Jump to content

Recommended Posts

In questo argomento parleremo delle tecniche per ricostruirsi targhette, stemmi, adesivi per le macchine d'epoca (e non), a noi tanto care. Inizio io:

 

PROBLEMA:

 

Mi servono le targhette frontali dei Same Automazione.

 

 

t6033_IMG3383.JPGt6032_IMG3382.JPGt6031_IMG3381.JPG

 

Il problema è che sono difficilissimi da trovare, e quando si trovano (oltre a essere carucce) di solito sono storte, rovinate etc etc.

 

Si tratta di una targhetta in ottone, imbutita (vedasi foto), con fondo verniciato in verde.

 

 

SOLUZIONE: visto che non si trovano, me le costruisco da me!

 

Si parte con una quotatura di massima con calibro e rilevatore di profili a pettine, poi con apposito programma CAD si costruisce la matematica 3D del pezzo

 

t6036_IMG3385.JPGt6035_IMG3386.JPGt6034_IMG3387.JPG

 

Poi si stampano un paio di fogli in scala 1:1 dei vari profili per sovrapporli alla targhetta originale, per verificare l'esatta corrispondenza.

 

Una volta appurato che il pezzo matematico corrisponde, sempre con cad si costruisce la matematica della matrice e del punzone stampo, che serviranno poi a piegare la lamiera d'ottone (che nel nostro caso è spessore 6/10).Si "spediscono" le matematiche in macchina CNC per la lavorazione dei pezzi:

t6039_IMG3388.JPGt6038_IMG3389.JPGt6037_IMG3390.JPG

 

t6041_IMG3393.JPGt6040_IMG3395.JPG

 

Una volta ottenute matrice e punzone, si preparano dei tagli di lamiera adeguati. Lo stampo, una volta chiuso, provvederà a sagomare la lamiera, inoltre attorno ha un apposito "tagliabava" che provvederà ad incidere la lamiera nel perimetro, per poi essere ritagliata (seguendo il segno) con una comune forbice da lamierino.

 

t6043_IMG3391.JPGt6042_IMG3392.JPG

 

Ecco lo stampo ottenuto:

t6044_IMG3399.JPG

 

Servirebbe a questo punto una pressa idraulica per "chiuderlo", ma al momento ho provveduto semplicemente con due comuni staffe da macchina utensile, giusto per fare alcune prove:

t6045_IMG3396.JPG

 

Ecco il risultato ottenuto:

 

t6047_IMG3397.JPGt6046_IMG3398.JPG

 

Non male, no?

 

Attualmente ho solo potuto fare un paio di prove, ottenendo un risultato tutto sommato discreto.

Unico problema: il tagliabava troppo grosso, è il punto critico. Attualmente infatti ha un "taglio" di 0,5mm, ma dovrò ridurlo fino a 0,2mm perchè altrimenti non si riesce a piegare la lamiera fino al nominale.

In settimana provvederò a fare la piccola modifica.

 

Il tutto è ridotto al massimo dell'economia: lo stampo ha un costo vivo notevole, ma il materiale usato (C45) è poco costoso, il progetto è stato piuttosto facile. Come detto servirebbe una pressa idraulica per lo stampaggio, ma a me ne bastano una decina (se poi comunque in futuro troverò degli interessati "clienti" :) mi adeguerò) e quindi per il momento mi arrangio.

 

Nei prossimi giorni pubblicherò le foto del risultato definitivo con anche la rifilatura della "materozza" (in parole povere, l'esubero di lamiera).

 

Dovrò verniciare il fondo della targhetta, in settimana faccio delle prove, non ho esperienza su ottone e pertanto si accettano consigli..

 

 

CONTINUA TRA QUALCHE GIORNO......

Edited by Filippo B
Link to post
Share on other sites
  • Replies 145
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Questa pressa idraulica per lo stampaggio, a tuo parere quante ton minimo deve sviluppare?

Se non tantissime...vi sono due soluzioni molto economiche per una autocostruzione della medesima.

Link to post
Share on other sites
Questa pressa idraulica per lo stampaggio, a tuo parere quante ton minimo deve sviluppare?

Se non tantissime...vi sono due soluzioni molto economiche per una autocostruzione della medesima.

 

Dovrei fare due conti, comunque a spanne (molto a spanne) indicativamente potrei dire che una decina di tonnellate potrebbero bastare.

La pressa è da un po' che me la devo costruire (anche per altri lavori), per l'utenza idraulica no problem, basta un cric a bottiglia. E' il castello che mi da noia costruirlo.

