Jump to content

Recommended Posts

Purtroppo in Italia sono poco conosciuti, anzi ci sono zone d'Italia (soprattutto al sud) che nemmeno se ne conosce l'esistenza, invece con una spesa minima si può ridurre di moltissimo il fenomeno della deriva rispetto ai tradizionali ugelli.

 

Ecco l'ennesima conferma sul forum: http://www.tractorum.it/forum/coltivazioni-erbacee-f21/il-diserbo-pre-emergenza-e-il-post-precoce-nel-frumento-8679/index6.html#post259051

 

Con innumerevoli vantaggi nella riduzione del fenomeno della deriva tra l'altro spendendo pochi € a ugello, certo non si arriva ad avere l'efficienza delle barre con manica d'aria ma comunque si ha un gran miglioramento!

 

La deriva

 

Con il termine deriva si intende il movimento del fitofarmaco nell’atmosfera dell’area trattata verso qualsivoglia sito non bersaglio, nel momento in cui viene operata la distribuzione.

 

Ecco come ridurre il fenomeno della deriva:

 

1. Utilizzare attrezzature idonee ed efficienti

2. Scegliere ugelli che producono uno spray adeguato (medio o grossolano)

3. Utilizzare pressioni moderate

4. Tenere un’altezza della barra non eccessiva

5. Impiegare velocità di avanzamento compatibili con i dispositivi anti-deriva impiegati

6. Valutare le condizioni ambientali in cui si opera e trattare in assenza di vento, ma non in completa calma di movimento d’aria

 

Gli ugelli antideriva è da tempo che sono in produzione, i primi prodotti sono stati questi:

 

[ATTACH=CONFIG]10375[/ATTACH]

 

Grazie ad un pre-orifizio calibrato e ad una camera di turbolenza propriamente disegnata si crea una riduzione di pressione che fa sì che venga diminuita la percentuale di gocce piccole soggette a deriva, ma allo stesso tempo non vengano prodotte delle gocce estremamente grosse; si ottiene così il doppio vantaggio di avere ancora una buona copertura evitando il dilavamento.

La percentuale di riduzione deriva è del 25% circa rispetto agli ugelli tradizionali.

 

Successivamente hanno introdotto quelli a induzione di aria:

 

[ATTACH=CONFIG]10376[/ATTACH]

 

Gli ugelli ad induzione aria producono delle gocce più grandi introducendo dell'aria nel flusso d'acqua all'interno della camera di miscelazione dell'ugello (effetto Venturi).

Giocando sulla geometria dell'ugello si crea una variazione di pressione che permette, attraverso i due fori ricavati lateralmente, di aspirare dell'aria esterna che si miscela con il fluido interno all'ugello dando vita a gocce grandi e pesanti piene di bolle d'aria che precipitano velocemente ed esplodono a contatto delle piante o del suolo creando una grossa quantità di goccioline fini.

Le gocce più grandi forniscono una penetrazione migliore, mentre quelle che esplodono garantiscono un'eccellente copertura, anche sulla parte posteriore delle foglie.

 

Principio di funzionamento

 

[ATTACH=CONFIG]10377[/ATTACH]

 

Questi ugelli permettono la riduzione della deriva fino al 70%.

 

L'ultima evoluzione degli ugelli antideriva:

 

20130108135763885109834.jpg

 

Ecco un grafico di una prova in galleria del vento che evidenzia il vantaggio dell'antideriva:

 

20130108135763912308078.jpg

 

Alcuni produttori:

 

Ugelli induzione aria | Ugelli | Abbà s.n.c.

 

TeeJet - AIXR TeeJet

 

Attendo testimonianze di crc che è il vero esperto di questa tipologia di ugelli.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Allego tabelle ugelli: Albuz, Teejet, Arag, Hardi e anche del materiale che può servire per la taratura delle irroratrici, oltre che per scegliere l'ugello più idoneo al vostro lavoro.

