Jump to content

Recommended Posts

ma in poche parole c'è qualcuno che ha utilizzato le manichette biodegradabili????? quanto tempo ci vuole per degradarsi??? che lavorazione bisogna fare dopo la raccolta del mais??? (io ho sentito che bisogna passarci la fresa... è vero o no????) la manichetta dura (3-4-5 mesi) quanto basta per irrigare il mais o si degrada prima?????

io quest'anno dovrei comprarla per irrigare 2,5Ha (drenati) di mais su terreno prevalentemente argilloso e se non irrigo non lo semino nemmeno..

 

 

 

Quindi nessuno sa rispondermi???????????????????:???::???::???:

Share this post


Link to post
Share on other sites
purtroppo credo che non le abbia usate ancora nessuno.. :ave:

 

 

grazie per avermi risposto!!!! :):):):)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, sto valutando l possibilità di mettere manichetta su mais quest anno, circa 4/5 ettari, ho già i bocchettoni per collegarmi all acqua che proviene dalla diga, quindi l acqua arriva già in pressione, dovrei comprare tutto il necessario per irrigare con questa tecnica.. Secondo voi cosa mi serve? Spesa ad ettaro? Conoscete qualcuno che può farmi preventivi o che ha qualcosa di usato? Anche il come jacopino sarei interessato alle biodegradabili... Così eviterei la raccolta... Cosa ne pensate? Potrebbero dar fastidio per una eventuale semina diretta di cereali post raccolta mais? Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ok mandami quelli che hai , poi dammi informazioni sul campo , tipo:

- lunghezza e larghezza

- tutto in piano o ci sono punti in pendenza

- con il pozzo devi irrigare solo quegli 8 Ha e poi è libero?? (mi serve x considerare i turni irrigui)

Comunque riuscire a tirare da un pozzo 7000 litri al minuto è un dato stratosferico in confronto ai dati delle mie parti, qui siamo dell'ordine di 300/500 litri al minuto se ci va bene.....e con pozzi del genere io ho irrigato 3,5 ha di mais (qui abbiamo avuto punte di 46 gradi di giorno e da tutto luglio sino a dopo metà agosto la temperatura notturna non è scesa sotto i 29 gradi....ti lascio immaginare) , la varietà era il "FAMOSO" , irrigavo 1,3 Ha x volta x 8 ore di fila , un giorno si e 2 no.....produzione 120ql.....(si può fare meglio xché alla semina ha sbagliato il terzista e mi ha seminato solo 52mila semi x Ha)

 

condizioni simili alle nostre per temperature e turni irrigui... Ma con settori da circa 6 ettari.. Quest'anno si pensa di farli da 10...

Riguardo la manichetta Netafim dripnet PC avete esperienze? Autocompensante e riutilizzabile.. Anche se quest'ultimo aspetto non è stato proprio semplice....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti e da un po' che cercò informazioni per cominciare a irrigare e finalmente mi sono arrivati i primi due preventivi delle due tipologie goccia e rotolone!

che dire.....per uno come me che deve comprare tutto la tecnica a goccia e decisamente interessante!

per dare due cifre a chi come me fino a ieri ignorava i prezzi di questa tetecnica

campagna di 13 ha con possibilità di allaccio enel

rotolone 350m 140 mm 20.000

motopompa iveco 165cv caprai insonorizzata. 17.000

Eventuale linea sotterranea 160mm 15.000

oppure tubi in ferro/alluminio che non so il prprezzo

 

Impianto a goccia full optional con motore elettrico palo umidità partenza automatica ecc. 24.000 di cui 2.500 di manichetta da reinvestire ogni anno

 

ora aspetto un preventivo dall'enel per valutare il risparmio energetico e poi vi riaggiornero

acetto consigli dagli esperti di entrambe le tipologie

Share this post


Link to post
Share on other sites

campagna di 13 ha con possibilità di allaccio enel

Dipende chiaramente da com'è conformata l'azienda e dove/come ci si approvvigiona all'acqua, ma se c'è l'energia elettrica comoda io valuterei pompa elettrica anche per il rotolone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualcuno ha un bilancio dei costi che si hanno irrigando con la manichetta e con i sistemi tradizionali?

 

Perchè qui continua a girare gente, facendo sembrare questa pratica la soluzione di tutti i mali, con guadagni pure di 3/400 euro ettaro.

 

E dai miei conti con i tipi di terreni che ho e il numero di irrigazioni che faccio, sono conti che non è che mi tornino molto.Dunque ho che io sbaglio (e ci può benissimo stare) oppure mi prendono un attimo per il didietro.

A loro dichiarano risparmi di concimazione molto elevate, il 30% perchè si farebbe fertirrigazione.

Ma pure con quello non arrivo a spendere il costo annuale delle manichette a perdere.

