Jump to content
DjRudy

Aratri Portati

Recommended Posts

Capisco, il nostro obiettivo è quello di fare lavorare alla pari tutti i marchi, non posso fargli cambiare trattore, ma aratro si...

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, ggb58 ha scritto:

Capisco, il nostro obiettivo è quello di fare lavorare alla pari tutti i marchi, non posso fargli cambiare trattore, ma aratro si...

Ecco qui è già un approccio diverso, ma tanto se sollevatore è balordo, rimane balordo, certo aratro migliore aiuta ma miracoli non li fa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6620 Premium Vs T6080 NH, stesso aratro entro solco bivomere, aratura su terreno molto bagnato con scarsa aderenza, con JD sempre con levetta in mano altrimenti non vai avanti, con NH una volta regolato sollevatore fa tutto da solo operatore il medesimo ovvero il sottoscritto, i discorsi stanno a zero.

Guarda tocca darti retta
Fino alle serie 30 ha una risposta veloce ma poca
Devi avere la mano sulla levetta, basta un colpetto di un secondo o meno


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, DjRudy ha scritto:

6620 Premium Vs T6080 NH, stesso aratro entro solco bivomere, aratura su terreno molto bagnato con scarsa aderenza, con JD sempre con levetta in mano altrimenti non vai avanti, con NH una volta regolato sollevatore fa tutto da solo operatore il medesimo ovvero il sottoscritto, i discorsi stanno a zero.

Stessa considerazione sentita da un conoscente che lavora in risaia con parco tutto jd un puffo blu l hanno comprato per le condizioni limite 

Ot.per I lavori in acqua hanno inserito un giapponesino .....eppure vedono solo verde. 

Edited by valtra
Aggiunta

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa interessante sarebbe capire il perché, ora capisco il fuori tema, ma a mio modesto parere, non è così.

Ci sono delle cose, tipo il terzo punto e relativi attacchi sia lato attrezzo che lato trattore, che fanno la differenza, resta da provare con pazienza e non perdersi d'animo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/1/2020 Alle 07:34, ggb58 ha scritto:

Che tipo di tenditori hai? Non è che sono bloccati? John Deere ha lo sforzo controllato esattamente con le stesse risposte di altri marchi, vedi le impostazioni dei tenditori laterali

tenditori con cannotto a vite e in lavoro sono liberi di 30 mm  ,e mi sono utili perchè se l'aratro è regolato bene sta al centro e lo vedo proprio dai tenditori che son simmetrici nello spazio libero prima della battuta.

il terzo punto lo tengo rigorosamente nell'asola e lo voglio vedere sempre oscillante.

il problema è il sollevatore poco reattivo e a volte si scorda proprio di muoversi quando sento sforzare e lo alzo di un pelo...lui non si muove allora alzo ancora fino a che parte di corsa e l'aratro esce da terra.

il john deere è un 6610 ed il mio aratro prima è stato tirato gloriosamente da un hurlimann con sollevamento  meccanico favolosamente sensibile e preciso,poi sono passato per un breve periodo ad un same titan con elettronico ed anche li il sollevamento è stato promosso a pieni voti e anche con lode e poi sono approdato al john deere di cui sono molto soddisfatto ma per altri motivi di cui il sollevatore non fa parte .

Share this post


Link to post
Share on other sites

e comunque è il mio trattore che è così...qualche giorno fa ho fatto qualche giro sul john di un mio amico (macchina di due anni)e lo sforzo controllato lavorava in modo impeccabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
tenditori con cannotto a vite e in lavoro sono liberi di 30 mm  ,e mi sono utili perchè se l'aratro è regolato bene sta al centro e lo vedo proprio dai tenditori che son simmetrici nello spazio libero prima della battuta.
il terzo punto lo tengo rigorosamente nell'asola e lo voglio vedere sempre oscillante.
il problema è il sollevatore poco reattivo e a volte si scorda proprio di muoversi quando sento sforzare e lo alzo di un pelo...lui non si muove allora alzo ancora fino a che parte di corsa e l'aratro esce da terra.
il john deere è un 6610 ed il mio aratro prima è stato tirato gloriosamente da un hurlimann con sollevamento  meccanico favolosamente sensibile e preciso,poi sono passato per un breve periodo ad un same titan con elettronico ed anche li il sollevamento è stato promosso a pieni voti e anche con lode e poi sono approdato al john deere di cui sono molto soddisfatto ma per altri motivi di cui il sollevatore non fa parte .