 

Cataloghi Ugelli

 

Per i trattamenti al Grano nella Hardi abbiamo messo i doppio ventaglio a induzione Hardi MINIDRIFT DUO

 

20150403142806141425841.jpg

 

Mentre nella Barigelli abbiamo messo i doppio ventaglio a induzione Teejet Air Induction Turbo Twin Jet

 

20150403142806135149798.jpg

 

I doppio ventaglio a induzione permettono una maggiore bagnatura dei palchi fogliari con maggiore efficacia del trattamento.

 

Ricordo che per i prodotti di contatto le gocce devono essere medie (M), mentre per i prodotti sistemici vanno bene anche grandi ©, o molto grandi (VC).

 

Le gocce fini meglio evitarle comunque in modo da non perdere troppo prodotto per deriva.

 

Gli ugelli blu che abbiamo preso per la Hardi sono perfetti, in quanto a 200 litri/ha fanno gocce grandi © usandoli a 3 bar come facciamo noi per i diserbi, quando invece vogliamo fare prodotti di contatto o comunque bagnare maggiormente andiamo a 270-300 litri con 4-4,5 bar e iniziano a produrre gocce (M) di medie dimensioni che garantiscono una maggiore copertura (es trattamenti in spigatura).

 

Gli ugelli sembrano tutti uguali, ma invece c'è molto studio dietro, e azzeccare l'ugello giusto può far cambiare l'efficacia del trattamento (soprattutto con fungicidi e insetticidi) davvero di tantissimo.

 

ANTIDERIVA PER ATOMIZZATORI

 

Anche per gli amici delle coltivazioni arboree ci sono gli ugelli antideriva!

 

AITX ConeJet® Air Induction Hollow Cone Spray Tip

 

2 Video che dicono più di mille parole...

 

[video=youtube;BEOy2qow-uc]

 

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bravo frentano! diffondi il verbo anche dai tuoi vicini!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi stavo proprio informando perchè devo sostituire i miei (che sono i primi antideriva), volevo sostituirli con quelli ad induzione d'aria ma avendo la barra idraulica con chiusura a X non ci stanno perchè più lunghi dei normali, andrebbero a toccare, a meno che ogni volta che chiudo scendo e gli giro, ma è improponibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella questa discussione.

Pure io sono interessato.

Perchè ho preso la botte nuova, per ora ho montato una serie di anti deriva a induzione d'aria.

TeeJet - AIC TeeJet

E una a doppio ventaglio.

TeeJet - Turbo TwinJet

 

Però poi sono inizziate le domande.

Perchè il doppio ventaglio non mi piaceva perchè in polimero.

E l'induzione d'aria da quello che ho capito va bene solo per determinate cose perchè facendo una goccia molto grossa copre meno la superficie.

 

In fiera a bologna, ho trovato un tecnico Teejet.

Lei era americana, e cera il traduttore (peccato che il traduttore fosse un pò impedito perchè lei parlava e lui diceva di si con la testa ma poi mica mi traduceva ho solo in parte ma allora che ci faceva li?......).

Però diciamo che da quello che ho capito loro puntano un sacco sul doppio ventaglio.

In pratica a parte forse il pre emergenza puro cioè dove non ci sia da far morire erba ma solo da prevenire la nascita delle infestanti li consigliano l'induzione d'aria.

Per il resto lei mi consigliava sempre il doppio ventaglio, per tutto.

A sto punto non so cosa fare.

Per ora ho ancora in sospeso il discorso ugelli, perchè tanto quelli si monta quello che si vuole.

Però non saprei bene come muovermi e cosa mettere di sicuro il doppio ventaglio lo tengo, anche perchè mi hanno detto che il polimero di Teejet è molto buono.

 

Voi cosa dite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo degli ugelli antideriva è un bell'argomento, ne avevamo già parlato anche nella discussione delle irroratrici anni addietro e pensavo che la cosa fosse già assimilata, però(sfortunatamente)non è così ed è un vero peccato dato la sua importanza che permette di disperdere meno prodotto con un risultato migliore sull'irrorazione.

Ormai saranno già 15 anni che in azienda vengono usati anche nelle sue evoluzioni, e non tornerei più indietro neanche se costassero 5 volte di più.

