Jump to content

Recommended Posts

Apro questa discusssione per parlare di erpici rotanti.

Nella mia zona, l'erpice rotante, è la macchina più usata per la preparazione del letto di semina, si adatta a qualsiasi condizione del terreno.

Io ho da poco acquistato un pieghevole moreni da 5 metri, Moreni è una ditta costruttrice di macchine agricole a montichiari a 15 km dal mio paese.

Questo erpice ha una peculiarità che lo distingue dalla concorrenza ovvero i gruppi portadenti hanno una distanza, fra di loro, di 22 cm e non 25 come normalmente hanno i concorrenti; questo porta ad avere un numero maggiore di gruppi, nel mio caso sono 11 per lato e questo fa si che i due centrali siano molto vicini e lavorino "tirando dentro" quindi non c'è il bisogno di avere quella odiosa zappetta per togliere il filetto di terra che rimane non lavorata.

L'albero di ogni rotore ha 3 cuscinetti, 2 inferiori accoppiati e uno superiore, poi, sotto, ci sono 2 paraolio per fare tenuta oltre ad un sistema "a labirinto" che impedisce alla polvere ed alla terra di arrivare al paraolio.

La macchina pesa 24 qli con il rullo gabbia

t75_DSCN3137.JPG

t76_DSCN3143.JPG

Edited by Angelillo

Share this post


Link to post
Share on other sites

bello angelo ma non tira un pò troppo il collo all'iron?

perchè hai preso un rullo a gabbia?

il moreni può montare lo sgancio rapido dei coltelli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per erpicare bene bisogna andare piano, quindi anche 150 hp bastano per 5 mt. La velocità che tengo, di norma, è attorno ai 2 km/h.

Il rullo gabbia l'ho scelto sia per il minor peso, sia per il minor costo, e poi è quello che si addice a qualsiasi condizione di terreno; è il compromesso, diciamo.

Se c'è molto secco andrebbe meglio un packer, ma quando c'è bagnato, col packer, è un disastro, una alternativa potrebbe essere la spirale, ma compatta molto il terreno in senso longitudinale ed a volte con la seminatrice si fatica a coprire il seme, questo non avviene col rullo gabbia. Con lo spirale poi, che lascia le strisce di traverso, ti viene la balla a seminare! Occorrerebbe una metà rullo spirale avvitata in un senso e l'altra metà al contrario, in modo da vedere in terra delle strisce convergenti, o divergenti; ma non tutti i cosctruttori hanno questa soluzione.

Per lo sgancio rapido non so..... posso comunque informarmi. Per le mie esigenze è un accessorio inutile.

Edited by Angelillo

Share this post


Link to post
Share on other sites

In azienda abbiamo 3 erpici rotanti Maschio:

 

DS 3000 3 metri con rullo parker

DS 3000 3 metri con rullo spuntoni

Aquila 5000 5 metri con rullo parker.

 

Da anni usati senza mezze misure anche con trattori molto più potenti rispetto alle reali esigenze dell'attrezzo ma non abbiamo mai avuto grosse rotture.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites
...... una alternativa potrebbe essere la spirale, ma compatta molto il terreno in senso longitudinale ed a volte con la seminatrice si fatica a coprire il seme, questo non avviene col rullo gabbia. Con lo spirale poi, che lascia le strisce di traverso, ti viene la balla a seminare! Occorrerebbe una metà rullo spirale avvitata in un senso e l'altra metà al contrario, in modo da vedere in terra delle strisce convergenti, o divergenti; ma non tutti i cosctruttori hanno questa soluzione.

Per lo sgancio rapido non so..... posso comunque informarmi. Per le mie esigenze è un accessorio inutile.

 

In azienda possediamo (ed abbiamo posseduto) diversi erpici rotanti, attualmente abbiamo un Alpego DG 500, un Alpego DX 500: primo con rullo spiral ed il secondo con rullo spuntoni. Per quanto riguarda la mia personale esperienza, sono venuto ad alcune conclusioni: il rullo spiral è quello che lascia il miglior letto di semina, in quanto compatta leggermente il suolo in corrispondenza delle spire e lascia terreno "sfarinato" tra un aspira e l'altra, cosicchè correndo le "righe" trasversalmente alla direzione di semina si ottengono 2 tipi di vantaggi:

1) si ha sempre a disposizione terreno sfarinato per coprire il solco di semina;

2) il solco tracciato dal tracciafila risalta sempre anche in condizioni di scarsa visibilità (buio e/o polvere).

