Jump to content
alfieri

trattori ford

Recommended Posts

Salve a tutti essendo purtroppo un fanatico di questo marchio e rammaricandomi molto che lo stesso non esista più volevo aprire una discussione sui trattori FORD per scambiare pareri o consigli utili sull'utilizzo degli stessi e sulle loro problematiche.:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Strano che nessuno abbia scritto nulla in materia Ford. In genere è un marchio che si è fatto ben volere.

 

Diciamo che partiamo dalle macchine marchiate Ford, e quindi seconda parte degli anni 60?

Per il Fordson direi eventualmente di utilizzare la discussione omonima aperta a suo tempo.

All'inizio i nomi commerciali utilizzati in era Fordson vennero impiegati anche per i trattori Ford, a completamento della sigla numerica;è il caso dei 2000dexta-3000super Dexta oppure dei 5000Major.

 

Dovrebbero risalire al 1965, comunque da tali modelli venne impiegata (oltre al nuovo marchio Ford) la nuova livrea bicolore bianco-blu, in loco del blu fordson con cerchi rosso-arancio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

i12724_15052008454.jpg

 

Questo è il mio ford tw 35, potrei avere qualche informazione sulle caratteristichee modello?

Edited by Filippo B
unito

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ne o 5 di ford! anno parecchi anni ma vanno meglio che alcune macchine nuove super moderne!

il ford 7810 lo uso ancora parecchio! è un 100CV molto generoso a traino è una bomba! il suo lavoro adesso è attaccato ai decespugliatori e trinciastocchi!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Questo è il mio ford tw 35, potrei avere qualche informazione sulle caratteristichee modello?

 

 

 

La gamma TW viene messa in produzione nel 1979, coi modelli Tw 10-20-30.

Il motore è il quadro già utilizzato sui precedenti Ford a 6 cilindri (8600-9600, 8700-9700). Aspirato il piu piccolo, turbocompressi gli altri due.

L'assale anteriore ha coppia conica decentrata.

TW 10 e TW 20 sostanzialmente molto simili in tutto, dimensioni comprese, il Tw30 invece meccanica rinforzata rispetto agli altri e passo piu lungo.

Queste macchine sono, praticamente, il primo progetto Ford pensato per la Doppia Trazione, anche se da quanto ricordo era comunque basata su assali zf.

 

Nel 82-83 il prodotto viene evoluto in Tw 15-25-35.

A parte un livello di potenza leggermente piu alto, le differenze rispetto alla precedente serie sono l'adeguamento del 25 alle dimensioni e meccanica del piu grande 35 (quindi il 15 rimane a "passo corto").

Anche il 15 viene dotato di motore turbo.

 

t12766_filigranato.jpg

 

Dovrebbero essere stati sostituiti anche gli assali anteriori, che rimangono differenziati tra il 15 e il 25-35.

 

 

Nel 1985 viene presentata una nuova evoluzione di prodotto, denominato "serie II" (stessa evoluzione presentata per i piu piccoli serie 10).

 

t12791_filigranato2Pagina1.jpg

 

Le differenze principali rispetto alle precedenti macchine sono la cabina "super Q" con insonorizzazione e confort migliorati, idraulica maggiorata, inserimento dt elettroidraulica, assale anteriore diverso per il 15 (a 4 satelliti anzichè 3).

 

t12794_filigranato2Pagina2.jpg

 

Una delle particolarità del Tw35 era l'intercooler, non raffreddato dalla classica ventola del radiatore bensì da un ventilatore a turbina azionato dai gas di scarico. Era locato presso le due "branchie" laterali del cofano, in prossimità della cabina.

 

Pare che gli ultimi Tw prodotti adottassero ponti anteriori Carraro, anche se onestamente di questo non ho grandi conferme.

 

_______

 

Nel finire degli anni 80 nasce la serie 30, sostanzialmente sulla stessa base dei Tw ma con vari congegni elettronici-elettroidraulici, compresa la trasmissione power shift che sarà la base per il futuro progetto g/70.

 

t12797_filigranato3jpg.jpg

 

_____________

 

 

Per quanto riguarda la mia zona, il 35 è stato un ottimo antagonista al 180-90, anzi in pratica era l'unico trattore gommato che arrivasse alla soglia dei 200cv che avesse un mercato nel nostro paese, "dominio" contrastato poi dall'arrivo dei 50 john deere.

Gradite implementazioni ed eventuali correzioni da parte di qualche Esperto Ford. :)

Edited by Filippo B

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio avviso il punto di forza del ford resta il sollevatore e in particolare lo sforzo controllato. Forse un pò difficile da capire ma perfetto da un'aderenza sul posteriore che solo ferguson e brown hanno. Per quanto riguarda il TW io l'ho usato molto era uno dei primi modelli nel 1980 ci attaccavamo dietro la combinata DRAG+PEGOLAMA da 3 mt quando si cominciava a parlare di lavorazione a due strati. L'unico problema che a differenza del 1880 FIAT non c'è la faceva ad alzare l'attrezzo abbiamo dovuto montare due pistoni supplementari. Ma sul tirare non aveva niente da fare il FIAT specie nell'aratura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
A mio avviso il punto di forza del ford resta il sollevatore e in particolare lo sforzo controllato. Forse un pò difficile da capire ma perfetto da un'aderenza sul posteriore che solo ferguson e brown hanno. Per quanto riguarda il TW io l'ho usato molto era uno dei primi modelli nel 1980 ci attaccavamo dietro la combinata DRAG+PEGOLAMA da 3 mt quando si cominciava a parlare di lavorazione a due strati. L'unico problema che a differenza del 1880 FIAT non c'è la faceva ad alzare l'attrezzo abbiamo dovuto montare due pistoni supplementari. Ma sul tirare non aveva niente da fare il FIAT specie nell'aratura.

puoi indicarmi il funzionamento del sollevatore e sforzo, nonchè la pdf e il pomellino col simbolo della lepre e tartaruga?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ultima volta che l'ho usato è stato una decina di anni addietro, comunque se non ricordo male dovresti avere due leve una grande e una piccola. Quella piccola è la regolazione dello sforzo controllato più la abbassi e più lo sforzo è sensibile.Per arare va al massimo mentre se si usa un ripuntatore va tenuto a metà circa con la leva grande tieni la profondità.La Pdf é solo a 1000 giri. Il pomellino non ricordo. Prova se riesci a farmi una foto dell'interno cabina che così mi riviene la memoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco due foto.

