Jump to content

Recommended Posts

La monosem non si discute per me.Poi altre di possono avvicinare ma la precisione soprattutto sulla fila è incredibile.Ovvio che è difficile che raggiungano livelli di quelle a falcioni con caduta bassa del seme come nodet e pigoli.

Valuta te ma ad oggi (ho una matermacc) io se dovessi comprare qualcosa andrei su monosem

Link to post
Share on other sites
  • Replies 5.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

seminatrice da 12 metri su campi da 40...   quando rimangono 2-3 metri pesta gli altri 9 metri.... quando si vuole usare per forza seminatrici fatte per la Russia in campetti Itali

si si,magari danno 3 colpi di estirpatore da 2 mt col 640 davanti,2 di rotante da 2,20 mt col 780 e seminano con la seminatrice del 1960 col 450 con sopra 2 sacchi di urea x zavorrarla, e ogni 10 mt v

A breve arriverà questa, va in pensione la vecchia PNU, dopo 30 anni di servizio. E vedremo se questa sarà all’altezza della precedente.

Posted Images

Dunque 2 spandiconcime piccoli, non quello grande da saccone.

 

Il micro l'hai messo?

 

I segnafile ovviamente idraulici, chiedi che i dischi tracciafile abbiano l'anello di appesantimento interno come quelli della 6 file, io i miei li ho modificati saldando 2 corone di acciaio.

 

Per quanto riguarda la ruota pro ho sentito pareri contrastanti, un amico l'ha montata e non l' ha mai usata, se tornasse indietro risparmierebbe i soldi, un altro la usa solo se è molto ma molto secco.

 

Io valuterei uno staccafile elettrico, io non ce l'ho e mi manca veramente. Sto pensando di montare quello pneumatico della MC Electronics, ma quello originale elettrico sarebbe altra cosa in quanto si aziona/dosaziona subito e non con 1 metro e mezzo di ritardo lasciando a terra i semi x le cornacchie.

Poi se con MP mi fai sapere la richiesta....

 

Sappi che tutti quelli che conosco ed hanno Monosem ne sono contenti, chi aveva Monosem ed ha comprato altro per via del prezzo, ora la rimpiange sopratutto per via della longevità dei componenti; le seminatrici a dischi hanno un mare di cuscinetti e boccole...

 

si sia micro che le due cassette del concime, eventualmente farò il sovralzo. Se dovessi mettere anche lo stacca file mi verrebbe a costare un capitale in più, anche se non so di preciso quanto, preferisco nel caso scendere e staccarla manualmente per adesso

Link to post
Share on other sites
Metti lo stacca file in cabina...specialmente se hai campi irregolari...fidati...

 

Inviato dal mio SM-J530F utilizzando Tapatalk

 

Secondo me non ha senso per una 4 file. Già ho rinunciato al controllo semina per l elemento m.

L'ultima cosa su cui sto pensando è che, visto e considerando che la tecnologia si aggiorna di continuo, in futuro sia facilmente aggiornabile

Link to post
Share on other sites

A circa 20km da casa mia un agricoltore ha invitato i suoi amici per un confronto tra seminatrici 6 file x 75cm. Hanno seminato tutti la stessa varietà di mais alla stessa distanza (16.5cm) nello stesso campo per una lunghezza di 400 metri. L agricoltore ha la sua trebbia 6 file x 75cm e ad ogni seminata pesano quello che trebbiano. Alla fine tra monosem, matermacc, gaspardo, sfoggia e ma / AG non c è stato vincitore.. erano tutti più o meno allineati a 120 qli per ettaro secchi.

Ergo, lui desume che la seminatrice migliore è quella che costa meno e dura di più

Link to post
Share on other sites
A circa 20km da casa mia un agricoltore ha invitato i suoi amici per un confronto tra seminatrici 6 file x 75cm. Hanno seminato tutti la stessa varietà di mais alla stessa distanza (16.5cm) nello stesso campo per una lunghezza di 400 metri. L agricoltore ha la sua trebbia 6 file x 75cm e ad ogni seminata pesano quello che trebbiano. Alla fine tra monosem, matermacc, gaspardo, sfoggia e ma / AG non c è stato vincitore.. erano tutti più o meno allineati a 120 qli per ettaro secchi.

Ergo, lui desume che la seminatrice migliore è quella che costa meno e dura di più

 

Si, vabbè, mi sembra come fare la prova dello spaccacatena x valutare i trattori.

 

Proviamo a seminare:

1) da un agricoltore che risparmia gasolio (terra mal preparata)

2) da un agricoltore che non sa spianare (buche e avvallamenti dappertutto)

3) In un campo in cui ci sia una zona con la sabbia da mare e magari le testate argillose e pestate da ripetute manovre

4) In un terreno con la terra troppo asciutta ed uno con la terra troppo bagnata

5) in campi pieni di pietre

6) In un campo in minima lavorazione pieno di residui.

 

E poi valutiamo l'omogeneità dell'emergenza.

 

 

Perchè per seminare un terreno ben preparato, privo di pietre, in tempra ed in un anno in cui non arriva la pioggia a far la crosta van bene tutte le seminatrici.

