Jump to content

FUORI SAGOMA - tutto sulle norme che regolamentano le macchine agricole eccezionali.


Recommended Posts

Le macchine agricole eccezionali sono una realtà sempre piu all'ordine del giorno. Un tempo le macchine agricole eccezionali erano solo le macchine da raccolta (e poco altro), ora i "mostri" over 200 hp sono praticamente tutti o quasi eccedenti i 2,55 metri legali.

 

Come e cosa fare?

Quali sono gli oneri da espletare? Di chi è competenza? Come si fa richiesta? Comportamento su strada? Scorta tecnica quando?

 

Per le eccedenze di peso invece?

 

 

Osservando alcuni carrelloni per il trasporto delle mietitrebbie mi vien in mente un altro quesito; sarà possibile ottenere i permessi per un rimorchio agricolo (carrellone) che supera i 200 quintali di ptt? Un beneinformato a cui ho rivolto la domanda tempo addietro sostiene di si, ossia si possono ottenere i permessi per superare la canonica soglia delle 20 tonn su 3 assi, ma mi sorgono dei dubbi: come si fa per l'omologazione della trattrice traente? E la campana di traino/impianto frenante?

 

Adesso, chi fa un po' il sunto e ci spiega un po' come e cosa fare?

Grazie in anticipo :)

Link to post
Share on other sites
  • Replies 52
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

io ho questi due vecchi file ma che ancora oggi valgono.

 

il fatto strano è che le norme per circolare con mezzi eccezionali varia da provincia in provincia, infatti in provincia di PU si può circolare fino ai 3.20 senza scorta tecnica purchè muniti di permesso, mentre in provincia di AN la scorta tecnica va dai 2.80 sempre munito di permesso, addirittura in alcuni paesi si deve indicare il percorso giorni prima per richiedere la viabilità delle strade.

 

Comunque siamo in italia e come sempre le leggi si possono interpretare come si volgiono.

 

posto uno stralcio del permesso

La macchina agricola(Secondo me anche il trattore è un macchina agricola)eccedente di sagoma di mt 3.20 in larghezza (mietitrebbia)(non specificano i trattori)e di mt 2.80 in larghezza (attrezzi agricoli accoppiati a trattrici)deve essere fornita di scorta realizzata mediante veicolo a motore che preceda la stessa a distanza non inferiore a mt 75 e non superiore a mt 150................

 

Quello scritto in grassetto l'ho aggiunto io, ma secondo voi è scritto bene tale permesso? il trattore da 3mt senza scorta ma con tale permesso può viaggiare?

codice della strada.pdf

enama_doc_circolazione_2002_it_.pdf

Link to post
Share on other sites

Comunque l' ART 104 del codice della strada dice che il mezzo che supera la larghezza 2.55mt può circolare con i dovuti permessi fino a mt3.20 sensa scorta tecnica, a meno che l'ENTE proprietario della strada non lo richieda. Quindi se in quella provincia l'entre proprietario non possiede strade adeguate a far cicolare mezzi fino alla larghezza di mt3.2 sensa che arrechino pericolo per la circolazione, non rilascerà mai permessi sensa uso della scorta tecnica....oppure aggiungera al permesso la lista delle strade percorribili e no.

Link to post
Share on other sites

sul documento del enama c'e' scritto

 

Procedure per ottenere l’autorizzazione alla circolazione

delle macchine agricole eccezionali

 

Le macchine agricole che per necessità funzionali hanno sagome e masse eccedenti

quelle previste e le trattrici equipaggiate con attrezzature di tipo portato o semiportato,

che non rientrano nei limiti prescritti, sono considerate macchine agricole eccezionali

e devono essere munite, per circolare su strada, di una specifica autorizzazione.

 

Adempimenti amministrativi

 

Macchine agricole

considerate eccezionali da 2,56 m a 3,20 m di larghezza

Autorizzazione valida per un anno e rinnovabile rilasciata dal compartimento

A.N.A.S. di partenza per le strade di interesse nazionale e dalla regione (*) di partenza per la rimanente rete stradale.