Gli svantaggi del rullo spiral invece sono:

1) su terreno bagnato tende a riempirsi (al che vuotarlo è davvero un dramma)

2) su terreno argilloso secco, le zolle possono infilarsi per poi non uscire più.

Edited by Andrea terratech

Share this post


Link to post
Share on other sites
In azienda possediamo (ed abbiamo posseduto) diversi erpici rotanti, attualmente abbiamo un Alpego DG 500, un Alpego DX 500: primo con rullo spiral ed il secondo con rullo spuntoni. Per quanto riguarda la mia personale esperienza, sono venuto ad alcune conclusioni: il rullo spiral è quello che lascia il miglior letto di semina, in quanto compatta leggermente il suolo in corrispondenza delle spire e lascia terreno \"sfarinato\" tra un aspira e l'altra, cosicchè correndo le \"righe\" trasversalmente alla direzione di semina si ottengono 2 tipi di vantaggi:

1) si ha sempre a disposizione terreno sfarinato per coprire il solco di semina;

2) il solco tracciato dal tracciafila risalta sempre anche in condizioni di scarsa visibilità (buio e/o polvere).

Gli svantaggi del rullo spiral invece sono:

1) su terreno bagnato tende a riempirsi (al che vuotarlo è davvero un dramma)

2) su terreno argilloso secco, le zolle possono infilarsi per poi non uscire più.

Il terreno che lavori Tu e quello che lavoro io sono differenti, quindi le mie esperienze non credo siano valide nella terra come la Tua.

Nel mio caso le righe, trasversali al senso di lavorazione, che lascia il rullo gabbia sono le migliori condizioni per la semina, in quanto la seminatrice ha sempre della terra soffice per coprire il seme, il rullo spirale, invece lascia righe longitudinali, o quasi, al senso di lavorazione e quando il falcione semina nella parte compattata fatica a coprire il seme. Se non si capisce proverò a spiegare meglio quello che intendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio parere influisce anche la tipologia di seminatrice oltre che al tipo di terreno: tu angelo semini con una seminatrice a falcioni (SP 520 se non ricordo male) invece Jd Fan ha solo seminatrici di precisione a dischi. Inoltre Jd Fan difficilmente semina mais con passaggio di erpice rotante, di solito da lui che non da interrare il letame preparano il terreno presto e l'ultima passata prima della semina viene fatta con vibroltivatore leggero, mentre l'erpice rotante è molto più usato per la semina nei cereali autunno vernini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
A mio parere influisce anche la tipologia di seminatrice oltre che al tipo di terreno: tu angelo semini con una seminatrice a falcioni (SP 520 se non ricordo male) invece Jd Fan ha solo seminatrici di precisione a dischi. Inoltre Jd Fan difficilmente semina mais con passaggio di erpice rotante, di solito da lui che non da interrare il letame preparano il terreno presto e l'ultima passata prima della semina viene fatta con vibroltivatore leggero, mentre l'erpice rotante è molto più usato per la semina nei cereali autunno vernini.

Il problema della seminatrice che intendevo è quando si semina in autunno, con la seminatrice a righe, a volte la terra è umida ed è più fatica coprire il seme; con quella del mais non ci sono problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

tranne quello in gomma li ho provati tutti.

quello a gabbia e lo spirale non sono indicati nei miei terreni perchè poco versatili, infatti capita di andare ad operare in condizione umide o bagnate dove il terreno argilloso tende ad entrare dentro con conseguente tribolazione per liberarlo; ho visto persone che andavano per strada (strade sterrate per lo più) abbassando l'erpice e facendo toccare il rullo per terra facendolo girare a velocità vorticosa per pulirlo..... vi lascio immaginare le condizioni della strada dopo tale operazione, cose da arresto immediato.

altro punto a sfavore di questa tipologia di rulli è la scarsa portanza che hanno se usati su un erpice combinato con una seminatrice che grava sullo stesso (tipo una pneumatica come la pe300).

 

il parker ha un'ottima portanza ma anche lui ha qualche problema col bagnato, infatti attaccandosi la terra e avendo molti raschietti fa fatica a girare per l'attrito.