 

Poi potete dirmi che in certe situazioni meglio stare a casa.

Ma putroppo, parlando di mais, è meglio seminare presto in condizioni non ideali con una seminatrice che fa nascer tutto che stare a casa e seminare e aspettare a fine maggio il terreno perfetto.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites

Alberto ti quoto in pieno..

Il 99% dei terreni polesani destinati a colture primaverili ad oggi sono perfettamente preparati con erpici rotanti o vibro coltivatori.

Quindi non ha senso spendere (investire, pardon) cifre assurde in seminatrici pesanti da semi sodo.

Diverso per chi fa strip till o altre tecniche conservative.

Link to post
Share on other sites
Alberto ti quoto in pieno..

Il 99% dei terreni polesani destinati a colture primaverili ad oggi sono perfettamente preparati con erpici rotanti o vibro coltivatori.

Quindi non ha senso spendere (investire, pardon) cifre assurde in seminatrici pesanti da semi sodo.

Diverso per chi fa strip till o altre tecniche conservative.

 

Una quattro file dovrebbe richiedere un trattore da 80 cavalli al massimo per semine su terreno preparato, altrimenti ha poco senso.

 

Però una seminatrice da semi sodo permette di seminare un terreno più grossolano e dunque soffice, drenato e poco snervato, in quanto la seminatrice da semisodo prepara la piccola striscia di semina lasciando il terreno grezzo attorno. Difatti la combinazione di ruote di profondità, dischi di apertura solco e ruote di chiusura, il tutto caricato di peso dalle molle, permette una nascita più omogenea.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites

Di certo meno la pesti meglio è, quindi preparazione anticipata del letto di semina e semina sulla crosta è la condizione ideale per il mais soprattutto su terreni con oltre il 25-30 % di argilla.

Link to post
Share on other sites
Secondo voi un letto di semina non ideale quanti quintali di mais fa perdere? Resto convinto che il mais è generoso: se lo tratti bene lui ti ripaga sempre

 

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

 

La tua frase dice tutto e dice nulla.

 

Cosa si intende per letto di semina ideale?

 

Letto di semina troppo affinato? Non è l'ideale per il mais. Perdita di produzione in caso di piogge intense. I ristagni causano la nitrificazione e l'asfissia radicale.

 

Terreno seminato in tempera? Meglio seminare ad inizio aprile con terreno troppo umido oppure aspetto che piova e poi ne riparliamo tra un mese? (come successo quest' anno nelle nostre zone!) Perdita sicura di produzione.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites

Volevo dire riallacciadomi al messaggio di Catpower che la seminatrice non può nascondere errori delle lavorazioni precedenti. Personalmente preferisco non forzare la semina tanto poi è la stagione e la possibilità di irrigare che determinano la produzione. Una partenza sbagliata è un mezzo raccolto

 

Inviato dal mio WAS-LX1A utilizzando Tapatalk

Link to post
Share on other sites

Ok John 4055. Negli ambienti a sud del Veneto dove la piovosità nei mesi di giugno è pari al 25% di quella dell alto Veneto il mais si avvantaggia della semina anticipata, uno strumento gratuito a disposizione dei maiscoltori che dati alla mano aumenta produzione e reddito

Link to post
Share on other sites
A circa 20km da casa mia un agricoltore ha invitato i suoi amici per un confronto tra seminatrici 6 file x 75cm. Hanno seminato tutti la stessa varietà di mais alla stessa distanza (16.5cm) nello stesso campo per una lunghezza di 400 metri. L agricoltore ha la sua trebbia 6 file x 75cm e ad ogni seminata pesano quello che trebbiano. Alla fine tra monosem, matermacc, gaspardo, sfoggia e ma / AG non c è stato vincitore.. erano tutti più o meno allineati a 120 qli per ettaro secchi.

Ergo, lui desume che la seminatrice migliore è quella che costa meno e dura di più

 

non è una brutta teoria... specie se il risultato in pesa è lo stesso,

però quando vedi seminatrici che seminano due semi attaccati e poi dopo sembra una fallanza ti girano un po' le scatole e ti domandi se l'investimento è ottimale

Link to post
Share on other sites

Io da quando preparo il terreno entro dicembre dell'anno precedente, ho solo che avuto dei vantaggi in produzione. Poi abbinato alla semina anticipata, i vantaggi produttivi ci sono tutti.

Certo...la semina su crosta fatta con una seminatrice a dischi è la perfezione, ma anche con la mia Monosem PNU, non ho mai avuto problemi. Vediamo quest'anno con un po' di residui di soia come si comporta.

Link to post
Share on other sites

Defibrillatore serve nelle emergenze.

Non è che basta far visita al cuore sempre per buttarli....

Seminatricie è uguale.

Si può avere tutte le accortezze del mondo.

Ma anni difficili ci sono (almeno qui) e avere la seminatricie che lavora bene aiuta....

Seminatricie e botte diserbo servono buone.

Piuttosto vado al risparmio su aratro...

