Jump to content

Orzo: tipologie, utilizzo, varetà, tecniche di coltivazione


Recommended Posts

Dopo una breve ricerca in cui non ho trovato discussioni sull' orzo ho deciso di aprire una nuova discussione.

 

Per iniziare mi interesserebbe conoscere un po di terminologia.

 

Per esempio capire la differenza tra varietà distiche e polistiche, sia in termini botanici che in termini di utilizzo.

 

Poi capire le varietà da seminare in base al tipo di utilizzo previsto.

 

Per esempio nei listini prezzi ci sono quotazioni molto diverse tra orzo leggero, orzo pesante ed orzo comunitario.

 

Ora mi chiedo quali siano le varietà da seminare e/o le tecniche di coltivazione da usare per avere orzo pesante.

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Prova quadriennale di fungicidi su Orzo (dato che ancora molti pensano che sia inutile anche trattare l'orzo perchè è rustico, non si ammala ecc ecc)

 

Prova Fungicidi Orzo

 

In 4 anni di prove incrementi produttivi da + 10 a + 44 % rispetto al testimone, prove fatte dall'Università di Torino, non da chi vende fungicidi....

 

Meditate gente... meditate...

Edited by DjRudy
Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Il mio cometa

Finalmente ho trebbiato anche io il mio meseta! Sono stato molto contento ha reso circa 60q ha con tanta paglia (19 baloni ad ha ma fatti con gallignani 9150 a camera fissa) Orzo bello pulito str

Trebbiato 20 ha di orzo Amistar, rese da 64 a 70 ql ha,peso specifico molto buono vedi foto

Posted Images

Riprendo qua la discussione iniziata sulla pagina del frumento tenero:

 

Consegnato oggi l'orzo trebbiato il 29 giugno perchè il centro di raccolta era saturo, Su una superfice di circa 3,6 Ha, ho ottenuto più di 230 quintali, quindi più di 60 quintali/Ha una produzione stratosferica per la mia zona. Inoltre considerando che è stato seminato il 7 marzo, non è stato fatta nessuna concimazione, nessun diserbo, e solo metà apezzamento è stato trattato con prodotti funginei.

 

Ho coltivato 2 varietà, una è la Braemar della ditta Unità contadina di Potenza, l'altra varietà la Beta della Ista sementi di Vicenza. Ho seminato queste 2 varietà semplicemente perchè era tutto cio che era rimasto al rivenditore a fine febbraio.

Il terreno su cui è stato coltivato l'orzo veniva da diversi anni (circa 4 anni) di mono coltura di radicchio sia in coltivazione primaverile-estiva che in ciclo estivo-autunnale, per un totale di 6 cicli, più 2 di soia di secondo raccolto. Più nell'inverno precedente sono stati distribuiti i scarti di lavorazione (foglie e radici) di tutto il radicchio coltivato in azienda, e la stessa cosa negli inverni precedenti. Quindi il terreno dovrebbe essere molto carico di sostanza organica, per questo non abbiamo concimato

Quindi questa potrebbe essere una delle motivazioni della grande produzione, l'ultima volta che è stato coltivato un cereale su quell'apezzamento è stato nel 2007 ed era mais. Poi c'è da considerare che abbiamo avuto una primavera favorevole con clima fresco e diverse pioggie ma non ecessive.

Un amico tecnico mi ha detto che quest'anno hanno prodotto di più chi ha seminato tardi.

Ma comunque penso questa sia stata un'annata straordinaria per tutti i cereali autunno vernini che non si ripetera spesso in futuro!

Link to post
Share on other sites
Riprendo qua la discussione iniziata sulla pagina del frumento tenero:

 

Consegnato oggi l'orzo trebbiato il 29 giugno perchè il centro di raccolta era saturo, Su una superfice di circa 3,6 Ha, ho ottenuto più di 230 quintali, quindi più di 60 quintali/Ha una produzione stratosferica per la mia zona. Inoltre considerando che è stato seminato il 7 marzo, non è stato fatta nessuna concimazione, nessun diserbo, e solo metà apezzamento è stato trattato con prodotti funginei.

 

Ho coltivato 2 varietà, una è la Braemar della ditta Unità contadina di Potenza, l'altra varietà la Beta della Ista sementi di Vicenza. Ho seminato queste 2 varietà semplicemente perchè era tutto cio che era rimasto al rivenditore a fine febbraio.

