Jump to content

Recommended Posts

Argomento dedicato agli impianti per la distribuzione localizzata di concime e/o diserbo localizzato alla semina nelle seminatrici di precisione.

 

Ecco una ditta Italiana che produce questi sistemi comprensivi di sistema di dosaggio proporzionale all'avanzamento.

 

http://www.startecitaly.com/

 

attualmente io ho da qualche anno una gaspardo monica a 6 file e va discretamente (a parte a un movimento migliorabile degli elementi)

i dischi rispetto al falcione beh imparagonabili (chi ha i falcioni ok ma chi deve prenderne una nuova non esiti a prenderla a dischi)

quest'anno vado avanti così ma se volessi prendere una 8 file voi cosa prendereste? possibilmente con interfila variabile così c faccio anche la soia.[ATTACH=CONFIG]10580[/ATTACH]

 

chiedo cortesemente lumi riguardo al sistema i diserbo localizzato.

arag?

è proporzionale alla velocità?

con che volume d'acqua lavori?

l'efficacia è pari al più tradizionale passaggio con botte da diserbo?

Edited by DjRudy
Link to post
Share on other sites
  • Replies 159
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

chiedo cortesemente lumi riguardo al sistema i diserbo localizzato.

arag?

è proporzionale alla velocità?

con che volume d'acqua lavori?

l'efficacia è pari al più tradizionale passaggio con botte da diserbo?

 

è un sistema autocostruito che abbiamo fatto assieme all'agroservizi di rovigo a cui io ho aggiunto una pompa a cardano x la miscelazione i dettagli te li posso dare quando sono dai miei (non vivo con loro ma quando sono lì ci guardo e te li scrivo) tipo la marca della pompa il deviatore ma gli ugelli sono teejet quello me lo ricordo

è fatto per essere proporzionale all'avanzamento e si avvale di un meccanisco che segue i giri della ruota della seminatrice ma spesso la usiamo anche normalmente dato che la velocità di semina spesso la mantieni costante e non è che si autoregoli in maniera certosina.

l'acqua adesso nn mi ricordo ma anche quella ti faccio sapere di preciso e con che variabili ( per la maggiore fa mio padre)

l'efficacia è la medesima (con vantaggi e svantaggi di un pre-emergenza)

il diserbo non è localizzato ma in banda(cioè copre tutta la larghezza)

pro: eviti un passaggio e se piove sei a posto

contro: durante la semina impieghi un po' piu di tempo e devi essere attento e preciso;

la botte la devi caricare spesso perchè volendo vai via anche con volumi d'acqua non bassissimi

Link to post
Share on other sites

Anni fa lo facevo anche io tutto localizzato ma a pieno campo...poi abbiamo smesso per poca praticità e perdita di tempo...alla fin fine con un cantiere di semina ed uno di diserbo dietro tutto è molto più semplice...ma è ovvio che sono due cose differenti...

Link to post
Share on other sites

Pure io lo facevo.

Avevo una botte anteriore da 6 q con pompa fatta andare con un motore idraulico.

Questa la usavo sia per la semina e sia per raddoppiare la portata della botte diserbo visto che era solo di 6 q.

 

Io avevo trovato un buon compromesso, mi pare che si facesse le dosi per i classici 300 litri ettaro e poi ne si usava sui 200.

I gettini coprivano si quasi tutta la fila.

Però non sovrapponendosi si aveva di fatto una mino quantità di acqua la centro delle file.

Questo a m'è stava bene perchè allora passavo con la fresa interfilare e non con il sarchio, dunque pulivo il tutto.

Il risparmio c'era, però come detto era un casino, tra fare l'acqua mettere il concime semente veleno.

Insomma quando ti fermavi ci stavi 1 ora.

E alla fine ci mettevi una vita a seminare.

A quel punto si è smesso.

Anche perchè facendo le due passate, si può aspettare a fare il pre emergenza.

Il mais ci mette un pò di tempo prima di emergere, dunque se le previsioni non mettono brutto si può andare avanti una settimana, in modo da far nascere altra erba se si deve dare il dissecante, oppure avvicinarsi a una pioggerella....

Link to post
Share on other sites
chiedo cortesemente lumi riguardo al sistema i diserbo localizzato.

arag?

è proporzionale alla velocità?

con che volume d'acqua lavori?

l'efficacia è pari al più tradizionale passaggio con botte da diserbo?