Altra soluzione, pressa a leva, ma anche qui troppa carpenteria da realizzare.

Link to post
Share on other sites

Bè, allora Filippo mi hai già anticipato; appunto con un buon cric a bottiglia sei a posto una volta costruito il castello.

L'altra mia soluzione ( ma di sicuro fai prima con il cric) era non propriamente "idraulica".

Semplicemente a volte nelle demolizioni spesso si trovano grossi estrattori meccanici ( ad esempio quelli usati per smontaggio volani ed ingranaggi di grossi macchinari, argani navali o ferroviari ) a poco prezzo in quanto non più utilizzati dato il loro peso e scarsa manovrabilità ed ora sostituiti dagli idraulici.

E qui il castello, basta accorciare le gambe, già l'hai.

Si tratta solo di allestire il piano e la piastra di pressione.

Link to post
Share on other sites

veramente ottimo lavoro filippo...feci una targhetta della landini anche io a cnc (macchina fagima controllo selca) ma di fare un lavoro come te proprio non ci avevo pensato...complimenti ancora!!

Link to post
Share on other sites

Junker non conosco l'estrattore di cui parli. Hai qualcosa da mostrarmi?

 

Come detto, in settimana completo lo stampo con le modifiche elencate, poi deciderò se continuare di staffe e martello ( :asd: ) oppure, finalmente, costruirmi sto castello coi piani di appoggio per la pressa (che mi tornerebbe utile anche per una marea di altri lavori...)

 

A Star e Centauro, grazie per i complimenti e per il "supporto morale" :)

Link to post
Share on other sites

Filippo, il classico estrattore fatto all'incirca come questo nuovo...

ESTRATTORE BETA A 2 GRIFFE 1500n/3 APERT/MAX 170MM su eBay.it Accessori, Mini Moto Ricambi, Moto ricambi e accessori

solo che ve ne erano, come detto, per i lavori pesanti, ovviamente il tutto rapportato nella costruzione, anche con una luce notevole ( qualcuno a 3 gambe ma a te non andrebbe bene e qualcuno a 2).

Fissate e rapportate le gambe al piano...tanti problemi poi non ne hai e spendi una cicca.

Se poi non trovi l'estrattore completo per quel che devi far tu basta trovare un bullone e relativo dado di notevole mole ed il resto è semplicissima carpenteria....sempre da reperire in demolizione.

Solo che con il cric puoi lavorare senza che la "pseudo pressa" sia fissata a terra; se invece lo fai meccanico allora la devi fissare.

Edited by Junker
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
In questo argomento parleremo delle tecniche per ricostruirsi targhette, stemmi, adesivi per le macchine d'epoca (e non), a noi tanto care. Inizio io:

 

...... (se poi comunque in futuro troverò degli interessati \"clienti\" :) mi adeguerò) ......

 

Vorrei tanto rifare sia lo stemma anteriore da apporre sul cofano del mio Tigre, sia l'adesivo di colore azzurro con la scritta TIGRE, ma difficilmente sarei capace di realizzare quanto da te sapientemente spiegato. Mi propongo, pertanto, come tuo cliente sei avrai voglia di provarci.

Ciao

Link to post
Share on other sites

Tigre....... Pensa che non sono piu andato avanti con le mie... :nutkick:

 

(purtroppo ho tempo solo la sera, e io in questo periodo sverno sul divano.. :asd: )

 

Comunque, appena avrò ultimato le mie, potrei provare anche per quelle del Tigre.

Tieni presente però che il costo "vivo" è inversamente proporzionale al numero di targhette realizzate, quindi dovremmo trovare un po' di appassionati bisognosi per poter spendere il giusto. Io mi sono attrezzato perchè ne ho abbastanza da fare, e visto che non si trovano.... :fiufiu:

 

 

Ce l'hai un campione?

 

Per gli adesivi passo la palla a qualche Utente esperto di tipografia et similia.

Link to post
Share on other sites
Vorrei tanto rifare sia lo stemma anteriore da apporre sul cofano del mio Tigre, sia l'adesivo di colore azzurro con la scritta TIGRE, ma difficilmente sarei capace di realizzare quanto da te sapientemente spiegato. Mi propongo, pertanto, come tuo cliente sei avrai voglia di provarci.

Ciao

 

gli adesivi credo tu li trova senza problemi anche perchè erano gli stessi dell' OM Tigre (il camion) e comunque dai ricambisti A.C li trovi credo, ho trovato pure le mie...

