Jump to content

Recommended Posts

Io possiedo una pulitrice manuale..quelle con il ventilatore a manovella e setacci... Se ci voglio mettere un motore elettrico devo montarne uno a bassi giri no? Indicativamente quanti ne dovrebbe fare? Poi ci vorrebbe la possibilità di variarli in base hai semi. Io pulisco un po di cereali e la medica.

I crivelli o setacci si trovano in commercio?

Grazie

Link to post
Share on other sites
  • Replies 83
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Io mi trovo molto meglio con i vagli rotanti di 2 vecchi svecciatoi che ho demolito.  In oridine:    Rimorchio da 150 q.li  1° rotore :  elimina tutto ciò più piccolo di 2,5 mm, polvere semi

I vagli tondi, quelli in alto , hanno entrambi asole 25 x 2,5 mm.    Ho riciclato il vecchio conico e quello più piccolo trovato come scarto.  ( sennò costano più di 200 € ognuno). La coppia in b

Io ho fatto diverse esperienze (fai da te). Anche io preferisco il pulitore aerodinamico, e ne utilizzo uno che ho realizzato. Già da solo fa un bel lavoro. Per migliorarlo, in caso di prodotto mo

Posted Images

Io possiedo una pulitrice manuale..quelle con il ventilatore a manovella e setacci... Se ci voglio mettere un motore elettrico devo montarne uno a bassi giri no? Indicativamente quanti ne dovrebbe fare? Poi ci vorrebbe la possibilità di variarli in base hai semi. Io pulisco un po di cereali e la medica.

I crivelli o setacci si trovano in commercio?

Grazie

Ti serve un motore elettrico con inverter, e le pulegge di traino. Non va attaccato direttamente al posto della manopola.

 

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Io possiedo una pulitrice manuale..quelle con il ventilatore a manovella e setacci... Se ci voglio mettere un motore elettrico devo montarne uno a bassi giri no? Indicativamente quanti ne dovrebbe fare? Poi ci vorrebbe la possibilità di variarli in base hai semi. Io pulisco un po di cereali e la medica.

I crivelli o setacci si trovano in commercio?

Grazie

C'è da vedere la velocità e la forza che occorre. Se viene azionato a mano si tratterà di pochi giri al minuto. Potrebbe andare bene il motore di un tergi cristallo delle auto, o un motore per alzare le serrande, non conoscendo la pulitrice è difficile dare suggerimenti.

 

 

Per i setacci esistono le lamiere forate, devi contattare un po di artigiani che lavorano il ferro. Altrimenti devi vedere se online trovi qualcosa che fa al caso tuo, tipo http://shop.oibsrl.it/5-Lamiere-Forate

Link to post
Share on other sites

Nello svecciatoio che ho io ci ho messo un motore da 0,500 kw con riduttore fisso, quindi sul tuo la potenza è sicuramente sufficiente di questa potenza. Per verificare però il numero di giri , devi contarne esattamente quanti ne servono in un MINUTO girando la manovella a mano, per ottenere un prodotto pulito.

Probabilmente per semi diversi anche i giri saranno diversi quindi serve un variatore di velocità oppure non so se è sufficiente chiudere l'aspirazione dell'aria con delle lamiere.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Non serve un mese per sistemarlo, basta una mattina. Togli la manovella e ci metti in pignone forato e una spina. Fissi motore con riduttore e un altro pignone, da qualche parte e lu unisci con una catena.

Link to post
Share on other sites

Valerio a me serve una mattina solo x riprenderlo fuori....poi oltre a montare motore e pignoni vuole risistemo e anche una bella verniciata con annesso antitarlo non sarebbe male.

Ora ho altre cose da sistemare a cui dare precedenza

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Ho comprato questo vecchio pulitore (ho trovato solo questo a basso prezzo nella zona) e volevo qualche consiglio sul funzionamento e la misura dei crivelli.

Ho applicato un motore elettrico con riduttore ed inverter, ho provato con delle reti di recupero ma servono delle lamiere per far scivolare meglio il prodotto, ovviamente serve per piccolissime quantità di recupero dai processi di essicazione stoccaggio ecc.

Non ne ho mai visti fatti in questo modo con quella uscita laterale e il cassetto sul canale si scarico, qualcuno sa a cosa serve? io credo che serva per impurita come terra o sassi ma non capisco il perchè di uno scivolo e di un cassetto.

