Jump to content
tonytorri

Info dati turbina per irrigare.

Recommended Posts

Vorrei capire come leggere i dati riportati in queste tabelle.

Cioè per ogni turbina viene riportato litri minuto le giranti misure ecc.

Ma non capisco i KW assorbiti e il dato sulla prevalenza.

Cioè è pur vero che serve sforzo per alzare l'acqua ma pure per fare la pressione.

Questi dati si sommano

Cioè se pesco da 2 metri e facci 6 Atmosfere è come se avessi una prevalenza di 8.

Come faccio a calcolare i CV che servono per fare funzionare una pompa simile?

Lo vorrei sapere per calcolare i consumi.

 

nv12_005.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vorrei capire come leggere i dati riportati in queste tabelle.

Cioè per ogni turbina viene riportato litri minuto le giranti misure ecc.

Ma non capisco i KW assorbiti e il dato sulla prevalenza.

Cioè è pur vero che serve sforzo per alzare l'acqua ma pure per fare la pressione.

Questi dati si sommano

Cioè se pesco da 2 metri e facci 6 Atmosfere è come se avessi una prevalenza di 8.

Come faccio a calcolare i CV che servono per fare funzionare una pompa simile?

Lo vorrei sapere per calcolare i consumi.

 

nv12_005.jpg

 

 

ciao tonytorri, funziona così:

 

la pompa fornisce una certa prevalenza, che è somma delle perdite di carico lungo il condotto (in aspirazione, che sono piccole, e in mandata, che possono essere anche molto grandi), della differenza di quota e della pressione allo scarico (o nel caso di un ugello, dato che la pressione è quela atmosferica, del carico cinetico (l'ugello, restringendosi, trasforma la pressione in velocità alla volata)..

 

questo semplificando parecchio..

 

la potenza necessaria teorica è il prodotto della portata per la prevalenza, ricordo che dieci metri di colonna d'acqua sono circa un'atmosfera, e che le perdite di carico lungo le condotte sono proporzionali al carico cinetico, quindi al quadrato della velocità del fluido (in moto turbolento, proporzionali alla velocità in moto laminare)

 

poi ci sono le perdite di carico localizzate..

 

questo in teoria, poi in realtà la pompa ha un rendimento, che dipende dalla tipologia, dalle dimensioni, e da quanto viene fatta lavorare (portata, pressione, numero di giri)..

 

di solito il numero di giri si tiene costante, in quanto la pompa a girante è ottimizzata per un certo regime, i costruttori forniscono un diagramma del rendimento (e quindi potenza reale assorbita) al variare delle condizioni di lavoro, o in alcuni casi delle tabelle..

 

nella tua tabella, a seconda delle combinazioni delle giranti hai portata, prevalenza, potenza assorbita e NPSH, cioè la massima prevalenza in aspirazione (se devi aspirare da quote più basse, la pompa non tira acqua e oppure rischi troppo in cavitazione..

 

 

spero di non averti fatto ancora più confusione, nel caso chiedi pure..

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per seguirti mi si è svitato il cervello.

Adesso chi lo riavvita????

 

Allora quello che hai scritto lo posso capire, però non so come utilizzarlo...

Nel senso, io posso capire partendo da quella tabella i cv assorbiti con un Tot di Atmosfere e un Tot di prevalenza?

Che sono i valori che dovrebbero influire di più sull'assorbimento.

Tieni conto che la pagina che ho messo è un esempio.

Quelle turbine sono quelle che monto sui miei rotoloni.

Ma era solo per capire se si riesce a capire i Cv assorbiti sapendo l'acqua che si fa uscire ( con la misura del boccaglio e la pressione si fa presto) e la pressione.

Poi da li ci si può muovere per i consumi.

Come detto sono calcoli indicativi perchè poi è difficile stabilire i consumi precisi pure del motore.

Però era per farsi una idea....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dunque, con i dati in tuo possesso la potenza assorbita è pari a :

POTENZA (CV) =1.36x 9,81x (prevalenza in metri)x(portata in l/s)/1000

ATTENZIONE!!!! Questa è la potenza teorica necessaria per il solo lavoro idraulico, poi ci sono di mezzo i rendimenti, che variano in base alla caratteristica della pompa e al punto di lavoro, ovvero più ti sposti a sx o dx del centro della tabelline di sopra il rendimento cala parecchio, considera che ai valori di estrema dx o sx della tabella occorre applicare un fattore circa 2 mentre al centro basta un 1,3 per ottenere la potenza assorbita da quella teorica.

Da lì puoi considerare un rendimento di un motore diesel pari a 0,35 o 0,4 (se turbo) e ti calcoli il consumo orario.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa ma a che pressione?

Cioè mi dici prevalenza per portata.

Ma se prendo una turbina e la uso a 5 Atmosfere e la stessa turbina la uso a 10 il consumo cambia.

 

Per esempio se prendiamo la tabella la Meg 100-2/3 con girante G a 3720 litri mi consuma 96KW ma a che pressione, e prevalenza?

Cioè questa turbina è una 3 giranti, se metto una turbina a 1 girante che fa gli stessi litri consuma meno cv, perchè fa meno pressione.

Era questo che non mi torna.

 

Ho trovato pure questa tabella, magari con questa mi riuscite a spiegare come capire il consumo in Cv con tot di litri e pressione.

nv13_001.jpg

Edited by tonytorri

Share this post


Link to post
Share on other sites
Per seguirti mi si è svitato il cervello.

Adesso chi lo riavvita????