Ma non su semina.

Link to post
Share on other sites
non è una brutta teoria... specie se il risultato in pesa è lo stesso,

però quando vedi seminatrici che seminano due semi attaccati e poi dopo sembra una fallanza ti girano un po' le scatole e ti domandi se l'investimento è ottimale

 

A me sono girate le scatole quando, causa piogge e terra troppo affinata e pesta, avevo tutti i campi di mais nati male. E quando ti trovi in quelle situazioni ti fai qualche domanda. E fai i confronti con i vicini. Non li fai quando va tutto bene ed il mais nasce in 7 giorni. Sia che tu semini con la Pigoli, con la Monosem o con la Tempo.

Li fai quando il mais rimane sotto terra per 20 giorni perchè le previsioni davano caldo ma dopo la semina è arrivato inaspettato il freddo, e poi arriva la pioggia battente e a te nasce una pianta su 3 mentre al vicino nasce tutta.

Edited by Alberto64
Link to post
Share on other sites
A me sono girate le scatole quando, causa piogge e terra troppo affinata, avevo tutti i campi di mais nati male. E quando ti trovi in quelle situazioni ti fai qualche domanda. E fai i confronti con i vicini. Non li fai quando va tutto bene ed il mais nasce in 7 giorni.

Li fai quando il mais rimane sotto terra per 20 giorni perchè dopo la semina è arrivato inaspettato il freddo, e poi arriva la pioggia e a te nasce una pianta su 3 mentre al vicino nasce tutta.

 

questa è un altra questione dipendente più che dalla macchina dall'operatore che sceglie il momento e se vogliamo anche dal fattore

c....ulo

Link to post
Share on other sites
questa è un altra questione dipendente più che dalla macchina dall'operatore che sceglie il momento e se vogliamo anche dal fattore

c....ulo

 

No, è la buona seminatrice che è capace di garantire una corretta profondità di semina in ogni situazione, che è capace di far aderire la terra al seme e che è capace di lavorare correttamente su un terreno meno affinato e più poroso e resistente alla pioggia battente.

E' la buona seminatrice che ti permette di seminare su crosta come su sabbia.

Link to post
Share on other sites
No, è la buona seminatrice che è capace di garantire una corretta profondità di semina in ogni situazione, che è capace di far aderire la terra al seme e che è capace di lavorare correttamente su un terreno meno affinato e più poroso e resistente alla crosta.

E' la buona seminatrice che ti permette di seminare su crosta come su sabbia.

 

se il tempo nn aiuta e hai il terreno destrutturato e preparato male le emergenze rimangono comunque irregolari

Link to post
Share on other sites
Due semi vicini e uno lontano lo fanno un po' tutte le seminatrici a dischi.

Perché seme cade da alto.

E nella caduta può muoversi ritardare ecc.

Per sapere investimento giusto si misurano 11 grani.

 

Il condotto di caduta viene studiato nella forma per non ostacolare la caduta del seme se lavori alla velocità che ti consigliano loro. Difatti se vai più forte semina peggio, ma anche se vai troppo piano semina peggio.

Link to post
Share on other sites
A circa 20km da casa mia un agricoltore ha invitato i suoi amici per un confronto tra seminatrici 6 file x 75cm. Hanno seminato tutti la stessa varietà di mais alla stessa distanza (16.5cm) nello stesso campo per una lunghezza di 400 metri. L agricoltore ha la sua trebbia 6 file x 75cm e ad ogni seminata pesano quello che trebbiano. Alla fine tra monosem, matermacc, gaspardo, sfoggia e ma / AG non c è stato vincitore.. erano tutti più o meno allineati a 120 qli per ettaro secchi.

Ergo, lui desume che la seminatrice migliore è quella che costa meno e dura di più

 

???, sei un mito Cat, il discorso non fa una piega.

Ma c’è da dire che una determinata seminatrice può permetterti di seminare in alcune condizioni limite in cui altre seminatrici non riescono

Link to post
Share on other sites
Il condotto di caduta viene studiato nella forma per non ostacolare la caduta del seme se lavori alla velocità che ti consigliano loro. Difatti se vai più forte semina peggio, ma anche se vai troppo piano semina peggio.

 

Sarà.

Ma io questo difetto lo vedo.

Sia nelle mie monosem.

Gaspardo ecc.

La stessa tempo mi risulta che abbia pure lei qualche limite in questo senso.

Per il massimo della precisione serve elemento semina basso.

Li cade da 2 cm va li per forza.

Ma questa cosa la dicono subito i tecnici monosem.

Quando uno passa da un elemento basso a alto...

Link to post
Share on other sites

Per il discorso di Vincenzo....

Mi sembra giusto e sbagliato assieme....

Si fa attenzione a non pestare a mille altre cose.

Per poi dire seminatrice si produce uguale....

Seminatricie ovvio non fa il miracolo.

Ma magari salva qualche pianta in condizioni limite.

O se lavora bene si ha una nascita omogenea....

Nulla di più.

Se con il mais non si guadagna non è la seminatricie che copre tale limite....

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...