Ho provato a cercare in rete ma non ho trovato molto sulla dimensione che devono avere i crivelli allora ho provato a misurare le sementi che dovrei pulire ( mais, soia, frumento e lo scarto dell'essicatoio del mais che sarabbe praticamente la grana rotta con dentro la pula) e sono arrivato alle seguenti misure:

- per mais

griglia superiore foro tondo 15mm

griglia inferiore foro tondo 10mm

griglia scivolo foro tondo 3mm

- per soia

griglia superiore foro tondo 10mm

griglia inferiore foro tondo 6mm

griglia scivolo foro tondo 3mm

- per frumento

griglia superiore foro tondo 10mm

griglia inferiore foro tondo 6mm

griglia scivolo foro tondo 3mm

- per scarto mais ( va solo tolta la pula perchè viene aggiunto alla farina per i polli)

griglia superiore foro tondo 15mm

griglia inferiore foro tondo 10mm

griglia scivolo lamiera o tenere il 3mm

Cosa ne dite? prima di acquistare le lamiere forate che sono anche abbastanza costose vorrei un vostro consiglio se possibile.

Ringrazio in anticipo

https://ibb.co/eL5jjy

https://ibb.co/hXpMWd

https://ibb.co/bF8yBd

https://ibb.co/enWUHJ

https://ibb.co/iiUMWd

Link to post
Share on other sites
Ho comprato questo vecchio pulitore ......

Chissà dove l'anno costruito.

Somiglia alla macchina ungherese Link

Io per il grano ho fatto un pulitore cilindrico di piccole capacità,

I passaggi sono due, prima le parti piccole con fori da 4 mm,

poi il grano da utilizzare con fori da 6 mm.

Prossimamente provero un prototipo con piani rettangolari,

e una ventola montata su un motore di lavatrice.

Link to post
Share on other sites

Qui in zona se ne vedevano parecchi tanti anni fa erano simili ma non avevano quell’uscita laterale e sopratutto il cassetto. Funzionano meglio quelli cilindrici ma a me serviva con la ventola per togliere la pula del mais che si elimina solo col la ventilazione. Comunque grazie per la dritta delle reti per il grano.

Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

 In questi giorni ho "sacrificato " ben 2 svecciatoi Ballarini di circa 1 secolo fa per fare un nuovo selezionatore per il grano.

Quando ho comprato il primo ci ho messo subito il motore elettrico ma la produzione giornaliera era di circa 15 quintali ed abbastanza fatica a svuotale tutti i vassoi di grano.

L'anno scorso ho fatto una grossa modifica ( VIDEO ) , mettendo un vaglio rotativo con asole 20 x 2,5 mm ad inizio selezione in modo da eliminare subito i semi spezzati, piccoli e striminziti.

Mentre prima avveniva solo alla fine.  Ho poi eliminato il passaggio nella griglia vibrante per togliere la veccia, che a me non serve perchè non ce l'ho e comunque c'è il diserbo.

Al momento sono al 90 % della costruzione ma il funzionamento è garantito visto l'esperienza. Mi manca solamente da motorizzare i 2 rotori sotto, fare i 3 convogliatori del seme e montare una lamiera zincata per lo scivolo laterale degli scarti superiori.

Poi dal rimorchio con una coclea carico dall'alto e con un'altra in uscita faccio i sacconi.

Da quando uso solo il mio grano , quello bello,  non ho più avuto grano ammalato che mi succedeva spesso col grano acquistato.  Sono 4 anni che non faccio la concia ma sempre aratura , rotazioni e al massimo 1 anno di ristoppio.

IMG_20200309_150646.jpg

IMG_20200309_150659.jpg

IMG_20200329_155107.jpg

IMG_20200329_155101 bis.jpg

Link to post
Share on other sites

Io ho questo da vendere perché mi serve spazio Per un altra cosa, ha la ventola assiale e il piedistallo che in foto non si vede, fa tranquillamente 60 quintali ora e va davvero bene, qua era appena arrivato, adesso ha un quadro a norma che stacca la ventola e la parte vagliante separatamente, in più comanda anche la coclea se là si vuole usare
633cb9c786899ed518b52fc704afd4d3.jpg


Inviato dal mio iPad

Link to post
Share on other sites
  • 9 months later...

Buonasera ho un vecchio svecciatoio al quale manca il crivello conico esterno al cilindro principale alveolato, o trovato una ditta che forse potrebbe ricostruirlo, ma la distanza e la difficoltà di dare misure precise rende la cosa difficile da farsi, non è che sapete dirmi il tipo di rete che si deve utilizzare e la misura dei fori del crivello? Guardando la foto sotto a me manca la rete conica che sul lato sinistro dello svecciatoio, quella che abbraccia il cilindro principale come dicevo sopra.

Quello della foto non è il mio ma ho preso l'immagine dalla rete e l'ho messa solo per far capire quel'è il pezzo che manca a me.

Grazie.

modello svecciatorio.jpg

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, MCT ha scritto:

Buonasera ho un vecchio svecciatoio al quale manca il crivello conico esterno al cilindro principale alveolato, o trovato una ditta che forse potrebbe ricostruirlo, ma la distanza e la difficoltà di dare misure precise rende la cosa difficile da farsi, non è che sapete dirmi il tipo di rete che si deve utilizzare e la misura dei fori del crivello? Guardando la foto sotto a me manca la rete conica che sul lato sinistro dello svecciatoio, quella che abbraccia il cilindro principale come dicevo sopra.