Noi principalmente usiamo gli aic:TeeJet - AIC TeeJet sono quelli più versatili che permettono di fare tutto (a parte i trattamenti funghicidi ma volendo si posono fare) disponibili in polimero ed in ceramica ovviamente quest'ultima è la soluzione migliore per la durata.

La principale differenza fra gli aic e gli aixr è che quest'ultimi possono lavorare a pressioni minori da 1a6(mentre gli aic da 2ad8) e dovrebbero essere un po più compatti.

Con questo tipo di ugelli si può andare anche con un po di vento e non mi riferisco a leggera brezza, con risultati eccezionali.

 

Per quanto riguarda quelli a doppio ventaglio anche li i risultati sono eccezionali, gli ugelli sono questi:TeeJet - Air Induction Turbo TwinJet® Twin Flat Spray Tips da non confondere con questi:TeeJet - Turbo TwinJet.

 

Che dire, speriamo che la conversione sia totale....perché nel 2013 andare sempre con ugelli tradizionali :AAAAH:

Share this post


Link to post
Share on other sites

In pratica a parte forse il pre emergenza puro cioè dove non ci sia da far morire erba ma solo da prevenire la nascita delle infestanti li consigliano l'induzione d'aria.

 

Nella nuova Hardi ho ugelli antideriva a induzione, ho diserbato oltre 300 ha prima di seminare grano con 200 litri/ha e 3 kg/ha di gliphosate, efficacia al 100 % sia su foglie strette che su foglie larghe, quindi non penso proprio che gli antideriva a induzione non siano adatti al post emergenza.

 

Riguardo alle dimensioni grosse delle gocce non è vero nemmeno questo in quanto è vero fanno gocce grosse ma sono instabili (essendo piene di aria), e dopo che sono arrivate sul target si rompono creando svariate gocce piccole.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io ho gli ugelli antideriva gli aic della teejet . Sono di colore blu e violetto e ho notato che sono ottimi. Io li uso anche in pre-emergenza per il girasole e non ho avuto problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io li ho e nessun problema.

Testato con gliphosate,diserbo post emergenza con aggiunta di funghicida...tutto bene...

 

i tradizionali nn li uso piu,l'unica cosa e,nel caso si fa in azienda il secondo trattamento funghicida,di sceglierlo bene in quanto una maggiore vaporizzazione è migliore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No io per doppio ventaglio ho preso questi.

TeeJet - Turbo TwinJet

Mentre come detto per l'anti deriva questi.

TeeJet - AIC TeeJet

 

Per il discorso rese ecc.

Come detto io non ne sapevo nulla.

Prima di quest'inverno non mi ero mai posto il problema.

Perchè avevo visto che cerano degli ugelli di nuova concezione.

Ma non li avevo mai valutati.

Il fatto delle gocce grandi e della resa sulle foglie è stata quella tipa, che mi ha un pò spiegato.

Che le gocce grosse fanno meno copertura omogenea.

Non so se siete passati per la Teejet in fiera li avevano in prova con una luce dietro.

E a suo dire sono meglio il doppio ventaglio normale.

Come detto a suo dire, io non ho la minima esperienza e conoscenza per consigliare.

Anzi mi sta a cuore questa discussione perchè devo scegliere cosa prendere, e come prendere.

Perchè oltre al problema del modello si è presentato il problema colore.

Visto che mio papà è sempre andato dall 5 alle 6 atm.

Mentre tutti dicono che sono troppe e di ridurre notevolmente.

 

Metto due tabelle di Teejet, che riassumono i modelli, le rese e le quantità (pure i prezzi di listino ci ho scritto...).

ja08_001.jpg

 

 

ja08_002.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fede ti ho risposto in mp.

 

Tony bastano 3 atm per fare un buon lavoro con gli ugelli di oggi.

Edited by DjRudy

Share this post


Link to post
Share on other sites

E ok, però capisci che se devo passare da 5 A 3 devo o cambiare passo ho colore.

Dunque già non volavo prima, farei i conti di mantenere la stessa marcia e trovare un ugello un pelo più grosso.

Dunque penso che si dovra usare il rosso per bietole in micro dose e il marrone per il resto.

Però mi devo capire come dovrò usare gli ugelli.