(*) La regione può delegare gli enti locali.

 

 

Quindi non ci vuole la scorta!

 

Superati i 3,20 metri oltre al punto primo ci vuole la scorta che precede il veicolo , tra 75 e 150 metri.

 

Ma se si vogliono le autorizzazioni dal anas e provincia per esempio per passare con una mietitrebbia.........nel periodo trebbiatura si fanno quelli temporanei qui molti li fanno, ma il tutto dipende anche dalla larghezza delle strade.

 

Per esempio io per il camion faccio il permesso di circolazione domenicale alla prefettura della durata di un mese , scrivendo gli itinerari.

Link to post
Share on other sites

..dovendo circolare spesso sulle strade sia statali che provinciali,con i trattori e gli atrezzi per la fienagione che superano i 2,55 mt,ogni anno devo rinnovare le autorizzazioni per mezzi agricoli eccezzionali...non e' una procedura difficile,e devo dire che negli ultimi anni le procedure si sono semplificate e velocizzate,si scaricano i moduli dai vari siti degli enti proprietari delle strade,si allegano le fotocopie delle trattrici o trebbie,si indica la larghezza,la lunghezza e l'altezza delle macchine,specificando quale sia l'eccedenza,e in circa 15 giorni si ottengono le sospirate autorizzazioni,...ah dimenticavo..si passa alla posta e si lasciano un bel po' di euri,in marche da bollo e versamenti vari,...qualche anno fa' dovevo allegare una descrizione tecnica dell'atrezzo che veniva agganciato alla trattrice,e se gli atrezzi erano piu' di uno, era necessario chiedere una autorizzaione per ogni singolo atrezzo,...un vero furto,..ora invece non ce' piu' bisogno e basta indicare la larghezza massima raggiunta (3,2mt...senza scorta tecnica..) ed e possibile agganciare anche atrezzi diversi purche' non superino la larghezza indicata nell'autorizzazione,che cosi' e' legata alla trattrice e non al singolo atrezzo agganciato ad essa...io percorro strade di due province e anche statali,con due trattori,cosi' ho le autorizzazioni di tre enti diversi,..un pacco di carta esagerato,..si spaventano pure i polizziotti quando gli metto in mano tutto l'incartamento durante i controlli,...il piu' delle volte danno una occhiata distratta e poi rinunciano....:asd::asd::asd:

Link to post
Share on other sites

Bene, ringrazio tutti per la partecipazione e per le informazioni inserite.

 

Dunque, finora emerge che:

 

-l'autorizzazione è legata al mezzo "traente", quindi le attrezzature posteriori possono essere piu di una;

 

-la scorta tecnica di norma è prevista sopra i 3,2 metri per le macchine semoventi e 2.8 metri per le trattrici (eventualmente con attrezzo) (dico bene?);

 

-Gli enti e le regioni preposte possono "inasprire" le norme richiedendo la scorta anche per larghezze inferiori rispetto a quelle sopra citate;

 

 

Ora passo alle domande:

 

-è necessario che nei documenti della macchina (libretto e allegato tecnico) sia riportata la possibilità di fuorisagoma oppure è "sufficiente" il permesso emesso dai vari Enti?

 

-nel caso la trattrice dotata di regolare permesso, abbia al traino un rimorchio (e quindi non attrezzatura agricola portata o semiportata) tipo un carrellone con sopra un mezzo fuori sagoma (es. escavatore) è, per l'appunto, sufficiente il permesso emesso per la trattrice oppure bisogna richiedere il permesso esteso anche al carrellone?

 

Grazie.

Link to post
Share on other sites

filippo so per certo che se il trattore è omologato come tutti i trattori normali a 2.55, neanche con il permesso viaggi, e lo so perchè ad un mio amico con un vecchio magnum a 2.80 gli hanno ritirati il libretto perchè riportava 2.55 anche se aveva il permesso.

infatti sto cercando di immatricolare il 6080 a 2.80 in modo che posso metterlo come voglio sia eccezionale che no, ma ancora non c'è l'allegato tecnico quindi aspetto.