Cosa ne dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

tony in agricoltura ogni caso fa da se

ho fatto il contratto con john deere water per l'impianto a manichetta di cui avevo parlato

nel mio caso vado a sostituire l'irrigazione a scorrimento con prelievo dell'acqua da pozzo

il terreno è tendenzialmente limoso e nonostante l'ho già spianato due volte per l'iirgazione a scorrimento ha ancora pendenze troppo elevate che toglierle vorrebbe dire spostare troppa terra,per cui irrigandolo a scorrimento complice anche la tessitura dello stesso se l'annata richiede piu irrigazioni si forma una crosta superficiale e l'acqua scorre velocemente senza bagnare e il mais va in stress,con diminuzioni anche importanti di produzione,inoltre il turno irriguo richiede la presenza di una persona per circa 30 ore turno

in questo caso spero la manichetta dovrebbe far aumentare la produzione e diminuire la presenza di personale

per quanto riguarda i vantaggi della fertirrigazione ti dirò il prossimo anno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok, su quello potrei capire.

Pure io avrei una mezza idea di provare, in terra leggera, dove adesso darò se va bene 3 irrigate, perchè essendo meno della pesante deve adeguarsi ai ritmi della pesante (i rotoloni sempre quelli sono.....) .

Mentre provare con la manichetta, magari riuscirei a bagnare 5/6 volte e produrre qualcosa in più.

PErò generalizzare dicendo che ci sono guadagni facili mi puzza.

Poi succede come qualcuno da noi che tanto di miracolo manichetta e hanno smesso.

Mi spiace solo che il tipo in questione ha regalato il filtro (cosi mi è stato detto e mi sembra strano perchè ok non farla più ma se hai il filtro quasi nuovo vendilo per poco ma qualcosa prendi) se fossi stato in campana e lo recuperavo potevo provare.

Cosi sapevo il tutto, poi se andavo bene potevo attrezzarmi meglio altrimenti riregalavo il tutto.

Comunque i bei conti che mi propongono mica mi tornano molto.

Qualcuno mi conferma almeno che con la fertirrigazione si risparmia un sacco di urea?

PErchè pure quel -30% mi sembra un pò azzardato.

Ok che con i lenta cessione si va a meno 20/25% però....

Share this post


Link to post
Share on other sites

con la fertirrigazione risparmi urea ed è sicuro.. quanto non so ma qualcosa sì..

se dovesse essere un'annata piovosa come si prevede e tu ha la manichetta stesa nel campo ormai è li e tu l'hai comprata percui i soldi li hai spesi.. invece col rotolone se piove tu lo lasci fermo e non spendi nulla.. capisci??

la manichetta va meglio nelle mie zone dove la terra asciuga velocemente, invece con quella mantieni più fresco il terreno.. altrimenti qualhe volta mi capita come l'utente valtra.. che l'acqua corre da matti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti, anche io sto guardando come alcuni di voi per fare un impianto di irrigazione per mais a manichette, premetto che il pozzo sul quale devo lavorare ha una portata massima di 1000 l/minuto, quindi devo regolarmi su pompe che lavorano in questo range di consumi. la valutazione viene fatta se dividere il terreno di 8,5 ettari in 4 o in 6 zone, il problema sta nel rendere una spesa sostenibile il tutto, dalla pompa alle manichette stese ogni anno. Dai preventivi che ho in mano la spesa iniziale,varia dai 3.000€/ha ai 3.300/ha, naturalmente da tali prezzi non sono inclusi costi interramento tubi di mandata (me lo farei da solo in quanto il mio lavoro principale è fare scavi),colonna pozzo presente da 30 anni con colonna da 350 in ferro, gru per la messa in opera del pozzo (pompa nuova e colonna portante flangiata diam. da 110 a 140) ed allacciamento enel e manodopera varia. Sorprendentemente da quanto letto nei vari post precedenti (ringrazio pasquale JD per aver postato un pò di dritte sui materiali) le manichette della JDW mi risultano le più care (T-Tape diam. 22 passo 30), Netafim Streamline diam. 16 passo 40 contabilizzate in 2 preventivi da 2 diversi fornitori si appaiano ad un 13% in meno, ma forse sarà proprio per il diametro differente e il passo differente. Chiedo a pasquale JD se cortesemente può indicarmi quale manichetta è più indicata per il mais, il terreno in questione è del tipo moooolto drenante, presenza massiccia di ghiaia a 50 cm di profondità e la terra, rossiccia, ha una forte presenza di pietre. I miei dubbi principali sono: se semino durante una crisi idrica (quest'anno lo farei come seconda cultura il mais, dopo il frumento da raccogliere + o meno a fine giugno, semina di un 105 gg. ai primi di luglio, presumibilmente già in siccità...) riesco con la sola manichetta a far nascere il mais? Compensare con il rotolone non potrei in quanto non ne possiedo uno e non intendo proprio acquistarlo, al di là del fatto dei costi di rotolone e pompa per il rilancio c'è anche il tempo per spostarlo che non ho, quindi il mio panico starebbe nel fatto di doverlo far nascere in tali condizioni, alcuni mi hanno proposto di seminare le file più ravvicinate ( a 45 cm quelle 2 limitrofe alla manichetta se non ricordo male, ma numero di file e manichette non variano a fine campo...). Consigliabile spendere tali soldi per fare sempre un mais a 105 gg (come seconda cultura) ed avere una resa inferiore oppure optare per fare una sola coltura annua e per un mais a ciclo più lungo per ottenere una maggiore resa? Intendiamo prevedere pure la fertirrigazione e le idrovalvole per rendere l'impianto automatico, in modo di poter fare nell'arco delle 12 ore 2 zone, 6 ore per zona, nel caso delle 6 zone andrei ad irrigare 6 notti a settimana (12 ore a zona settimanali), calcoli giusti? La cosa che mi fa strano è che chi mi propone le 4 zone prevede le stesse ore di irrigazione settimanali con una manichetta da 16 e 40 di passo e prevede una pompa più grande , ma la pressione massima è sempre di 1 atmosfera da avere nelle manichette, quindi non capisco perchè spendere tanti soldi in pompa se sarebbe superflua, se non capisco male un tubo del 22 con passo 30 dovrebbe consumare più acqua di un 16 con passo 40, o sbaglio? Spero di essere stato chiaro nell'espormi, ringrazio fin da ora chiunque intenda aiutarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti dico solo che tu non immagini quanto nasca bene il mais se il terreno è asciutto e tu bagni con la manichetta! Un razzo, viene su che manco te ne accorgi, solamente che con il ciclo che vuoi mettere tu ripagheresti difficilmente il costo iniziale.. Ci vuole un classe 600 e produrre molto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per la tua risposta sincera green, sinceramente avendo avuto "l'idea" illuminante solo negli ultimi mesi ed avendo la coltura già in atto del frumento si pensava di fare appunto la seconda coltura, ma dal prossimo anno faremmo solo mais per ripagare il tutto. Comunque sarebbe ugualmente un aumento della reddittività annua del terreno in oggetto, si sa che con l'agricoltura si rischia sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un ciao caloroso a tutti....