 

Allora quello che hai scritto lo posso capire, però non so come utilizzarlo...

Nel senso, io posso capire partendo da quella tabella i cv assorbiti con un Tot di Atmosfere e un Tot di prevalenza?

Che sono i valori che dovrebbero influire di più sull'assorbimento.

Tieni conto che la pagina che ho messo è un esempio.

Quelle turbine sono quelle che monto sui miei rotoloni.

Ma era solo per capire se si riesce a capire i Cv assorbiti sapendo l'acqua che si fa uscire ( con la misura del boccaglio e la pressione si fa presto) e la pressione.

Poi da li ci si può muovere per i consumi.

Come detto sono calcoli indicativi perchè poi è difficile stabilire i consumi precisi pure del motore.

Però era per farsi una idea....

 

 

allora tonytorri, la pompa ha una portata, e fornisce una pressione all'acqua..

 

la potenza teorica assorbita è prodotto della portata per la pressione.

 

la potenza reale assorbita all'albero per avere quelle prestazioni è circa un 30% in più di quella teorica, dipende dal tipo di pompa e dalle condizioni alal quale la fai lavorare (portata soprattutto), il numero di giri è prefissato (si fa lavorare al regime ottimale)

 

in realtà il rendimento (circa 60-65%) dipende anche dalla portata, quindi esistono tabelle che lo graficano in funzione della portata, oppure, per semplificare la vita esistono tabelle che per una data pressione e portata, ti danno la potenza richiesta (già considerando il rendimento)

 

la tua è una di queste: in cima hai la portata che ti serve (prima riga) e poi sotto, per ogni combinazione di turbine, hai una tabella, le righe contrassegnate dalle lettere ti danno la pressione che ottieni e la potenza, in funzione della portata (prima riga in cima)..

 

 

 

non hai capito qualcosa? rispiego volentieri, magari se vuoi anche con un esempio..

 

 

 

poi c'è il discorso di calcolare che pressione ti serve per avere certe prestazioni con tot tubi e il dato ugello..e secondo me quello era quello che ti complicava la vita nel mio discorso precedente..

 

se c'è bisogno fammi pure sapere..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si se puoi fammi un esempio che sono impedito....

 

Cioè prendendo sempre in esame la 100-2/3 con girante D (la mia)

 

A 3720 litri minuto consuma 96KW a una prevalenza di 5.2 metri giusto?

Ma a che pressione?

 

Altra cosa, per vari motivi io 2 anni fa montavo montavo una 100/3 e una 100-2/3 appunto.

Avendo il Can Bus e i consumi istantanei con la 100/3 avevo un consumo orario di oltre 1 litro in più.

Sostituita con la 2/3 mi si è allineato con la seconda macchina.

Sai spiegarmi il motivo?

 

Ti metto la tabella della 100/3.

nv12_005.jpg

 

Io uso boccagli del 40 a circa 6,5 atmosfere in arrivo e 10 in partenza, i tubi sono del 150 con lunghezza uno di 550 metri e il secondo 600.

Edited by tonytorri

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si se puoi fammi un esempio che sono impedito....

 

Cioè prendendo sempre in esame la 100-2/3 con girante D (la mia)

 

A 3720 litri minuto consuma 96KW a una prevalenza di 5.2 metri giusto?

Ma a che pressione?

 

Altra cosa, per vari motivi io 2 anni fa montavo montavo una 100/3 e una 100-2/3 appunto.

Avendo il Can Bus e i consumi istantanei con la 100/3 avevo un consumo orario di oltre 1 litro in più.

Sostituita con la 2/3 mi si è allineato con la seconda macchina.

Sai spiegarmi il motivo?

 

Ti metto la tabella della 100/3.

 

 

Io uso boccagli del 40 a circa 6,5 atmosfere in arrivo e 10 in partenza, i tubi sono del 150 con lunghezza uno di 550 metri e il secondo 600.

 

no, se in uscita dalla pompa hai 10 atmosfere in realtà, avendo un po' di perdita di carico all'aspirazione e all'immissione nella pompa, più un minimo dislivello da superare dal canale alla pompa, avrai qualcosa più di 100 metri di colonna d'acqua..(all'aspirazione massimo 5,2 metri tra sollevare l'acqua e perdite di carico) facciamo 105 per comodità, a questo punto sei tra la riga G ed F, quindi una potenza necessaria tra 109 e 96 kW (quindi vedo che hai capito come funziona il calcolo)..

 

poi se vuoi stimare le perdite di carico tra l'uscita della pompa e l'ugello, e capire quanta pressione e portata avrai appena prima dell'ugello, bisognerebbe conoscere diametro, eventuali giunti e rugosità dei tubi..

questo se volessi calcoare una nuova linea da zero (ad esempio, se i tubi sono simili, puoi usare la rugosità di quelli che hai già usato)..

 

la 100/3 non c'è sulla tabella (hai postato la stesa di prima), se invece intendi la 100-1/3 rispetto alla 100-2/3 è una pompa che fa meno portata ma più pressione..

 

le puoi paragonare a parità di portata e pressione (pompe diverse hanno rendimenti leggermente diversi)..

 

ma il paragone tra le due pompe a che portata e pressione l'hai fatto?

perchè in tabella con i dati che mi hai dato con la 100-1/3 (sempre se parli di questa pompa) i 3720 litri/min non sono tabulati, forse perchè si esce troppo dal punto di funzionamento ideale..

