Jump to content

Recommended Posts

Volevo farvi una domanda....

Anno scorso ho comprato questo aratro idraulico alla modica cifra di 800€ compreso di tavola sinistra... :)

Volevo però sapere se esiste una tavola bivomere da montare su questo aratro? O il carrello non riesce a reggerlo un bivomere?

 

dscf0687j.jpg

 

 

dscf0688r.jpg

 

 

dscf0689x.jpg

 

dscf0690ey.jpg

 

 

Vomere sinitro...

dscf0692n.jpg

Io ne avevo uno simile con montato un bivomere...se non sbaglio era uno 0BRAU nardi con versoio 6c mai una saldatura...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 387
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il trivomere nardi non credo che abbia la stessa spaziatura del bivomere, ovviamente non hai mai visto un siderman, tanto meno a lavoro in mezzo a pietre e terreni scoscesi

10 qli= 150 euri!

Piccola correzione, è un Rapisarda. Il Raciti è fosforescente:     Entro e Fuori Solco Idraulico Tipo Pesante

Posted Images

I nardi prodotti fino a quando c'era il vecchio erano super ora...no comment!

 

Scusate ma credevo fosse un aratro gherardi, non un nardi, dato che sulla tavola sinistra c'era l'adesivo di quella casa costruttrice..

Quindi è possibile montarci un bivomere? Dopo posso reperirlo?....

Link to post
Share on other sites
Scusate ma credevo fosse un aratro gherardi, non un nardi, dato che sulla tavola sinistra c'era l'adesivo di quella casa costruttrice..

Quindi è possibile montarci un bivomere? Dopo posso reperirlo?....

preciso che ho scritto "ne avevo uno simile"per riferirmi alle dimensioni del carrello non alla marca dell aratro stesso...

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Video ripreso dall'interno della cabina del TK 95,

che ara con aratro Siderman fuorisolco carrellato trivomere.

All'interno aria condizionata circa al 50%, si stava molto bene,

per dare un'idea, si sta come nella cabina della Laverda 255 4wd.

Verso le ore 11, temperatura esterna rilevata dalla centralina meteo della zona quasi 30°.

Temperatura del motore, lancetta un po oltre la metà (65-75%)

 

[video=youtube_share;8jfqftjhiqA]

Link to post
Share on other sites

la pressione è tarata su 1600kg alla punta

col tubo idraulico messo sulla trattrice basta tirar la leva finchè non esce l 'olio da una valvola vicino al castelletto.

 

non si regola si lascia sempre cosi, se un corpo prende un ostacolo ci pensa l'accumulatore, se si alzano piu corpi la valvola di max scarica l'olio dalla valvola per evitare rotture, quindi in punti duri si salvaguarda anche il mezzo.

 

il siderman 3 vomeri medio , lo uso sul fa120 col carrello con ruote orizzontali , fa anche 45cm di profondità e entra un pò dapertutto.

Link to post
Share on other sites
la pressione è tarata su 1600kg alla punta

col tubo idraulico messo sulla trattrice basta tirar la leva finchè non esce l 'olio da una valvola vicino al castelletto.

 

non si regola si lascia sempre cosi, se un corpo prende un ostacolo ci pensa l'accumulatore, se si alzano piu corpi la valvola di max scarica l'olio dalla valvola per evitare rotture, quindi in punti duri si salvaguarda anche il mezzo.

 

il siderman 3 vomeri medio , lo uso sul fa120 col carrello con ruote orizzontali , fa anche 45cm di profondità e entra un pò dapertutto.

Confermo quanto detto da Conte,

l'aratro ed il trattore sono del 2004,

il lavoro che sta facendo è sui 25-30 cm,

40 cm penso che li fa, ma non vedo l'utilità di cercare terra sterile in profondità,

a limite dove ci sono problemi di drenaggio penso sia più utile il ripuntatore

Link to post
Share on other sites

io aro in profondità perche col gommato piu in superfice la terra fa troppa pressione e l arato se ne esce.

 

35 cm almeno , volta meglio e meno scalini.

 

non super arature perfette come alto Italia, in salita faccio quel che posso .

Link to post
Share on other sites

40 cm li dovrebbe fare, con il 3° vomere alzato sicuramente si,

dipende anche dal tipo di terreno,

se ci sono molte pietre è un continuo saltellio ed è difficile stare a quota -40 cm

Link to post
Share on other sites
Vedendo al lavoro gli aratri tipo "siderman" trainati essi non lasciano un solco pulito come quelli tradizionali (nardi CU/I).

Spero che potrete dare risposta alla mia domanda.

 

Dipende se vengono messi su i coltri dal basso e i copri paglia sui versoi. In Sicilia, non é una critica per carità, non c'é la coltura dei copripaglia. Considera sempre che non deve andare la ruota dentro il solco !

