Jump to content

Recommended Posts

Non rimane che vedere se dove hanno fallito gli altri riesca john deere. Senza offesa per carraro che landini la differenza sta nel fatto che john deere ha una maggiore disponibilità di denaro per ricerca e sviluppo e potrebbe riuscire a risolvere i problemi delle passate.

 

E chi l'ha detto che "gli altri" hanno fallito?????? Landini ha usato il suo brevetto. Carraro ha presentato la trasmissione, il fatto che non sia "ufficialmente" stata ancora utilizzata su nessun trattore non ne determina un fallimento sistematico. Certo, se parliamo di marketing si, sia Carraro sia Landini hanno fallito miseramente. John Deere invece ha messo a segno l'ennesimo punto!

 

Circa ricerca e sviluppo, io non ho dati oggettivi per affermare che John Deere spende piu o meno denari per l'R&D gearbox rispetto agli altri menzionati, tuttavia, non darei cosi scontata questa tua conclusione; fiat-fiatagri ha sempre venduto piu o meno il doppio di Same in Italia, eppure i fondi destinati alla ricerca di questi due costruttori non hanno mai seguito questa proporzione. Tanto per citarne una.

 

Lì però il cambio era ZF, non JD....

 

Stesso ZF montato anche da altri marchi (e prima) con epiloghi però diversi; in questi casi ciò che conta è come viene risolto il problema e con quanta onestà. Ci sono alcuni Costruttori che sanno riconoscere i problemi delle proprie macchine venendo incontro al Cliente, altri invece un pò meno. John Deere a quale categoria appartiene? ;)

Edited by Filippo B

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non intendevo fallite come aziende ma hanno fallito il tentativo di commercializzare trattori con un cambio automatico. Senza offesa per i marchi citati (a parte fiatagri visto che ora é cnh) il fatturato di john deere é infinitamente superiore come sono superiori gl'investimenti in ricerca e sviluppo e questo permette in teoria di ottenere dei risultati. La differenza tra i marchi citati é che nessuno a creduto in questo cambio a punto tale da spingere la commercializzazione.

Se sarà un flop sarebbe ben peggiore che nei casi di landini e carraro in quanto fatta da un grosso marchio.

Edited by landini 13500 C

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stesso ZF montato anche da altri marchi (e prima) con epiloghi però diversi; in questi casi ciò che conta è come viene risolto il problema e con quanta onestà. Ci sono alcuni Costruttori che sanno riconoscere i problemi delle proprie macchine venendo incontro al Cliente, altri invece un pò meno. John Deere a quale categoria appartiene? ;)

 

Ah non so quanto siano diversi gli epiloghi anche su altri marchi, da quello che ho potuto vedere, quando vedo l'Eccom mi vengono un pò di brividi...

 

SDF ad esempio non mi pare che sia molto propensa nel tirar fuori i soldi quando certi problemi capitano a loro

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me è tutto normale quando jd faceva pena nei cambi vario nella serie 20.. erano le prime volte che veniva montato sui loro trattori.. e poi mica tutti andavano male!! errare è umano, anche chi ha molti soldi da spendere in ricerca e sviluppo come la jd che da sola potrebbe comprare same, landini è permesso sbagliare.. ora funzionano bene.. e anche i vario fendt si rompono.. la differenza è che in jd ti danno un cambio nuovo perchè quello della ZF loro non lo toccano nemmeno, la fendt ti da un trattore revisionato..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ah non so quanto siano diversi gli epiloghi anche su altri marchi, da quello che ho potuto vedere, quando vedo l'Eccom mi vengono un pò di brividi...

 

SDF ad esempio non mi pare che sia molto propensa nel tirar fuori i soldi quando certi problemi capitano a loro

 

Non mi sembra che l'eccom abbia dato chissà quale flotta i problemi, almeno non più di una qualsiasi altra trasmissione CVT. Bisognerebbe comunque sempre fare distinzione tra trasmissioni vario con olio comune a quello idraulico e trasmissioni vario con l'olio idraulico su serbatoio separato. Ecco che magari ZF c'entra fino ad un certo punto... ;)

 

.. la differenza è che in jd ti danno un cambio nuovo perchè quello della ZF loro non lo toccano nemmeno, la fendt ti da un trattore revisionato..