Perchè il marrone nel doppio ventaglio posso fare un pò tutto perchè se lo uso a pressione normale mi fà pure un pò di anti deriva.

Se devo fare fungicidi ho insetticidi dove serve molta acqua perchè c'è molta foglia farei i conti di tornare sulle 5/6 atm.

Cosi con il doppio ventaglio si muovono le foglie e si caccia giù un pò il prodotto.

L'ho visto in un paio di video e mi piace molto stò sistema.

 

Però mi rimane il problema del anti deriva normale.

Perchè in rosso per il pre emergenza forse è un pelo piccolo.

 

Devo capire la velocità che faccio e quanta acqua mi esce con uno e con l'altro.

Però devono scendere i tecnici Caffini perchè probabilmente mi hanno messo il valore del cerchio errato e la velocità non è corretta.

Dunque devo ancora andarcene fuori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma a che velocità vai a diserbare? 7-8 km/h?

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate la mia inesperienza sulle botti ma io non ho ancora capito quanti e quali sono i tipi di ugelli.. ho una confusione tale in testa!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si circa sono quelle.

 

Per ora con la prova che ho fatto vado a 7.2 a 1400 giri 7.8 a 1500 e 8.3 a 1600 giri.

Però questi dati sono del GPS mentre il Muller della caffini mi dava 1km/H in più.

 

E dovrei provare le ruote strette bietole, che sono più alte e mi scombussolano un pò le velocità, ma prima volevo che mi sistemassero il Muller per fare una prova con acqua.

Share this post


Link to post
Share on other sites
scusate la mia inesperienza sulle botti ma io non ho ancora capito quanti e quali sono i tipi di ugelli.. ho una confusione tale in testa!!

 

Inizia con mettere una foto degli ugelli della tua botte.

 

Tony se la velocità ce l'hai già allora fai presto a trovare gli ugelli giusti per te per i vari lavori che fai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

io li ho provati sulla seminatrice, ma probabilmente avendo una pressione bassa, non hanno fatto un bel lavoro. che velocità usate voi a che pressione e che tipo di ugelli? mi piacerebbe montarli anche sulla mia botte da risaia trainata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Inizia con mettere una foto degli ugelli della tua botte.

 

Tony se la velocità ce l'hai già allora fai presto a trovare gli ugelli giusti per te per i vari lavori che fai.

Si ho capito.

L'unica incertezza è appunto il fatto dei rossi da usare in pre emergenza devo vedere con le ruote strette cosa mi cambia.

Diciamo che si va un pò a sommare al problema scelta e di quali usare e quando.

 

Perchè la tipa in fiera mi è rimasta un pò impressa.

Perchè io gli facevo le domande al tipo lui traduceva e lei mi segnava gli ugelli.

Cavoli mi diceva sempre il doppio ventaglio.

E in effetti se si va a vedere la tabella che ho messo.

Il terzo ugello ha un comportamento buono un pò per tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Inizia con mettere una foto degli ugelli della tua botte.

 

Tony se la velocità ce l'hai già allora fai presto a trovare gli ugelli giusti per te per i vari lavori che fai.

ahahahahaha io chiedevo questo appunto perchè di botte non ne ho, mi affido a contoterzi.. ho una baracca di botte ma per fare un po' di dissecante nel campo e basta.. sono più esperto delle pompe a spalla!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

si possono montare anche su una barra vecchia che ora ha quelli a ventaglio normale o devo cambiare tutta la botte? (immagino la risposta ma meglio chiedere e spearare di riaparmiare...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso sia a seconda di quanto sia vecchia e come.

Perchè se monti le classiche ghiere quelle a scatto, non ci sono problemi.

Ma se è molto vecchia e usa degli ugelli strani forse è un casino.

Ma comunque penso basti montare i porta ugelli nuovi.

Insomma non penso che si debba arrivare a sostituire la barra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tony guardando le tabelle dove è il prezzo? Provo a chiedere qui visto che sempre vento sarebbe un buon aiuto per evitare danni da deriva sopratutto se ci sono vigne vicino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nella tabella ho messo i prezzi di listino (in matita a destra) che ci sono sul sito non ricordo bene dove se trovo il sito lo metto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...