Jump to content

Recommended Posts

Era un problema software che avevano le prime tempo, ora risolto.

 

E' chiaro comunque che se vai a 15 kmh e poi in 3 metri rallenti a 5 kmh non dai tempo al sistema gps-motorini elettrici di adeguarsi e quindi non hai distribuzione uniforme del seme. Basta rallentare e accellerare in ripartenza con cognizione e questi problemi non ci sono.

 

Sfatiamo ste dicerie INUTILI.

Ergo o hai non tanto tot ettari ma certe estensioni, nel senso che si devi avere un certo numero di ettari che ti aiutano a pagare seminatrice ma questi devono essere distribuiti su grossi appezzamenti oppure giustamente compri dell'altro

Link to post
Share on other sites
  • Replies 5.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

seminatrice da 12 metri su campi da 40...   quando rimangono 2-3 metri pesta gli altri 9 metri.... quando si vuole usare per forza seminatrici fatte per la Russia in campetti Itali

si si,magari danno 3 colpi di estirpatore da 2 mt col 640 davanti,2 di rotante da 2,20 mt col 780 e seminano con la seminatrice del 1960 col 450 con sopra 2 sacchi di urea x zavorrarla, e ogni 10 mt v

A breve arriverà questa, va in pensione la vecchia PNU, dopo 30 anni di servizio. E vedremo se questa sarà all’altezza della precedente.

Posted Images

Ergo o hai non tanto tot ettari ma certe estensioni, nel senso che si devi avere un certo numero di ettari che ti aiutano a pagare seminatrice ma questi devono essere distribuiti su grossi appezzamenti oppure giustamente compri dell'altro

 

Con la f posso condividere ma Con la v puoi seminare tranquillamente anche pezzi sotto l'ettaro magari triangolari in un baleno,anzi con lo staccafile col satellitare incroci meno che con una 6 file tradizionale.chiaramente il vantaggio aumenta con l'aumentare della lunghezza e dell'estensione ,infatti in pezzi adeguati seminiamo 50 ha al giorno senza troppi problemi.sicuramente macchine del genere devono seminare almeno 1000 ha a stagione altrimenti nn hanno senso(8 file)

Edited by Alessandro82
Link to post
Share on other sites
Non è questione di testardaggine ma questione di costi..da noi 3 tempo fanno lo stesso lavoro che facevano 5 gaspardo ..2 trattori in meno e 2 operatori che fanno altri lavori..le gaspardo quando seminavi sui sassi dovevi andare a passo d'uomo altrimenti perdevo pezzi x il campo,con le tempo puoi tenere una velocità discreta senza problemi,su terreno ben preparato puoi viaggiare a 12/14 km h con una qualità di semina ottima,su terreni duri e mal preparato ti pianta il seme lo stesso...in un'annata come questa dove ci siamo trovati a fine marzo con i terreni ancora da arare la tempo ha fatto la differenza..poi ognuno è libero di credere quello che vuole

 

Ma tu la tiri con il 313 o con il 211?

Perchè prima si parlava di usare un 516, ma da noi con il 516 attaccano le monosem 8 file portate e addirittura le 12 file da soia/colza senza concime. Per una 8 file portata dovrebbe bastare un 100 cv, altrimenti cessa lo scopo stesso della macchina trainata. Lo stesso trattore che porta una sei file dovrebbe poter tirare una 8 file.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites
Con tempo usano 516, usare 516 con monosem mi sembra una follia

 

Quello che dicevo io aveva un 415, e il concime era nei cassoni dietro (e non davanti come questo)

 

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites
59 ettari al giorno gran risultato

 

:cheazz:.....8 file 59 ettari al giorno....de quante ore è sto giorno?.....:cheazz:......con la Solà da grano 6mt con il Challenger in pianura con una media di 10km/h se ne fanno 40 al giorno se tutto và liscio e ti dai da fare e non " e non si chiama semina di precisione"....:cheazz:.....ma l'operatore che sta sopra è umano oppure lo chiudete in cabina e lo alimentate con sondino e catetere??

Edited by SAN64
Link to post
Share on other sites
Media di 12km/h sulle 8 ore

Mi sembra alta per un cantiere che dovrebbe lavorare a 15km/h

A meno che la superficie sia veramente estesa (e in particolare lunga)

Mi sa che le 8 ore teoriche diventino 14 15 reali...e vedendo che con la mia Sfoggia a falcioni 6x45 faccio 15 ettari, credo che con la Väderstad i 50 si possaano anche raggiungere.
Link to post
Share on other sites

Il discorso giorno è soggettivo e opinionabile..qualcuno si alza alle 4 è va a dormire alle 20 e qualcuno si alza alle 9 è va a dormire alle 23, ma se sempre di giorno si tratta.cmq su quella quota si arriva con doppio turno da 8 ore