Tralasciando eventuali commenti al resto del tuo messaggio, Zf ha un programma di rigenerazione trasmissioni (come buona parte di tutti gli altri Costruttori di componentistica varia, specialmente i tedeschi). In jd non montano una trasmissione nuova ma, secondo disponibilità, rigenerata. Anche se, conti alla mano, dalla fattura parrebbe tutto fuorchè revisionata. Se però tu hai notizie diverse ti prego di riportarle.

Edited by Filippo B

Share this post


Link to post
Share on other sites

non saprei altre info in più di quelle che ho detto.. a dicembre parlando col conce jd hanno detto che se si rompe la trasmissione loro la smontano e la inviano alla ZF che lei ne invierà successivamente una nuova da montare.. che sia nuova o rigenerata non lo so ma spero di no, il cambio è una parte vitale del trattore.. finchè rigenerano una turbina o un motorino d'avviamento va bene, ma il cambio!!

meglio finirla qui visto che siamo ampiamente OT! grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non mi sembra che l'eccom abbia dato chissà quale flotta i problemi, almeno non più di una qualsiasi altra trasmissione CVT. Bisognerebbe comunque sempre fare distinzione tra trasmissioni vario con olio comune a quello idraulico e trasmissioni vario con l'olio idraulico su serbatoio separato. Ecco che magari ZF c'entra fino ad un certo punto... ;)

Pienamente d' accordo anche se in alcuni casi non basta..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche secondo me il direct drive avrà dei piccoli difetti di gioventù, come è normale.

 

È vero che la cambiata automatica si può escludere, ma io ho sempre l'impressione che un cambio automatizzato cambi "troppo spesso"..

 

Finchè è regolare dei piattelli delle pompe ok, ma far lavorare troppo le frizioni non è una cosa che mi piacerebbe eccessivamente..

 

Il giudizio finale lo darà il tempo

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

quando ero sul 6210R DD in aratura ogni volta che partiva cambiava o dalla prima o dalla seconda fino all'ottava quando magari tu con un normale cambio ti imposti una marcia e mantieni quella più o meno.. ma allora se non ti fidi lo metti in manuale e fai quello che faresti con un autoquad!! meglio di così.. sicuramente le frizioni saranno state collaudate fino alla morte ma le continue cambiate vengono alternativamente fatte da due frizioni percui si dividono il lavoro.. vedremo..

i cambi automatici delle auto però cambiano tante volte quante ne cambi tu.. niente di più e cercano sempre alla macchina di far consumare il meno possibile!

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
quando ero sul 6210R DD in aratura ogni volta che partiva cambiava o dalla prima o dalla seconda fino all'ottava quando magari tu con un normale cambio ti imposti una marcia e mantieni quella più o meno.. ma allora se non ti fidi lo metti in manuale e fai quello che faresti con un autoquad!! meglio di così.. sicuramente le frizioni saranno state collaudate fino alla morte ma le continue cambiate vengono alternativamente fatte da due frizioni percui si dividono il lavoro.. vedremo..

i cambi automatici delle auto però cambiano tante volte quante ne cambi tu.. niente di più e cercano sempre alla macchina di far consumare il meno possibile!

ciao

 

Su questo cambio le due frizioni si dividono il lavoro, ma nei ps (e semi ps) ce ne sono 4,6,9 e anche 10 frizioni che si dividono lo stesso lavoro...quindi questi componenti sono fra i più sollecitati nei dd (insieme ai sincro)

Edited by velistar

Share this post


Link to post
Share on other sites
quando ero sul 6210R DD in aratura ogni volta che partiva cambiava o dalla prima o dalla seconda fino all'ottava quando magari tu con un normale cambio ti imposti una marcia e mantieni quella più o meno.. ma allora se non ti fidi lo metti in manuale e fai quello che faresti con un autoquad!! meglio di così.. sicuramente le frizioni saranno state collaudate fino alla morte ma le continue cambiate vengono alternativamente fatte da due frizioni percui si dividono il lavoro.. vedremo..

i cambi automatici delle auto però cambiano tante volte quante ne cambi tu.. niente di più e cercano sempre alla macchina di far consumare il meno possibile!

ciao

 

La mia antipatia agli eccessivi automatismi del cambio viene proprio dal settore delle auto..

