Jump to content
paolosame

malattie pero

Recommended Posts

ciao a tutti, in questi giorni ho notato su alcune germogli della mia decana come delle bollicine rosse sulle future foglioline.10 giorni fa ho trattato con solfato di rame.di cosa si può trattare?adesso non mi fido a dare ancora rame visto che sta praticamente fiorendo.grazie:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sfogliando il mio libro di Ecologia Applicata penso di averla individuata... Per caso la parte rossa sta prendendo la forma triangolare con il vertice verso il picciolo??? Se si è: Colpo di fuoco batterico del Pero.

Intanto per legge SARESTI ( :fiufiu: ) obbligato alla lotta che prevede trattamenti rameici nei periodi di maggior possibilità di sviluppo...

Sennò recentemente è stata registrata la molecola Acibenzola S-metile che stimola la pianta a ""farsi gli anticorpi""

Però il libro dice che sta molecola ha effetti collaterali nei confronti della malattia del fitoregolatore Proexadione-Ca ( non so che significhi :cheazz::ave: )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sfogliando il mio libro di Ecologia Applicata penso di averla individuata... Per caso la parte rossa sta prendendo la forma triangolare con il vertice verso il picciolo??? Se si è: Colpo di fuoco batterico del Pero.

Intanto per legge SARESTI ( :fiufiu: ) obbligato alla lotta che prevede trattamenti rameici nei periodi di maggior possibilità di sviluppo...

Sennò recentemente è stata registrata la molecola Acibenzola S-metile che stimola la pianta a ""farsi gli anticorpi""

Però il libro dice che sta molecola ha effetti collaterali nei confronti della malattia del fitoregolatore Proexadione-Ca ( non so che significhi :cheazz::ave: )

per ora sono talmente piccoli che non riesco ad individuarli, comunque adesso vedo appena si allargano un po'.comunque io il solfato di rame l'ho do sempre.ho già fatto un trattamento circa 10 giorni fa e ne farò un altro appena sarà terminata la fioritura con insieme il flint contro l'oidio.questi trattamenti li ripeto ogni 15 giorni.dovrebbero bastare.no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora Paolo adesso Tratti con Admiral e olio bianco contro la cocciniglia e come copertura puoi usare il mancozeb o poliram. Lascia stare il rame basta e avanza il trattamento che hai fatto. La macchia rossa è sintomo della cocciniglia ma dovrebbe essere presto per manifestarsi a meno che dalle tue parti la stagione sia più avanti. Chiedi pure sono un pericoltore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora Paolo adesso Tratti con Admiral e olio bianco contro la cocciniglia e come copertura puoi usare il mancozeb o poliram. Lascia stare il rame basta e avanza il trattamento che hai fatto. La macchia rossa è sintomo della cocciniglia ma dovrebbe essere presto per manifestarsi a meno che dalle tue parti la stagione sia più avanti. Chiedi pure sono un pericoltore.

grazie.siccome il mio frutteto è molto piccolo(circa 20 piante) volevo chiederti se contro la cocciniglia potevo usare un prodotto anticocciniglia normale o se è meglio usare proprio l'olio bianco.io dovrei avere in casa quello della zapi contro le cocciniglie e due insetticida uno della zapi e l'altro a base di piretro.poi al posto del mancozeb, poso alternare solfato di rame e flint(bayer).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora Paolo adesso Tratti con Admiral e olio bianco contro la cocciniglia e come copertura puoi usare il mancozeb o poliram. Lascia stare il rame basta e avanza il trattamento che hai fatto. La macchia rossa è sintomo della cocciniglia ma dovrebbe essere presto per manifestarsi a meno che dalle tue parti la stagione sia più avanti. Chiedi pure sono un pericoltore.

 

Ho cannato di brutto... SORRY:ave::ave::ave::ave::ave:

Share this post


Link to post
Share on other sites

grazie lo stesso ford...l'anticocciniglia che ho è l'ovitromp che ho visto è un olio minerale concentrato.quindi dovrebbe andare bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per l'olio va bene qualunque olio però se hai un attacco così forte di cocciniglia non speculare sul prodotto prendi del pyriproxyfen (principio attivo). Perchè usi il Flint che costa una pazzia devi usare del Thiram o Ziram.