Lo sentí poco anche perché il muso sta in su secondo me.
Se non si muove c’è qualcosa che non va. Deve muoversi, ma lo fa lentamente e poco.
Ha una boccola o un cuscinetto sotto, ora non ricordo la serie 6010 com è.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, JD7810 ha scritto:


Lo sentí poco anche perché il muso sta in su secondo me.
Se non si muove c’è qualcosa che non va. Deve muoversi, ma lo fa lentamente e poco.
Ha una boccola o un cuscinetto sotto, ora non ricordo la serie 6010 com è.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

non mi pare che il muso si alleggerisca ,neanche nelle situazioni più ostiche non mi è mai successo di  impennare...

per quanto riguarda il sollevatore ho chiamato l'anno passato l'assistenza hanno ritoccato alcune tarature e poi lo abbiamo provato in aratura e alla fine così è rimasto.

ma alla fine non è che vado male,anche a lavorare in posizione senza sforzo controllato non è poi la fine del mondo...in fondo da ragazzino e con bivomero mi ci son fatto le ossa con un vecchio renault  master e poi con un landini 9500 a lavorare con la mano sul sollevatore e a percepire lo slittamento...è stata un ottima scuola.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

tranquillo è così,  è normale, JD lo sforzo controllato non sa cosa sia.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per capire raccordo sul sollevatore e manometro, ma questo in assistenza non sanno cosa sia, la pressione ti dà la soluzione,  o perlomeno un parametro su cui lavorare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per capire raccordo sul sollevatore e manometro, ma questo in assistenza non sanno cosa sia, la pressione ti dà la soluzione,  o perlomeno un parametro su cui lavorare
In che modo si interpretano i valori che si leggono sul manometro? Per la tua esperienza la migliore condizione da ricercare con le regolazioni quale è?

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L31 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ggb58 ha scritto:

Per capire raccordo sul sollevatore e manometro, ma questo in assistenza non sanno cosa sia, la pressione ti dà la soluzione,  o perlomeno un parametro su cui lavorare

beh ,veramente il manometro è la prima cosa che ha piazzato su il ragazzo mandato dal concessionario...scemo io che non l'ho obbligato a spiegarmi per filo e per segno come bisognava interpretare i valori rilevati...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il manometro va messo sul sollevatore, non sui distributori, quindi va spezzato il circuito, e montato un innesto rapido, noi li facciamo per il tallone, tramite questo si rileva pressione di lavoro e picchi di pressione, la cosa che appare principalmente è la funzione sforzo, se non vi è pressione evidentemente manca analisi e risposta, in relazione alle pressioni riesco a valutare altri parametri, tipo penetrazione e/o  costanza del carico, triangolazione dei tre punti più efficace, ecc ecc, per questo posso affermare tranquillamente che lo sforzo controllato funziona più o meno in modo analogo su tutti i marchi, che poi vi siano diversi accorgimenti per ottenerlo è un altro discorso... 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbagliato argomento

Edited by blu1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona sera a tutti,

Tra poco dovrò arare dei piccoli pezzi di terreno (alcuni già coltivati e uno di prato stabile). Ho un problema con il mio aratro...ho provato a regolarlo, cambiare vomere e avanvomere ma finora mi sembra che ari mali...il trattore non fa fatica, temo solo che l'aratro sia troppo piccolo per il trattore...che dite?

Grazie mille...

IMG_20180526_111010.jpg

IMG_20180526_105639.jpg

IMG_20180526_105628.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prima cosa si deve lucidare non rivolta perche la terra non scorre sul versoio ma rimane attaccata

Share this post


Link to post
Share on other sites
59 minuti fa, Teounimog ha scritto:

Buona sera a tutti,

Tra poco dovrò arare dei piccoli pezzi di terreno (alcuni già coltivati e uno di prato stabile). Ho un problema con il mio aratro...ho provato a regolarlo, cambiare vomere e avanvomere ma finora mi sembra che ari mali...il trattore non fa fatica, temo solo che l'aratro sia troppo piccolo per il trattore...che dite?

Grazie mille...

IMG_20180526_111010.jpg

IMG_20180526_105639.jpg

IMG_20180526_105628.jpg

non mi pare piccolo, ma delle foto con l'aratro interrato aiuterebbero di più, sia di lato che da dietro

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, luca santolamazza ha scritto:

togli quell' avanvomere e regola il versoio in rotazione piu verso destra 

Non serve l'avanvomere? Rotazione sull'asse orizzontale dell'aratro? Perché lo spostamento a destra è già al massimo... Appena lo attaccherò proverò a ruotarlo a destra, portando più a destra il vomere... Ho notato anche che devo tenere il perno che blocca la rotazione dell'aratro sull'asse verticale, se lo tolgo durante l'aratura va un po' dove vuole...

Appena posso farò foto anche interrato!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per arare ci vogliono gli avanvomeri senza e' fare porcate 

Fai un po di giri che si lucidi per bene poi vediamo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai più profondo e vedrai che la situazione e gli aggiustamenti da fare diventeranno più chiari.
Con quella fitta cotica di radici e terra soffice e appiccicisa è normale ti venga così con basse profondità.

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, miro filippucci ha scritto:

Vai più profondo e vedrai che la situazione e gli aggiustamenti da fare diventeranno più chiari.
Con quella fitta cotica di radici e terra soffice e appiccicisa è normale ti venga così con basse profondità.

Inviato dal mio SM-J330FN utilizzando Tapatalk
 

Ok, in profondità non saprei...mi sembra che fossi arrivato a coprire anche l'avanvomere... Avevo abbassato al massimo la leva del sollevatore. Suggeritemi anche le cose banali... purtroppo sono ignorante in materia e devo fare tutto da autodidatta. Farei fare a un contoterzista, ma ho già chiesto in giro...per piccoli appezzamenti non vengono, in zona c'è solo un ultraottantenne con il suo fiat 420dt ma spesso non ha tempo, non se la sente...quindi mi devo arrangiare!

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...