono le caratteristiche innovative rispetto alle tradizionali.........per i popcorn...se avete gia acidità vostra i popcorn la favoriscono...

Edited by carvigna
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, monster ha scritto:

Altro che pop corn! Io vado di birretta e patatine😂😂😂

 

Eh, mi sa che c'hai ragione. Se non interviene nessuno, qua arriviamo alla frittatona, Peroni da mezzo ghiacciata e rutto libero.

  • Haha 2
Link to post
Share on other sites
Il 18/1/2021 Alle 12:05, Johndin ha scritto:

 

Detto ciò mi stupisco che ci sia una preparazione notevole lato costruttore e parecchia confusione lato venditore (non in tutti i casi logicamente), secondo me sono focalizzati su quello che vendono di più ma non sanno darti una alternativa valida magari per cambiare gli orizzonti dell'utilizzatore in termini di riduzione del prodotto utilizzato, sfruttamento delle risorse idriche tempestività di intervento, tracciatura delle lavorazioni.

E' solo una mia opinione?

Tu fai e vendi vino. Nella tua etichetta riporti anche le kcal?

Il tema che poni e' giusto. E' il destinatario che' e' sbagliato. 

Sostenibilita'. Termine usato da Mercuzio a mio modo di vedere impropriamente in questo momento ma non dipende da lui. Lui lo deve usare per giustificare una certificazione Enama inutile quanto i controlli periodici o il certificato' di professionalita' che tutti gli agricoli tengono in portafoglio.

Sostenibilita'. 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...