Jump to content
marty92

Partita IVA agricola: come funziona?

Recommended Posts

buongiorno a tutti. ho un dilemma. sono in possesso di partita iva agricola. lavoro 11000 mq di terreno. 8000 a piccoli frutti, il resto a riposo. terreno datomi in affitto da mia mamma. ho più convenienza ad andare avanti con la sola partita iva fino a che non supero i 7000 euro all'anno (visto che sono da un anno e mezzo in attività e le piante devono crescere) oppure è meglio che mi iscriva subito alla camera di commercio come ditta individuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
buongiorno a tutti. ho un dilemma. sono in possesso di partita iva agricola. lavoro 11000 mq di terreno. 8000 a piccoli frutti, il resto a riposo. terreno datomi in affitto da mia mamma. ho più convenienza ad andare avanti con la sola partita iva fino a che non supero i 7000 euro all'anno (visto che sono da un anno e mezzo in attività e le piante devono crescere) oppure è meglio che mi iscriva subito alla camera di commercio come ditta individuale.

 

Se non ti interessa l'uma ovvero il gasolio agevolato perchè iscriversi pagando gli ex 80 eurini (impresa individuale) oggi 57,20 eurini.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sono solo 57 euro da pagare?pensavo di più. poi ci saranno i contributi da versare come coltivatore diretto poi? a quanto ammontano? grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma alla fine economicamente parlando è meglio l'iva forfettaria o quella ordinaria? poi, magari è possibili inizialmente, visto che magari ci sono investimenti da fare stare in regime ordinario per poi passare a quello forfettario successivamente?è fattibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites

salve avrei bisogno di tutte le info piu recenti su cio che comporta e i modi su come aprire una partita iva agricola

essendo gia un operaio dipendente

grazie per la disponibilità

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon pomeriggio,

è possibile estendere una p.iva esistente (commerciante non agricolo) per un'attività di produzione olio d'oliva in regime di esenzione IVA considerando che il fatturato non supera €7000,00 anni? La terra è di porprietá di mio papà nonchè detentore della p.iva.

non è possibile utilizzare solamente il codice fiscale?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per aprire p. Iva mi sono recato alla CIA. Il costo per aprirla è di una decina di euro, tempo di attesa per riceverla un paio di giorni. Se NON si superano i 7000 euro non bisogna fare contabilità ma vanno conservate le fatture di acquisto e quelle che vi faranno i commercianti se vendete a loro i prodotti agricoli. Ogni anno mi dovrò recare alla CIA e far compilare il modulo "elenco clienti e fornitori" che costa 100 euro comprensivo di tessera all'associazione di categoria stessa. Tale elenco viene trasmesso direttamente all'agenzia delle entrate. Se si vuole anche il gasolio bisogna pagare anche la camera i commercio per un totale di 150 euro che comprendono: p. Iva, diritto camerale e posta elettronica certificata; ogni anno poi si devono i soliti 54euro( una volta erano 88) alla camera di commercio e fare comunque il modulo "clienti e fornitori". In questo secondo caso, quindi, il totale annuale ammonterà a 150\180 euro circa. Qualora si Superano i 7000 euro si passa invece al regime contributivo, quindi c'è l'ulteriore spesa x pagare contributi INPS e contabilità, contributi che non vanno versati solo se si possiede già un lavoro dipendente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Buon pomeriggio,

è possibile estendere una p.iva esistente (commerciante non agricolo) per un'attività di produzione olio d'oliva in regime di esenzione IVA considerando che il fatturato non supera €7000,00 anni? La terra è di porprietá di mio papà nonchè detentore della p.iva.

non è possibile utilizzare solamente il codice fiscale?

Grazie

 

Certo che si puo',si fa estensione codice attivita'partita iva esistente,il codice non lo ricordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Abbiate pazienza, ma x il regime di esonero chi lo stabilisce che io sto sopra o sotto i 7000 euro/anno come volume d'affari? Se io vendo prodotti solo a privati e quindi non emetto ne scontrini ne fatture... ho solo le fatture di acquisto! Come fanno a sapere che sto al di sotto della fatidica "soglia" ?

Grazie a tutti.

ps il regime di esonero non e' stato abrogato vero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tecnicamente non puoi vendere a chi non è in grado di emettere autofattura

 

Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa ma non mi pare abbia senso.. credo che la maggioranza dei piccoli agricoltori under 7000,00 vendano principalmente a privati... magari con la loro bancarella al mercato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quelli con la bancarella non operano in regime di esonero

Il regime di esonero, sicuramente molto vantaggioso a livello fiscale è molto limitativo.

 

Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho cercato un po' in giro su alcuni siti di economia che trattano l'argomento p.iva agricola regime esonero, e risulta che se si vende ad aziende ci si fa fare l'autofattura dall'acquirente, se si vende a privati non si ha l'obbligo di emettere gli scontrini, punto e basta. Quindi nel mio caso, dove le vendite le faccio solo a privati, non rimarrà in pratica nessuna traccia delle mie vendite... continuo a chiedermi come si possa controllare in un caso come il mio quale sia il reale volume d'affari... potrei superare tranquillamente anche i famosi 7000,00 euro e nessuno lo vedrebbe??