Quello della foto non è il mio ma ho preso l'immagine dalla rete e l'ho messa solo per far capire quel'è il pezzo che manca a me.

Grazie.

modello svecciatorio.jpg

passa a vedere il mio in officina se ti puo essere utile 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
1 ora fa, DjRudy ha scritto:

Preferisco questa tipologia a quelli con i vagli.

Io mi trovo molto meglio con i vagli rotanti di 2 vecchi svecciatoi che ho demolito.  In oridine:   

Rimorchio da 150 q.li 

1° rotore :  elimina tutto ciò più piccolo di 2,5 mm, polvere semi erba, spaccato piccolo

2° coppia : toglie la paglia

2° coppia: toglie tutto lo spaccato o piccolo superiore a 2,5 mm

Infine coclea per riempire sacconi,   resa circa 10 quintali / ora

 

Edited by valeriol25
  • Like 3
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, cri86 ha scritto:

Geniale, complimenti per la realizzazione.

Quindi, ricapitolando prima hai un vaglio minore di 2.5 mm,poi uno a 10mm per la paglia e l'ultimo?

I vagli tondi, quelli in alto , hanno entrambi asole 25 x 2,5 mm.    Ho riciclato il vecchio conico e quello più piccolo trovato come scarto.  ( sennò costano più di 200 € ognuno).

La coppia in basso a destra fa la paglia, avena e sono cilindri alveolati con cavità larghe che ci sta il grano quindi ciò che è più grande esce.

L'ultima coppia ha sempre alveoli più piccoli del grano buono , quindi fa il contrario, che scarta il piccolo. 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Valerio nulla da dire sulla tua realizzazione, ottimo lavoro, io comunque parlavo di pulitori con i vagli contrapposti non rotanti, rispetto ai contrapposti preferisco pulitori aerodinamici soprattutto se uno deve fare tanti prodotti diversi.

Link to post
Share on other sites

Io ho fatto diverse esperienze (fai da te).
Anche io preferisco il pulitore aerodinamico, e ne utilizzo uno che ho realizzato.
Già da solo fa un bel lavoro. Per migliorarlo, in caso di prodotto molto molto sporco, prima di pulirlo con l’aerodinamico si potrebbero togliere le parti piccole e quelle grosse con un vaglio cilindrico (ne ho fatto uno piccolo), dopo di che con l’aerodinamico si ha una migliore divisione. La parte iniziale (circa 40 cm) è la più pulita, a seguire ho una fetta di 20 cm che raccoglie grano che si potrebbe recuperare con una ulteriore pulitura, o si può utilizzare per gli animali, poi ho circa 40 cm di grano spezzato e qualche infestante. Infine lo scarto leggero, polveri, semi leggeri tipo la Centaurea, molto infestante.
 Il vaglio cilindrico è da preferire a quelli piani perchè si autopulisce, ma per fare certi quantitativi ci vogliono cilindri molto grandi.
 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...
On 9/1/2016 at 12:14 AM, DjRudy said:

In questi giorni in azienda abbiamo la SEMCO che ci pulisce e ci tratta i semi, abbiamo fatto sia grano duro che orzo (entrambi trattati Systiva), e farro solo pulito per seminarli in bio.

 

Il cantiere funziona molto bene con una produttività su grano di circa 40 q.li/ora.

 

Abbiamo messo il nostro SilverCar a scaricare con la bocchetta posteriore, poi la macchina vaglia, pulisce e tratta e scarica direttamente nei sacconi, mentre un'altra coclea estrae lo scarto che noi abbiamo messo in un altro rimorchio.

 

Per chi fosse interessato: http://www.semcodivision.it/

 

Loro hanno 5 macchine come queste e girano tutta Italia.

 

La macchina per funzionare ha bisogno di 380 v (6kw) e 220 v, nel caso non abbiate tale corrente, non c'è problema sono provvisti di generatore da azionare con il trattore, poi serve un po' di acqua da aggiungere alla botte della macchina per diluire il trattamento conciante per il resto non c'è bisogno di altro se non un caricatore per movimentare i balloni e il rimorchio con bocchetta posteriore per scaricare il seme nella macchina.

 

Azienda molto professionale, lavoro fatto a regola d'arte, nulla da dire.

 

Qui nel video stavamo pulendo ceci per consegnarli a una ditta che li imbusta per alimentazione.

 

 

 

Quest'anno parte del grano e dell'orzo abbiamo deciso di farlo così, per risparmiare un po' ma comunque avere un trattamento al top come qualità.

ciao @DjRudy ma che risultati hai poi avuto con queste sementi? del tutto paragonabili al seme comprato da una ditta sementiera (Esempio: CGS)? 

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...