 

lo spuntoni qundi da me è il più indicato perchè infilandosi fa girare sempre il rullo ed uscendo smuove il terreno rendendo lo appena più soffice. ma di solito anche questi hanno il cilindro interno troppo piccolo creando poca portanza con la combinata, quindi sul kuhn ho installato un maxi spuntoni con diametro interno di una cinquantina di cm e spuntone dritto di una quindicina...... praticamente un parker con spuntoni e devo dire che anche avendo un totale di 16 qt sopra non affonda mai

 

piccola carrellata:

 

spuntoni per maschio dominator con diametro interno piccolo oramai in pensione

 

t239_P1010006.JPG

 

parker per dominator costruito da un artigiano

 

t240_P1010007.JPG

 

parker per kuhn e maxi spuntoni artigianale per domintor

 

t241_P1010005.JPG

Edited by puntoluce

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco qualche foto fatta oggi durante la preparazione del terreno per seminare la medica.

t490_DSCN4019.JPG

t491_DSCN4020.JPG

t493_DSCN4021a.jpg

Edited by Angelillo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco l'Aquila 5000 al lavoro:

 

t1151_IMG25981024x768.JPG

 

Ed uno dei due DS 3000 quando ancora avevamo il TS 110:

 

t1152_TS110TL1001024x768.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bello Angelillo, complimenti!

Sembra proprio un bel erpice!!

Però essendo i gruppi portadenti a una distanza tra loro minore, e quindi un maggior numero di gruppi, in teoria richiederebbe una maggior potenza (in parità di larghezza di lavoro) rispetto a quelli tradizionali; ma allo stesso tempo dovrebbe fare un lavoro migliore...è così??

E come prezzo è abbastanza competitivo?

Edited by Highline

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo il mio parere, e la mia esperienza, un maggiore numero di gruppi non consuma piu potenza. Il lavoro che ne consegue è migliore a patto di non avere terra secchissima in "blocchi", in questo caso una maggiore circonferenza percorsa dai denti determina un erpice più "ingordo" quindi è da preferirsi un numero di gruppi minore. Dato che nella mia terra è impossibile trovarsi con questa situazione ho optato per questa macchina alla luce anche della buona esperienza avuta con il maschio mod HM 400 (anch'esso con rotori ogni 22cm circa) che ho dato in permuta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sapevo se postare qua o nella discussione dove si parla di affinamento, trattandosi di una considerazione personale.

 

Noto ultimamente (ma credo che la cosa sia diffusa) un'abuso nell'uso dell'erpice rotante. Vedo parecchie situazioni dove è sprecato, in quanto altre attrezzature sarebbero ugualmente adeguate.

Noto una certa disaffezione nell'usare le numerose attrezzature ad organi folli che spesso possono sostituire l'erpice rotante, senza contare l'usura minore (sia dell'attrezzo che della trattrice), i minori consumi, e una resa in ha maggiore.

 

Posso capire terreni come quelli di angelillo o comunque terreni molto sciolti, dove lo sforzo richiesto e la velocità raggiungibile rende comunque conveniente l'erpice rotante, ma vedo zone con terreno fortemente argilloso dove magari non piove da 2 mesi, dove si entra comunque. Provate a venire a fare un giro dalle parti di Modena...vedrete i rotanti piangere...:asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alcuni le hanno gia viste ,ma qui queste foto della maschio Aquila Rapido da 5metri mi sembra siano al posto giusto....:asd::asd:....peso 32,70 ql:gluglu::gluglu:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io possedevo un Moreni Kronos 2500 che ai tempi veniva usato sotto all'85 - 90. Bella macchina , nonostante il terreno argilloso e sassoso non si è mai rotto. Poi ha fatto una campagna sotto al TSA e qui si sono rotte due lame e hanno preso fuoco le frizioni del cardano ....... hanno bruciacchiato un po' il castello.

Quest'anno sono passato al Kuhn HR 303 D. L'erpice dovrebbe essere di 3 m ma come al solito Kuhn sta un po' scarsa cone le misure ........ è quasi 3.3 m.

Come dotazioni ho:

-Rollo Packer PK2

-Livella asimmetrica montabile sia anteriormente che posteriormente al gruppo lame

-Sistema Fast-Fit per lo sgancio delle lame.

-Lame DuraKuhn rivestite in materiale speciale

-Rompitraccia

-Mozzi mobili regolabili

-Sistema di sicurazza a camme.

 

Il Packer è (come dice il libreoo) ottimo su tutti i terreni. In particolare in terreni difficili (come i miei) argillosi e sassosi da il meglio di se. L'ho anche provato su terreno umido e il sistema di racshiamento posteriore con raschietti rivestiti lo mantienen sempre ben pulito ........piu' pulito del rullo a spuntoni che avevo sul Moreni.