 

da noi è praticamente la regola il diserbo in contemporanea alla semina ,nato con il kit della tecnoma con due ugelli rotativi 50lt/ha di acqua,e diffuso praticamente a tutti con sistemi autocostruiti dove per la parte elettrica ti puoi sbizzarire come vuoi con elementi arag o altro la pompa generalmente elettrica o applicata con un cardano sul codolo di uscita della ventola della seminatrice,quest'ultimo tipo secondo me migliore in quanto potendo avere maggiori portate d'acqua mantiene meglio con una miscelazione maggiore il prodotto nella botte che essendo abbastanza concentrato è spesso io uso 100lt/ha per gli ugelli ho degli ugelli a specchio per cui possono lavorare fino a 1,5 m di larghezza non come l'ugello classico che al massimo fa 50 cm la botte da 200lt prima l'avevo sulla seminatrice poi con la seminatrice con cassone da 900lt l'ho spostata sull'anteriore del trattore cosi funge anche da zavorra

Link to post
Share on other sites

Anche da me per mais e soia tutti diserbano in contemporanea alla semina, con 2 o 3 ventole girojet (4 o 6 file) dietro la seminatrice e il serbatoio messo o davanti al trattore o sopra i cassoni del concime centralmente (scomodo).

Solo uno passa a diserbare dopo con la barra classica però dotata di 9-10 ventole girojet.

Link to post
Share on other sites
Tony non ho capito, andavi a 200l\ha con il diserbo in preemergenza localizzato?

Si circa adesso non ricordo bene perchè sono passati anni.

Però il concetto che ci eravamo fatti (noi perchè da noi siamo stati quasi gli unici a farlo dunque non si sapeva bene come muoversi)era quello di tenere buono i 300 litri ettaro del pieno campo, e ridurre la dose, che in pratica non viene data a metà fila.

E devo dire che come risultati erano buoni.

L'anno che ci è stato il Merlin che ha creato molti problemi, noi ci eravamo salvati.

Link to post
Share on other sites

Io adotto il sistema di semina e diserbo ormai da 15 anni......io adotto una botte da 400lt completa di pompa e distibutore( la stessa che successivamente adopero per diserbo in vigna) montata sul sollevatore annteriore e pompa comandata da PTO.......con un deviatore manuale, mando acqua della pompa verso la seminatrice, dove una valvola ARAG elettrrica apre e chiude con la leva del sollevatore trattore con computer Teejet, sensore sulla ruota semintrice e s trasduttore di pressione,mandano il liquido ai getti posti dietro ogni singolo elemento, in modo che qualdo si richiude la macchina non ci sono intralci di sorta......con un ugello a ventaglio con angolo di apetura a 120° riesco ad avere un ottima copertura acnche se lavoro a 75cm di interfila.......sul computer basta inserire il tipo di getto, l'interfila di semina, e i litri ad ettaro ( che in genere adopero 100lt/ha) e vai su e giù per la collina con una precisione ottima

Link to post
Share on other sites

io nelle bietole uso 100 lt/ha, avendo applicato sotto la pancia della 215 una botticina molto piccola (80 lt) mi trovo ad avere una autonomia molto piccola, quindi ho ridotto la quantità acqua nella miscela. copro una striscia di 20 cm su 45 e vi metto il diserbo della dose a pieno campo/2.

uso dei teejet even molto piccoli (non mi ricordo la sigla) con una pressione di 1.5 bar a 6 km/h

Edited by scat
Link to post
Share on other sites

Questo è l'impianto che ha Afx 8010, sulla sua Monica MTR 6 file, per dare il concime liquido localizzato, chiaramente con sistema DPA Startec, e pompa anteriore azionata dalla PTO per il riempimento rapido della botte, nel seguente video si vede tutto anche il caricamento:

 

Link to post
Share on other sites
Si circa adesso non ricordo bene perchè sono passati anni.

Però il concetto che ci eravamo fatti (noi perchè da noi siamo stati quasi gli unici a farlo dunque non si sapeva bene come muoversi)era quello di tenere buono i 300 litri ettaro del pieno campo, e ridurre la dose, che in pratica non viene data a metà fila.

E devo dire che come risultati erano buoni.

L'anno che ci è stato il Merlin che ha creato molti problemi, noi ci eravamo salvati.