 

Personalmente preferisco un motore più elastico a un cambio che continua a cambiare, certo è che se john deere propone questo cambio come alternativa alla variazione continua, per poter avere prestaziobi simili deve continuare a cambiare rapporto, mentre variare l'angolo di inclinazione dei piattelli delle pompe è più facile ed ha meno usure..

 

Proviamo a prendere un fullps e fargli fare tante cambiate da assomigliare quasi a un cvt e vediamo quanto dura..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
La mia antipatia agli eccessivi automatismi del cambio viene proprio dal settore delle auto..

 

Personalmente preferisco un motore più elastico a un cambio che continua a cambiare, certo è che se john deere propone questo cambio come alternativa alla variazione continua, per poter avere prestaziobi simili deve continuare a cambiare rapporto, mentre variare l'angolo di inclinazione dei piattelli delle pompe è più facile ed ha meno usure..

 

Proviamo a prendere un fullps e fargli fare tante cambiate da assomigliare quasi a un cvt e vediamo quanto dura..

 

 

ciao

 

In una prova del genere, di sicuro le frizioni di un full ps dureranno di più di quelle del dd.

Si è partiti con il piede sbagliato a proporre il dd come sostituto del vario, in quanto questo tipo di cambio è un semi-ps molto efficente e non uno stepless un pò più scomodo e limitato nelle velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Concordo pienamente con te. È grave?

ciao

 

é grave se uno compera il dd avendo invece necessità di uno stepless (o viceversa) in quanto gli viene proposto come alternativa equivalente (che non è).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque stiamo facendo delle analisi teoriche e nella pratiche i riscontri positivi e negativi sono pari a zero. Stiamo a vedere .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque stiamo facendo delle analisi teoriche e nella pratiche i riscontri positivi e negativi sono pari a zero. Stiamo a vedere .

 

Ok, però che il dd rientri nei ps più che nei vario lo possiamo affermare indipendentemente da quello che scrivono sui depliant e anche dalle senzazioni che fornirà alla guida.

Edited by velistar

Share this post


Link to post
Share on other sites
Concordo pienamente con te. È grave? :)

ciao

 

é grave se uno compera il dd avendo invece necessità di uno stepless (o viceversa) in quanto gli viene proposto come alternativa equivalente (che non è).

 

Vedo che su altre cose, vedi nuovi fendt, non siamo d'accordo e quindi mi tranquillizzo.

 

 

 

Credo anche che se uno compra una macchina simile è giusto che si informi bene prima di prendere il portafoglio in mano..

 

Ma la doppia frizione landini che fine ha fatto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vedo che su altre cose, vedi nuovi fendt, non siamo d'accordo e quindi mi tranquillizzo.

 

 

 

Credo anche che se uno compra una macchina simile è giusto che si informi bene prima di prendere il portafoglio in mano..

 

Ma la doppia frizione landini che fine ha fatto?

 

Tuttora in produzione

Share this post


Link to post
Share on other sites
secondo me è tutto normale quando jd faceva pena nei cambi vario nella serie 20.. erano le prime volte che veniva montato sui loro trattori.. e poi mica tutti andavano male!! errare è umano, anche chi ha molti soldi da spendere in ricerca e sviluppo come la jd che da sola potrebbe comprare same, landini è permesso sbagliare.. ora funzionano bene.. e anche i vario fendt si rompono.. la differenza è che in jd ti danno un cambio nuovo perchè quello della ZF loro non lo toccano nemmeno, la fendt ti da un trattore revisionato..

 

Non mi sembra che l'eccom abbia dato chissà quale flotta i problemi, almeno non più di una qualsiasi altra trasmissione CVT. Bisognerebbe comunque sempre fare distinzione tra trasmissioni vario con olio comune a quello idraulico e trasmissioni vario con l'olio idraulico su serbatoio separato. Ecco che magari ZF c'entra fino ad un certo punto... ;)

 

 

Tralasciando eventuali commenti al resto del tuo messaggio, Zf ha un programma di rigenerazione trasmissioni (come buona parte di tutti gli altri Costruttori di componentistica varia, specialmente i tedeschi). In jd non montano una trasmissione nuova ma, secondo disponibilità, rigenerata. Anche se, conti alla mano, dalla fattura parrebbe tutto fuorchè revisionata. Se però tu hai notizie diverse ti prego di riportarle.