La livella asimmetrica ha il suo perchè. Finoa un certo punto se il terreno va fine livella e basta ........ se va grosso grazie alla sua forma aggressiva blocca molto facendo lavorare a dovere l'erpice che frantuma tutto ......... sassi compresi. Per fortuna la rgolazione in altezza consente di farla lavorare al meglio.

Il sistema Fast-Fit consiste in una forcella e una coppiglia che insieme tengono calettati 2 lame ognuna. Le lame non sono bloccate come su altri erpici ma hanno un certo gioco .......... la cosa torna utile con i sassi. A parte la comodità di poter smontare le lame in pochi secondi si evitano le noi che possono scaturire dalla rottura dei bulloni co i sassi. Se rompi i bulloni per sostituirli tocca smontare la parte alta dell'erpice!!!!

Le lame DuraKuhn doverbbero essere piu' resistenti all'usura .......... staremo a vedere.

Il rompitraccia è utile soprattutto in finitura ........ se si fa prima una passata di sgrossatura (qua da me per forza) allora in sgrossatura va tolto.

Il sistema di sicurezza a camme è validissimo. Mette l'erpice in folle in caso di oggetti che tentino di bloccarlo o di sassi grossi ancora ben piantati. E' decisamente piu' valido del sistema a frizioni e indispensabile con davanti certe potenze.

 

E' molto robusto!!!! la parte della cassa piu' sottile è spessa 8 mm ; ogni blocco porta cuscinetti ha un supporto rettangolare di ben 26 mm di spessore. La guarnizione di tenuta si trova nella parte inferiore e per l'eventuale sostituzione basta allentare una vite. Nella parte alta della cassa non c'è niente .......... tutto liscio!!!!

Utile la posizione degli ingranaggi al cardano. La cassa ingranaggi è stata spostata indietro in moda di adottare un cardano piu' lungo che quindi lavora bene sia in posizione di lavoro che in posizione tutto su senza strozzamenti per le crociere.

 

Qua da me si fa una passata di sgrissatura dove il terreno rimane con delle zolle del diametro di 10 - 15 cm ......... poi una volta fertilizzato si fa la passata definitiva.

La prima passata la faccio senza rompitraccia a una valocità di circa 1.5 km/h ......... nella seconda monto il rompitraccia e vado sui 4.5 km/h.

Come potenza assorbita il TSA se lo beve senza problemi.

L'unica pecco può essere il peso. Con questo allestiemento sfiora i 17,2 ql!!! Nella prima passata con zolle grosse e dure se lo si deve sollevare in salita serva appunto in mezzo del peso del TSA o simili .......... qua sarebbe impossibile usare un pieghevole a mendo di avera un trattore da 100 ql di peso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

una cosa non ho capito stai parlando del 303 o del 3003?

perchè quel peso mi pare sia del 3003.

 

comunque ottimo erpice, lo danno per indistruttibile, non ha nemmeno il tappo nella cassa per aggiungere olio, visto che a detta della kuhn è quasi impossibile che un paraolio perda

 

il fast-fit hai la prima vewrsione o la seconda?

io con la prima ho avuto qualche problema di usura del supporto

Share this post


Link to post
Share on other sites
una cosa non ho capito stai parlando del 303 o del 3003?

perchè quel peso mi pare sia del 3003.

 

comunque ottimo erpice, lo danno per indistruttibile, non ha nemmeno il tappo nella cassa per aggiungere olio, visto che a detta della kuhn è quasi impossibile che un paraolio perda

 

il fast-fit hai la prima vewrsione o la seconda?

io con la prima ho avuto qualche problema di usura del supporto

 

E' il 303. Anche io sono rimasto di stucco del peso .......... ma pesato veramente (e non dai dati di libretto) è cosi'.

 

Il Fast-Fit è la seconda versione ......... la macchina è stata prodotta nel 2008.

 

Ho notato che non ha il tappo di rabbocco .......... mi sono un po' preoccupato ma mi hanno detto che non avrà mai bisogno di rabbocchi.......... speriamo bene.

 

Sembra molto robusto ....... come di consueto Kuhn usa materiali ottimi e non elemosina con lo spessore:perfido: ........ poi vedremo come sarà. Per ora ha fatto passare 280 pertiche di terra ......... ha fatto 2 passate quindi un totale di 560 pertiche di lavoro. Ho notato che il sistema di disinnesto totale a camme salva di sicuro la pelle all'erpice .......... qua con questi sassi il sistema a frizione non era certo ottimale.