 

Ora capisco perché hai smesso di farlo!Praticamente eri sempre fermo a caricare la botte del diserbo!

Si può andare tranquillamente con meno acqua, come hanno detto nei post sopra.Noi in azienda andiamo con 70l\ha a pieno campo con 4 ugelli,1 per fila(naturalmente antideriva ad induzione) e mai nessun problema. Qui da me c'è anche chi va a 50 l\ha....però i risultati non sono sempre ottimali.

 

 

P.S. ottima discussioneO0

(chissà perché l'avrà creata quel puntoluce....)

Link to post
Share on other sites
è un sistema autocostruito che abbiamo fatto assieme all'agroservizi di rovigo a cui io ho aggiunto una pompa a cardano x la miscelazione i dettagli te li posso dare quando sono dai miei (non vivo con loro ma quando sono lì ci guardo e te li scrivo) tipo la marca della pompa il deviatore ma gli ugelli sono teejet quello me lo ricordo

è fatto per essere proporzionale all'avanzamento e si avvale di un meccanisco che segue i giri della ruota della seminatrice ma spesso la usiamo anche normalmente dato che la velocità di semina spesso la mantieni costante e non è che si autoregoli in maniera certosina.

l'acqua adesso nn mi ricordo ma anche quella ti faccio sapere di preciso e con che variabili ( per la maggiore fa mio padre)

l'efficacia è la medesima (con vantaggi e svantaggi di un pre-emergenza)

il diserbo non è localizzato ma in banda(cioè copre tutta la larghezza)

pro: eviti un passaggio e se piove sei a posto

contro: durante la semina impieghi un po' piu di tempo e devi essere attento e preciso;

la botte la devi caricare spesso perchè volendo vai via anche con volumi d'acqua non bassissimi

 

allora da aggiungere ho che con 6 ugelli coprendo l'intera larghezza la macchina mi fa da 70 a 120 litri/ettaro (ovviamente puoi giocare su velocità pressione e foro degli ugelli)

la pompa è di una marca americana (quando ce l'ho sotto mano vi posso dire anche che modello è) il funzionamento è di tipo elettrico con la cisterna da 4hl (che è un po' poco infatti stiamo vedendo di trovare una cisterna da 6hl) l'apparato di miscelazione come dicevo invece è a cardano;

 

precisazione: su pezze un po grandi di solito prepariamo prima con la botte trainata la miscela e la travasiamo in campo , il che velocizza un pochino le cose che come dicono dicono altri utenti il vero svantaggio

Link to post
Share on other sites
Questo è l'impianto che ha Afx 8010, sulla sua Monica MTR 6 file, per dare il concime liquido localizzato, chiaramente con sistema DPA Startec, e pompa anteriore azionata dalla PTO per il riempimento rapido della botte, nel seguente video si vede tutto anche il caricamento:

 

 

è sempre piacevole vedere e imparare da chi è ben equipaggiato... ;)

Link to post
Share on other sites
Ora capisco perché hai smesso di farlo!Praticamente eri sempre fermo a caricare la botte del diserbo!

Si può andare tranquillamente con meno acqua, come hanno detto nei post sopra.Noi in azienda andiamo con 70l\ha a pieno campo con 4 ugelli,1 per fila(naturalmente antideriva ad induzione) e mai nessun problema. Qui da me c'è anche chi va a 50 l\ha....però i risultati non sono sempre ottimali.

 

 

P.S. ottima discussioneO0

(chissà perché l'avrà creata quel puntoluce....)

Come detto non mi ricordo bene le dosi perchè è passato un pò di tempo e ci stava dietro mio padre allora.

Però circa sono quelle, se usavo meno sara robe di qualche 20 30 litri ettaro non di più.

Però non ero sempre fermo, perchè il tutto era disposto bene.

Cioè avevo 6 q di acqua davanti, e quando rimanevo senza concime rimanevo pure senza acqua.

 

Io ho smesso per altri motivi.

 

Diciamo che il localizzato ti da dei pregi e dei difetti.

I pregi sono semplici, non passi due volte dunque non fai carreggiate se c'è bagnato.

Se non hai la botte ti arrangi, e risparmi un pò di prodotto.

 

Però ha pure parecchi contro.

Iniziando dal vento, nei peridi di semina a volte c'è un sacco di vento, cosa fai stai fermo?