 

Lo stemma anteriore dovrebbe essere costituito da una flangia d'alluminio avvitata al cofano sopra alla quale venice incollato o ribattuto un lamierino d'ottone con l'incisione "Tigre"... ma non ne sono sicuro poichè ne ho visto uno dove praticamente il lamierino costituiva solo la scritta "tigre" mentre il blu era uno smalto dato direttamente sull'alluminio...e allora in quel caso si potrebbe riciclare comunque la scritta Tigre dell'om da incollare sopra la piastrina d'alluminio e poi lo smalto blu lo dai te sopra all'alluminio...

Link to post
Share on other sites

 

Ce l'hai un campione?

 

Per gli adesivi passo la palla a qualche Utente esperto di tipografia et similia.

 

Grazie Filippo, non ho le misure ma ho questo particolare ingrandito:

 

i8967_07tigreacstemmi.jpg

 

Ciao Supertigre, ben risentito (mi conosci come Scarabeo Super... dall'altra parte...). Ti ringrazio del consiglio ma non riesco a trovarli. Eventualmente, se la ricerca sarà ancora vana, chiederò a te di prendermeli e ti farò avere i soldi. Ah, dimenticavo, complimenti per l'avventura OTO.

Peppe

Link to post
Share on other sites
Grazie Filippo, non ho le misure ma ho questo particolare ingrandito:

 

i8967_07tigreacstemmi.jpg

 

Ciao Supertigre, ben risentito (mi conosci come Scarabeo Super... dall'altra parte...). Ti ringrazio del consiglio ma non riesco a trovarli. Eventualmente, se la ricerca sarà ancora vana, chiederò a te di prendermeli e ti farò avere i soldi. Ah, dimenticavo, complimenti per l'avventura OTO.

Peppe

 

quello stemma li però è diverso da altri...quello che ho visto io aveva una placca d'alluminio avvitata e lo stemma anteriore recitava il nome "Tigre" con la stessa caliggrafia dell'adesivo laterale... poi in parte c'era scritto in genere tigre o A.carraro di g.

però quello della foto non sembra avere la placca d'alluminio avvitata (che a occihio non era verniciata) , il tuo mi pare di vedere che ce l'ha...

ciao!

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

per chi volesse adesivi per trattori o scritte varie basta che mi chieda in privato o anche qui e vediamo cosa possiamo fare.

per il momento ho fatto le scritte a manuel per il 1124C MF, appena le attaccherà vedrete il risultato.

 

per la scritta tigre se vuoi basta che mi dai le misure di massima e te lo faccio dello stesso carattere e colore.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
per chi volesse adesivi per trattori o scritte varie basta che mi chieda in privato o anche qui e vediamo cosa possiamo fare.

per il momento ho fatto le scritte a manuel per il 1124C MF, appena le attaccherà vedrete il risultato.

 

per la scritta tigre se vuoi basta che mi dai le misure di massima e te lo faccio dello stesso carattere e colore.

 

Ottima notizia Giovanni! A titolo di curiosità, saresti in grado di rifare gli adesivi Fiat come nella foto qui sotto?

 

t13520_IMGA2121.JPG

Link to post
Share on other sites

Certo che posso intanto ti allego un file vettoriale della scritta.

 

la scritta fiat non è proprio uguale, ma se mi dai le misure precise te lo posso fare uguale a quello.

 

inoltre volevo dirti che non faccio scritte serigrafate come erano le fiat, ma solo intagliate dal pieno, infatti la scritta fiat sarà verde sopra il bianco, mentre la fiat di allora "verniciava la carta bianca. Comunque c'è un amico che fa la serigrafia, ma non so se per numeri così esigui li faccia.

il prezzo delle scritte sarebbe ridicolo a confronto delle originali, che non si trovano più.

per esempio ad un amico ho fatto tutte le scritte di un FA150, le originali costavano 250 il gliele ho messe 40 tutte quante. ha voluto che gliele facessi io perchè prima fi verniciarlo aveva quelle intagliate come le mie, poi quelle che ha ordinalto erano come quello del 312 in foto cioè stampate su carta trasparente e a lui non piaceva così mi sono adoperato e le ho fatte uguali ed ora è un altra macchina.

naturalmente i colori sono limitati ai ral e qualche sfumatura vicina.

312R.pdf

Link to post
Share on other sites

Urca Giovanni, complimenti per la bravura!!