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
(all'aspirazione massimo 5,2 metri tra sollevare l'acqua e perdite di carico) facciamo 105 per comodità, a questo punto sei tra la riga G ed F, quindi una potenza necessaria tra 109 e 96 kW (quindi vedo che hai capito come funziona il calcolo)..

 

se tu monti la girante D dovresti avere più pressione delle 10 atmosfere (circa 13) oppure vuol dire che c'è qualcosa che non torna (ad esempio il numero di giri..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

No scusa ho messo proprio i dati sbagliati......

 

Riprovo a mettere la 100/3...

 

nv13_002.jpg

 

Per i litri presi in esame era indicativo.

Saremo sui 2500 circa.

Metto la pagina dell'irrigatore che dice le portate con boccaglio del 40 e come detto la pressione siamo sui 6,5

 

nv13_002.jpg

Do

 

Allora io come detto prima montavo la 100/3 e andavo a circa 1400 giri minuto del motore.

Adesso con la 100-2/3 vado a circa 1460.

Se guardi una è una 1750 giri e la prima 1450.

 

Dunque io con quella che andavo a 1400 giri consumavo di più.

Per questo in molte discussioni dico che non è poi cosi scontato che lavorare a un regime più basso voglia dire consumare meno.

 

La discussione era partita appunto per sia questa cosa e sia per capire se uso una irrigatore direttamente su motopompa con motore moderno che consumo avrei.

Cioè se prendo i dati di una turbina che mi faccia i classici 2500 litri minuto a 6 Atmosfere invece di 10 cosa risparmi in CV?

Purtroppo è un pò un mio chiodo fisso, ma sto consumando troppo gasolio per irrigare.

E penso che le moto pompe con irrigatore sopra siano ad oggi il miglio compromesso costo resa.

Però devo provarlo con i numeri e non solo ad occhio.

 

A a proposito, allora se non ho capito male per capire la resa della pompa il valore m (prevalenza manometrica totale).

E' la pressione più un pelo di prevalenza.

Cioè se fosse m 120 mi farebbe 10 atmosfere di pressione più 2 metri di prevalenza?

Edited by tonytorri

Share this post


Link to post
Share on other sites
No scusa ho messo proprio i dati sbagliati......

 

Riprovo a mettere la 100/3...

 

nv13_002.jpg

 

Per i litri presi in esame era indicativo.

Saremo sui 2500 circa.

Metto la pagina dell'irrigatore che dice le portate con boccaglio del 40 e come detto la pressione siamo sui 6,5

 

nv13_002.jpg

Do

 

Allora io come detto prima montavo la 100/3 e andavo a circa 1400 giri minuto del motore.

Adesso con la 100-2/3 vado a circa 1460.

Se guardi una è una 1750 giri e la prima 1450.

 

Dunque io con quella che andavo a 1400 giri consumavo di più.

Per questo in molte discussioni dico che non è poi cosi scontato che lavorare a un regime più basso voglia dire consumare meno.

 

La discussione era partita appunto per sia questa cosa e sia per capire se uso una irrigatore direttamente su motopompa con motore moderno che consumo avrei.

Cioè se prendo i dati di una turbina che mi faccia i classici 2500 litri minuto a 6 Atmosfere invece di 10 cosa risparmi in CV?

Purtroppo è un pò un mio chiodo fisso, ma sto consumando troppo gasolio per irrigare.

E penso che le moto pompe con irrigatore sopra siano ad oggi il miglio compromesso costo resa.

Però devo provarlo con i numeri e non solo ad occhio.

 

A a proposito, allora se non ho capito male per capire la resa della pompa il valore m (prevalenza manometrica totale).

E' la pressione più un pelo di prevalenza.

Cioè se fosse m 120 mi farebbe 10 atmosfere di pressione più 2 metri di prevalenza?

 

Ritengo che 3,5 bar di perdita di carico siano la causa principale della tua insoddisfazione nei consumi, e questo nasce dal fatto che con 2500 l/min su un tubo da 6" viaggi tranquillamente sui 2,5 m/s che è una velocità di per sè non elevata (è poco oltre la cosiddetta "velocità economica" di circa 2 m/s) però c'è da considerare che se i 550 m sono in plastica col piffero che sei a 2,5 m/s, ma ben di più perchè i tubi in ferro si identificano col diametro interno, quelli in plastica con quello esterno...occhio!

Un tubo PN16 diametro esterno 160mm all'interno ha un 130 mm di diametro, che con 2500l/m porta la velocità a 3.2m/s!!!!

E qui in pratica di 10 bar alla pompa ne butti via un terzo solo per arrivare al getto....ovvero se usi 15 l/h ne butti via 5 per perdite e ne usi 10 per irrigare....

Soluzione è accorciare la tratta, oppure usare pompe leggermente più piccole per rientrare nei limiti oppure boccagli leggermente più piccoli. Volendo mantenere le prime condizioni la terza è quella percorribile, ed è meglio convertire la pressione al getto (leggi il gasolio) che sprecarla in attriti lungo i tubi.

Ovvio che pompando meno litri/min si allunga il tempo di irrigazione, ma può essere tranquillamente che tu risparmi un bel pò!