 

per quanto riguarda l'escavatore del tuo esempio non so che dirti.

 

per il costo nella mia provincia 1 marca da bollo da 10.33 e la raccomandata, dura 1 anno e si può rinnovare una sola volta poi tocca farlo nuovo. Se si vanno negli uffici decentrati della regione te lo fanno all'istante altrimenti devi andare da un sindacato e te lo fanno loro ma ci vuole più tempo e non lo fanno gratis.

Link to post
Share on other sites
filippo so per certo che se il trattore è omologato come tutti i trattori normali a 2.55, neanche con il permesso viaggi, e lo so perchè ad un mio amico con un vecchio magnum a 2.80 gli hanno ritirati il libretto perchè riportava 2.55 anche se aveva il permesso.

infatti sto cercando di immatricolare il 6080 a 2.80 in modo che posso metterlo come voglio sia eccezionale che no, ma ancora non c'è l'allegato tecnico quindi aspetto.

 

 

 

Grazie Giovanni per la conferma, in effetti quanto riporti combacia con cio' che so io.

 

Nell'allegato tecnico devono essere riportate le misure di sagoma e peso "maggiorate" rispetto alle dimensioni "normali" del mezzo, compreso anche il peso complessivo.

 

 

Da quanto so serve nulla osta del Costruttore e annotazione da parte della MTC. A seguito di quanto sopra poi si possono richiedere i permessi di circolazione per "macchina agricola eccezionale".

 

 

Se la macchina è nuova puo' essere richiesta direttamente gia con misure fuori sagoma annotate, diversamente invece?

 

Vale anche qui la regola dei 10 anni?

Ovvero, se ho un Trattore del 1995 e voglio poter circolare con erpice rotante da 3 metri, e i documenti non hanno le misure "eccezionali" riportate, che si fa?

Si richiede nulla osta al Costruttore e si passa in Motorizzazione, oppure visto che son trascorsi piu di 10 anni dall'immatricolazione non si possono piu richiedere variazioni ai requisiti macchina (come avviene per impianti frenanti pneumatici, caricatori frontali etc etc) ??

Link to post
Share on other sites

si la macchina nuova può essere immatricolata con i valori massimi basta che esista un allegato tecnico e il nulla osta, e si immatricola eccezionale.

 

la regola dei 10 anni che io sappia è che dopo 10 anni non ti rilasciano più il nulla osta, ma credo che se non ricordo male le macchine dopo il 1996 possono ancora richiederlo (ma non ne sono sicuro)

per l'erpice, basta il permesso e naturalmente la scorta, perchè se il trattore è 2.55 ma l'erpice 3m non ci sono problemi, perchè per il permesso basta il libretto.

 

per tutte le variazioni del libretto serve il nulla osta, quindi pneumatici impianti frenanti o caricatori frontali senza nulla osta non si montano.

 

difatti la scorsa estate ho aggiornato il libretto del tn65s con tutte le gomme possibili fino alle 600 perchè secondo la legge nel 2009 (visto che è del 99) non potrei più aggiornarlo.

Link to post
Share on other sites

per lo scavatore prima di tutto devi poter dimostrare che lo impieghi in agricoltura perchè sui carrelloni agricoli puoi trasportare solo macchine agricole o utilizzate in agricoltura

Link to post
Share on other sites
filippo so per certo che se il trattore è omologato come tutti i trattori normali a 2.55, neanche con il permesso viaggi, e lo so perchè ad un mio amico con un vecchio magnum a 2.80 gli hanno ritirati il libretto perchè riportava 2.55 anche se aveva il permesso.

infatti sto cercando di immatricolare il 6080 a 2.80 in modo che posso metterlo come voglio sia eccezionale che no, ma ancora non c'è l'allegato tecnico quindi aspetto.

 

per quanto riguarda l'escavatore del tuo esempio non so che dirti.