Esatto, la ruota non va dentro al solco,

anzi un solco troppo pulito potrebbe essere anche fastidioso se bisogna attraversarlo,

comunque con il Nardi bivomere che avevo prima, la differenza sta nello spazio tra i vomeri,

forse è per questo che il solco sembra più pulito,

ma con la spaziatura Siderman le zolle vengono più piccole

Edited by HP90
Link to post
Share on other sites
Dipende se vengono messi su i coltri dal basso e i copri paglia sui versoi. In Sicilia, non é una critica per carità, non c'é la coltura dei copripaglia. Considera sempre che non deve andare la ruota dentro il solco !

Quindi la differenza dovrebbe stare nel tipo di coltro?

Guardando meglio i due aratri ho notato che i sideman di serie non hanno nessun tipo di coltro, come molti altri aratri nardi usati che ho visto, quindi bisognerebbe fare il confronto con tutte e due gli aratri senza coltro.

la larghezza dei corpi come può influire sulla pulizia del taglio del ultimo vomere?

Link to post
Share on other sites

La grandezza delle zolle, a parità di terreno, dipende anche dal profilo dell'ala del versoio. In aratri tipo Nardi questa ha un profilo più elicoidale, rivolta meglio il terreno, inerra i residui colturali ed offre meno resistenza alla trazione. I versoi dei Siderman forse sono con profilo cilindrico ( tipo i vecchi aratri Gherardi trainati ) per cui la terra più che scivolare sul versoio viene spinta creando delle forze che in parte contribuiscono a sgretolare le zolle.

Link to post
Share on other sites
La grandezza delle zolle, a parità di terreno, dipende anche dal profilo dell'ala del versoio. In aratri tipo Nardi questa ha un profilo più elicoidale, rivolta meglio il terreno, inerra i residui colturali ed offre meno resistenza alla trazione. I versoi dei Siderman forse sono con profilo cilindrico ( tipo i vecchi aratri Gherardi trainati ) per cui la terra più che scivolare sul versoio viene spinta creando delle forze che in parte contribuiscono a sgretolare le zolle.

Io sarei convinto del contrario, ovvero più rivolti il terreno, più sforzo serve.

Le zolle sono meno grosse perchè il trivomere medio leggero siderman (circa 13 e passa q.li)

tra un vomere è l'altro ha qualche cm in meno di un bivomere tipo nardi di circa 9 q.li.

Il fatto di lavorare con ruota fuori solco spesso si può fare la prima fetta più grossa, ma anche più stretta, dipende dalle situazioni.

Per interrare bene i residui, penso che la soluzione per tutti i tipi di aratro sia trinciare,

se i residui sono lunghi e abbondanti, non penso che si sia un aratro che lavori sui 30 cm che possa fare miracoli.

Link to post
Share on other sites

Ripensandoci avendo una maggiore spaziatura tra un corpo e l'altro significa che rivolta la terra le la posa più distante e quindi più lasciare il solco più "pulito". Anche l'utilizzo di una forma più studiata del versoio sicuramente è un particolare fondamentale. Quindi una causa precisa non c'è?

Personalmente non comprerei mai un aratro che mi fa un solco come "siderman", preferirei un nardi.

Link to post
Share on other sites
Ripensandoci avendo una maggiore spaziatura tra un corpo e l'altro significa che rivolta la terra le la posa più distante e quindi più lasciare il solco più "pulito". Anche l'utilizzo di una forma più studiata del versoio sicuramente è un particolare fondamentale. Quindi una causa precisa non c'è?

Personalmente non comprerei mai un aratro che mi fa un solco come "siderman", preferirei un nardi.

Il trivomere nardi non credo che abbia la stessa spaziatura del bivomere,

ovviamente non hai mai visto un siderman, tanto meno a lavoro in mezzo a pietre e terreni scoscesi

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Visto dal vero no ma ho visto diversi video ma il primo particolare che ho notato è quello che ho scritto nel primo messaggio. Sicuramente questo tipo di aratro è migliore per quanto riguarda lo sforzo di trazione che dovrebbe essere più basso dopo che ha il timone più allineato alla traiettoria di aratura.

La configurazione migliore, secondo me, sarebbe avere un tipo di carrello come il siderman e dei corpi lavoranti non-stop con la forma di un aratro che lascia pulito il solco e rovesci bene la fetta di terra (Non dico che il siderman non sia accettabile ma si potrebbe migliorare).

Ho visto altri video della siderman e tutti gli aratri che produce, anche portati, non lasciano il solco "pulito" e non la rivoltano al top.

Anche la nardi produce un aratro tipo siderman e denominato KOMPASS.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...