 

Per ora sono soddisfatto .......... spero che poi con il passare degli anni non mi faccia rimpiangere l'ottimo Moreni ......... anche perchè Kuhn ha dei prezzi notevoli:AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest albe 86

Io come erpici rotanti ho un Maschio Drago da 3 metri e un Pegoraro W 5000 da 5 metri. Su entrambi originariamente montavo un rullo a gabbia. Finchè lavoravo su terreni di medio impasto la gabbia andava benissimo per il Drago, meno per il Pegoraro in quanto non sopportava bene il peso dell'erpice. Dovendo poi lavorare su terreni più ostici sono passato al packer, quello vero e proprio sul Pegoraro ed un semi-packer artigianale sul Drago. Il semi packer ha semplicemente delle file di denti meno fitte ed è un po' più leggero di un normale packer. Tirando le somme comunque ho notato che il lavoro migliore me lo effettua il packer che lascia il terreno ben livellato ma comunque fessurato e, grazie ai raschiatori, lavora molto bene anche in condizioni di terreno molle, che purtroppo da me è quasi l'abitudine. Il semi packer a mio parere è troppo leggero.

Come velocità di lavoro col pegoraro vado a circa 3 km orari su terreno livellato, ed anche a 6 o più su terreno ripuntato. C'è da dire però che, seminando poi riso in acqua, non mi serve terreno perfettamente affinato.

Per mapomac: sono d'accordo che spesso il rotante è preferito ad altri tipi di erpice anche se non ce ne sarebbe il motivo, però c'è da far notare che il rotante è un attrezzo molto versatile, che riesce a lavorare in condizioni di terreno molto umido o molto secco senza particolari patemi, così come è in grado di lavorare efficaciemente su terreno arato così come ripuntato con residui colturali in superficie. In situazioni di terreno umido (o addirittura molle) attrezzi folli richiedono elevati sforzi di trazione e spesso causano l'affondamento del trattore o comunque un elevato slittamento con peggioramento del lavoro effettuato. In condizioni di molto secco eventuali molle spostano solo le zolle, servirebbero dei dischi per tagliarle, in condizioni di molto duro però i dischi vanno abbinati per forza ad ancore per dare profondità ed effetto di dissodamento. Insomma, servirebbero attrezzi su misura per ogni condizioni che ci si trova davanti, il che vuol dire grosse somme spese per attrezzarsi. Per non parlare poi del problema paglia, che spesso le molle tendono a far affiorare dando intasamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io adesso ho un mega breviglieri 1,5mt da attaccare al gioiello di casa con rullo a gabbia, prima avevo un erpice moreni da 2,5 mt serie holland pesante che usavo indifferentemente col 70-66 o col 1000 poi cambiato con un alpego da 3mt con rullo a spirale poi venduto per inutilizzo.....

 

Per quello che riguarda il Moreni vorrei dire che da me essendo morenica abbiamo delle vere pietre nel terreno anche di grossa dimensione e pure piuttosto numerose, il mio era ancora della versione senza sicurezza per i sassi (dei triangolini saldati dove i gruppi si incrociano per capirci) ma andava da dio con il cardano a frizione, non c'era bisogno di altro.

Secondo me il problema che hai avuto tu Agrifaster è legato alla macchina sottodimensionata rispetto alla cavalleria il 70-66 prima calava poi entrava la sicurezza della macchina e sicuamente il tsa non calava un filo anche col macigno quindi non avevi neanche sentore di eventuali problemi ( ameno che non stavi girato tutto il giorno).

E ti dico che quando lo alzavo il buo fiat che non aveva zavorra ululava alla luna ma se lo tirava senza problemi quindi fai tu almeno 50cv di più senza boost.....

 

Comunque io gli erpici li ho abbandonati per il vibrocoltivatore pieghevole da 5mt della kverneland, facevo lo stesso lavoro di tre giorni di erpice in un giorno solo e il terreno veniva una meraviglia......il rotante serviva solo se era un pò bagnata (non tanto perchè nel caso serve stare a casa...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io adesso ho un mega breviglieri 1,5mt da attaccare al gioiello di casa con rullo a gabbia, prima avevo un erpice moreni da 2,5 mt serie holland pesante che usavo indifferentemente col 70-66 o col 1000 poi cambiato con un alpego da 3mt con rullo a spirale poi venduto per inutilizzo.....

 

Per quello che riguarda il Moreni vorrei dire che da me essendo morenica abbiamo delle vere pietre nel terreno anche di grossa dimensione e pure piuttosto numerose, il mio era ancora della versione senza sicurezza per i sassi (dei triangolini saldati dove i gruppi si incrociano per capirci) ma andava da dio con il cardano a frizione, non c'era bisogno di altro.