 

per il costo nella mia provincia 1 marca da bollo da 10.33 e la raccomandata, dura 1 anno e si può rinnovare una sola volta poi tocca farlo nuovo. Se si vanno negli uffici decentrati della regione te lo fanno all'istante altrimenti devi andare da un sindacato e te lo fanno loro ma ci vuole più tempo e non lo fanno gratis.

...generalmente quando si fanno queste cose le marche da bollo ce ne vogliono sempre 2 una per la domada che tu fai...l'altra per l'autorizzazione che ti rilasciano....poi oltre a quello, almeno la mia provincia e anche il compartimento Anas vogliono un veramento di circa 50euro per disbrigo pratica.....e poi questa che un trattore che omologato fino a 2.55mt se io lo porto a 2.80mt perche magari lo voglio allargare, e faccio i permessi per circolare, non posso circolare lo stesso non lo sapevo e nessuno mai mi ha fatto questa obiezione
Link to post
Share on other sites

purtroppo è così perchè se sul libretto la larghezza massima è di 2.55 il trattore deve rimanere dento tali misure, difatti non si misura la distanza fra il fuori tacchetto della gomma e l'altro , ma se si hanno le bassa pressione si devono misurare le pance delle gomme, infatti fanno eccezione solo gli specchi retrovisori. Lo so perchè qua li sequestrano i trattori con solo il permesso.

Link to post
Share on other sites
  • 8 months later...

Scusa ma non ho capito...

Allora io ho un rimorchio monoasse, il cassone fa 300x150 all'interno delle sponde, se io devo caricare delle tavole da 4 m chiaramente devo farle sporgerle posteriormente, posso?

Con la tabella dei carichi sporgenti?

Questo dubbio mi è venuto l'altro giorno parlando con un mio amico camionista che mi ha detto che sul rimorchio attaccato alla motrice non si può sporgere posteriomente col carico , e allora volevo sapere se con un rimorchio agricolo è permesso...

grazie

Link to post
Share on other sites

Scusate quali sono le sanzioni per chi gira su strade pubbliche con trebbie di oltre 3 metri di larghezza SENZA uno straccio di scorta tecnica SENZA uno straccio di fanale/lampeggiante acceso?

 

Non è possibile che questi girino in quelle condizioni più di qualcuno ha rischiato l'osso del collo con l'auto (me compreso)...la prima passa, la seconda pure, la terza chiamo i carabinieri.

Link to post
Share on other sites
Posteriormente puoi sporgere, se non ricordo male, un terzo della lunghezza del piano del rimorchio, se è 6 metri puoi sporgere 2.

 

La scorta tecnica, Gianpi, serve solo se la larghezza è oltre 3,2 metri.

 

...inoltre la sporgenza posteriore e' ammessa solo per carichi indivisibili,...cioe'per tutta quella merce che non e' possibile ridurre in dimensioni, tipo pali,travi,tubi,..ecc,bisogna inoltre tener conto anche della lunghezza complessiva del complesso veicolare,esempio terra terra, se hai un trattore grosso e un rimorchio lungo il massimo consentito,non puoi sporgere niente,...se invece hai un rimorchio corto, puoi sporgere un terzo della lunghezza,sempre tenendo conto della lunghezza massima della combinazione trattore +rimorchio,e sempre segnalando la sporgenza con il pannello apposito...:leggi:..

Link to post
Share on other sites
  • 8 months later...

L'amico afx 8010, ha comprato un carrellone con ralla con pianale lungo 9,7 metri + 2 metri di tiro, quindi siamo quasi a 12 metri, se ci attacca un qualsiasi trattore sopra i 150 cv va sopra i 16 metri, e gli hanno detto che ci vuole il permesso per circolare perchè il convoglio è più lungo di 16 metri, compresa la scorta. A me sembra strano, a voi risulta qualcosa di simile?