X Ford 4000 non ti preoccupare non dovrebbe essere colpo di fuoco perchè adesso non salta fuori è troppo presto. Ci vorrebbero delle foto per fare delle valutazioni esatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per l'olio va bene qualunque olio però se hai un attacco così forte di cocciniglia non speculare sul prodotto prendi del pyriproxyfen (principio attivo). Perchè usi il Flint che costa una pazzia devi usare del Thiram o Ziram.

X Ford 4000 non ti preoccupare non dovrebbe essere colpo di fuoco perchè adesso non salta fuori è troppo presto. Ci vorrebbero delle foto per fare delle valutazioni esatte.

al posto dello zolfo mi hanno dato quello.come olio uso l'ovipron top olio minerale paraffinico

http://www.scottsitalia.com/new/?q=node/429

 

siccome ho solo poche piante volevo cercare di usare di produrre che due frutti in modo biologico.pensavo allo zolfo per la ticchiolatura,al solfato di rame per i funghi e come insetticita uno a base di piretro e l'ovipron top.probabilmente l'anno scorso con il caldo dovevo fare un altro trattamento contro le cocciniglie.

tornando in tema posso già trattare contro la cocciniglia o devo aspettare dopo la fioritura?adesso i germogli sono così:

 

i144621_p24-03-12-13-02.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedendo le foglie potrebbe anzi sicuramente è septoria va trattata con fungicidi triazoli,strobilurine e mancozeb.

Per quanto riguarda il biologico a mio avviso sono favole a meno che tu non sia in collina o montagna. Ti faccio un esempio le malattie che colpiscono le piante non sono altro che funghi e sai benissimo che con i funghi si può anche morire o stare male come lo dimostrano le tossine che sono nel mais o in altre colture. Pertanto se la chimica viene usata con la testa è meglio del cosidetto biologico. A proposito che varietà è la pianta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vedendo le foglie potrebbe anzi sicuramente è septoria va trattata con fungicidi triazoli,strobilurine e mancozeb.

Per quanto riguarda il biologico a mio avviso sono favole a meno che tu non sia in collina o montagna. Ti faccio un esempio le malattie che colpiscono le piante non sono altro che funghi e sai benissimo che con i funghi si può anche morire o stare male come lo dimostrano le tossine che sono nel mais o in altre colture. Pertanto se la chimica viene usata con la testa è meglio del cosidetto biologico. A proposito che varietà è la pianta.

è una decana nana. in interneto ho letto che per la septoria vanno bene oltre ai prodotti che hai citato anche il rame.visto che quello lo possiedo già non posso andare avanti con quello non appena finisce la fioritura?probabilmente per il biologico era meglio piantare solo varietà locali...però col senno di poi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma devi capire che un conto è la lotta preventiva di copertura e un conto avere già la malattia e quindi bisogna curarla. Il rame, è un prodotto prevalentemente di copertura cioè serve a coprire la foglia e dura finchè la pioggia non lo lavi o ci siano foglie nuove che pertanto non sono coperte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi per risolvere il problema nell'immediato mi consigli di usare il mancozeb, poi posso tornare a prodotti preventivi, giusto?però per dare il mancozeb devo aspettare la fine della fioritura o posso anche farlo domani.grazie mille.ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi ne parlavo giusto con il mio tecnico di quella foglia che mi hai fatto vedere e secondo lui potrebbe essere anche il rame che ha creato tossicità.

Il mancozeb lo puoi fare benissimo adesso è un prodotto di copertura e ogni otto giorni lo ripeti. I prodotti piretrici non usarli perchè tii uccidono tutti gli insetti utili. Io oggi ho fatto il primo trattamento contro la cocciniglia + mancozeb. Ti tengo informato se vuoi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Oggi ne parlavo giusto con il mio tecnico di quella foglia che mi hai fatto vedere e secondo lui potrebbe essere anche il rame che ha creato tossicità.

Il mancozeb lo puoi fare benissimo adesso è un prodotto di copertura e ogni otto giorni lo ripeti. I prodotti piretrici non usarli perchè tii uccidono tutti gli insetti utili. Io oggi ho fatto il primo trattamento contro la cocciniglia + mancozeb. Ti tengo informato se vuoi

quindi può trattarsi anche del rame.mi è nuova questa.in questo caso non dovrebbe essere un problema.al posto del piretro che tipo di insetticida usi?io è da quest'anno che ho iniziato a usare quelli a base di piretro.prima usavo ovipron top(olio minerale) e basta.del mancozeb però in giro ho sentito che ne parlano male perchè molto tossico, però praticamente usando il mancozeb risolvi sia il problema dei funghi che delle ticchiolatura e mi pare anche della bolla del pesco.quindi sarebbero un bel po' di giri in meno.usandolo con le vigne mi permetterebbe di sostituire definitivamenete rame e zolfo?tienimi informato...grazie mille.