 

Io posso fornire tutte le misure, magari se a qualche altro utente servono facciamo una piccola fornitura. Quelle che interesserebbero a me sono solo quelle Fiat (del 312 mi è rimasto solo quello visibile in foto :asd:), se non mi sbaglio sono compatibili con molte macchine arancioni dell'epoca.

 

Sarebbe interessante, secondo me, a questo punto creare un piccolo database con misure e colori dei vari adesivi, in modo che chi le ricerca ma non ha gli originali possa attingere qui... Se poi tu, Giovanni, dai disponibilità (dietro pagamento si intende) per realizzarne qualche piccola fornitura... beh... direi che siamo a cavallo! :)

 

Direi di ricercare misure e ral.

 

Nei prossimi giorni metto quelle che ho io.

 

Un altra cosa: Giovanni se ti facessi un DXF oppure un IGES degli adesivi ti potrebbe essere utile? Ovvero, avresti minori difficoltà?

Edited by Filippo B
Link to post
Share on other sites

vai pure di dxf, poi io faccio tutti pdf visibili a tutti e facciamo una cartella per chiunque li volesse.

già ho scritte per un OM 35-40 a ruote, per le fiat 55L per le 70-60 C per il MF 1124C e le fascie vecchie dei tm quelle nere con i due baffi rosso e giallo e la scritta tm, inoltre ho fatto anche una AL 59 primo tipo gialle (tanto per intenderci quelle con la scritta COLLINA PLUS).

però posso fare qualsiasi scritta anche con caratteri personalizzati tipo nomi delle aziende sia in positivo che in negativo o anche specchiati da attaccare all'interno dei vetri.

io posso fare anche lotti di 1 pezzo perchè con il plotter posso fare quello che volgio, mentre per la serigrafia devi avere numeri attorno ai 1000 pezzi per ripagrti il clichet.

 

appena manuel attcca le scritte al MF le facciamo postare qui.

 

le scritte adesive in negativo posson anche essere utilizzate come negativo per verniciare targhette o telai.

Link to post
Share on other sites

Scusate ragazzi ma non ho capito!! Per riprodurre una scritta prendete prima tutte le misure da una ancora in buono stato e poi le riportate in formato digitale con programmi tipo autocad??

Io ho fatto questo procedimento per riprodurre le scritte principali di una imballatrice Sgorbati. Ho preso sulla mia imballatrice con il calibro ogni misura di ogni singola lettera e di volta in volta la riportavo su autocad fino ad arrivare alla scritta completa. Successivamente ho fatto il riempimento della lettera in giallo e il contorno in nero....

Il lavoro è lungo io ci ho dedicato circa 2 o 3 sere sopratutto mi sono perso un po' per modellare le lettere con gli archi, comunque se si ha un po' di praticità con autocad viene un bel lavoro. La scritta non l'ho usata io ma l'ho fatta per un mio amico, però so che è possibile stamparla in una comune copisteria su carta lucida adesiva e poi attaccarla alla macchina. Non ho idea di cosa costi ora una stampa come questa viste anche le dimensioni ma un lavoro simile l'avevo fatto anche per il motocoltivatore, e so che una stampa su carta adesiva trasparente A4 l'avevo pagata circa 2 euro qualche anno fa.

Comunque se qualcuno avesse bisogno della scritta L.Sgorbati può tranquillamente chiedermela!!

Saluti

Link to post
Share on other sites

Si Angelo, per quanto mi riguarda prendo il "calco" dell'originale con un foglio di carta e matita da strofinarci sopra (ossia fisso con lo scotch il foglio A4 sopra la scritta e la ricalco, visto che portare un cofano o una mascherina a bordo pc non è proprio facilissimo... :) ), poi misuro ed inserisco i dati in un modellatore 3D (io uso quello, Autocad non mi è mai andato a genio).

 

Il file DXF permette di consegnare una scritta virtuale a chi di dovere (nel caso, Giovanni :asd: ) in modo che non deva lui stesso perdere troppo tempo con misure e altro.

Link to post
Share on other sites

il fatto di autocad o del dxf è perchè tutti i programmi di grafica più evoluti usano la grafica vettoriale, che non è altro che un disegno tecnico in autocad. il più comune ed usato per la serigrafia è corel draw. grazie a questi disegni posso tagliare con il plotter la carta aedsiva per le targhette. il logo del tractorum che qualcuno ha avuto la fortuna di avere amodena è stato fatto tutto in vettoriale e poi intagliato con il plotter.

il bello dela grafica vettoriale è che anche se si zumma all'infinito non si sgrana mai ma si vanno a vedere anche le più piccole imperfezioni se ci sono. il contro è che non esistono sfumature.

tanto per esempio le clip art sono tutti disegni vettoriali colorati e non ci sono sfumature, o meglio se si vuole una sfumatura si devono mettere vicino diverse tonalità di colore ma mai un solore che sfuma.