P.S. e possibile adttare il tetto completo del makII?t13586_fordtw35comandi2.jpgt13585_fordtw35comandi.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Giggione ma quello che hai postato è il tuo trattore perchè l'hai appena comperato o l'hai appena dato dentro per uno nuovo???

Share this post


Link to post
Share on other sites

il mio è simile, dato che non ho foto disponibili dei comandi, ho preso due foto dal sito agriaffaires. il mio e quello della foto sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si Il sollevatore è come ti dicevo le altre leve sono i distributori e quella rossa se non ricordo male è la presa di forza il pomello con la lepre e la tartaruga non mi sovviene, comunque bisogna chiedere a MERCURY che lui c'è l'ha sottomano perchè l'ha comperato da poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che io sappia, il pomello nero con il leprotto e la tartaruga dovrebbe essere la regolazione della velocità del sollevatore, scusatemi se eventualmente ricordo erratamente ma l'ultima volta che ho appoggiato le natice su un TW non avevo ancora il pelo sullo stomaco.. (non che adesso ce l'abbia :asd: )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei sostituire il tetto in resina del tw 35 con quello del makII, coi quattro fari di lavoro, sapete a chi posso rivolgermi per trovarlo, e se compatibile con altre serie ford?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sccusatemi per il ritardo!

allora il pomellino piccolo con la lepre e la tartaruga regola la velocità di intervento, di reazione, dello sforzo controllato, non è altro che una valvola di regolazione di flusso, tutto in basso per la portata max e quindi elevata velocità, più in alto si va, invece, si rallenta la velocità di intervento... tutto ciò in base ai lavori che si sta facendo.

Poi vi sono le 4 leve dei distributori, che assieme a quella del sollevatore sono facilmente identificabili.

Guardando la consolle stando seduti al posto di guida, le due leve dietro la leva del sollevatore, sono rispettivamente partendo dall'alto la leva dello sforzo controllato, con una sorta di graduazione a tacche... che a dire il vero è anche un po' dura da muovere, mentre l'altra è la leva di innesto della PTO idraulica che ricordo è solo a 1000 giri... almeno sul mio che è un mk 2 e che vedi nell'avatar.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La leva dello sforzo è dura perchè va regolata solo una volta e sta come si dice in tacca.

Share this post


Link to post
Share on other sites

come mai a differenza degli altri tw 35, come da tabelle sopra, il mio la misura dei pneumatici anteriori e 14.9r28?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti, non sono un gran esperto di FORD volevo chiedervi quanto può valere un Ford 3550 DT?

Non ne ho la più pallida idea

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, non sono un gran esperto di FORD volevo chiedervi quanto può valere un Ford 3550 DT?

Non ne ho la più pallida idea

 

 

Dino non conosco il 3550 (ma probabilmente è un limite mio... :) ), comunque sicuro di non parlare del 3055? Non che ti possa essere utile perchè direttamente non conosco neppure questo, ma è giusto per capire... O0

Share this post


Link to post
Share on other sites

Può essere, sinceramente i ford per me sono tabula rasa, ho parlato co uno al telefono e mi pare che abbia detto 3550, cmq mi sono accordato per andarlo a vedere, per questo volevo sapere in linea di massima quanto può valere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Neppure io sono particolarmente preparato in materia (tutt'altro), il valore come sai dipende da molte variabili.

Per me, va dai 7-800 euro fino ai 3500, conforme dallo stato, dalla presenza dei documenti, dalla salubrità del motore,etc etc.

Se vai a vederlo portati appresso la digitale :)

 

Spero che qualche Tractorumista conosca il modello direttamente e possa darti qualche indicazione utile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Ford 3550 dovrebbe essere non un trattore ma una terna ( assetto industriale ); non so se ve ne siano state versioni DT; la classica è a semplice trazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il 355o non l'ho mai visto e sentito il 3055 si. Si tratta di un 55 hp.che poi è diventato il 4100. Un 3 cilindri con il blocco posteriore del 4000 e il davanti del 3000. Il 3055 è fine anni 70 può valere sui 3500-5000 dipende da vari fattori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok grazie a tutti per le dritte, sono riuscito a sapere qualcosa in più il tizio parla di trattore e non di terna dice che è DT, è ripristinato a livello di carrozzeria e di impianto elettrico, non ha i documenti e lo da via perchè pare che vada l'acqua nell'olio.

Io vorrei andare a vedere di cosa si tratta premetto che non conosco la macchina, ma se c'è da mettere mani al motore visto i prezzi dei ricambi penso di offrirgli proprio il minimo indispensabile, e sicuramente lui non sarà d'accordo...(come al solito del resto ne avessi mai trovato uno disposto ad accettare quello che gli offrivo! :asd:)

Comunque un paio di foto gliele faccio, tanto è ad un tiro di schioppo da casa mia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...