ps: però trattamenti con il mancozeb sono più costosi rispetto al classico rame e zolfo.ho visto la confezione della bayer a 7 euro con cui si facevano 30 lt-quindi per me basterebbe per due settimane.mi viene a costare uno sproposito, visto che il rame che uso lo pago 10 euro e mi dura quasi due anni e il flint, pagato 30 euro mi dura anche 3 anni.correggimi se sbaglio.ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'olio non è un insetticida, semmai un blando ovicida. Se vuoi trattare poco potresti usare per le pere del carpovirusine che è un virus contro la carpocapsa del pero e melo oppure se hai un ettaro potresti fare della confusione sessuale. noi facciamo la lotta integrata e faccio due coragen a distanza di quindici giorni e poi se trovo catture nelle trappole faccio il clorpirifos metile. Ottima soluzione e procurarti delle trappole per vedere se occorre trattare.

Per quanto riguarda la copertura(si chiama così il trattamento) per pero e melo il rame non è indicato mentre per la vite senz'altro dopo la fioritura, prima mancozeb. dose 300 grx ql acqua. Lo zolfo lo devi usare per forza per la vite usi zolfo bagnabile stessa dose del mancozeb. poi sempre sulla vite fai un insetticida su seconda generazione per la tignola.

Comunque se posso consigliarti vai a vederti il bollettino settimanale del tuo consorzio fitosanitario lì c'è scritto e ti dicono nella tua zona cosa e che prodotti fare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
L'olio non è un insetticida, semmai un blando ovicida. Se vuoi trattare poco potresti usare per le pere del carpovirusine che è un virus contro la carpocapsa del pero e melo oppure se hai un ettaro potresti fare della confusione sessuale. noi facciamo la lotta integrata e faccio due coragen a distanza di quindici giorni e poi se trovo catture nelle trappole faccio il clorpirifos metile. Ottima soluzione e procurarti delle trappole per vedere se occorre trattare.

Per quanto riguarda la copertura(si chiama così il trattamento) per pero e melo il rame non è indicato mentre per la vite senz'altro dopo la fioritura, prima mancozeb. dose 300 grx ql acqua. Lo zolfo lo devi usare per forza per la vite usi zolfo bagnabile stessa dose del mancozeb. poi sempre sulla vite fai un insetticida su seconda generazione per la tignola.

Comunque se posso consigliarti vai a vederti il bollettino settimanale del tuo consorzio fitosanitario lì c'è scritto e ti dicono nella tua zona cosa e che prodotti fare.

andrò a vederlo sicuramente.comunque io ho solo 20 piante.avevo sentito che il rame più che altro lo uso per il pesco e le vigne.e lo zolfo sempre per le vigne ma anche per le pomacee per la ticchiolatura.comunque seguirò il bollettino, se riesco a trovarlo.grazie ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualcuno mi ha parlato anche di ruggine del pero, ma a me non sembra.voi cosa dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si la ruggine colpisce le varietà a pelle liscia Wiliam, decana, Santa Maria ecc. Va usato il Fenergy o envidor ma tu che hai poca roba ti consiglio di non fare trattamenti anche perchè costano. Hai fatto gli insetticidi a caduta petali contro i ricamatori?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi riferivo a quella che tu avevi identificato come septoriosi.alcuni mi hanno detto che si trattava di ruggine, ma a me non sembrava proprio, però non essendo esperto non ho detto niente.comunque si, ho già trattato con insetticida dopo la caduta dei petali e siccome mi è avanzato il rame delle vigne gli ho dato anche un po' di quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma il rame usi quello incolore? da non macchiare la frutta

uso ossicloruro di rame con calce idratata.dici che rischio di macchiare al frutta?

adesso quelle macchie rosse sembra siano state riassorbite.resta il segno, ma la foglia ha ripreso il colore verde.anche se alcune nuove foglie sono ancora rossicce.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Se ti piace il rame almeno usa quello incolore.

quello incolore quale sarebbe?non l'ho mai sentito.perchè usando il rame che ho io mi si macchia la frutta?non lo sapevo.grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

domani faccio il primo insetticida (coragen) contro la carpocapsa più la solita copertura per la trascorsa pioggia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...