 

ps per i caratteri di testo basta usare corel draw e prendere quello uguale, poi lui lo trasforma in curve e linee, perchè anche i font sono vettoriali.

 

più tadi posto il logo del tractorum da mettere come inizio della raccolta.

Edited by giovanniv
Link to post
Share on other sites

Ho gia provveduto ad inviare all'Amico Giovanni il mio dxf, comunque lo scrivo pubblicamente se per caso interessa a qualcuno:

 

Ho chiesto a Giovanni le Scritte DEUTZ gialle, compatibili con praticamente tutta la produzione verde scuro (fino alla 05).

 

Ecco la scritta:

 

t13807_IMG4624.JPG

 

 

Questa è un immagine invece del file dxf (cioè quanto ho riprodotto con modellatore 3D):

 

t13808_1.jpg

 

Non ho quotato, ma se a qualcuno servono le misure nessun problema. Il carattere di scrittura non è compatibile coi vari tipi presenti di default (times new roman, arial etc etc) quindi la realizzazione è fatta con linee e cerchi normali.

 

Il RAL è il giallo 1018.

Link to post
Share on other sites

Ho personalmente rifatto le decalcomanie dei trattori OM 35/40R, 45R, 50R impiegando ore ed ore di lavoro sempre a partire dall'osservazione e misurazione di decalcomanie originali presenti su trattori conservati. Il problema è che le ho fatte in photoshop e salvate in altissima risoluzione jpeg . Ne posto un esempio pur non sapendo se effettivamente può essere utilizzato da Giovanni.

t13845_DecalcomaniadefinitivaOM45R.jpg

Possiedo inoltre una coppia di adesivi originali (fondo di magazzino) dell'OM 50R perfetti e ancora nella loro scatola originale ma non più utilizzabili perchè il tempo ha reso inefficace la parte adesiva. Partendo da questa base, si potrebbe realizzare una copia identica e maggiormente resistente alle intemperie? Io di solito mi faccio fare un copia dell'adesivo da una tipografia e la applico prima della mano finale di trasparente. Sul 50R però non vorrei dare il trasparente in quanto trattandosi di trattore d'epoca non voglio farlo lucido e brillante ma tenerlo più sul pastello opaco. Quindi mi servirebbe una copia identica ma da applicare a trattore finito senza rischiare che poi al primo sole si sbiadisca o si sfogli.

Saluti

apozzo

Link to post
Share on other sites

il problema di queste macchine d'epoca è trovare una foto originale veritiera per trovare la scritta originale, perchè ne sono state prodotte diverse versioni con caratteri diversi.

basti pensare alle scritte fiat che sono di svariati tipi e misure anche se si vedono su macchine identiche.

poi le scritte come 55L o 25 C sono state fatte con caratteri diversi nel tempo. quidni se si hanno delle copie originale da copiare sarebbe il massimo.

infatti poco tempo fa ho fatto le scritte per un om 35/40R, ma il carattere era uguale a quello del 312 postato sopra , mentre apozzo ora ha un altro carattere e sul manuale di officina ce n'era uno ancora diverso.

 

quindi chi abbia foro originali le posti pure in modo da far le cose più originali possibili.

 

apozzo se puoi posta la foto delle scritte om 50 grazie

Link to post
Share on other sites

In un certo periodo è stato uso comune presso alcuni pseudo restauratori utilizzare le scritte in stile 312 su trattori OM della serie 35/40, 45 e 50. Tuttavia da anni studio il marchio OM e ne sono appassionato e posso assolutamente sconfessare tale soluzione! Non venne mai utilizzato su trattori OM 35/40, 45 e 50 a ruote tale stile per gli adesivi. Il modello OM 50C è l'unico sul quale è stato impiegato un carattere simile a quello 312 per la scritta 50C, mentre la scritta OM era fatta in bianco su fondo blu.

Ci tengo inoltre a precisaere che non sarà mai comunque possibile eseguire decalcomanie identiche e pure a quelle originalmente montate sui trattori in quanto qualche centesimo potrà sempre comunque scappare nella misurazione attraverso foto o riproduzioni.

Appena potrò (non le ho con me al momento) provvederò a postare dettagliate fotografie delle scritte originali per il trattore OM 50R.

Salutia tutti

apozzo

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...