Altra considerazione da fare (e che pochissimi fanno...) è controllare sul diagramma del consumo specifico del motore quale sia il regime ottimale di funzionamento, esiste per ogni motore un regime (prossimo a quello di coppia max in genere) dove i consumi si abbassano in proporzione al lavoro svolto. Sembra poca cosa, ma messo tutto insieme 5-10 euro di qua e di la per ogni ora di funzionamento.....alla fine dell'estate son tanti soldini! Tutto questo per dire che i punti da considerare sono molteplici e tutti hanno la loro influenza, ma molto spesso il principio agricolo è quello di dire "ho un Fiat 220 da 17000cc con una Caprari da 4 giranti e gli metto sotto un boccaglio da 44 e vedrai quanta acqua mi da!!!"...poi scopri che con un gruppo appena più moderato ma sopratutto un accoppiamento ben ponderato ottieni gli stessi risultati con la metà della spesa.

Edited by stefano76

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora io ho un gruppo motopompa con un motore da 260cv aspirato.

Era di un Vecchio Fiat Camion.

Con Caprari da 200 a due giranti.

Mamma quanta acqua butta e essendo pur vecchio mi consuma pure meno dei rotoloni....

Per questo appunto l'idea di gruppi moderni sovralimentati ecc.

 

E ti posso pure dire che il diagramma dei consumi l'ho guardato eccome.

Ai tempi dovevo scegliere tra motore JD e AIFO e ho optato per il secondo.

Per due motivi.

Il primo è i consumi di gasolio, mi pare facessero 205gr/cv ora da 1400/1700 giri.

E mi piaceva appunto la costante del consumo, in modo da non dover viaggiare a un TOT di giri cosa difficile con una turbina.

Il secondo era la coppa olio, i JD tengono quasi il doppio di olio.

E su due macchine che fanno dai 2 ai 3 cambi olio anno era un bello spreco.

 

Per il discorso resa del tubo, ti posso assicurare che pur non avendo conoscenze in materia sono uno dei pochi che ha tiene dei boccagli pure piccoli per le macchine che ho.

Infatti quest'anno ho pure diminuito e ho messo un 38.

E a parità di giri non ho visto grosse differenze di pressione in partenza e consumi.

Però ho visto un aumento della pressione sull'irrigatore.

 

Rimane il fatto che vorrei comunque arrivare a diminuire ulteriormente i consumi.

Come detto magari facendo un gruppo che consumi meno da usare dove posso naturalmente....

Però se mi consumasse una metà del rotolone almeno diminuisco in parte.

 

Mi ero informato pure per i Pivot Regent nel mio caso, ma anche li mi è stato detto che servono 3/4 BAR arrivo, dunque attorno a 5 in partenza.

Alla fine con gruppo andrei a 6 e con 1/3 di spesa di partenza.

 

Insomma cerco di guardarmi attorno per trovare il giusto compromesso, sempre che esista...

Share this post


Link to post
Share on other sites
No scusa ho messo proprio i dati sbagliati......

 

Riprovo a mettere la 100/3...

 

nv13_002.jpg

 

Per i litri presi in esame era indicativo.

Saremo sui 2500 circa.

Metto la pagina dell'irrigatore che dice le portate con boccaglio del 40 e come detto la pressione siamo sui 6,5

 

nv13_002.jpg

Do

 

Allora io come detto prima montavo la 100/3 e andavo a circa 1400 giri minuto del motore.

Adesso con la 100-2/3 vado a circa 1460.

Se guardi una è una 1750 giri e la prima 1450.

 

Dunque io con quella che andavo a 1400 giri consumavo di più.

Per questo in molte discussioni dico che non è poi cosi scontato che lavorare a un regime più basso voglia dire consumare meno.

 

La discussione era partita appunto per sia questa cosa e sia per capire se uso una irrigatore direttamente su motopompa con motore moderno che consumo avrei.

Cioè se prendo i dati di una turbina che mi faccia i classici 2500 litri minuto a 6 Atmosfere invece di 10 cosa risparmi in CV?

Purtroppo è un pò un mio chiodo fisso, ma sto consumando troppo gasolio per irrigare.

E penso che le moto pompe con irrigatore sopra siano ad oggi il miglio compromesso costo resa.

Però devo provarlo con i numeri e non solo ad occhio.

 

A a proposito, allora se non ho capito male per capire la resa della pompa il valore m (prevalenza manometrica totale).

E' la pressione più un pelo di prevalenza.

Cioè se fosse m 120 mi farebbe 10 atmosfere di pressione più 2 metri di prevalenza?

 

 

allora, priam di cominciare a fare due conti su cosa risparmiare, vediamo di cercare di capire un po' meglio come funziona il tutto..

cercherò di essere più semplice possibile, magari sarò poco "tecnico" su certe cose, ma è per evitare di complicare troppo il discorso..

chi queste cose le fa di lavoro leggerà e inorridirà per quello che scrivo, ma l'importante è capire..

 

 

 

prima cosa, l'acqua ha una certa energia, dovuta alla sua velocità, alla sua quota ed alla pressione..

 

l'energia dovuta alla velocità si chiama carico cinetico ed è proporzionalke al quadrato dellla velocità.

 

l'energia dovuta all'altezza è proporzionale alla quota e alla densità del fluido, per correlarla alla pressione si esprime la pressione in altezza di colonna d'acqua..

 

semplificando, un'atmosfera sono dieci metri di colonna d'acqua, quindi con una pressioen di un'atmosfera posso spingere l'acqua fino a dieci metri sopra la pompa..