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diciamo che una scia rimane...devi tenere un registro dei corrispettivi di vendita che compili te quindi potresti fare il furbo però poi tengono fede al tuo volume d affari le eventuali fatture che ti rilasciano quando acquisti i prodotti per l agricoltura attrezzi sementi concimi ecc e poi tutte le spese relative ai contributi che versi le paghe dei dipendenti...le cose devono combaciare essere verosimili altrimenti in un eventuale accertamento fiscale i nodi vengono al pettine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sembra assolutamente logico, se acquisto poca roba non potrò rivendere tantissimo prodotto finito.. il registro dei corrispettivi di vendita non l'ho visto menzionato da nessuna parte xò... quindi se non e' obbligatorio quello ci si basa solo su delle supposizioni...

Edited by AC#24

Share this post


Link to post
Share on other sites

Esiste una posizione che ti permette di poter fare delle operazioni che in regime di esonero non potresti fare.

Il c.d. regime forfettario con il quale emetti fattura hai il registro dei corrispettivi ecc...

È meno conveniente ma non ti svena, chiedi informazioni ad una associazione di categoria vedrai che questo, che è il modo usato dai più, farà anche al caso tuo.

Certo in questo modo non recuperi Iva e non detrai nulla

 

Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi sembra assolutamente logico, se acquisto poca roba non potrò rivendere tantissimo prodotto finito.. il registro dei corrispettivi di vendita non l'ho visto menzionato da nessuna parte xò... quindi se non e' obbligatorio quello ci si basa solo su delle supposizioni...

I corrispettivi li devi compilare solo se fai vendita diretta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma se io decidessi di prendermi un box al mercato all ingrosso per vendere i miei prodotti dovrei rilasciare fattura come fanno i conmercianti nonostante io sia produttore...?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ma se io decidessi di prendermi un box al mercato all ingrosso per vendere i miei prodotti dovrei rilasciare fattura come fanno i conmercianti nonostante io sia produttore...?

e come vorresti vendere a nero?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei dire alcune cose su quello che c'è da fare per vendere prodotti e servizi all'interno di una azienda agricola

La prima è che se si vuole si possono intraprendere molteplici attività, ma per farlo bisogna regolarizzare la propria posizione.

REGIME DI ESONERO

Purtroppo con questa modalità si può operare solo per piccoli volumi di affari vendendo solo ad operatori in grado di emettere autovettura. Non c'è registro dei corrispettivi, le fatture di acquisto servono solo a dimostrare il possesso del bene e non per altro. Posizione limitativa, ma così è.

REGIME DI CONTABILITÀ FORFETTARIA

Non ci sono limiti di fatturato, non si recupera Iva, né si detrae.

Non si possono vendere servizi, ma si possono emettere fatture tenere corrispettivi e vendere nel rispetto delle leggi tutti i prodotti a chiunque li voglia comprare, in ogni luogo idoneo a farlo.

REGIME DI CONTABILITÀ ORDINARIA

Come quello sopra, ma può essere affiancato da attività collaterali che non possono superare il fatturato dell'attività primaria. Su questo ci sarebbe da dire molto, ma per riassumere in questo caso si opera nel pieno delle possibilità.

 

Non c'è altro da dire anche se poco piacevole così è.

Per terminare se si vuole prendere un box al mercato e vendere prodotti, c'è bisogno di rilasciare ricevuta fiscale o fattura, non c'è altro modo per farlo.

 

Ultima cosa, nessuno dice che non c'è nessuno che infrange la legge, ma qui si parla di quello che bisogna fare per rispettarla, perché per vendere in nero o evadere non c'è bisogno di discuterne nel forum.

 

Inviato dal mio SM-T555 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci mnacherebbe che si va per il forum a intentare azioni truffaldine...io sino a regimeme forfettario e ho una rivendita dove vendo i miei prodotti però uso due registri dei corrispettivi uno per i prodotti coltivati da me e uno per prodotti presi all ingrosso come mele banane ecc...per il box chiaro che una fatturazione di qualche tipo va fatta ma intendevo appunto essendo a regime iva agevolato io andrei ad accumulare iva a credito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti ho detto per l' iva se non passi in regime ordinario, che dovrai mantenere mi sembra per 5 anni, non puoi fare nulla

 

Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peccato l anno scorso avevo fatto diversi investimente importanti avrei potuto recuperare almeno l iva mettendomi a regime ordinario..:muro::muro: ci vuole da farsi un bel corso di ragioneria per districarsi in questa selva oscura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un Po di colpa dalla al tuo fiscalista che ti avrebbe dovuto consigliare

 

Inviato dal mio SM-J500FN utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...