Link to post
Share on other sites

Art. 61. Sagoma limite. 1. Fatto salvo quanto disposto nell'art. 10 e nei commi successivi del presente articolo, ogni veicolo compreso il suo carico deve avere:

a) larghezza massima non eccedente 2,55 m; nel computo di tale larghezza non sono comprese le sporgenze dovute ai retrovisori, purché mobili;

b) altezza massima non eccedente 4 m; per gli autobus e i filobus destinati a servizi pubblici di linea urbani e suburbani circolanti su itinerari prestabiliti è consentito che tale altezza sia di 4,30 m;

c) lunghezza totale, compresi gli organi di traino, non eccedente 12 m, con l'esclusione dei semirimorchi, per i veicoli isolati. Nel computo della suddetta lunghezza non sono considerati i retrovisori, purché mobili. Gli autobus da noleggio, da gran turismo e di linea possono essere dotati di strutture portasci o portabagagli applicate posteriormente a sbalzo, in deroga alla predetta lunghezza massima, secondo direttive stabilite con decreto del Ministero dei trasporti e della navigazione - Direzione generale della M.C.T.C. (1).

2. Gli autoarticolati e gli autosnodati non devono eccedere la lunghezza totale, compresi gli organi di traino, di 16,50 m, sempre che siano rispettati gli altri limiti stabiliti nel regolamento; gli autosnodati e filosnodati adibiti a servizio di linea per il trasporto di persone destinati a percorrere itinerari prestabiliti possono raggiungere la lunghezza massima di 18 m; gli autotreni e filotreni non devono eccedere la lunghezza massima di 18,75 m, in conformità alle prescrizioni tecniche stabilite dal Ministro dei trasporti e della navigazione e della navigazione (1).

3. Le caratteristiche costruttive e funzionali delle autocaravan e dei caravan sono stabilite con decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione (2).

4. La larghezza massima dei veicoli per trasporto di merci deperibili in regime di temperatura controllata (ATP) può raggiungere il valore di 2,60 m, escluse le sporgenze dovute ai retrovisori, purché mobili.

5. Ai fini della inscrivibilità in curva dei veicoli e dei complessi di veicoli, il regolamento stabilisce le condizioni da soddisfare e le modalità di controllo.

6. I veicoli che per specifiche esigenze funzionali superano, da soli o compreso il loro carico, i limiti di sagoma stabiliti nei precedenti commi possono essere ammessi alla circolazione come veicoli o trasporti eccezionali se rispondenti alle apposite norme contenute nel regolamento.

7. Chiunque circola con un veicolo o con un complesso di veicoli compreso il carico che supera i limiti di sagoma stabiliti dal presente articolo, salvo che lo stesso costituisca trasporto eccezionale, è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 357,43 a euro 1.432,99. Per la prosecuzione del viaggio si applicano le disposizioni contenute nell'articolo 164, comma 9.

 

(1) Così modificato dall'art. 8, d.l. 4 ottobre 1996, n. 517, conv. in legge 4 dicembre 1996, n. 611.

(2) Per effetto del recepimento, con d. m. 6/4/1998 (in G. Uff. 5/5/1998), della direttiva 96/53/CE , le dimensioni massime delle autocaravan sono 12 m. in lunghezza, 2,55 m. in larghezza, 4 m. in altezza; per le caravan ad 1 asse i limiti sono 6,50 m. di lunghezza, 2,30 m. di larghezza, altezza pari ad 1,8 volte la carreggiata minima; per le caravan a più assi, 8 m. di lunghezza, larghezza ed altezza come caravan ad 1 asse.

Link to post
Share on other sites

scusate mi correggo......

 

Art. 105. Traino di macchine agricole. 1. I convogli formati da macchine agricole semoventi e macchine agricole trainate non possono superare la lunghezza di 16,50 m.

2. Nel limite di cui al comma 1 le trattrici agricole possono trainare un solo rimorchio agricolo o non più di due macchine operatrici agricole, se munite di dispositivi di frenatura comandati dalla trattrice.

3. Alle trattrici agricole con attrezzi portati anteriormente è fatto divieto di traino di macchine agricole rimorchiate sprovviste di dispositivo di frenatura, anche se considerate parte integrante del veicolo traente.

4. Chiunque viola le disposizioni del presente articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 143,19 a euro 572,76.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...