 

ogni tubazione ha una perdita di pressione proporzionale al carico cinetico (in moto turbolento, cioè quasi sempre per queste applicazioni), in pratica la perdita di pressione per unità di lunghezza è proporzionakle al quadrato della velocità del fluido..oltre che proporzionale alla lunghezza--

 

le forme di energia durante la condotta possono passare da una forma all'altra, ad esempio il carico piezometrico (pressione più altezza, che abbiamo visto si esprime in colonna d'acqua) si converte in pura energia cinetica nell'ugello, il contrario si può fare ma solitamente c'è qualche perdita in più di conversione...

 

la pompa fornisce energia al fluido, come carico cinetico e pressione, ed ha un rendimento massimo che è circa del 70% (pompe a girante), poi cala se non si lavora nei pressi del punto ottimale di lavoro, cosa che è indicata nei diagrammi della pompa..

quindi se non hai il diagramma della pompa, per farti un'idea calcoli la potenza teorica e moltiplichi per 1,45-1,5 e sbagli di poco..

 

adesso tu cosa vorresti fare? consimare meno?

 

a parte lavorare sulla pompa e sul motore per migliorare i rendimenti, il tuo grosso problema è la linea da 600 metri, molto lunga e tubi di diametro abbastanza piccoli per quella portata, che ti fanno perdere circa 4 atm, in pratica molto gasolio lo usi per portare l'acqua fno al getto..

 

poi puoi risparmiare qualcosa con un boccaglio più grande, a parità di portata hai meno carico cinetico alla bocca e quindi ti serve meno pressione, però butterà meno lontano..

 

dovendoti arrangiare con motori e pompe che hai a casa, io cercherei di ridurre le perdite lungo la linea..

 

 

sono un po' di fretta, stasera cerco di scirvere con più calma..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Allora io ho un gruppo motopompa con un motore da 260cv aspirato.

Era di un Vecchio Fiat Camion.

Con Caprari da 200 a due giranti.

Mamma quanta acqua butta e essendo pur vecchio mi consuma pure meno dei rotoloni....

Per questo appunto l'idea di gruppi moderni sovralimentati ecc.

 

E ti posso pure dire che il diagramma dei consumi l'ho guardato eccome.

Ai tempi dovevo scegliere tra motore JD e AIFO e ho optato per il secondo.

Per due motivi.

Il primo è i consumi di gasolio, mi pare facessero 205gr/cv ora da 1400/1700 giri.

E mi piaceva appunto la costante del consumo, in modo da non dover viaggiare a un TOT di giri cosa difficile con una turbina.

Il secondo era la coppa olio, i JD tengono quasi il doppio di olio.

E su due macchine che fanno dai 2 ai 3 cambi olio anno era un bello spreco.

 

Per il discorso resa del tubo, ti posso assicurare che pur non avendo conoscenze in materia sono uno dei pochi che ha tiene dei boccagli pure piccoli per le macchine che ho.

Infatti quest'anno ho pure diminuito e ho messo un 38.

E a parità di giri non ho visto grosse differenze di pressione in partenza e consumi.

Però ho visto un aumento della pressione sull'irrigatore.

 

Rimane il fatto che vorrei comunque arrivare a diminuire ulteriormente i consumi.

Come detto magari facendo un gruppo che consumi meno da usare dove posso naturalmente....

Però se mi consumasse una metà del rotolone almeno diminuisco in parte.

 

Mi ero informato pure per i Pivot Regent nel mio caso, ma anche li mi è stato detto che servono 3/4 BAR arrivo, dunque attorno a 5 in partenza.

Alla fine con gruppo andrei a 6 e con 1/3 di spesa di partenza.

 

Insomma cerco di guardarmi attorno per trovare il giusto compromesso, sempre che esista...

 

Il problema ahimè è purtroppo sempre lì, nei 600m di tubo del rotolone.

La pompa col vecchio Fiat Camion va strabene, ma se anche lei la sbatti sotto il rotolone sono certo che anche lei darà consumi belli altini.

Come dice giustamente anche purin il problema non sta tanto nell'economizzare al pelo tutto, ma il problema sta nella grande quota "sprecata" per far arrivare l'acquaal getto.

Il diametro del boccaglio purtroppo non cambia tanto 2 mm avanti o indietro, in generale 2 mm avanti o indietro danno un 250-300 l/min in più o in meno di portata (a parità di pressione), però con pompe da 2500 l/min un 38 o un 40 non cambia quasi nulla sei a un 10% più o meno, e visto che strozzando la portata hai più pressione al getto ecco che "recuperi" la distanza e non vedi grosse differenze nei consumi.

Altra storia, più aumenti il numero di giranti di una pompa più aumentano le perdite all'interno della stessa, per via delle continue variazioni di direzione del flusso per entrare e uscire dalle giranti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il problema ahimè è purtroppo sempre lì, nei 600m di tubo del rotolone.

La pompa col vecchio Fiat Camion va strabene, ma se anche lei la sbatti sotto il rotolone sono certo che anche lei darà consumi belli altini.

Come dice giustamente anche purin il problema non sta tanto nell'economizzare al pelo tutto, ma il problema sta nella grande quota "sprecata" per far arrivare l'acquaal getto.

Il diametro del boccaglio purtroppo non cambia tanto 2 mm avanti o indietro, in generale 2 mm avanti o indietro danno un 250-300 l/min in più o in meno di portata (a parità di pressione), però con pompe da 2500 l/min un 38 o un 40 non cambia quasi nulla sei a un 10% più o meno, e visto che strozzando la portata hai più pressione al getto ecco che "recuperi" la distanza e non vedi grosse differenze nei consumi.

Altra storia, più aumenti il numero di giranti di una pompa più aumentano le perdite all'interno della stessa, per via delle continue variazioni di direzione del flusso per entrare e uscire dalle giranti.