Ok adesso si limita il problema con gli anti deriva ma a volte è troppo.

Poi c'è il problema dei tempi.

Cioè quei noi abbiamo terreni che fanno la crosta.

Dunque chi aveva la politica corri a seminare che nel fine settimana mettono pioggia, e il diserbo fa effetto dopo un paio di volte che hanno riseminato l'anno cambiata subito.

Qui se possiamo seminiamo quando mettono bello.

A quel punto si aspetta ad entrare con il diserbo.

Perchè se per caso non piove per 20 giorni e aspetto 7 il prodotto mi rimane fuori per 13 e l'effetto è più probabile.

E poi se c'è erba fare il Gliphosate mentre si semina si dice non sia il massimo perchè l'erba che si copre non muore, (non ho mai provato dunque non ho esperienze in merito).

Altra cosa è che quando lo facevo al centro della carreggiata rimaneva la terra più sporca (per quello si risparmia un pò di prodotto) Poi passavo con la fresa e la toglievo.

Ma con il sarchio non è poi cosi semplice.

 

E in fine il problema logistico.

Come si vede nel video si deve fare l'acqua a parte.

Io per fare presto usavo la seconda botte, preparavo il prodotto e poi travasavo.

Dunque servivano comunque due persone, e quando ti fermavi dovevi mettere concime veleno semente e diserbo.

Allora mettevi la gomma e nel frattempo mettevi il resto, poi ti andava su la botte ....

Insomma il presto e bene non si sposa.

A stò punto mio padre mi fa, ma tu vai a seminare e io dietro diserbo tanto due persone ci servono ugualmente...

 

Insomma, non dico sia un sistema sbagliato, ma non è tutto oro colato come sembra.

Se non si risparmia prodotto, non vedo più di tanto vantaggi miracolosi.

Specialmente a 75 che si riesce ad usare gomme abbastanza larghe per non creare problemi del pestare per i trattamenti.

Link to post
Share on other sites

Noi usiamo il giro jet della Tecnoma ci fermiamo a caricare il saccone di 600 kg di concime e la cisterna da 180 litri(35lt/ha) e abbiamo un'autonomia di 5 ettari. Le difficoltà' nascono quando il terreno e' Troppo secco allora usiamo la botte oppure quando c' e' vento possiamo agire sulla dimensione delle goccia.

Link to post
Share on other sites

interessante l'analisi di tonytorri, non parla male e ha toccato un po' tutti i punti però come dico io ci sono talmente tante variabili che è meglio avere entrambe le possibilità a disposizione se hai tanto lavoro da fare...

riguardo a puntoluce: se hai la centralina il tuo ragionamento dovrebbe essere giusto, altrimenti conoscendo l'uscita degli ugelli e la pressione e la velocità in modo più rudimentale...

Link to post
Share on other sites
interessante l'analisi di tonytorri, non parla male e ha toccato un po' tutti i punti però come dico io ci sono talmente tante variabili che è meglio avere entrambe le possibilità a disposizione se hai tanto lavoro da fare...

riguardo a puntoluce: se hai la centralina il tuo ragionamento dovrebbe essere giusto, altrimenti conoscendo l'uscita degli ugelli e la pressione e la velocità in modo più rudimentale...

Be se uno fa conto terzi.

Ovvio che è meglio averla.

Tanto come valore non c'è molto (io non avevo sistemi complicati pompa + controllo pressione, sapevo la pressione che dovevo tenere anzi i giri e stop) e chi lo vuole lo fai.

Magari riesci a fregare la concorrenza perchè loro non lo montano...

Però per un privato, con POCA gente al seguito è più una rottura...

Ho ancora la botte compressorino ecc, basterebbe montarlo.

Io pensavo a mettere il tutto sul sarchio, per localizzare un prodotto contro la diabrotica pensavo a qualcosa tipo Confidor, ma devo trovarlo registrato per mais.

La barra andrebbe anteriormente al trattore assieme alla botte, cosi la polvere (altro fattore negativo per il localizzato) non darebbe da fare.

Con getti a cono ridotto per limitare il più possibile l'uso del prodotto.

Però adesso mi sa che tiro il discorso OT...

Edited by tonytorri
Link to post
Share on other sites
qual'è il problema con la polvere?

Ma a m'è dicevano che se dai il prodotto e stai facendo un sacco di polvere non è il massimo.