Link to post
Share on other sites

La semina di precisione richiede grossi tempi persi durante il carico della seme, del concime e del micro. Tra un sistema di carico ed un altro possono esserci grandi differenze. Chi non concima risparmia gia un bel po di tempo. Chi diserba mentre semina (come si fa da me) ne perde ancora i più, di tempo.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites
La semina di precisione richiede grossi tempi persi durante il carico della seme, del concime e del micro. Tra un sistema di carico ed un altro possono esserci grandi differenze. Chi non concima risparmia gia un bel po di tempo. Chi diserba mentre semina (come si fa da me) ne perde ancora i più, di tempo.
Esatto. Molto dipende da dimensioni appezzamenti e cosa si mette oltre a seme. Se vai di solo seme, o seme più micro, ne fai di strada.

 

Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites
Dopo anni di prove con concime e diserbosulla seminatrice posso dire che il localizzare le due cose fa perdere un sacco di tempo e una logistica più complicata che comporta minore produttività ma una efficacia maggiore

 

Spandere il concime a 18 metri con i sacconi e magari il gps è veloce e divertente, ma vedere il mais inchiodato dai ritorni di freddo lo è molto meno. Nella soia seminata a maggio la concimazione localizzata non ha molta importanza. Nel mais seminato a marzo serve molto da noi.

Link to post
Share on other sites

Io anche se ho poco seminativo (mi semina il terzista) ho visto un bel risultato con concime liquido nel solco di semina (80 kg/ha circa)..concimazione di fondo a spaglio prima dell'ultima erpicata e poi alla semina solo force nei micro e il liquido in solco, poi diserbo subito dopo con la.mia mini botte portata..scorso anno anche con il ritorno di freddo il mais era sempre bello e in un appezzamento dove per alcuni viaggi si era bloccato il liquido la differenza era evidente (6-7 foglie del concimato contro le 4-5 del non concimato) non avrei mai pensato tanta differenza

Link to post
Share on other sites
Io anche se ho poco seminativo (mi semina il terzista) ho visto un bel risultato con concime liquido nel solco di semina (80 kg/ha circa)..concimazione di fondo a spaglio prima dell'ultima erpicata e poi alla semina solo force nei micro e il liquido in solco, poi diserbo subito dopo con la.mia mini botte portata..scorso anno anche con il ritorno di freddo il mais era sempre bello e in un appezzamento dove per alcuni viaggi si era bloccato il liquido la differenza era evidente (6-7 foglie del concimato contro le 4-5 del non concimato) non avrei mai pensato tanta differenza

 

Il costo della semina applicato dai terzisti equivale a 4 o 5 quintali di mais ad ettaro. Questo dato dovrebbe far riflettere. L'agronomia dovrebbe prevalere sul tempo impiegato a seminare, perdere 5 quintali/ettaro di produzione è un attimo.

 

Certamente seminare a 14 Km/h con la stessa qualità delle seminatrici normali non è da tutti!

 

Nessuno ha provato il nuovo elemento di semina Gaspardo per le alte velocità?

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites
Trainate gran macchine su terreno asciutto. Sull'umido portata imbattibile (e capita spesso di seminare il mais a fine marzo su terreno umido come questa primavera).

 

Bo non capisco! Avete detto allo sfinimento che con le trainate in appezzamenti grandi è molto meglio in quanto con un 100 cv tiri una 8 file pestando meno!

Link to post
Share on other sites
Bo non capisco! Avete detto allo sfinimento che con le trainate in appezzamenti grandi è molto meglio in quanto con un 100 cv tiri una 8 file pestando meno!

Io mai detto una roba del genere...ha i suoi pro e contro...

Qua un terzista aveva provato il Fendt 210 e ha fatto due giri e l'ha staccato subito. Messo sotto al 312 serie prima dell'S4, già lì siamo al limite. Un altro usava il Farmall U 115, anche quello ci serve tutto (quest'anno attacca il Maxxum 145). E mi diceva quello che le guida, che se non saltavi una macchinata (in modo da non fa manovra in testata), in testata facevi un macello. Entrambe trainate Monosem.

Devi correre con una trainata (ovviamente non a 20 km/h), altrimenti hai tolto lo scopo di comprarle. Se devi comprarla per andare a 7 km/h, meglio risparmiare qualche mila€ e comprare la portata...a mio parere.

Link to post
Share on other sites

Perché con la trainata devi correre e con la portata non puoi? Il fatto di poter correre o.meno dipende dall elemento di semina... Non certo dalla tipologia di seminatrice ( trainata o portata).

Io la trainata la vedo sempre più scomoda.

A meno che non si voglia il concime localizzato su 8 file e non si voglia ricorrere allo spandi anteriore.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...