 

 

scusa per la risposta data un po' in fretta oggi, se vuoi cominciare a risparmiare qualcosa si può lavorare in vari modi:

- ridurre la lunghezza della condotta

- aumentarne il diametro

- ridurre la portata

questo per ridurre le perdite sulla condotta, oppure, lavorando sull'ugello:

- ridurre la velocità alla bocca, in pratica l'ugello lavora invece che a 6 atm a una pressione più bassa, ma poi riduci la gittata..

 

puoi anche cercare di utilizzare una pompa con rendimento più alto/lavorare vicino al punto di optimum e giocare qualcosina sui consumi specifici del motore, ma con la ocndotta che hai adesso serve pressione e potenza, non ci si scappa con i consumi, al massimo si lima qualcosina..

 

se sei disposto a metterci più tempo ad irrigare puoi usare ad esempio un boccaglio più piccolo, così hai meno portata e meno perdite di carico lungo la linea, oppure un tubo più piccolo..

 

con meno portata hai anche una minor potenza richiesta, oltre che perchè ti serve meno pressione, anche perchè sposti mneo acqua, ma non è un risparmio di gasolio perchè porti metà acqua, ma tieni acceso il motore il doppio del tempo..

 

se non vuoi andare a prendere una pompa con portate (e pressioni) inferiori, io sarei per un tubo più grosso e meno lungo, se è possibile..

 

l'ideale sarebbe riuscire ad adescare da canale appena sotto la pompa e sopa la pompa montare il getto..

 

 

però se anche tu ci riuscissi, non vorrei che dovendo lavorare a circa 6 atm dovessi anche cambiare giranti, perchè avresti una pompa che ne fa 10 a regiem ottimale, e facendone 6 consumerebbe sì molto meno, ma in piccola parte sarebbe vanificato per il minor rendimento della pompa..

 

sempre meglio che nulla comunque..

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per prima cosa non vi preoccupate per l'uso di termini terra terra.

Tanto non siamo qui per far vedere chi la sa più lunga...

E alla fine a m'è interessano i risultati pi che per fare un CV / Atmosfera serve un tot di uno o l'altro poco mi importa giusto?

 

Tornando al discorso.

Per aumentare il tubo è un problema perchè andrebbe sostituita tutta la macchina.

E poi siamo già al TOP come strutture.

Al limite si potrebbe fare un 160 500 metri.

Però le cose che volevo capire io erano un pò diverse.

E cioè se il risparmio di carburante che ho notato usando la turbina 100-2/3 è giustificato di dati che dà Caprari.

O nò?

Cioè magari è perchè andavo appena a 1400 giri, e pur essendo nella curva di minor consumo non era proprio quella ideale.

Cioè per fare queste deduzioni si deve provare la turbina o si riesce a calcolarle prima?

 

La seconda cosa che volevo capire come già detto, era appunto il fare un gruppo moto pompa nuovo, con motore più piccolo e pompa a 2 o 1 girante, ed usarlo con boccaglio sempre del 40 a 6 atmosfere.

Che consumi (o assorbimento in CV) con un sistema del genere?

Per quello volevo capire come leggere le tabelle per trovare una turbina con le caratteristiche che mi servono.

 

Tutto questo perchè alla fine se prendo un rotolone e dimezzo il tubo, mi trovo il doppio di lavoro.

E mi serve una terza macchina.

A sto punto non è meglio che lascio stare le mie macchine e ne faccio una che consumi poco da usare dove posso?

E abbasso la media dei consumi, come se andassi a modificare tutte le macchine?

 

A per la cronaca, le mie macchine hanno già un tubo molto grande.

Pensate a macchine da 4/500 metri con tubi da 125 o 140...

E in giro cene sono molte.

Però nessuno si lamenta dei consumi ( e quelli onesti mi confermano se gli va bene i miei dati se non peggio) e poi vanno a diventarci matti sul risparmiare 2 litri ora ad arare....

Edited by tonytorri

Share this post


Link to post
Share on other sites

come ti ho detto magari qualcosina sulla pompa si può risparmiare, se si riesce a farla lavorare nel range ideale..

ma se va bene parliamo di 4-5%, non pensare ai miracoli..

 

la potenza è il prodotto di portata per pressione, non ci si scappa..

la portata la puoi dimezzare, ma ci metti il doppio e quindi non risolvi..

 

si può giocare sulla pressione, sia sulla perdita nei tubi, che sulla pressione all'ugello, ma poi hai meno gittata e ti tocca fare più strade per i rotoloni, non so se ne valga la pena..

 

sulla perdita di pressione nei tubi puoi ridurla pure avendo una portata minore, ma poi ci vuole molto più tempo a irrigare..

 

l'ideale sarebbe avere la pompa che pesca ed ha il getto a fianco, ma se non hai canali è un problema..

 

 

 

la pompa è fatta per 1750 giri, a regimi diversi rende meno, qual'è il regime di coppia del motore? dovresti lavorare appena sopra questo per avere il minor consumo specifico del motore, ma magari la pompa non rende bene e bisogna trovare il miglior compromesso..

o una scatola cambio, ma costa e magari il vantaggio del miglior rendimento se lo mangia metà la coppia di ingranaggi..

 

 

ciao

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Be se andiamo a prendere i giri della pompa in teoria dovevo consumare meno prima.

PErchè era una 1450 giri, e andavo 1400.

Con quelle attuali vado a 1450 e loro sono una 1750.