Specialmente quando sei su dosi ridotte, perchè magari la polvere si mette sulla foglia e assorbe parte di prodotto.

Però sono cose che mi sono state dette.

Dunque non sò se possano essere sensate o meno.

Link to post
Share on other sites
montando il sistema su una seminatrice a larghezza e velocità variabile e volendo dare sempre il solito volume, basta impostare larghezza e litri sulla centralina?

Forse anche registrare la banda dell'ugello.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
Anni fa lo facevo...ma era troppo il tempo perso per seminare ed alla fin fine l'efficacia era parziale...preferisco tenere i due cantieri (uno con la seminatrice ed uno con la botte diserbo) ben separati...

 

Ma secondo te la scarsa efficacia dipende dal fatto di non poter scegliere il momento più adatto per l'intervento oppure per le caratteristiche proprie del sistema? (distribuzione con poca acqua o altro)

 

sì io... e non sono l'unico tra l'altro nel forum

il dieserbo o è localizzato (se prendi solo la riga e poco più) ,o in banda ( se prendi tutta la macchinata)

 

Ma facendolo localizzato poi è matematicamente certo che si dovrà intervenire in post... oppure basta la successiva sarchiatura ad eliminare le malerbe nella interfila?

Edited by Toso
doppio messaggio
Link to post
Share on other sites
Concordo in pieno!

Io a suo tempo combinai disastri col merlin comby, e da allora sto molto attento alla fitotossicità dei prodotti.

 

Perchè se un prodotto fa danni con 2 litri, non basta ridurre a 1.5 per star tranquilli.

Semplicemente perchè nelle sovrapposizioni si fa 1.5 + 1.5 = 3 litri!

E se io sono incapace ad evitare le sovrapposizioni, qualcuno capace mi deve spiegare come fare ad evitarle nei campi triangolari, irregolari e nelle capezzagne.

 

Poi le aziende come Bayer dovrebbero avere l'umiltà di dire: l'anno scorso era il prmo anno, abbiamo trovato qualche problema e l'abbiamo risolto.

 

Invece fanno la pubblicità dicendo: l'anno scorso è andato tutto bene, tutti sono stati soddisfatti, vi mostro la faccia e l'intervista di uno degli agricoltori soddisfatti.

 

Lo trovate serio?

Questo significa che non hanno migliorato il prodotto, secondo la pubblicità era gia perfetto.

Talmente perfetto che io non glie lo compro!

 

stradaccordoO0

un video di parte serve per pubblicita', ho fatto la campagna di trebbiatura mais con in cabina a fianco a me agricoltori "entusiasti" di questo diserbo e ho visto gli effetti in campo, ma personalmente il prodotto in questione non l'ho usato e quindi mi astengo da commenti..

comunque sono in accordo con tonytorri che per avere buoni risultati e buona selettivita' e' possibile spendere molto meno dell'adengo

Link to post
Share on other sites
Ma facendolo localizzato poi è matematicamente certo che si dovrà intervenire in post... oppure basta la successiva sarchiatura ad eliminare le malerbe nella interfila?

 

Io ho l'impianto diserbante montato sulla seminatrice da mais e su quella da soia.

 

Pero NON faccio diserbo localizzato: gli ugelli a ventaglio (turbo ttejet) sono collocati ad una altezza tale da garantire la doppia sovrapposizione e pertanto una distribuzione su tutto il terreno.

 

Il vero ed unico handicap consiste nel fatto che se tira vento non si può seminare e diserbare, mentre si potrebbe seminare.

 

Se vieni qui in Canavese quasi tutti hanno le seminatrici con l'applicazione diserbo, paradossalmente è utile da noi che abbiamo campi piccoli e terreni sciolti. Se piove molto subito dopo la semina e non si è ancora diserbato è difficile poi entrare a fare il pre-emergenza senza fare disastri, soprattutto in campi a volte larghi meno di 20 metri!

 

Per quanto riguarda l'efficacia molto dipende dal meteo, diciamo che un trattamento con 100 litri/ettaro fatto in pieno giorno (mentre si semina) sarà un po meno efficace di un trattamento a 250 litri/ettaro fatto al mattino presto o alla sera tardi.

 

però i vantaggi secondo me sono superiori agli svantaggi.

 

Ed il Post emergenza, almeno su mais, non si fa poi così spesso come dici!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...