 

 

Mah, mi sembra che di cavolate se ne dicano tante in giro....

 

ZF non fornisce ricambi per questi cambi, e solo loro ci mettono le mani. Mi sembra che di 6920S e Deutz TTV ce ne siano pochi che non hanno dovuto smontato il cambio. E mi pare con spese superiori ai 10000 euro. La cosa che mi manda in bestia è che loro ti prendono il tuo cambio, te ne mandan o un altro revisionato e modificato nei particolari che davano forfait e pretendono tutti quei soldi anche se la macchina non ha nemmeno 2000 ore... Se fosse capitato a me e se avessi avuto modo di mettere in piedi una bella Class Action contro ZF lo avrei fatto volentieri, perchè montando delle parti modificate, ammettono che la trasmissione si rompe per colpa di un mal progetto, e quindi dovrebbero rispondere di tasca loro....

Edited by Simone 83

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mah, mi sembra che di cavolate se ne dicano tante in giro....

 

ZF non fornisce ricambi per questi cambi, e solo loro ci mettono le mani. Mi sembra che di 6920S e Deutz TTV ce ne siano pochi che non hanno dovuto smontato il cambio. E mi pare con spese superiori ai 10000 euro. La cosa che mi manda in bestia è che loro ti prendono il tuo cambio, te ne mandan o un altro revisionato e modificato nei particolari che davano forfait e pretendono tutti quei soldi anche se la macchina non ha nemmeno 2000 ore... Se fosse capitato a me e se avessi avuto modo di mettere in piedi una bella Class Action contro ZF lo avrei fatto volentieri, perchè montando delle parti modificate, ammettono che la trasmissione si rompe per colpa di un mal progetto, e quindi dovrebbero rispondere di tasca loro....

 

Come non essere d'accordo.

La realtà è che per le ditte noi clienti siamo numeri.

Perchè difetti gravi che si presentano nelle prime ore li risolvono subito?Mentre quelli che in genere si presentano fuori garanzia servono anni?

E questo comportamento li hanno tutti, che siano rossi verdi blù.

L'unica cosa che al limite può cambiare è il rivenditore di zona, che può (Al limite delle proprie possibilità ovvio, dare o meno una mano).

 

Io per fortuna l'ho capito da tempo, e quando ho trattato il 6620, non mi sono fidato, dell'affidabilità, dichiarata da JD, e ho fatto bene.

E è stato uno dei grossi dubbi che ho avuto pure sull'ippopotamo.

Perchè non sapevo come muovermi, ho prendere il meccanico, con limiti di progettazione ora mai vicini.

O il Vario, con un pò più di margine, ma comunque un gruppo idrostatico, che ha la sua usura.

 

Adesso staremo a vedere, questi cambi, se sono fatti bene e se vanno bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

https://www.facebook.com/photo.php?v=453197504757169

 

Video da prendere con le molle dato che l'ha fatto uno che lavora in JD, e potrebbe aver messo le impostazioni conservative nei due trattori a variazione continua, magari il DD vinceva comunque ma forse con meno margine. Sarebbe interessante fare una prova del genere senza barare.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites
[video=youtube_share;KxrjiTXvF38]

 

Scusate una domanda banale: si pubblicizza per sottolinaerne la velocità, che in questi cambi quando si utilizza una marcia, già c'è la successiva pronta.

La domanda è: premesso che non credo che ci possano essere 2 marce pronte per volta, come fà il cambio a sapere se io il prossimo cambio che farò sarà un aumento o una scalata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La domanda è: premesso che non credo che ci possano essere 2 marce pronte per volta, come fà il cambio a sapere se io il prossimo cambio che farò sarà un aumento o una scalata?

Anche se non ci credi dal video si vede bene, comunque il funzionamento all'interno di ogni gamma è esattamente uguale a quello dei Dual Clutch delle auto, dove sono in commercio da tempo e dove sembra che riescano a capire anche quale marcia innestare. O0

Edited by Federix

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...