Per la coppia non so sinceramente.

 

 

Per la pompa con getto affianco è appunto quello che voglio fare.

Quando parlo di moto pompa e andare a 6 Atmosfere.

Mi sarebbe piaciuto saper che sforzo mi serve per muoverla.

Sapendo appunto il boccaglio e la pressione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, le domande sono semplici:

 

che pompa vuoi usare? (eventualmente posta il diagramma per fare i conti precisi, poi anche magari i condotti in aspirazione e il tubo fino al boccaglio per fare il lavoro di fino..

 

diametro del boccaglio che vuoi usare

 

portata che vuoi avere oppure gittata necessaria (il top sarebbe sapere che nome e meodello del boccaglio)

 

vuoi vedere la potenza necessaria così, facendo un conto veloce?

 

pressione in Pa, moltiplicata per la portata in metri cubi al secondo, ed hai la potenza teorica..moltiplica per 1,5 e di poco sbagli..

 

se invece vuoi fare un conto di fino, si calcolano anche le perdite di imbocco, di sbocco nella pompa, le variazioni di sezione e le perdite lungo le condotte (pur corte qualcosa si perde)..

 

monti dei filtri?

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si ma come faccio a sapere che pompa montare se non so come leggere i dati?

 

Metto la pagina di Rovatti perchè è in rete (che poi è una ottima pompa pure lei.)

 

Cioè a m'è serve come detto una portata di circa 2500 /2600 litri minuto, a una pressione di 6 atmosfere.

 

Io da ignorante in materia, mi ero mosso in questo senso.

Volevo cercare una turbina che avesse circa queste prestazioni per vedere i Cv che mi davano di assorbimento moltiplicati per il consumo orarrio, avrei avuto una idea.

 

Da li poi mi potevo muovere per chiedere a chi ne sapeva più di m'è se ero sulla strada giusta (magari a chi fa le stesse motopompe).

Ma almeno saprei di cosa parlo.

 

P.s. Ti ringrazio per la pazienza.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si ma come faccio a sapere che pompa montare se non so come leggere i dati?

 

Metto la pagina di Rovatti perchè è in rete (che poi è una ottima pompa pure lei.)

 

Cioè a m'è serve come detto una portata di circa 2500 /2600 litri minuto, a una pressione di 6 atmosfere.

 

Io da ignorante in materia, mi ero mosso in questo senso.

Volevo cercare una turbina che avesse circa queste prestazioni per vedere i Cv che mi davano di assorbimento moltiplicati per il consumo orarrio, avrei avuto una idea.

 

Da li poi mi potevo muovere per chiedere a chi ne sapeva più di m'è se ero sulla strada giusta (magari a chi fa le stesse motopompe).

Ma almeno saprei di cosa parlo.

 

P.s. Ti ringrazio per la pazienza.....

 

io ti chiedevo la pompa e il boccaglio per dirti con precisione l'assorbimento di potenza, che ovviamente dipende dalla pompa e dalle pressioni reali, oltre che dal diametro del boccaglio (poi ti interesserà anche la gittata suppongo), poi se vuoi avere dati ancora più precisi bisogna vedere tutti i tubi che usi, diametri, materiali, curve, filtri, flange, ecc..

 

anche l'altezza del tutto conta, in maniera marginale..

 

con tutti i numeri e il diagramma del consumo specifico del motore poi si può predirre il consumo con l'errore di un bicchiere all'ora, che dipende anche dal gasolio che usi..

 

comunque con 2500 litri al minuto e 6 atm alla pompa stiamo sui 38-max 40 kW di motore.. 8,4 kg di gasolio, cioè poco più di 10 litri ora..dati indicativi, ma abbastanza in campana..

 

invece con la tua linea, a parità di portata, avendo circa 10 atm alla pompa, dovresti consumare (con 2500 litri al minuto) quasi 17 litri ora..

 

poi se tu mi dici che in realtà adesso distribuisci 3000 litri al minuto, parli (a 10 atm) di più di venti litri..

 

siccome la quantità totale di acqua non la puoi influenzare (a meno di lasciare il mais a bocca asciutta) devi ridurre il più possibile la pressione..

 

togliendo la condotta hai già risparmiato 4 atm, dopo questo o ti arriva l'acqua già in pressione (io sono fortunato e ce l'ho) oppure puoi ridurre la gittata del boccaglio, risparmi pressione, ma sei vincolato che il campo devi coprirlo tutto..

 

oppure passi a sistemi a bassa pressione, con il pivot guadagni qualcosa, o manichetta, ma bisogna vedere se te ne vale la pena..

 

in ogni caso chiedi pure, se posso aiutare lo faccio volentieri..

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Manaccia ma chi sei, manco le palle ti potrei raccontare...

 

Mille dati mi hai chiesto e poi sai già le risposte....

 

Allora con la turbina 100/1 andavo come consumi dai 16.8 ai 17.5.

Con la 100-2/3 vado dai 15.8 ai 16.5 a volte di notte vedo pure dei 16,5.

 

Poi tieni presente che parlo di consumi istantanei, cioè detti dalla centralina motore, dunque non so se poi cosi precisi.

Ma comunque pur avendo un motore Interculer tra giorno e notte c'è una bella differenza di consumi.

 

Per fare le medie sotto cisterna è un casino perchè il serbatoio è molto largo, e solo che la macchina sia inclinata da uno dei 4 lati ci sono grosse differenze.

Dunque ci si trova dei 50 litri di differenza tra un giorno e l'altro.