Secondo me il problema che hai avuto tu Agrifaster è legato alla macchina sottodimensionata rispetto alla cavalleria il 70-66 prima calava poi entrava la sicurezza della macchina e sicuamente il tsa non calava un filo anche col macigno quindi non avevi neanche sentore di eventuali problemi ( ameno che non stavi girato tutto il giorno).

E ti dico che quando lo alzavo il buo fiat che non aveva zavorra ululava alla luna ma se lo tirava senza problemi quindi fai tu almeno 50cv di più senza boost.....

 

Comunque io gli erpici li ho abbandonati per il vibrocoltivatore pieghevole da 5mt della kverneland, facevo lo stesso lavoro di tre giorni di erpice in un giorno solo e il terreno veniva una meraviglia......il rotante serviva solo se era un pò bagnata (non tanto perchè nel caso serve stare a casa...)

 

Si ti quoto in pieno. Il mio problema alle frizione era dovuto al fatto che il TSA con quell'erpice non mollava. Quando ho bruciato le frizioni non era nemmeno colpa di un sasso ma ero in salita e si era accumulata troppa terra davanti all'erpice ....... il pacco frizione a iniziato a slittare e abbiamo fatto il fuocherello!!!!:perfido:

Il disinnesto a camme è molto meglio ......... lo dovrebbero montare anche sui piccoli , vedendolo funzionare si capisce che salva la pelle all'erpice.

 

Qua da me è indispensabile il rotante ......... prima si preparava il terreno abbastanza bene solo se pioveva ma di questi tempi con poco acqua senza rotante è un disastro.

 

Caro Johndin ........ prima Moreni .......... poi Alpego ......... ma adesso come adesso ce l'hai piccolino:2funny: (ho fatto la battuuuuuuuta!!!!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

quindi a quanto ho capito lo usi sul aratura per rompere le zolle?

ma non vi capita di avere zolle grosse su terreno arato?

come si comporta?

avete qualche foto per vedere i risultati che dite?

qui non se ne usano.......non vanno di moda.......ma se c'e' un modo migliore per non ripassare il terreno venti volte......che ben venga!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma dipende ovviamente dalla tessitura del terreno, secondo me per il primo ripasso va bene se hai della roba marmorea che allora rompi alla dimensione di un pugno o anche meno quindi puoi dicidere il da farsi i doppia modalità:

 

terreno abbastanza sciolto dopo il primo ripasso un colpo di erpice a molle col rullo doppio a denti e fai un lavoro di precisione

 

Terreno duro e compatto che devi per forza ripassare con un secondo giro.

 

Pensa che per alcune colture e certi terreni fanno due giri col rotante e poi ci danno di vibrocoltivatore (per me è accanimento terapeutico)

Share this post


Link to post
Share on other sites

IO invece con cuesto secco nella terra arata chè non ci sono delle gran zolle, passo prima con la zappa poi con lerpice rotante e il lavoro vien beneO0 già seminato 30 q. di grano tenero da seme, ma per latra coltura bisognia aspettare l'acqua:ave::ave::ave: zolle troppo grosse:boh:

Share this post


Link to post
Share on other sites
quindi a quanto ho capito lo usi sul aratura per rompere le zolle?

ma non vi capita di avere zolle grosse su terreno arato?

come si comporta?

avete qualche foto per vedere i risultati che dite?

qui non se ne usano.......non vanno di moda.......ma se c'e' un modo migliore per non ripassare il terreno venti volte......che ben venga!

 

Qua da me è sempre cosi' come dici tu.

 

Già l'erpice ha gli attacchi ai bracci che sono mobili , in più' si mette il perno che tiene fermo il braccio del sollevo al trattore nella modalità flottante ......... invece del foro ha una specie di asola che permette un certo movimento. Cosi' facendo l'erpice non è disturbato nel suo lavoro dei movimenti del trattore che a volte nonostante il peso non riesce a rompere le zolle. Questa passata la si fa con una velocità di circa 1.4 km/h .......... le zolle vengono ridotte alla dimensione di circa 15 cm di diametro.

 

fatto ciò semino il concime e faccio la passata finale. Vado via su 4.5 km/h e qua la livella lavora da Dio e la terra è obbligata a sbriciolarsi molto finemente.

 

Negli anni in cui piove può capitare che la prima passata la si faccia con un estirpatore ad ancore e poi la seconda con il rotante .......... ma ho notato che come media capita di farla una volta ogni 10 o 12 anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...