Il terreno su cui è stato coltivato l'orzo veniva da diversi anni (circa 4 anni) di mono coltura di radicchio sia in coltivazione primaverile-estiva che in ciclo estivo-autunnale, per un totale di 6 cicli, più 2 di soia di secondo raccolto. Più nell'inverno precedente sono stati distribuiti i scarti di lavorazione (foglie e radici) di tutto il radicchio coltivato in azienda, e la stessa cosa negli inverni precedenti. Quindi il terreno dovrebbe essere molto carico di sostanza organica, per questo non abbiamo concimato

Quindi questa potrebbe essere una delle motivazioni della grande produzione, l'ultima volta che è stato coltivato un cereale su quell'apezzamento è stato nel 2007 ed era mais. Poi c'è da considerare che abbiamo avuto una primavera favorevole con clima fresco e diverse pioggie ma non ecessive.

Un amico tecnico mi ha detto che quest'anno hanno prodotto di più chi ha seminato tardi.

Ma comunque penso questa sia stata un'annata straordinaria per tutti i cereali autunno vernini che non si ripetera spesso in futuro!

 

Innanzitutto complimenti per la bella produzione.

 

Quale peso specifico hai ottenuto?

 

Sai come si ottiene un peso specifico alto?

Link to post
Share on other sites

Non so quale sia il peso specifico, al centro ri raccolta la consegnato mio padre, e sulle pesate non è riportato.

Io ho 24 anni ed è la prima volta che vedo orzo a casa mia, sara da quasi 7-8 anni che non seminavamo orzo o frumento, quindi non so come ottenere un peso specifico elevato

L'ottima produzione è dovuto all'annata favorevole, visto che molti qui hanno ottenuto produzioni sopra la media, a un pò di fortuna e alla sostanza organica presente nel terreno.

 

Comunque per quel poco che so, ad esempio l'orzo distico è il più adatto per produrre malto e quindi birra, inoltre per questo scopo dovrebbe essere buona cosa concimare poco con l'azoto, altrimenti si potrebbe aver problemi durante il processo di maltazione.

Altri dati se vuoi li posso ricavare dal libro di Coltivazioni erbacee se vuoi.

Edited by Ambrosius88
Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Quest'anno anch'io ho coltivato orzo per la prima volta. Buon raccolto anche se in parte rovinato da una grandinata nella prima metà di giugno che ha fatto esplodere parecchie spighe: 58 q/ha di media con punte di 75. Peso specifico stimato 0,78-0,8: davvero alto (mi dicono). La stima è approssimativa ma si può discostare di poco avendo l'abitudine, con maie e riso in particolare, di stimare il volume in base al n° di carri e alla % di riempimento dei carri e per esperienza alla fine ci prendo molto bene.

 

L'alto peso specifico, secondo il tecnico della ditta sementiera, si ottiene con azoto e solfati dati nelle fasi precedenti alla spigatura: vorrei anch'io una conferma o smentita di questo. Qualcuno ha altre informazioni?

Link to post
Share on other sites
  • 5 months later...

la tecnica colturale è da ban diretto :asd:...aratura, frangizolle e rotolama...però sono felice che non c'è l'ombra di ristagno idrico...nitrato tra 1 mesetto e poi un pò di urea?vale la pena 1 diserbo+fungicida considerando che dovrebbe andarci soia di secondo raccolto?

Link to post
Share on other sites

Vale la pena si! Mettici 4-5 litri/ha di tebuconazolo e un diserbo per foglia larga (non ormonico dato che hai vigne vicine) così hai l'orzo bello pulito, e protetto spendendo poco.

Edited by DjRudy
Link to post
Share on other sites

Complimenti oer l orzo,sembra goda di buona salute!anche noi quest anno abbiam messo un po di orzo!in presemina ho usato 2 quintali di supersemina.

 

Orzo GRACE conciato.

 

lavorazione classica,aratura,frangizolle,vibro leggerissimo.Semina inizio novembre.

 

coltura precedente grano.

 

nel mio piano aziendale faccio un ringrano ogni 5 anni ed ho deciso di seminare orzo in quanto pianta piu tenace contro malattie fungine...e di piu alta produzione rispetto ad un gano duro...soprattutto dopo grano duro.

 

inoltre come dice il buon dj ha bisogno di meno unita di azoto e si risparmia qualcosa anche sui disserbi.

 

A fine mese inizio febbraio si entrera' con 2 quintali di urea.