 

Tieni presente poi che i motori sono Rail.

 

 

Ovvio che se aumento i litri aumento i consumi ma ho pure più acqua.

Sto mantenendo i 2500 litri apposta per avere un rapporto di risparmio.

Se ti chiedevo dati con uno 2500 litri e il secondo da 3000 io non ci capivo più nulla.

 

 

 

Per la gittata, non ho problemi perchè già le conosco con le attuali pressioni.

A non posso scendere sotto le 6 (anzi si dovrebbe stare un pelo più alti) perchè altrimenti corico.

Per scendere sotto le 6 devo ridurre il boccaglio, però poi diminuisco veramente i metri coperti.

 

Per ora comunque mi hai dato dei dati buoni da li ci devo un pelo lavorare.

MA secondo m'è non sono male.

Penso che risparmiare 5/6 litri ora ci si debba pensare....

 

Adesso scappo ci sentiamo nei prossimi giorni.

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Manaccia ma chi sei, manco le palle ti potrei raccontare...

 

Mille dati mi hai chiesto e poi sai già le risposte....

[..]

 

veramente una piccola bugia me l'hai raccontata, quando hai detto una portata con una 6 atm al getto da 40 e non ci stava proprio, ma nel messaggio dopo hai detto che avevi sparato più o meno a caso, perchè io stavo diventando matto a capire come potessi spingere fuori da un boccaglio da 40 mm quella portata con solo 6 atm..

 

 

se cali la pressione purtroppo hai meno velocità alla bocca e quindi meno gittata..

ridurre il diametro non serve, per avere quella velocità per evere quella gittata 6 atm ti servono, non ci si riesce a girare intorno, a meno di non cambiare sistema..

 

comunque per i consumi ho sparato abbastanza a caso, conoscendo i dati dle motore, della pompa, boccatglio, tubi flange e filtri la previsione si fa sul bicchiere/ora..

 

 

se serve una mano ci sono, se vedi che non mi collego mandami un PM che così lo leggo sulla mail e mi sveglio!

 

ciao

Edited by purin
la solita ortografia che fa a pugni con me

Share this post


Link to post
Share on other sites

No non ho detto un bugia.

Con il 40 vado a circa 6,5 quando il rotolone è srotolato tutto e a circa 6 quando è tutto dentro.

 

Poi tieni presente che tu giustamente vuoi dati ultra precisi, e poi sulle macchine ci sono grandi differenze.

Perché mentre sulla turbina ho un manometro a membrana, che mi da pure la virgola, sull'irrigatore ne ho uno normale.

Io non sò che tolleranze abbiano, però appena arrivata la macchina da 550 metri all'irrigatore arrivava mezza atmosfera in più.

A sto punto ci siamo svitati il cervello per capire il perché.

Ho smontato per fino la valvola in partenza....

Alla fine maxi dubbio.

Invertito i manometri e la differenza si è invertita. :eek:

Share this post


Link to post
Share on other sites
veramente una piccola bugia me l'hai raccontata, quando hai detto una portata con una 6 atm al getto da 40 e non ci stava proprio, ma nel messaggio dopo hai detto che avevi sparato più o meno a caso, perchè io stavo diventando matto a capire come potessi spingere fuori da un boccaglio da 40 mm quella portata con solo 6 atm..

 

 

No non ho detto un bugia.

Con il 40 vado a circa 6,5 quando il rotolone è srotolato tutto e a circa 6 quando è tutto dentro.

 

 

scusami, sono troppo serio e quando scherzo non metto le faccine, stavo scherzando ovviamente..

 

io avevo fatto due conti con la portata di 3720 litri al minuto, per spingere fuori l'acqua dal getto da 40 ti servivano più di 6 atm, e i conti non mi tornavano..

 

poi ho capito che la portata di 370 era indicativa, e quella reale è minore, abbastanza minore..

 

tutto qui..

 

 

 

 

tornando alle cose serie, come ti dicevo se vuoi fare un conto veramente preciso di cosa vai a consumare (con uno scarto di un bicchiere/ora:2funny:) bisogna conoscere tutto delle tubazioni, pompa motore ugello ed eventuali filtri, per fare un conto a spanne l'ho fatto e come vedi ho beccato circa i tuoi consumi, senza tante tabelle e con una matita ed un pezzo di carta..

 

ho preso la potenza teorica (approssimata non conoscendo bene i tubi di aspirazione, del getto, flange varie, altezze) calcolata come prodotto di portata per pressione al getto (quindi ho trascurato qualche piccola perdita), ho calcolato un rendimento della pompa del 67% (così, a occhio, in realtà dovrebbe essere migliore, ma per far veloce), ho trovato la potenza, ho aggiunto due tre cavalli per arrivare a un numero tondo per essere comodo a fare i conti a mente, con un consumo specifico di un motore mediocre ho calcolato il consumo di gasolio in kg/ora, con una densità media ho trovato i litri ora..

 

 

se dovessi fare i conti precisi precisi con tutti i dati giusti potrei dirti numeri esatti..

 

ma come vedi per avere un'idea di grandezza non serve molto..

 

se poi con la pompa che userai, con un certo boccaglio, una data aspirazione, curve e flange che userai, vuoi sapere se il consumo sarà di 9,5 o 9,9 litri ora, ci volgiono dati più precisi..

 

 

 

però come vedi un'idea ce al si fa abastanza in fretta, e si vede che è proprio il tubo lungo che ti frega sui consumi..

 

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...