IMPIANTO A GOCCIA IN AGRUMETO.... Non trovo una discussione già aperta in merito all'impianto a goccia per coltivazioni arboree...

Mi potete dare informazioni su quale tipo di impianto potrebbe andar bene per un agrumeto in regime biologico, con problemi legati al taglio dell'erba e alle frequenti lavorazioni?

Ringrazio anticipatamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao e benvenuto provo a risponderti.io ho un impianto a goccia su 5 ettari di frutteto mi trovo molto bene l'ho montato nel 2007 ho delle file da 300mt ala gocciolante autocompensante da 20 con filtro a graniglia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao e benvenuto provo a risponderti.io ho un impianto a goccia su 5 ettari di frutteto mi trovo molto bene l'ho montato nel 2007 ho delle file da 300mt ala gocciolante autocompensante da 20 con filtro a graniglia

Ciao, grazie per il contatto...

Avrei bisogno di qualche consiglio sul tipo di ala gocciolante auutocompensante che hai montato, se con gocciolatoi incorporati o esterni. Il mio problema principale è che sono in regime biologico da quest'anno e i tubi potrebbero dare molto fastidio per le lavorazioni. L'alternativa è metterli sulle piante, ma con il sesto di impianto 4x6 non è ottimale e bello a vedersi.

Il filtro a graniglia è indicato contro le alghe se non mi sbaglio, potresti darmi maggiori dettagli? Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'ala gocciolante ha i gocciolatoi incorporati e il filtro a graniglia è ottimale se prendi come me acqua dal fosso con molto limo altrimenti ci sono dei filtri autopulenti molto più piccoli se dovessi pescare da un pozzo. avevo postato anche una foto alcuni post addietro dell'impianto

Share this post


Link to post
Share on other sites
l'ala gocciolante ha i gocciolatoi incorporati e il filtro a graniglia è ottimale se prendi come me acqua dal fosso con molto limo altrimenti ci sono dei filtri autopulenti molto più piccoli se dovessi pescare da un pozzo. avevo postato anche una foto alcuni post addietro dell'impianto

 

Ho visto la foto dell'impianto filtri. Oltre quello a granaglia c'è anche quello a rete. Sai dirmi il costo di quello a graniglia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ce anche la rete. Il costo se non ricordo male ho chiesto pochi mesi addietro si trova con un paio di migliaia di euro io l ho fatto sei anni fa spesi settemila euro per 5 ettari tutto compreso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avrei una domanda per chi fa mais con la manichetta...

Si sente spesso parlare che in zone dove ci sono molte lepri o animaletti vari le manichette vengono bucate. Mediamente dalle vostre esperienze questo è un problema grave che si ripete molto spesso o capita 2 volte in una stagione?

Share this post


Link to post
Share on other sites

se hai molte lepri in zona può essere un problema grave, anche gli storni fanno dei danni, soprattutto in caso di periodi di siccità in cui non trovano l'acqua, percui dipende anche dal tempo

nelle nostre zone capita ma non spesso anche se quest'anno una scatola di raccordi è stata consumata, ma per altri problemi più che altro

non è difficile da trovare il buco e giuntare però si perde un po' di tempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...