Edited by Renz
Link to post
Share on other sites

Ho uno scoop per gli amici del forum che mi costera il bannnn da parte di quel Dj... questi giorni ho arato col mio caro 640 2rm che ha un sollevatore con sforzo controllato bellissimo :AAAAH: 6000 metri di terra che era incolta l'anno scorso ed adesso era piena di lolium, quindi per interrarlo bene ho dovuto usare il 640 con voltoreccho più avanvomeri, non immaginate l'impegno che ci ho messo per fare un bel lavoro con quel sollevatore, comunque sono riuscito ad ararlo bene interrare il lolium, e che succede direte voi? dopo un paio di giorni mio babbo va per preparare la terra per seminare orzo entra col lambo 115 più estiratore 13 ancore e riporta fuori tuttta l'erba, quando sono andato con lui a seminare e vedendo il risultato mi sono cadute le braccia per non dire altro :nutkick: dopo tutto il casino che ho fatto per interrare tutto quel lolium. Non ho fatto foto perchè ero troppo incavolato. ecco quando si dice un'aratura inutile. Avrei passato il ripper e il risultato sarebbe stato lo stsso ma rismamiando fatica perchè l'avrei fatto col lambo 115 e non col 640 e gasolio perchè avrei risparmiato un passaggio.

Gianlu

Link to post
Share on other sites

ma hai un voltorecchio da applicare al 640?.....devo vederlo assolutamente ! ......anche io ieri ho arato per un oretta col 550 a motore fuso, in più dovevo stare attento che non si spegnesse usando i freni per tenerlo dritto .....dato che il motorino di avv. non funziona ......o meglio non ho ancora capito se è lui (un mese fa l'ho smontato da solo ed è ripartito)......oppure è semplicemente che il motore è talmente fatto che i pistoni all'interno trovano le tolleranze dimensionali per sbieccarsi leggermente e quindi opporre più inerzia al motorino ......che quando provi sembra che vomiti !!...................ma per fortuna abito in salita:2funny:

...mi scuso per l' O.T

Edited by [email protected]
Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Non ho trovato altri 3d dove inserirlo, quindi provo a metterlo qua, se non è esatto spostate pure.

Questo è orzo varietà Ketos alla data odierna, 16-03-2013.

Concimato in pre semina con 300 Kg di Yara 10-15-20 e in copertura il 2-03-2013 con Yara Sulfamo N 24% + SO3.

[ATTACH=CONFIG]11699[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]11700[/ATTACH][ATTACH=CONFIG]11701[/ATTACH]

Link to post
Share on other sites

Complimenti,bellissimo orzo.

La varieta Ketos,è molto buona.

Paralci della tecnica colturare che hai usato,che coltura c'era precedentemente?!

 

Domanda per minifarm:fai foto al tuo orzo,documenta,coraggiooooo!!!!O0

Edited by Toso
Link to post
Share on other sites

Intanto grazie dei complimenti.

La coltura precedente era soia, è stata effettuata una minima lavorazione con ripper a 25 cm, concimazione con Yara 10-15-20, passaggio con rotante e semina con 220 Kg/ha indicativamente il 20 di ottobre.

Link to post
Share on other sites

belloO0

fare orzo e' sempre piu' difficile, non l'abbiamo sempre seminato, ma se prendiamo la media degli ultimi 10 anni e' disastrosa

non e' tanto il problema della concimazione e dell'allettamento, ma delle malattie , il trattamento fungicida non sempre risolve a dovere

lo scorso anno, come il grano, anche l'orzo e' andato molto bene, con buona produzione e peso specifico, e tanta paglia, importante anche quella

pero su dieci anni va bene 1...

adesso e' discreto, ma necessita del trattamento fungicida... e piove...

 

l'orzo mi piace perche mi permette di liberare campi prima che inizi la ressa della trebbiatura del grano, e io me lo trebbio con calma...:cool:

vedremo quest'anno come va', certamente queste piogge continue non aiutano;

adesso ci siamo un po' girati sul triticale, molto piu' rustico e come produzione non e' male

Link to post
Share on other sites

Per adesso potrei fotografare un bel campo intriso di acqua dove non riesco ad entrare.

Non sono riuscito a seminarlo e forse ormai non riesco più viste le previsioni.

Come il terreno si asciuga e potresti entrare, piove e allaga tutto.

Forse da giovedi arriva una parentesi di bel tempo, ma potrebbe essere un pò troppo tardi.

Link to post
Share on other sites

ecco un po il mio tea, seminato su terreno sabbioso, pieno di pietre, l'anno scorso era seminato sempre con orzo tea ed ha reso 25 quintali a ettaro che per me in quel terreno è tanto visto che era incolto 3 anni e negli anni precedenti capitava molto spesse che se arrivava a 5 quintali di grano a ettaro era tanto, quest'anno gli ho già dato a gennaio 2.5 quintali di nitrato ammonico, adesso vuole diserbato e sono indeciso se dargli oppure no un altro po di urea... vediamo il meteo come evolve, li non ho paura di affondare:asd: c'è una crosta che sembra cemento armato

Edited by gianlu81
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...